martedì 10 settembre 2019

Il Papa ha autorizzato la celebrazione di Messe da parte di diaconi sposati?





"La Chiesa dei preti sta finendo". E la soluzione è l'abolizione del celibato.

Questo è l'annuncio di mons. Giovanni Nicolini, king maker e già vicario episcopale della diocesi di Bologna, in un filmato del 29 agosto scorso pubblicato dal Blog di Sabino Paciolla tratto dall'Associazione Rosa Bianca (vedere anche QUI), presumiamo da QUI.
C'è però un elemento nuovo nel video che non viene immediatamente evidenziato ma che ci pare - se fosse vero - gravissimo.
Addirittura il nostro Monsignore sostiene che, prima un vescovo dell'Amazzonia ("vai là e dì la Messa", minuto 4.00), e poi addirittura il S. Padre Francesco - informalmente ("per ora non possiamo scrivere niente, voi andate avanti", minuto 4.27) - avrebbero autorizzato la celebrazione della Messa, da parte di un diacono sposato,  in Amazzonia.
Attendiamo smentite da mons. Nicolini o  dalla Sala Stampa Vaticana, in quanto la cd. Messa sarebbe - a nostro parere - invalida e il "celebrante" passibile di scomunica.
Quattro minuti utili per capire cosa vogliono i modernisti oggi e quale sia il primo loro obiettivo.


Un piccolo aneddoto personale su mons. Nicolini: il sottoscritto sentì parecchi anni fa un suo intervento al Festival Letteratura di Mantova in cui disse tali e tante eresie che persino il correlatore, un famoso magistrato di sinistra del Pool Mani Pulite di Milano, gli disse "Monsignore, sui temi etici lei è molto più progressista di me".
QUI un post di Mil,  di qualche tempo fa, su Mons. Nicolini.
Luigi

9 commenti:

  1. Tanto per mettere i puntini sulle i.
    Codice di Diritto Canonico del 1983
    Can. 900 - §1. Ministro, in grado di celebrare nella persona di Cristo il sacramento dell'Eucaristia, è il solo sacerdote validamente ordinato.
    Can. 1378 - §2. Incorre nella pena latae sententiae dell'interdetto, o, se chierico, della sospensione: 1) chi non elevato all'ordine sacerdotale attenta l'azione liturgica del Sacrificio eucaristico; 2) [omissis perché non riguarda il caso]
    Giuseppe

    PS: comunque, ma ora non ho il tempo di cercarlo, sicuramente ci sarà un altro canone che punisce almeno la stessa pena chi spinge un altro ad un crimine (perché qui di crimini si tratta)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visti i tempi che corrono, quello che dice il Diritto Canonico conta quanto il due di briscola.
      E' stato dimenticato il Vangelo, figuriamoci quanto può valere il "Diritto Canonico".

      Elimina
    2. D'accordissimo, Fuoco, - anzi, come il due di bastoni quando comanda denari - era solo come nota a «...in quanto la cd. Messa sarebbe - a nostro parere - invalida e il "celebrante" passibile di scomunica...», altrimenti avrei semplicemente commentato che vogliono una chiesa a loro immagine e somiglianza, cioè a immagine e somiglianza del loro signore e padrone (sed portae inferi non praevalebunt)
      Ammetto però che non sono stato esplicito.
      Giuseppe

      Elimina
  2. Visto che il sacerdote è ridotto, dalla famigerata riforma liturgica Bugni-Montini, a semplice presidente ( !?!) dell'assemblea, che lo vede, in alcuni paesi, consacrare insieme ai laici presenti, tutto è lecito. Si va verso l'abolizione della Messa come memoria viva e attuale 'in persona Christi', come subdolamente prevedevano i sovversivi del CVII.

    RispondiElimina
  3. Io direi, più precisamente, "la chiesa dei modernisti sta finendo".

    RispondiElimina
  4. purtroppo non dobbiamo meravigliarci più di tanto, in Italia succede che in mancanza del sacerdote che celebra la messa il diacono fa una liturgia della parola e distribuisce la comunione.
    Qualche diacono più solerte praticamente esegue tutto il rito della messa tranne la consacrazione.La comunione viene distribuita con ostie prelevate da una parrocchia vicina.
    Così la gente crede di aver partecipato alla santa messa,invece ha assistito ad una buffonata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La gente non è così stupida come qualcuno vuole fare credere.

      Elimina
  5. IL vescovo dice al diacono "vai là a dire la messa". Ahahahah! L'imbecillità è ormai planetaria!!!!

    RispondiElimina
  6. Il problema è che c'è chi considera papa don Ciccio.
    Gaetano2

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.