venerdì 23 agosto 2019

"Perché il mondo è tanto arrabbiato contro di voi: la Madonna. C’è qualcosa che il mondo non tollera... non tollera la Madonna!"


Quanti voti possono portare effettivamente i gruppi dei cosiddetti  “bacchettoni” cattolici? 
E' ragionevolmente e politicamente fruttuoso cercare il consenso dell’elettorato dei “bacchettoni” cattolici? Secondo alcuni sarebbe una razza in via d’estinzione perchè  sopraffatta numericamente dalla nuova genia dei “senzadio” ingozzata dai poteri massmediatici ed economici di super vitamine e di allucinogeni.
Quanto ha giovato in termini utilitaristici puramente umani  al Presidente Gabriel Garcia Moreno  che ha
consacrato con ispirata determinazione nel 1873 l’Ecuador al Sacro Cuore di Gesù? 
Eppure anche allora  c’era chi diceva e chi scriveva che egli atti devozionali che quel coraggioso Presidente compiva pubblicamente erano studiati  solo per il proprio tornaconto. 
Ritorniamo alla domanda iniziale: quanti voti possono recare i pochi , rinsecchiti “bacchettoni” cattolici che sono derisi e ghettizzati soprattutto all’interno della medesima casa ecclesiale?
Oggi come oggi i partiti cercano i consensi delle fazioni “radical-chic”, quelle avanzate nel laicismo più profondo, quelle che non tollerano che in pubblico si possa parlare in alcun modo di Gesù Cristo o della Santissima Vergine Maria. 
Perfino in una cena fra degli  amici o dei colleghi  socialmente “avanzati” chi si azzarda a nominare sia pur per un attimo Dio o ( peggio ancora) la Madonna… sappiamo già come saranno le reazioni. 
I Consacrati, gli stessi che dissacrando le chiese,  assegnate loro in "custodia"  le utilizzano per scopi ideologicamente sacrileghi  calpestando così l'inviolabilità della Casa del Signore, esprimono il loro disgusto al pensiero che si possa interrogare "che un leader politico chieda per il suo Paese la protezione della Madre di Dio e che i cattolici votino quel leader politico, invece di votare quei partiti – come loro suggeriscono – composti da donne e uomini miscredenti, che hanno fatte strame negli ultimi decenni delle leggi di Dio." 
Eppure c'è ancora chi difende "fedelmente le radici cristiane del nostro continente dalle quali è cresciuta la cultura e il progresso della civiltà dei nostri tempi. Non si tagliano le radici dalle quali si è cresciuti." (San Giovanni Paolo II)
L'avversione al nome di Maria e al Santo Rosario che è una delle preghiere più care ai fedeli che la Chiesa ha sempre associato l'intervento del divino soccorso a difesa del  popolo santo di Dio ricorda che : "Io porrò inimicizia tra te e la donna, tra la tua stirpe e la sua stirpe"
Il Santo Padre al termine dell’udienza che il 10 giugno 2014  concesse ai frati Francescani dell’Immacolata,  da poco  commissariati,    disse: «… Vorrei dirvi ufficialmente una parola. Il vostro carisma è un carisma singolare. C’è lo spirito di san Massimiliano Kolbe, martire. C’è lo spirito di san Francesco: l’amore alla povertà, l’amore a Gesù Cristo spogliato, perché lui ha sposato la Chiesa povera e Cristo spogliato, non la povertà astratta. Ma c’è un’altra cosa che a me fa capire perché il mondo è tanto arrabbiato contro di voi: la Madonna. C’è qualcosa che il mondo non tollera. Questa è un’interpretazione mia, poi voi potreste dire: 'è una considerazione pietosa, vecchia e pietosa'. Ma io credo a questo. [Il mondo] non tollera la Madonna, non tollera e non tollera di più quella parola del vostro nome: Immacolata. È stata l’unica persona solamente umana nella quale lui sempre ha trovato la porta chiusa, dal primo momento. … Non tollera. Ma pensate anche il momento che voi vivete adesso come una persecuzione diabolica. Pensatela così. Questa non è un’idea di pietà per conformarvi. No, sono sicuro».
Più chiaro di così! "[Il mondo] non tollera la Madonna"  
Quindi "lo scontro in atto non è terreno. E’ di natura soprannaturale. 
E’ tra Dio e mammona. 
E’ tra Maria e il serpente. 
Il Cuore Immacolato di Maria, trionferà." 

Cuore Immacolato di Maria, prega per noi.
AC


Foto 1 : La Repubblica QUI. Roma 16 ottobre 2011: i famigerati black bloc seminarono il terrore per le vie della Capitale. Alcuni riuscirono ad entrare in una cappellina all'interno parrochia di San Marcellino e Pietro, in via Labicana e, dopo aver sottratto una statua della Madonna, l'hanno scaraventata a terra prendendola a calci e riducendola in frantumi. (Foto La Repubblica link sopra)

Foto 2: A Maalula,nella città simbolo per eccellenza della cristianità siriana, quando sono stati cacciati i tagliagole dell'ISIS è stata SUBITO rintronizzata sopra una roccia che sovrasta l'antico villaggio la statua della Madonna a presidio della popolazione rimasta. Questa foto QUI
Leggere anche MiL QUI