martedì 13 agosto 2019

"Hai votato Lega? Allora sei fuori della chiesa!" L'intolleranza estiva di alcuni preti.

Riviera Adriatica 11 agosto 2019.  
Tutto documentato, putroppo. 
Una fedele in vacanza con la famiglia trova refrigerio spirituale e fisico nella silenziosa preghiera in chiesa davanti al Santissimo Sacramento. 
Cosa c'è di più bello dopo l'adorazione eucaristica chiedere dei consigli spirituali al Sacerdote, l'alter Christus, onde migliorare la propria vita cristiana? 
Da sempre i bravi cattolici fanno così: ci facciamo docilmente guidare da un Consacrato che
stando quotidianamente a contatto con le "cose di Dio" è impregnato della "sapienza che viene dall'alto".
Non è così avvenuto però per la povera signora desiderosa di avere refrigerio e conforto spirituale dal Sacerdote. 
- Aspirazioni spirituali? No! 
- Suggerimenti di preghiera o di letture edificanti per se' e per i propri familiari?  No!!
- Preghiere di liberazione o d'intercessione per i parenti in difficoltà? No!!!
Il reverendo padre, pare fosse forestiero, infischiandosene delle aspirazioni spirituali della signora  le ha chiesto cosa avesse di recente votato sia alle "elezioni politiche" del 2018 sia a quelle "europee" del 2019. 
La turista, seppur stupita ma sempre sincera  con i sacerdoti, ha risposto di avere votato Lega. "Allora sei fuori della Chiesa" ha tuonato senza possibilità di replica il sacerdote "in quel modo, con quel voto ti sei messa contro il papa che come Gesù sta sempre dalla parte degli ultimi, degli scarti dalla società:  i migranti sono figli di Dio e vanno amati" 
Alla timida replica della mamma " ...io come cristiana cerco di aiutare coloro che sono veramente in difficoltà...  però non è vero che sono tutti figli di Dio: gli uomini e  le donne   per effetto della grazia sacramentale del Battesimo diventano figli di Dio"; il sacerdote interrompendola ha detto: "tu sei comunque fuori della chiesa e non devi citare il vangelo in questo modo:anche il demonio si serve della Sacra Scrittura. Noi saremo giudicati solo sull'amore." 
La mamma in cuor suo ha pensato: "ma questo prete sarà mica favorevole anche agli altri modernismi che stanno affliggendo la Chiesa cattolica?"  e se n'è uscita.
Conclusione: secondo questi  intolleranti e fondamentalisti chi pensa e insegna ai propri figli "cum ecclesia" sarebbe "fuori della Chiesa"? 
Il sacerdote-vacanziere potrebbe studiare un po' di più il Catechismo della Chiesa Cattolica... ( QUI )

A.D. MMXIX  

AC

9 commenti:

  1. Bisognerebbe insegnare al forestiero sacerdote-vacanziere l'undicesimo comandamento. L'imbecillità di certi (non pochi) ecclesiastici ha raggiunto livelli insopportabili. Votando Lega "ti sei messa contro il papa": l'imbecille non si è neanche accorto che così ha ammesso che il papa (il "papa"?) è uno dei capi del centro-sinistra. Povera Italia!!!

    RispondiElimina
  2. Vescovo di Pinerolo con la bandana e uno straccio colorato addosso; arcivescovo di Lucca che fa l’impegnato politico catto-comunista; chiese meravigliose deturpate da “opere d’arte” demenziali; papi che paventano il ritorno di Hitler; gesuiti (spadari) che si avvalgono di vignette squallide; preti da strapazzo che rompono le balle con le elezioni (per chi hai votato?) etc. etc. etc. etc. etc. etc. etc. etc. Che sbraco generale!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. A proposito dell’Intrumentum Laboris Amazzonico: “(L’Instrumentum) si propone di promuovere una vita consacrata alternativa e profetica, intercongregazionale, interistituzionale, con un senso di disponibilità a stare dove nessuno vuole stare e con chi nessuno vuole stare" Capito la genialità diabolica dell'Instrumentum? Immaginiamo che bella mistura verrà fuori tra il cattocomunismo ecclesiatico (contro la Lega e quindi marxista/leninista) è il delirio "intercongregazionale" (neologismo orrendo!!!!) ubriaco dell'orgia dei "nessuno".

    RispondiElimina
  4. La mamma è stata fin troppo educata con quel trombone.
    Una volta un frate in confessionale mi disse che bisognava votare Prodi; gli risposi pacatamente " non c'è pericolo!"

    RispondiElimina
  5. "Forse sta venendo il tempo in cui ci si deve alzare in piedi e muovere verso san Pietro, da ogni parte del mondo, per denunciare il novello ‘latrocinium ephesinum’" (Don Nicola Bux). E' davvero giunto il tempo di una reazione concreta e non soltanto a parole a questo corso ecclesiale ormai ultra vaticanosecondista?

    RispondiElimina
  6. Accecato dal fanatismo e dall'odio, un vero posseduto dal demonio, questo essere inqualificabile. Prenderlo a calci nel culo e sbatterlo fuori dalla chiesa sarebbe stato più che doveroso, obbligatorio per dei veri cattolici. Se non ci riprendiamo le chiese, costruite con tanti sacrifici dai nostri avi, veramente credenti, ed ora occupate da questi fanatici nemici di Cristo e adoratori di un massone camuffato da papa non saremo più liberi. Vogliono farci il lavaggio del cervello? Ebbene, facciamoglielo noi a loro, il lavaggio, a suon di catechismo e, se diventano aggressivi, difendiamoci. Sono nostri nemici giurati, servi del diavolo. Vanno sconfitti, a tutti i costi. Dio lo vuole, e noi siamo dalla Sua parte.

    RispondiElimina
  7. non metuens verbum14 agosto 2019 05:43

    Ignoranza abissale e criminosa. Costui dev'essere denunciato e sanzionato in sede penale (attentato alla democrazia), civile (danni alla persona), e soprattutto canonica (ingiusta violenza contro un fedele e distorcimento della coscienza cristiana; ci vorrebbe un valido avvocato che configuri esattamente le accuse e le inoltri formalmente. Oltre alle sanzioni canoniche, l'autorità ecclesiastica dovrebbe imporre a costui di rifrequentare e reimparare di sana pianta il corso di dottrina sociale della Chiesa (e qui mi viene da sorridere: chissà mai chi potrebbe farglielo, il corso).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Interessantissimo! Ne faremo tesoro!

      Elimina
  8. Ormai e' chiaro che I sacerdoti sono divisi tra loro. Ci sono quelli veri e quelli falsi. A noi il compito del discernimento per allontanarci da quelli falsi e dalle loro parrocchie.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.