martedì 30 luglio 2019

Omicidio del vicebrigadiere Cerciello Rega a Roma: la croce di Malta del carabiniere e la croce rovesciata del suo assassino.


L'assassino (per una dose di cocaina) ha la croce rovesciata sulla spalla e con un mortifero messaggio si professa "Re del Nulla"; il militare (accoltellato 11 volte per una dose di cocaina) aveva quella dell'Ordine di Malta e aiutava il prossimo. Si veda qui).


10 commenti:

  1. La blasfemia e la delinquenza si stanno imponendo da anni sulla devozione e la bontà. I diavoli e gli angeli esistono davvero e calcano questa terra.Occorre assistere al paradosso dei diavoli vincenti e degli angeli sconfitti. Segno che dopo tutto al popolo sta bene così? L'orrenda e nauseante ondata di impunità e di lerciume che sta sommergendo l'Italia è giunta ad un livello insopportabile. Ma coloro che in un modo o nell'altro la stanno favorendo dovranno renderne conto un secondo dopo la loro morte, quando non potranno più valersi dell'immondezzaio delle loro pazzoidi congetture mentali.

    RispondiElimina
  2. Per un tipetto del genere la pena di morte sarebbe un regalo. Ai lavori forzati a vita, tipo film Papillon.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bel commento cristiano complimenti!

      Elimina
    2. La pena di morte è contemplata dalla dottrina cristiana! legga i documenti, non il catechismo ateo bergogliano!

      Elimina
    3. I lavori forzati conferiscono anche troppa dignità, si guardi invece alle pene prefigurate dal Vangelo (molto più dure).

      Elimina
  3. Invece il tuo "commento cristiano" quale sarebbe? Illuminaci.

    RispondiElimina
  4. Tergesticulus.1 agosto 2019 17:03

    De tuo tibi: "Death is guaranteed, life is not". Sembra quasi invocare egli stesso il plotone d'esecuzione.

    RispondiElimina
  5. Tergesticulus.1 agosto 2019 17:04

    De tuo tibi: "Death is guaranteed, life is not". Invoca egli stesso il proprio plotone d'esecuzione.

    RispondiElimina
  6. È una anima infelice questa che odia il Signore perché non lo conosce. Io spero in una sua conversione e questa può venire solo da Dio stesso. Se non fosse perché Dio mi ha cercata è tutt' ora non mi lascia, anche permettendomi sofferenze, poiché spesso è stando ai piedi della croce che meglio riusciamo a guardare negli occhi nostro Signore, non so cosa ne sarebbe stata della mia vita. Questo ragazzo ancora nn conosce Gesù così come non lo l ho conosciuto io un tempo.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.