lunedì 25 febbraio 2019

Nuovo libro del card. Sarah sulla crisi spirituale, morale e politica


Leggendo certi discorsi al Summit sugli abusi in Vaticano dei giorni scorsi e le farneticazioni sentite, si capisce la necessità del card. Sarah di scrivere certe cose.

Aspettiamo una nuova prefazione di Benedetto XVI...
Luigi

Il Timone, 17-2-19
Con un post su Facebook il cardinale Robert Sarah, prefetto al Culto divino, annuncia l’uscita del suo prossimo libro Le soir approche et déjà le jour baisse (Si avvicina la sera e il giorno è ormai al termine).
Si tratta, annuncia il porporato, «dell’ultimo volume del trittico che volevo scrivere». Anche questo libro, che uscirà in Francia il prossimo 20 marzo, è stato scritto da Sarah con il giornalista francese Nicolas Diat, come i precedenti Dio o niente (2015) e La forza del silenzio (2016).
«Questo libro», spiega il cardinale, «sarà il più importante. Perché considero che la decadenza del nostro tempo abbia tutte le caratteristiche di un pericolo mortale».
Se il primo, Dio o niente (Ed. Cantagalli 2015) era una conversazione sulla fede, e il secondo un lungo colloquio sull’importanza del silenzio come
elemento fondamentale per l’ascolto del linguaggio divino, questo terzo volume «si concentrerà sulla profonda crisi spirituale, morale e politica del mondo contemporaneo».

Il titolo di questo lavoro si riferisce al brano del Vangelo di Luca in cui due discepoli incontrano Gesù sulla via di Emmaus. «Quando [i due] furono vicini al villaggio dove erano diretti, egli fece come se dovesse andare più lontano. Ma essi insistettero: “Resta con noi perché si fa sera e il giorno già volge al declino”. Egli entrò per rimanere con loro». (Lc 24, 28-29)

I due precedenti libri sono stati veri e propri bestseller dello spirito, pubblicati in diverse lingue. Benedetto XVI dopo aver letto il primo scrisse a Sarah dicendogli di aver «letto Dio o niente con grande profitto spirituale, gioia e gratitudine» e che «tutto ciò che Lei ha scritto riguardo la centralità di Dio, la celebrazione della liturgia e la vita morale dei cristiani è particolarmente rilevante e profondo. Le Sue coraggiose risposte ai problemi della teoria gender mettono in chiaro, in un mondo obnubilato, una fondamentale questione antropologica».

Il papa “emerito” ha scritto poi la prefazione al secondo libro, La forza del silenzio (Cantagalli, 2017): «Il cardinale Sarah è un maestro dello spirito che parla a partire dal profondo rimanere in silenzio insieme al Signore, a partire dalla profonda unità con lui, e così ha veramente qualcosa da dire a ognuno di noi».

Di questo terzo libro non è ancora nota la data di pubblicazione in lingua italiana. Comunque, se venisse rispettata la famosa regola del “non c’è due senza tre”, forse potremmo anche aspettarci un nuovo intervento di Benedetto XVI.

Nessun commento:

Posta un commento

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.