sabato 23 febbraio 2019

A.A.A cercasi Canonista per fondare una Congregazione "tradizionalista" a Roma

22 febbraio, A.D. 2019,
Cattedra di Pietro. 

Cari amici di MiL,

riceviamo e pubblichiamo l'appello che un nostro lettore ha ricevuto dal priore di un ordine monastico filotradizionalista, che per timore delle solite persecuzioni da parte dei soliti vescovi, chiede di rimanere anonimo.

Il loro grande desiderio è quello di fondare una Congregazione monastica a Roma, e a tale scopo cercano disperatamente un Canonista disposto ad aiutarli senza compenso, a causa della loro condizione e voto di povertà, essendo di stretta osservanza.

Ci rendiamo perfettamente conto che si tratta di un impresa a dir poco folle, se non impossibile, vista l'aria di "miserikordia" che tira... loro ne sono perfettamente coscienti, ma sostengono a buona ragione che per Dio nulla è impossibile; del resto altre realtà religiose, come ad esempio l'Ordine dei Salesiani, quando era solo un'idea nella testa di San Giovanni Bosco appariva come vaneggiamenti di un folle.

Spargete la voce e proviamo ad aiutare questi bravi monaci, che altro non desiderano che "...il permesso canonico di vivere e morire come fedeli monaci figli e figlie della Santa Madre Chiesa di Roma, vicino alla Cattedra e all'ombra di Pietro" (cit.).

Non è previsto un compenso, certamente, ma le preghiere di questi monaci saranno una grande ricompensa perchè attireranno le Grazie Divine sulle persone che vorranno aiutarli.

Potete scriverci alla mail redazione@messainlatino.it e vi metteremo in contatto. 

Roberto

5 commenti:

  1. Sentite come parlano, da veri cattolici, i vertici del Patriarcato Cattolico Bizantino, cioè + Elia, Patriarca del Patriarcato Cattolico Bizantino e + Metodio, OSBMr + Timoteo, OSBMr, Vescovi segretari del Patriarcato Cattolico Bizantino :
    https://gloria.tv/article/oSat31eYFewc4baMAQJsUqbSe
    Magari parlassero così Schneider, Burke, Brandmuller, Sarah.
    Se veramente la FSSPX decidesse di porsi sotto la “protezione” di Bergoglio, a noi che vogliamo rimanere cattolici ci converrebbe passare al patriarcato in questione

    RispondiElimina
  2. Ma come si fa a pensare ad un canonista quando a Roma si ragiona ed agisce non col codice ma con la ideologia. I buoni religiosi farebbero meglio a rivolgersi alla fraternita' san Pio x

    RispondiElimina
  3. ...non c'è nessuna necessità di permesso o riconoscimento canonico per vivere e morire da monaco.

    ... questo bisogno di permessi e riconoscimento da parte di quella Chiesa oltre Tevere è proprio un progetto già morto nell'uovo.

    ...vivete da monaci secondo le regole antiche e quello basta.

    ...non avete ancora capito che quella strana Chiesa non vuole più aver da fare con ogni forma di tradizione cattolica.

    Certo che l'avete capito ma vi servirà ancora la soppressione del vostro ordine monastico fra alcuni anni per esserne convinti.

    Pazienza !

    RispondiElimina
  4. Pensate piuttosto a vivere da CRISTIANI, fedeli al Papa e e pronti ad applicare il Vangelo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ore 21:06 - Brutta digestione e rosicata con esclamativo. LOL

      Elimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.