lunedì 31 dicembre 2018

Video del Requiem di Mozart (in Rito antico) celebrato a Bergamo.


Dagli amici del Comitato Summorum Pontificum di Bergamo, riceviamo e con piacere pubblichiamo il video integrale della Messa dei defunti in anniversario celebrata nella forma straordinaria del rito
romano con l’esecuzione del Requiem di Mozart celebrato a San Paolo d’Argon (Bg) chiesa della Conversione di San Paolo apostolo lo scorso sabato 24 novembre 2018.

8 commenti:

  1. I cantori lasciano un pò a desiderare...

    RispondiElimina
  2. Ottima iniziativa! Non vedo però perché scomodare una pagina simile mancando l'orchestra (fondamentale per l'esecuzione) e avendo a disposizione voci con precaria intonazione ed eccessivo vibrato.

    RispondiElimina
  3. Ma era una Messa in canto o un concerto con la Messa come contorno? Graduale e Tratto dato che Mozart non li ha musicati non si cantano?

    RispondiElimina
  4. Inaccettabile dal punto di vista musicale la proposizione di questa specie di Requiem di Mozart realizzato con una tastiera/giocattolo e con un coro ultra dilettante. Non occorre toccare le sacre pagine mozartiane per sentirsi e farsi "grandi"musicalmente. Ognuno al proprio posto: i cori dilettanti(che sono lodevolissimi) possono e debbono fare ben altre cose: il reperorio corale è vaststissimo!
    Lo stesso dicasi per i blog cattolici: questo video non andava pubblicato perchè non raggiunge i minimi livelli della decenza musicale.
    I chierici della SFSP non dovrebbero prestarsi a tali iniziative.

    RispondiElimina
  5. Vorrei far notare al commentatore precedente che quella riproposta nel video è una Santa Messa cantata a suffragio delle anime dei defunti, non un asfittico concertino. Il Requiem di Mozart è stato utilizzato per quello che è: una - splendida - composizione ad uso liturgico. Il coro è composto da dilettanti, certo: è un problema? Mi sembra anzi assai meritorio che una compagine parrocchiale di buon livello, ben diretta da un maestro tenace e preparato, abbia acconsentito generosamente a prestare il proprio tempo, il proprio impegno e la propria opera a maggior gloria di Dio. Quanto all'organo, si è trattato di una soluzione contingente e di emergenza, stante l'indisponibilità di vari registri dell'organo a canne di cui è dotata la chiesa. Il commento è ingiusto poiché applica criteri di giudizio del tutto inappropriati ed è anche gratuitamente offensivo nei riguardi degli organizzatori (Comitato Summorum Pontificum di Bergamo) e della FSP, che con grande spirito di abnegazione hanno reso possibile questa opera di vera pietà cristiana.
    F.R.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rispondo all'Anonimo delle 10:50 con due commenti qui postati 1) " Anonimo1 gennaio 2019 08:46

      Ottima iniziativa! Non vedo però perché scomodare una pagina simile mancando l'orchestra (fondamentale per l'esecuzione) e avendo a disposizione voci con precaria intonazione ed eccessivo vibrato. " 2) Anonimo5 gennaio 2019 19:18

      Il Requiem di Mozart morente è opera egregia ma, a parte la necessità di una esecuzione adeguata e non certo facile da essere affidata a dilettanti, non è liturgica e durante una Messa può essere distraente. In occasione della Messa dei defunti il gregoriano è insostituibile, ma si possono eseguire anche messe semplici polifoniche ' a cappella ma consone. Non diamo pane per denti e lingua ai nemici del canto liturgico. ". Gli ottimi e meritevoli cori dilettanti, l'ossatura della musica corale in Italia, possono fare ben altro a lode di Dio !

      Elimina
  6. È lecito fare un concerto in chiesa (avulso da una celebrazione)? Ed assistervi come spettatore?

    RispondiElimina
  7. Il Requiem di Mozart morente è opera egregia ma, a parte la necessità di una esecuzione adeguata e non certo facile da essere affidata a dilettanti, non è liturgica e durante una Messa può essere distraente. In occasione della Messa dei defunti il gregoriano è insostituibile, ma si possono eseguire anche messe semplici polifoniche ' a cappella ma consone. Non diamo pane per denti e lingua ai nemici del canto liturgico.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.