lunedì 12 novembre 2018

L'inutile persecuzione:la Madre Superiora e la maestra delle novizie delle Piccole Sorelle di Maria esiliate lontane dal loro convento rimasto vuoto.

Le quaranta Piccole Sorelle di Maria, Madre del Redentore, di Saint-Aignan-sur-Roe, Francia, hanno ricevuto le attenzioni di "sorella persecuzione" per il tramite del  Vescovo di Laval Mons.Thierry Marie Scherrer caparbiamente contrario che quelle Suore avessero, in tutta libertà, deciso nel  capitolo generale del 2012 di ritornare alle loro antiche consuetudini disciplinari e liturgiche. 
Per questo il Vescovo ha più volte imposto, senza ascoltare il consiglio di alcun esperto, decisioni anche di tipo "manageriale" pur non essendone pratico. Un disastro annunciato ! 
Di fronte alla coraggiosa resistenza delle suore alla completa distruzione della loro Comunità Mons.Thierry Marie Scherrer ha ordinato una visita canonica i cui risultati erano già decisi in anticipo.
La conclusione, tutta da piangere, ci viene descritta nell'articolo che pubblichiamo. 
Esprimiamo la nostra solidarietà alle coraggiose Suore pregando il Signore perchè per l'intercessione della Beata Vergine Maria e dei Santi protettori della Comunità imprima loro  la forza di rimanere fedeli alla loro vocazione  anche al di fuori delle mura claustrali  che "sorella persecuzione" aveva cercato di mutare in un crudele lager.
La Divina Provvidenza le aiuti e le sostenga in questo momento di sofferenza e di prova! 
AC  

Vaticano distrugge altra comunità: 90% delle suore se ne va 

34 delle 39 suore delle Piccole Sorelle di Maria hanno chiesto di essere dispensate dai loro voti. Fondate nel 1949, gestiscono quattro case di cura nella diocesi di Laval e Tolosa (Francia).
Le suore utilizzano il Novus Ordo in latino.
Nel 2012 sono tornate (anche) al "vetus ordo" .
La comunità ha subito due visite canoniche nel 2016 e nel 2018 ed è stata accusata di
"eccessivo settarismo".
Le suore hanno definito il rapporto emesso dopo la seconda visita "una caricatura" e un "pregiudizio".
La madre superiora e la maestra delle novizie sono state esiliate in monasteri distanti e sostituite con tre commissarie moderniste.
Tutti gli appelli canonici e le richieste di misericordia sono state ignorate.
Una commissaria, suor Geneviève Médeviellem, insegna nell'Istituto Cattolico di Parigi e afferma che la fornicazione è giustificabile.
Il 17 settembre, il cardinale Braz de Aviz, a capo della Congregazione per i Religiosi, ha ordinato alle suore di accettare il commissariamento "senza riserve" per non essere allontanate.
34 suore hanno annunciato il 7 novembre di aver deciso in coscienza di chiedere lo scioglimento dei loro voti. 
In passato, il Vaticano ha già distrutto le suore ad Auerbach (Germania), le suore contemplative di Saint John (Francia) e le Suore Francescane dell'Immacolata (Italia). 
Tutte erano benedette da molte vocazioni.
(Qualcuno si domanda perchè e soprattutto a chi giovano queste persecuzioni e queste distruzioni N.d.R.)

Fonte: Gloria TV QUI

Leggere anche il post del vaticanista Marco Tosatti QUI che spiega, tralaltro, che " Le Piccole Suore di Maria madre del Redentore curano anziani, collaborano nella pastorale delle parrocchie, aiutano i poveri e vivono una spiritualità considerata oggi in Vaticano troppo “classica”, cioè: amore di adorazione all’Eucarestia, preghiera fervente d’intercessione e filiale devozione a Maria."


Immagine: post di MiL "Prêtres sous la Terreur" il documentario sul martirio del clero durante la rivoluzione francese" QUI