martedì 2 ottobre 2018

Eucarestia: prima e dopo. Quale modalità ha funzionato di più?


Quale ha funzionato di più? La foto in alto o le chiese vuote di quella in basso?
L

22 commenti:

  1. Ringraziate il futuro "santo" Paolo VI....

    RispondiElimina
  2. A essere precisi la chiesa della foto sotto pare tutt'altro che vuota, si distinguono almeno 30 persone, mentre nella foto sopra si vedono soltanto il sacerdote e tre ministri. Si dirà: dipende dall'inquadratura. Vero, ma allora si scelgano fotografie diverse!

    RispondiElimina
  3. Oddio, a giudicare dalla foto la chiesa in basso non mi pare cosi vuota...circa la foto in alto vi piace vincere facile

    RispondiElimina
  4. Beh a giudicare le due foto non si comprende bene,comunque non è questione di funzionamento,la bontà della Messa non dipende dal "successo".In ogni caso nemmeno la Messa di Pio V "funziona"almeno dalle mie parti,si celebra,in varie chiese, ma la chiesa è vuota lo stesso,non è piena.

    RispondiElimina
  5. Però mettere quella foto non rende giustizia a tutti quei sacerdoti che Celebrano con il N.O. ma in modo degno, dando regalità all'Eucarestia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prendere in mano l'Eucarestia è ABOMINIO, ci sono mistiche recenti come Maria Summa che ha parlato di anime in Purgatorio per aver toccato sacrilegamente l'eucarestia con le mani e i Preti che hanno promosso questo stanno pagando le loro colpe.

      Elimina
    2. Hanno perfettamente ragione gli Anonimi lettori delle 15:54 e delle 16:34. Bravissimi! Siamo arrivati al punto che della Messa, e di Gesù, ad un numero crescente di persone non importa più nulla: hanno avuto la tentazione diabolica che si può vivere senza la chiesa e senza Cristo. La foto non rende giustizia ai tantissimi preti che celebrano ogni giorno con dignità e devozione.

      Elimina
    3. Nel buon senso ognuno può commentare e avere un opinione. In dubiis libertas
      L

      Elimina
    4. La riforma è stata ideata perché potesse aprirsi facilmente ai cosiddetti 'abusi'. Le Messe rock a Roma erano organizzate dal famigerato autore della riforma, interlocutore privilegiato di Paolo VI. Molti di quei sacerdoti ( ne conosco alcuni) che celebrano con devozione il NO ritornerebbero al VO dal quale cercano di non scostarsi, almeno nella forma, se non ne fossero impediti. Alcuni che usano per i loro incarichi il NO, quando possono, magari di nascosto o quasi, ritornano al VO.

      Elimina
    5. Non è un problema di "regalità" è un problema di "assemblea"....

      Elimina
  6. eh sì nella mia parrocchia una scena come quella della seconda sarebbe inammissibile pur celebrando il novus ordo anzi già immagino il mio parroco rincorrere la signorina in questione molto arrabbiato...per non parlare della pisside con maniglia che sembra una tazza

    RispondiElimina
  7. Vorrei invitare la redazione di MIL di non utilizzare foto del genere per dimostrare quello che è , dal punto di vista dottrinale e rituale, il misero NO. Infatti, le chiese dove si celebra il VO non sono certo affollate perché ostacolato fino alla proibizione dalla ' adeguata' e faziosa ( e ignorante !) gerarchia. Le Messe rock, dove donne con fare di attricette distribuiscono la 'comunione' sono senz'altro le più affollate ma ciò non significa che siano giuste.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo delle 17:58 non ha tutti i torti. Comunque adesso non sono più affollate neanche le messe N.O, anche il karaoke e roba simile sono venuti a noia. È questo quello che succede quando si tenta di essere alla moda pur non potendolo essere intrinsecamente, proprio in quanto cristiani (Gesù non era certo alla moda, tanto è vero che fu giustiziato dai suoi contemporanei...).

      Elimina
    2. Le Messe VO non sono state mai affollate, a causa della ben nota ostilità della maggioranza dei vescovi che relegano le rare celebrazioni a chiese marginali ed ad ore assurde. Lo sono, invece, solo quando vengono organizzate per particolari ( ma rari !)eventi in chiese monumentali. Niente moda, come si afferma per demonizzare la tradizione! Le persone che capitano per caso alle celebrazioni VO riconoscono la devozione e i raccoglimento dei fedeli.

      Elimina
  8. Notare l'espressione inquietante della "diaconessa".

    RispondiElimina
  9. A parte l'abbigliamento molto discutibile della signora, sarebbe interessante sapere quanti di quelli che stavano in fila, per fare la comunione, si erano confessati .Non dico il giorno prima ma almeno nei due/tre mesi precedenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello che mi chiedo è: se non credono veramente, cosa ci vanno a fare in Chiesa???

      Elimina
  10. Notare lo sguardo ebete della ragazza che tiene l'ostia in mano, che pensa: "come sono cool, come sono moderna!". Ignora che per i giovani "normali" che non frequentano le chiese lei resta comunque una bacchettona, nonostante tutti gli sforzi per gli altri giovani lei rimane una "strana", per il solo fatto di andare in chiesa. Rincorrono il mondo e neanche ci riescono: becchi e bastonati, come suol dirsi.

    RispondiElimina
  11. Nella foto di sopra riconosco l'altare maggiore della cattedrale di Parigi. Ciò significa che vi si celebra VO. Si tratta di celebrazioni una tantum o regolari? Giuseppe73

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No Anonimo 14:07 : si trattava di un pellegrinaggio tradizionale di qualche anno fa. Ora anche le celebrazioni VO nella cattedrale parigina sono celebrate nel nuovo ( orrendo e triste) altare .

      Elimina
  12. Nella mia parrocchia la Santa Comunione la distribuisce solo il prete o il diacono (ovviamente essendo n.o. anche i concelebranti), si può ricevere tranquillamente nelle tre forme stabilite quindi anche in ginocchio ed è spesso presente un ministranti con piattino e generalmente usiamo le classiche pissidi. In base a questo post non possiamo esistere o siamo uno strano ibrido

    RispondiElimina
  13. Da sempre mi rifiuto di prendere l'Eucaristia da diaconesse o pretesse.....

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.