sabato 11 agosto 2018

Scozia: Pellegrinaggio della Tradizione organizzato dalla Confraternita di San Ninian

Avevamo già lodato le finalità religiose e liturgiche della Confraternita scozzese di San Ninian ( MiL QUI
Anche quest'anno in Scozia si è svolto il Pellegrinaggio della Tradizione con la Santa Messa "di fronte alle rovine di quella che era la Cattedrale cattolica della città scozzese, saccheggiata durante la “Riforma” protestante nel 1560 e abbandonata fino a farla diventare un rudere".   
Sant'Andrea Apostolo Patrono della Scozia prega per noi. 
AC  


Pellegrinaggio nel rito tradizionale in Scozia 
di Gregory Dipippo 

Da sabato 4  a lunedì 6 agosto , la Confraternita di San Ninian ha organizzato il suo terzo pellegrinaggio annuale detto "dei due santuari" che consiste in una processione di tre giorni ispirata al pellegrinaggio di Chartres in Francia, in onore del santo patrono della Scozia, l'apostolo Sant'Andrea. 
I pellegrini hanno camminato iniziando dal suo santuario nazionale di Edimburgo per giungere fino all'antico santuario medievale tra le rovine della cattedrale di St Andrews per una distanza complessiva di oltre sessanta miglia. 
Il pellegrinaggio, concepito nello spirito dei pellegrinaggi medievali  che avevano fatto di St. Andrews uno dei primi e privilegiati luoghi dei loro percorsi devozionali, ha avuto la particolare intenzione di preghiera della riconversione della Scozia alla vera Fede .
Nel corso del pellegrinaggio, i pellegrini hanno ricevuto sostegno spirituale dagli  otto
membri dei Figli del Santissimo Redentore, guidati da padre Anthony Mary FSSR.  
Il programma del pellegrinaggio ha previsto la Messa cantata quotidiana, il rosario cantato, gli inni vari devozionali e le altre devozioni.
I fratelli della comunità dei Figli del Santissimo Redentore hanno tenuto una serie di catechesi sulla teologia e sulla vita sacramentale. 
I pellegrini  sia durante il viaggio che ogni sera hanno goduto l'opportunità di condividere la cena in spirito di comunione fraterna con i Padri.
Il pellegrinaggio è iniziato sabato mattina 4 agosto presso la Cattedrale Metropolitana di St Mary a Edimburgo; hanno poi intrapreso  la breve processione verso la chiesa di Santa Croce, Trinità, dove don Antonio Maria ha offerto la Santa Messa votiva pregando per i pellegrini e per i viandanti.
I pellegrini hanno attirato molta attenzione (sia positiva che negativa) dei passanti anche grazie delle loro numerose bandiere sacre e del distintivo distintivo indossato dai membri della Confraternita, che è fatto dal tartan ( particolare disegno dei tessuti in lana delle Highland scozzesi N.d.R.) di St Ninian ideato nel 2010 per la visita di Sua Santità Papa Benedetto in Scozia.

...

Secondo l'antica usanza dei pellegrinaggi di Chartres, i fedeli nell'ultima salita della processione alla vista delle torri della cattedrale di St Andrews a circa quattro miglia dalla città si sono messi  in ginocchio ed hanno intonato il Salve Regina in ringraziamento della protezione accordata loro dalla Santissima Madre Maria. 
I pellegrini hanno poi cantato un inno in onore di Sant'Andrea. 
Il punto culminante del pellegrinaggio è stata la Santa Messa cantata fra le rovine della cattedrale di Sant'Andrea Apostolo celebrata proprio dove si trovava l'antico presbiterio medioevale con l' altare maggiore dedicato all'Apostolo.
Dopo la Santa Messa, offerta con l'intenzione della riconversione della Scozia, ha fatto seguito la Processione con la Reliquia del Santo, di prima classe, attraverso la Città per recarsi infine nella chiesa parrocchiale dedicata a San Giacomo Apostolo, Patrono dei pellegrini e amico e compagno apostolo di Sant'Andrea dove i pellegrini hanno venerato e ricevuto la benedizione con la Reliquia (v.foto).

Tutto l'articolo con le foto QUI 

Fonte: New Liturgical Movement QUI