mercoledì 25 aprile 2018

Alfie. Ultime di stanotte: no allo zucchero sul ciuccio perchè porta la carie e giudici pro gay


Dopo il comunicato (vedi  il post di ieri notte) di ieri sera dei boia dell'ospedale, qualche notizia sulla vicenda.
Il Giudice Hayden, Alfie doveva morire senza il ventilatore perché il suo cervello era andato, il che rendeva la sua vita futile. Diagnosi sbagliata. Prognosi sbagliata.

Da un amico su FB: "Alfie non poteva essere trasportato perché potevano verificarsi crisi epilettiche, ma ora Alfie può tornare a casa e i medici hanno bisogno di giorni per toglierli i farmaci. Ora, di grazia, saprebbe dire al mondo che la sta ascoltando per quale motivo Alfie non può andare in un altro ospedale? Perché? Perché i medici hanno paura? Dunque basta che un medico dichiari che ha paura per consentirgli legalmente di sequestrare un paziente? La prossima volta consiglieremo ai sequestratori della Barbagia e dell’Aspromonte di prendersi una laurea in medicina per agire con la copertura legale?"

Oggi poi ritorneremo anche agli argomenti  per cui il blog ha il nome, ritornando su Alfie appena sarà necessario.
Ai boia si risponde con "boia chi molla" e "non è finita finche non è finita"!
Ave Maria , gratia plena.
L

AGGIORNAMENTI DEL MATTINO:

  • controllare sempre gli aggiornamenti dei benemeriti della Bussola
  • Alfie sta bene: al momento lui, Kate e Tom, dormono un poco. 
  •  Verso le 3 c'è stata una crisi respiratoria: non volevano dargli l'ossigeno (…perché no…) ma poi si sono convinti a ridarglielo. 
  •  L'alimentazione è stata regolarmente riavviata: nel corso della notte Tom s'è accorto che gli infermieri ne affievolivano il flusso e l'ha ripristinata. 
  • Insomma, una nottata come altre all'ospedale: tutti a prodigarsi per il “best interest” (la morte di Alfie). 
  • GB: "Uno dei problemi che Thomas e Kate devono affrontare è la sospensione illecita dell'alimentazione, per cui la dott.ssa Leonardi aveva un soluzione d'emergenza semplicissima. Un ciuccio, quello che Alfie sempre tiene tra le labbra, zuccherato abbastanza da non fargli rischiare una crisi ipoglicemica (che provocherebbe ulteriori gravissimi danni cerebrali). Facile no? Senonché, leggete che ci racconta. "22 ore. Respira con mascherina O2 che sono stati costretti a rimettere, dato che dopo 7 ore era ancora lì. Ed è ancora lì. E poi fluidi, ma pochi, che idratino e non nutrano. E il sedativo no. Ok ma poi nel tardo pomeriggio piange. Non mettere lo zucchero sul ciuccio che al bambino si rovinano i denti! Quante mamme lo fanno di nascosto ! Un piccolo vizio. Che sarà mai. È come una coccola segreta. Una carezza. Alfie piange ma si calma con un po' di zucchero messo di nascosto sul ciuccio dalla sua mamma. Allora è fame? Se si è calmato con il ciuccio allora ha proprio fame. Gli negano il piccolo piacere. Lo zucchero sul ciuccio è vietato. Lui muore, e pensano ai denti? Almeno lo mandino a casa a morire."
  • Alcune notizie sul nostro giudice Hayden: "The judge Anthony Hayden, IS A MEMBER OF BLAGG, ASSOCIATION OF GAYS AND LESBIANS. The judge who has sentenced Alfie Evans belongs to the LGTBI lobby. Anthony Hayden, the British judge who has banned Alfie Evans from being transferred to Italy for medical care, is a member of BLAGG (Bar Lesbian and Gay Group) and co-author of a book on children and families of the same sex [VEDERE FOTO IN CIMA e QUI].