sabato 25 novembre 2017

Germania: nuove ordinazioni per la Fraternità San Pietro.

E dopo le belle notizie francesi sul benemerito Istituto di Cristo Re, buone notizie da un altra delle colonne degli ordini "Ecclesia De": la fraternità San Pietro.
S. E. Rev.ma Mons. Wolfgang Haas, Arcivescovo di Vaduz ha ordinato (col rito antico) lo scorso 18 novembre, TRE  nuovi sacerdoti della Franternità San Pietro nella chiesa parrocchiale di Heimenkirch in Baviera (Germania). 
Auguri ai novelli sacerdoti. 









4 commenti:

  1. Certo che di fronte al Sacro e all'Unzione spirituale che promana da queste foto c'è per un verso da rallegrarsi, ma per un altro verso c'è da mettersi le mani dei capelli di fronte all'inconsistenza, spesso squallida, della "liturgia" vaticano-secondista. Oggi pomeriggio, alla trasmissione su Rai 1 "Sabato italiano" c'è stata l'apoteosi di Vladimir Luxuria che finalmente si è sentita/o accolta/o- dalla Chiesa. In un filmato la/o si è vista/o prendere la Comunione. Il tutto sotto lo sguardo bonaccione di un certo don Gaetano il quale ci ha informato che Dio non guarda ai peccati ma all'amore. Mi astengo da qualsiasi commento.

    RispondiElimina
  2. A dire la verità i sacerdoti incardinati nella FSSP sono due, mentre il terzo è incardinato nella diocesi di Vaduz: trattasi di Don Hubert Stollsteiner (che era stato ordinato diacono nell’Istituto di Cristo Re e poi si è trasferito).
    Maggiori notizie a questo link:
    http://fsspwigratzbad.blogspot.it/2017/11/2017-ordinations-sacerdotales-de.html?m=1

    RispondiElimina
  3. Finché queste ordinazioni resteranno nelle "riserve indiane" il pantano in cui permane la Chiesa sarà sempre più grande.

    RispondiElimina
  4. SEMPRE MEGLIO L INDIPENDENTE FSSPIOX CHE CRESCE COSTANTEMENTE FUORI DALLE GRINFIE DI ROMA LA SUA CRESCITA E' SEGNO DEL FAVORE DI DIO

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.