giovedì 12 ottobre 2017

Correggio: Santa Messa Prelatizia celebrata dal Vescovo Diocesano Mons.Massimo Camisasca

Una notizia che, pur riguardante una singola diocesi, è degna di nota e ampia ammirazione, dato che il celebrante è un vescovo diocesano. 

Il vescovo di Reggio Emilia Mons. Massimo Camisasca si è impegnato affichè il centenario delle apparizioni mariane di Fatima nella sua Diocesi non fosse stato "un semplice anniversario sul calendario, ma come un rispondere ad una richiesta che la Vergine aveva espresso a Cova da Iria per il mondo intero e la Russia in particolare". (QUI)   

Il momento spiritualmente più significativo per la Diocesi di Reggio Emilia del centenario delle apparizioni di Fatima  è stato  sabato 13 maggio quando in un'apoteosi di fedeli (oltre 5000), delle aggregazioni laicali e del clero, degna corona di gloria offerta alla Madonna, il Vescovo Mons. Camisasca con voce commossa ha elevato l'atto di consacrazione al Cuore Immacolato di Maria dell'intera Diocesi:"Il vescovo di questa Chiesa pronuncia ora parole solenni, eco di quelle pronunciate dai papi e da tanti vescovi del mondo, le parole della consacrazione di tutta la nostra Chiesa e della nostra terra al Cuore Immacolato di Maria". (QUI )

Nel giorno centenario dell'ultima apprizione di Fatima apprendiamo dai nostri fratelli del gruppo stabile di fedeli "Beato Rolando Rivi" e dai confr. della Venerabile Arciconfraternita del SS.mo Sacramento di Correggio " che  

Venerdì 13 ottobre alle ore 19:00 nel   
Santuario della Madonna della Rosa di Correggio
il vescovo di Reggio Emilia-Guastalla S.E.R. Mons.Massimo Camisasca 
celebrerà una Santa Messa in rito antico (Messa prelatizia) 
in onore del Cuore Immacolato di Maria  
in occasione del centenario delle apparizioni della Beata Vergine Maria a Fatima.
  
La Santa Messa, preceduta dalla recita del Santo Rosario, sarà accompagnata dai canti della Cappella della Cattedrale di Reggio Emilia, diretta dal M° Primo Iotti. 

Terminata la Messa, alle ore 21.00, avrà luogo la tradizionale processione mariana vicariale, presieduta dal vescovo Massimo Camisasca, con l'immagine della Beata Vergine delle Grazie. 

Il Santuario si trova in Via Madonna della Rosa ed è raggiungibile dal viottolo alberato all'altezza di Viale Repubblica 1. 

La processione, che partirà appunto proprio dal suddetto Santuario della Madonna della Rosa, si dirigerà presso la chiesa cittadina di San Francesco.

24 commenti:

  1. Monsignor Camisasca aveva già guidato una solenne processione per le vie della città di Reggio Emilia lo scorso Maggio in onore della Madonna. Processione a cui hanno partecipato ben oltre 5 mila fedeli diocesani. In quella stessa occasione Camisasca ha pubblicamente consacrato l'intera Diocesi di Reggio Emilia al Cuore Immacolato di Maria. Che Dio benedica questo grande Vescovo della Chiesa Cattolica!

    RispondiElimina
  2. Un'ottima notizia per tutte le Diocesi, non solo per quella di Reggio Emilia. Mai sentito di un Vescovo italiano che celebri pubblicamente in Vetus Ordo e subito dopo guidi pure una processione ufficiale della Chiesa Cattolica in onore della Vergine, coi parrocchiani e i fedeli diocesani. Scommetto che gli scismatici lefebvriani che attaccano da sempre Camisasca e la Chiesa Cattolica avranno dei travasi di bile per questa Messa in latino celebrata dal Vescovo diocesano. Bene così! Confidiamo che Mons. Camisasca continui anche in futuro a celebrare qualche altra Messa in latino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confidiamo che mons. Camisasca continui anche in futuro a celebrare qualche altra Messa in latino.
      Insomma le briciole per i cagnolini!!! Si vergogni. Ma non capite che vi sta prendendo in giro ?

      Elimina
  3. Speriamo altri Vescovi italiani seguano l'ottimo esempio di Monsignor Massimo Camisasca!!!

    RispondiElimina
  4. Presto! Si ordini un'alta quintalata di Malox per i modernisti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lei è troppo ottimista. I modernisti se ne fregano di una messa in latino.

      Elimina
  5. Una lodevolissima iniziativa del gruppo stabile dei fedeli del Summorum Pontificum della Diocesi di Reggio Emilia a cui il Vescovo ha subito aderito con grande entusiasmo. Quando sono i veri cattolici della Diocesi(e non alcuni estremisti fanatici, da sempre emarginati dalla Chiesa Cattolica) ad organizzare iniziative di questo genere, il Vescovo, Mons.Camisasca, è sempre disponibile a dare il suo pubblico sostegno al 200%. Un sentito grazie quindi ai fedeli del Summorum Pontificum di Reggio Emilia e ai confratelli dell'Arciconfraternita del Ss.mo Sacramento di Correggio. In unione di preghiera

    RispondiElimina
  6. DEO GRATIAS!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  7. Il fatto che abbia dato il benestare ad una "veglia antiomofobia" (con prete comunista e benedizione arcigay) dimentichiamolo pure...come dimentichiamo il silenzio sul carnevale del gaypride e la condanna delle manifestazioni cattoliche contro tale scempio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ha dato nessun benestare... il sacerdote responsabile della veglia ha fatto come suo solito di testa sua...

      Elimina
    2. E il vescovo come sempre non ha preso nessun provvedimento ma ha taciuto a tale blasfemia! La Misericordia a senso unico!

      Elimina
    3. Cristiano Lugli13 ottobre 2017 13:08

      Ci sarebbe da piangere, se non faceste ridere.
      Gli anonimi dell'ultima ora...

      Elimina
    4. Il sacerdote responsabile ha fatto di testa sua ma il vescovo era in altre faccende affaccendato e non se ne è accorto.

      Elimina
  8. Un appuntamento straordinario, sotto tutti i punti di vista. Rarissimo trovare in Italia una Diocesi dove il Vescovo celebra una Messa in rito antico come fa Mons.Camisasca

    RispondiElimina
  9. Notizia degna di nota e soprattutto di ampia ammirazione, come sottolinea giustamente l'autore dell'articolo

    RispondiElimina
  10. Lettera di Berlicche: è sempre una soddisfazione vedere certi tradizionalisti in sollucchero per qualche pizzo e merletto, in una diocesi modernista, con seminari su Lutero, con parroci gayofili e sincretisti, in cui il vescovo - sconfessato dal popolo fedele che a centinaia aderisce - democristianeggia rispetto ad una legittima Processione di riparazione. Ma ecco mezzo merletto... e tutti i salmi finiscono in gloria.

    RispondiElimina
  11. Davvero ottima l'omelia di Sua Eccellenza!

    RispondiElimina
  12. Ci sono foto della Santa Messa e della processione ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. http://www.laliberta.info/edicola/foto/2017-10-12-correggio-messa-prelatizia/

      http://www.laliberta.info/edicola/foto/2017-10-13-correggio-processione-13-mese/

      https://www.facebook.com/pg/gruppostabilerolandorivi/photos/?tab=album&album_id=359564044486277

      Elimina
    2. https://www.facebook.com/pg/gruppostabilerolandorivi/photos/?tab=album&album_id=359564044486277

      http://www.laliberta.info/edicola/foto/2017-10-12-correggio-messa-prelatizia/

      http://www.laliberta.info/edicola/foto/2017-10-13-correggio-processione-13-mese/

      Elimina
  13. Esiste da qualche parte in rete un video di questa celebrazione?

    RispondiElimina
  14. Che delusione tutti a sbavare per una Messa in latino mentre a Roma fanno strame dei dogmi e del cattolicesimo

    RispondiElimina
  15. Ma i frequentatori di questo sito sono tutti così ingenui ?

    RispondiElimina
  16. Queste Messe Prelatizie o Pontificali una tantum mi sanno tanto di sceneggiate o prese per i fondelli. E forse sono anche controproducenti. Perché non liberalizzare sempre e dovunque la Messa ante CCVII ?, ma quella semplice con il sacerdote ed i fedeli senza tanto sfarzo. Nella semplicità si prega meglio.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.