domenica 29 ottobre 2017

Comizio politico dall'ambone della chiesa di Paestum: la Diocesi e la Parrocchia non sapevano nulla!

Da quel che si apprende dall'articolo postato dei famosi politici italiani sono entrati in un luogo di culto, regolarmente officiato che custodisce il Santissimo Sacramento, per "improvvisare"  un comizio politico dall'ambone "luogo proprio della Parola di Dio", che viene benedetto con apposito rituale e che i libri liturgici stabiliscono che sia collocato in « un luogo elevato,stabile, ben curato e opportunamente decoroso, che risponda insieme alla dignità della parola di Dio...» (Introduzione al Lezionario, n° 32). 
Evidentemente nessuno in Curia era a conoscenza della visita di quei politici a Paestum . 
Un interrogativo ( cattivo): culpa in vigilando del Parroco?
AC 



Il comizio di Renzi nella Chiesa paleocristiana di Paestum. 
La parrocchia: "Siamo turbati, non sapevamo nulla" 
di Claudio Paudice  

Dal predellino del treno Destinazione Italia al pulpito di una chiesa paleocristiana. 

Non era previsto, anzi tutto è stato organizzato all'ultimo istante. 
E né la Diocesi né la parrocchia ne sapevano nulla: una delle tappe del segretario del Pd Matteo Renzi, in giro per l'Italia a bordo del trenino democratico, è stata la chiesa della Ss. Annunziata di Paestum. 
Una location inusuale per la sua propaganda politica, dal sapore di predica vista la scenografia. 
Tra altare e crocifisso, ha raccontato il suo tour sui binari italiani, aneddoti di quando era a Palazzo Chigi, ha sponsorizzato "l'ottimo" lavoro dell'ex sindaco di Salerno e oggi Governatore Vincenzo De Luca e i risultati della collaborazione tra i due quando era premier, il masterplan per il Sud, ha attaccato il Movimento 5 Stelle e la sinistra.
In altre parole, un comizio in chiesa, mancavano solo le bandiere di partito. 
Nulla di dissacrante ( Come? Cosa ??? N.d.R.) ma certamente uno sgarbo nei confronti delle istituzioni religiose. ( ma soprattutto alla sacralità del luogo di culto! N.d.R.)

... 

Ecco come è andata. 

La chiesa della SS. Annunziata ospita per qualche giorno un evento culturale che non ha nulla a che fare con il tour politico del segretario Pd: la Borsa Mediterranea per il turismo Archeologico. "Avevamo dato la nostra disponibilità per tre giorni ad ospitare l'evento perché entrava in un disegno di promozione e valorizzazione archeologica della chiesa, con la collaborazione di Mibact, del Parco nazionale, Unesco, come avviene da diversi anni". 
E la visita di Renzi? 
"Quando abbiamo visto la polizia abbiamo chiesto, che succede?". 
Racconta il parroco Johny in esclusiva all'HuffPost che non è la prima volta che la chiesa ospita eventi culturali, ma politici mai. 
"Non sapevo nemmeno io che arrivava, e sono il parroco, è stato tutto organizzato dai politici locali. Renzi, nella sua predica (la definisce così, ndr), ha detto che la Regione Campania sta lavorando bene sul turismo, e che il suo governo ha investito molto su questo aspetto per evitare che i giovani vadano via da qui". 

Detta brutalmente, la chiesa si era "prestata" per un evento di carattere internazionale (tra gli ospiti, ad esempio, il presidente del Museo di Palmira distrutto dall'Isis). 
Ma il blitz politico è stato deciso in tempi brevi dal partito e dagli amministratori locali. 
"La diocesi non sapeva nulla, se avesse saputo non avrebbe dato il permesso per la propaganda del partito. Tutti siamo benvenuti nella chiesa, il fatto di essere un politico non degrada la persona, tutt'altro", dicono dalla parrocchia. 
"Però il contesto in cui Renzi ha fatto questa visita, di propaganda con il suo treno per l'Italia, ci ha turbato e imbarazzato".
 (l'articolo continua qui

Fonte:Huffington Post ( QUI )

Foto: Basilica Paleocristiana Paestum ( QUI

7 commenti:

  1. Profanazione di un luogo sacro, che andrebbe riconsacrato dal vescovo che 'non sapeva niente', da parte di un sedicente cattolico massonico-marksista, con tanto di comunione domenicale, ma che ha affermato da bravo apostata che lui non ha giurato fedeltà al Vangelo. Gesù lo avrebbe cacciato a frustate perché il tempio del Padre Suo non è una spelonca di politicastri! Vedremo se la Conferenza episcopale, latitante quando si tratta di difesa della fede cattolica autentica, ma pronta ad intervenire in questioni socio-politiche, prenderà posizione e spieghi ai fedeli come quell'invasione sia potuta avvenire. Ma c'è da dubitarne visto che spira il vento bergogliano che vuole trasformare la Chiesa in un partito politico.

    RispondiElimina
  2. " Non sapevamo nulla !" E' ben poco credibile che l'irruzione di tanta gente e persino della polizia, che su richiesta, avrebbe dovuto impedire simili violenze ad un luogo sacro, sia avvenuta all'improvviso e senza un giro di connivenze, come fa anche sospettare la non immediata protesta del parroco e quindi del vescovo.

    RispondiElimina
  3. E vi stupite ancora di queste cose? Avessero celebrato secondo il Messale Tridentino di sicuro la diocesi avrebbe saputo....film già visto.

    RispondiElimina
  4. Il cattocomunista Renzi che perpetra il suo misfatto all'insaputa della parrocchia cattocomunista?
    Poco credibile!

    RispondiElimina
  5. Il parroco ha detto di non sapere nulla. Ma allora chi sono i due preti che stanno con Renzi (vedi fotografia a pag.3 del quotidiano "La Verità" del 27 ottobre?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potrebbe cortesemente postare la foto? Ci interessa . Grazie
      AC

      Elimina
    2. http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/politica/17_ottobre_27/renzi-comizio-chiesa-paestum-sindaco-c-era-permesso-curia-ma-era-la-borsa-archeologica-82c50670-bade-11e7-ac36-bdf785890b32.shtml

      Elimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.