martedì 29 agosto 2017

La giovinezza della Tradizione parla da sé (video)

Guardando il bel video postato sorge spontanea la domanda: perchè in Italia la Messa "usus antiquior" non trova altrettanto ospitalità nella maggior parte delle parrocchie verso le quali il Motu Proprio è significativamente rivolto ed incardinato? 
Sappiamo infatti che lo stesso Cardinale Darío Castrillón Hoyos si stupì per la preconcetta non accoglienza (generata da ideologie varie) che il Motu Proprio ricevette dieci anni fa nell'italico suolo... 
Un argomento doloroso da approfondire adeguatamente.
AC  


La Messa tridentina presentata in tre minuti. 
La giovinezza della Tradizione parla da sé  

Un video di presentazione della Messa tridentina, o Messa gregoriana, o Messa celebrata secondo il Messale romano promulgato da san Pio V e nuovamente edito da san Giovanni XXIII, segnalato dal blog Accion Liturgica

La comunità in questione è quella della Parrocchia della Incarnazione a Tampa, in Florida. 

video

Fonte: Il Timone ( QUI

(Riferimento Youtube : QUI )

3 commenti:

  1. Perchè il clero è pieno di massoni, apostati, modernisti ed eretici (detto anche da Padre Pio) che istruiscono i giovani preti a una "nuova" falsa dottrina protestante-sincretista che deve distruggere e osteggiare tutto ciò che è sacro e cattolico.

    RispondiElimina
  2. Ho guardato il video e, a parte la vestizione, non ho trovato niente di simile alla messa in latino di G.XXIII, almeno quella sul finire degli anni '60 cui io partecipavo da bambino, canti gregoriani mai sentiti, al massimo il Tantum ergo durante l'adorazione, messali non ne avevamo di nessun genere, la mia domanda è se io ricordo male o se le celebrazioni sono differenti, ho partecipato di recente ad una messa con rito binario, per cattolici e ortodossi uniati, sinceramente mi è sembrato un rito estraneo in cui non mi ci ritrovo. Non è mia intenzione essere polemico, ma gradirei se possibile una risposta.

    RispondiElimina
  3. Gli adeguati ( a se stessi e ai propri limiti dottrinali e culturali !)vescovi italiani sono stati sempre, in larga maggioranza, astiosamente contrari al VO e in generale all'insegnamento di papa Benedetto e a tutti quei mezzi della grande arte che rendono più sentito il messaggio evangelico, mentre in altre nazioni la tradizione è molto più amata. Lo dimostra l'accoglienza di cardinali come Burke e Sarah, invisi ai vescovi italiani fermi acriticamente allo 'spirito' del Concilio ed ad accettare ogni tipo di profanazione nelle celebrazioni.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.