mercoledì 12 luglio 2017

Sondaggio sulla Messa: le risposte incoraggianti! I fedeli vorrebberola "riforma della riforma"!


lo scorso 6 giugno avevamo anche noi indicato un questionario sulla Santa Messa.
Gli organizzatori ci hanno comunicato gli esiti.  
Sinceramente ci aspettavamo più partecipazione: ma sarà per la prossima volta. 

Ricordiamo che non si tratta di un sondaggio scientifico, anche perchè già per il fatto che lo abbiamo proposto sul nostro blog, il bacino degli utenti era già fortemente "caraterrizzato". 

Interessantissimo però è vedere che la maggior parte delle persone presferisca la Messa in Rito Ordinario (31%,) ma ciò nonostante sia disgustata/infastidita dalle schitarrate e dai battimani in chiesa, dai preti canterini, dai paramenti orrendi, dalle preghiere dei fedeli, dall'altare ad populum, ecc. 
Quindi si potrebbe dire che la maggior parte dei fedeli apprezzerebbe e vorrebbe una riforma della riforma, se non addirittura una maggior diffusione della Messa antica (ultima domanda).
Inoltre alcune risposte della minoranza denotano che hanno risposto anche fedeli "non tradizionalisti".
Questo sondaggio, di cui ringraziamo gli organizzatori di Bergamo, dà un po' il polso dei sentimenti dei fedeli rispetto alle "sacre cose". 
Roberto

Il totale delle risposte è 702 alle 23:00 del 24 Giugno 2017, Solennità di San Giovanni Battista. 

Ecco le Risposte: 

- Di che città sei?
Le risposte più numerose sono state da:
• Bergamo: 85;
• Milano: 60;
• Roma: 43;
• Bari: 27;

- Quanti anni hai?
Le risposte più numerose sono state nella fascia dei 20-40 anni;

- La Santa Messa è un sacrificio?
• 86,5% SI;
• 13,5% NO;

- Sai cos'è la Messa in Rito Straordinario (o Antico)?
• 92,9% SI;
• 7,1% NO;

- Partecipo alla Messa Domenicale in Rito?
• 31,3% Ordinario;
• 29,3% Ordinario perché non ho la possibilità di partecipare alla Messa in Rito Straordinario;

 

• 17,5% Straordinario;
• 15,7% Ambedue i riti;

- Preferisci la messa in Rito Straordinario? Se si spiega il perché:
Il 73% ha risposto di SÌ;
La risposta al perchè:
Si, perché essa trasmette un maggior senso del Sacro rispetto alla forma ordinaria, quest'ultima spesso fa sembrare la Santa Messa un dialogo tra il sacerdote e i fedeli, in cui Dio è presente ma non partecipe, mentre nella forma straordinaria Dio è più chiaramente al centro di tutto.

- Ti consideri:
• 64,1% Cattolico;
• 26,9% Tradizionale;

- Secondo te, quanto è servito creare una seconda Messa in Italiano e rivolgere l'Altare al popolo?
• 52,7% poco;
• 13,8% molto;

- Il sacerdote dovrebbe indossare dei paramenti sacri di che tipo?
• 66,7% paramenti decorosi non in tetrial;
• 15,2% casule abbastanza decenti;
• 9,6% paramenti poveri e semplici;
• 6% come meglio preferiscono loro;

- Quando partecipi a una Celebrazione Eucaristica, quanto ti danno fastidio i balli, il battere le mani e le chitarre ?
• 70,7% moltissimo;
• 8,5% pochissimo;

- Che musica preferisci ascoltare durante la Santa Messa?
• 54,3% Gregoriano e Popolare;
• 33,8% Gregoriano;
Pochi invece sono i voti per la musica popolare e moderna;

- Quanto dovrebbe durare mediamente una predica ?
• 37,6% 10 minuti;
• 35,3% 15 minuti;
• 12,4% 5 minuti;
• 7,4% 20 minuti;
• 7,3% 25 minuti;

- Le preghiere dei fedeli, secondo te, essendo facoltative, sono proprio necessarie durante la Santa Messa?
• 62,3% No, non sono necessarie;
• 19,8% Si;
• 17,9% È indifferente;

- Le sensazioni provate dal 84,5% (593 persone) sono disgustate quando un sacerdote canta e balla sull'altare;

- Quanto è importante per te lo scambio della pace?
• 50,7% poco;
• 12,5% molto;

- Pensi che il sacerdote dovrebbe dare gli avvisi all'interno della Messa e dire Buona giornata, buona serata o buona domenica?
• 69,8% No;
• 15,7% È indifferente;
• 14,5% Si;

- La Maggior parte dei commenti di 210/702 persone chiedono una degna liturgia e che si ritorni al più presto alla Santa Messa di San Pio V

4 commenti:

  1. La riforma della riforma prospettata da Sarah mi pare un rimedio peggiore del male, trattandosi in sostanza di un ibrido. Se la Chiesa non dovesse avere il coraggio di tornare in via esclusiva al messale del 1962, magari con qualche opportuna integrazione (ma niente modifiche e sottrazioni), meglio lasciare le cose come stanno e tenerci il biritualismo.

    RispondiElimina
  2. Giustissimo! Se continuiamo a parlare a vuoto, come da decenni, della 'riforma della riforma' non risolveremo mai il gravissimo degrado dottrinale e rituale della Messa.

    RispondiElimina
  3. Mi spiace non avere saputo del sondaggio. Vi avrei partecipato volentieri. Sono più che stanco di abusi liturgici che vanno dal Vescovo che non indossa Croce Pettorale, Zucchetto per non parlare della Dalmatica propria e/o non indossa il Pallio, a Sacerdoti e/o Vescovi che non si inginocchiano alla Consacrazione....
    Etc. Occorre una riforma della riforma con la massima urgenza

    RispondiElimina
  4. Il ritorno tout court non lo vedo possibile una modifica anche importante più probabile. Sicuramente è necessaria una riforma

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.