lunedì 10 luglio 2017

"Risorgerà…"

A dieci anni dalla promulgazione del Summorum Pontificum, riecheggiano nei nostri cuori le parole profetiche di Tito Casini, che tanta speranza ci infusero negli anni passati e ci infondono ancora oggi.

d. A.M.

"Risorgerà vi dicevo... [la Santa Messa Tridentina] risorgerà, come rispondo ai tanti che vengono da me a sfogarsi (e lo fanno, a volte, piangendo), e a chi mi chiede com'è che io ne sono certo, rispondo (da «poeta», se volete) conducendolo sulla mia terrazza e indicandogli il sole...
Sarà magari sera avanzata e là nella chiesa di San Domenico i frati, a Vespro, canteranno: Iam sol recedit igneus; ma tra qualche ora gli stessi domenicani miei amici canteranno, a Prima: Iam lucis orto sidere e così sarà tutti i giorni. Il sole, voglio dire, risorgerà, tornerà, dopo la notte, a brillare, a rallegrar dal cielo la terra, perché... perché è il sole e Dio ha disposto che così fosse a nostra vita e 
Così, aggiungevo, è e sarà della Messa - la Messa «nostra», cattolica, di sempre e di tutti: il nostro sole spirituale, così bello e santo e santificante - contro l'illusione dei pipistrelli, stanati dalla Riforma, che la loro ora, l'ora delle tenebre, non debba finire; e ricordo: su questa mia ampia terrazza eravamo in molti, l'altr'anno, a guardar l'eclisse totale del sole; ricordo, e quasi mi par di risentire, il senso di freddo, di tristezza e quasi di sgomento, a vedere, a sentir l'aria incaliginarsi e addiacciarsi via via, ricordo il silenzio che si fece sulla città, mentre le rondini, mentre gli uccelli scomparivano, impauriti, e ricomparivano svolazzando nel cielo i ripugnanti chirotteri.
A uno che disse, quando il sole fu interamente coperto: - E se non si rivedesse più? - rammento che nessuno rispose, quasi non si addicesse, in questo, lo scherzo... Il sole si rivide, infatti, il sole risorse, dopo la breve diurna notte, bello come prima e, come ci parve, più di prima, mentre l'aria si ripopolava di uccelli e i pipistrelli tornavano a rintanarsi."
Tito Casini

7 commenti:

  1. I modernisti massoni volevano la cancellazione del rito cattolico ma non ci sono riusciti e non ci riusciranno mai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' rito cattolico anche il Novus Ordo se non lo sa...

      Elimina
    2. Il "Novus Ordo" è un ibrido ebraico/protestante che di cattolico ha solo qualche formula, di natura "dubbia" perchè proprio per l'ambiguità del rito dipende solo dalle intenzioni del sacerdote....si legga il "Breve Esame Critico al NOM" (Intervento Ottaviani/Bacci)

      Elimina
  2. Una testimonianza davvero poetica! Splendida! Proprio come il Sole! Poesia dal profumo di Verità. E poi, quelle parole crude che sono musica per le mie orecchie: "l'illusione dei pipistrelli, stanati dalla Riforma, che la loro ora, l'ora delle tenebre, non debba finire"; e ancora quel sublime "ricomparivano nel cielo i ripugnanti chirotteri", e quello spietato "mentre l'aria si popolava di uccelli e i pipistrelli tornavano a rintanarsi"! Poesia e musica di un'anima solare.

    RispondiElimina
  3. Bello. Grazie a Tito Casini.

    RispondiElimina
  4. Dieci anni fa, poche centinaia di persone ricordavano la S.Messa di sempre e pochissimi vi potevano assistere....ma oggi, migliaia di Messe sono tornate a essere celebrate nelle chiese e migliaia di persone nate dopo il 1970 hanno avuto la grazia di scoprire questo immenso Tesoro...ed ogni giorno , vi è qualcuno in più.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.