martedì 6 giugno 2017

Intervista a mons. Schneider: “La crisi, l’apostasia della fede dentro la Chiesa è evidente”

Sante e chiare parole (ma terribili nel contenuto) di Mons. Schneider intervistato da Matteo Orlando. Ce ne fossero di Vescovi come lui! 
L

10 commenti:

  1. Visto che lui obbedisce al SUO Papa, Vicario di Cristo in Terra è vergognoso quello che dice!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il 'vicario di Cristo in terra' lo è veramente quando predica e professa il Suo Vangelo e non ideologie socio-politiche prese in prestito dai movimenti rivoluzionari umani.

      Elimina
    2. Maiuscole, esclamativi... sei nervoso? Spiace.

      Elimina
    3. Appunto SI SI NO NO ..inutile professi la riunione della fsspx con i modernisti e poi critichi El Papa. Se non lo e' ci si professi sedevacantisti.

      Elimina
  2. La Chiesa cattolica, dal CVII in poi, ha imboccato la strada del progressivo rinnegamento di se stessa fino all'apostasia attuale, frutto di una deviata formazione teologica nei Seminari, fondata sul relativismo e sul dubbio che le verità di fede, interpretate in modo antropologico, non sono assolute. Di conseguenza solo pochi sacerdoti e vescovi si rendono conto della incertezza nell'evangelizzazione e degli errori dottrinali.

    RispondiElimina
  3. Anonimo delle 11,53 soltanto chi non vuol vedere, non vede. E' di tutta evidenza che oggi, purtroppo, la Santa Chiesa è divisa in tre e, quanto esternato dal Vescovo Mons. Schneider, ne è la conferma. Poi il fatto che si obbedisca al Papa non esclude nessuno di evidenziare il disfacimento che regna nella Chiesa che, ahimè, deriva da una Chiesa non omogenea e, quando le pecore vanno per conto loro la responsabilità è ascrivibile al pastore. Alla fin fine mi conforta sapere che Dio Padre Onnipotente salverà la Chiesa Cattolica e Apostolica.

    RispondiElimina
  4. Bene! dunque non si dovrebbe resistere? mi chiedo come mai mons. Schneider voglia che chi oggi resiste, smetta di farlo e si accordi con l'attuale gerarchia modernista. Misteri della fede!Piuttosto non dovrebbe lui e gli altri che hanno compreso che la Chiesa è gestita da apostati che vogliono distruggerla e distruggere la fede personale di ogni fedele, fuggire a gambe levate e "disobbedire", perchè non si obbedisce all'errore, l'obbedienza è al servizio della verità non della menzogna. Comunque sia mons. Schneider è uno dei pochi, forse l'unico che parla pubblicamente di apostasia. Sarebbe bello arrivare a dire i nomi precisi degli apostati, giusto per mettere in guardia i fedeli poco informati o mal vedenti.

    RispondiElimina
  5. Per anonimo delle 11,53 : Se Bergoglio è vicario di Cristo eviti di contraddirlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me non lo è, quindi non lo contesto perchè non lo riconosco come tale, la domanda la pongo a chi dice di riconoscerlo e dovrebbe dare obbedienza....

      Elimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.