martedì 20 dicembre 2016

Cardinale Mario Zenari ringrazia il Coro che "ha elevato il nostro animo al Signore"

Fra una "scossa" e l'altra è necessario cercare requie, serenità e  consolazione   anche avvalendoci di  buoni filmati musicali e liturgici presenti in rete. 
Degno di nota è il video della Santa Messa di Sabato 26 novembre 2016 nella Cattedrale di S. Maria Assunta di Verona  presieduta dal neo-Cardinale Mario Zenari, Nunzio Apostolico in Siria, Cardinale-Diacono del titolo di Santa Maria delle Grazie alle Fornaci fuori Porta Cavalleggeri,   che ha inaugurato il tempo d'Avvento e il nuovo anno liturgico. 

Da sempre il Veneto vanta molte prestigiose istituzioni musicali soprattutto corali: la musica eseguita nella Cattedrale di Verona è stata difatti particolarmente solenne. 
Il ritorno a casa del neo Cardinale Mario Zenari, illustre figlio della Diocesi scaligera, nato a Villafranca di Verona, è stato motivo di intima gioia soprattutto per quei Sacerdoti diocesani che
hanno condiviso con il nuovo Cardinale gli studi in Seminario e i primi impegni pastorali. 
Assieme allo sguardo buono e sereno del Cardinale, che ha donato una bella, significativa Omelia ( QUI ), ci ha colpito l'attenta, vissuta gestualità liturgica del novello Porporato come pure l'inusuale ricorso, in taluni passi, al "plurale maiestatis" che ha sottolineato la dignità del ruolo  spersonalizzando e mettendo in secondo piano la propria persona (non nobis Domine). 

Dalla postura e dal tono di voce del neo-Cardinale si percepisce il "tocco  diplomatico"  come pure l'ininterrotta, aristocratica  " ermeneutica " della Segreteria di Stato Vaticana.

La sorpresa più grossa è arrivata però al minuto 1:24,12 del video allorchè il Cardinale, prima di impartire la benedizione finale ha voluto completare la lista dei ringraziamenti alle Autorità presenti precedentemente espressa da un Sacerdote. 
Il Cardinale Zenari, parlando a braccio, ha detto: “Voglio unirmi al grazie di Sua Eccellenza e al grazie di Monsignor Roberto per tutti voi qui presenti e in particolare , lo ripetiamo per le Autorità civili e miliari che ci hanno onorato della loro presenza. 
Un grazie particolare mi sento di dire alla Corale . 
La prima domenica di Avvento e in queste domeniche  fanno indossare a noi sacerdoti questo colore che non è proprio il più gioioso : è il tempo dell’Avvento.
Però i canti che abbiamo sentito erano di una grande gioia e hanno elevato il nostro animo al Signore. 
Grazie a tutti quelli che hanno organizzato e grazie al regalo che avete fatto e quando indosserò questa talare penserò alla Diocesi di Verona.

Finalmente un gesto di grato affetto a coloro che con sacrifici e impegno decorano la Liturgia attraverso l'arte musicale!
In questo caso specifico trattasi della Cappella Musicale della Cattedrale di Verona diretta dal Canonico M° don Alberto Turco, Mansionario del Capitolo della Cattedrale di Verona e Direttore dell'Istituto Diocesano di Musica Sacra S. Cecilia. 

Bravi Cardinale, Cantori, Direttore e Organista! 

E noi che ci vogliamo appiccicare al viso sempre e solo la stessa maschera di brontoloni scontenti di tutto e di tutti sappiamo apprezzare anche la nobile bellezza di questi piccoli e bei gesti spontanei che infondono gioia e serenità di cui abbiamo tanto bisogno per non far prevalere le "scosse" su di noi .



Soli Deo gloria 

AC