martedì 27 settembre 2016

Helsinki- Trieste: uniti nella grande Musica Sacra di Bach per la S.Messa latino-gregoriana!

LA FINLANDIA CHIAMA IL CARDINALE BURKE: CI VEDIAMO A TRIESTE!

Sua Eminenza Rev.ma il Cardinale Raymond Leo Burke sarà a Trieste, presso la parrocchia della Beata Vergine del Rosario, nelle giornate del 1 e 2 ottobre. 
Sabato 1 ottobre alle ore 17:30 dopo la recita del Santo Rosario  l'Eminentissimo Cardinale celebrerà i Vespri Solenni Pontificali.
Domenica mattina alle 9:30 officerà il Solenne Pontificale con l’esecuzione della Messa in si minore di J.S. Bach.


A tale proposito va raccontata una storia davvero bella ed unica. 
Qualche anno fa un giovane pastore protestante, Juhana Torkki, finlandese, ha conosciuto un ragazzo triestino in Germania.
Dopo qualche tempo Juhana Torkki si reca a Trieste per trovare l’amico ed il sabato il giovane, con tutta la famiglia, invita l’amico finlandese ad assistere alla Santa Messa in rito antico nella parrocchia della Beata Vergine del Rosario di Trieste.

Il giovane (addottorato in teologia presso la facoltà di teologia dell’Università di Helsinki e diplomato al conservatorio Sibelius Academy di Helsinki) ha dunque assistito, per la prima volta, ad una Messa solenne cantata nell'antico rito della Chiesa.

Tale è l’effetto che in lui ha suscitato il sacro rito che è ritornato appositamente più volte nel capoluogo giuliano , impressionato fortemente anche dalla altissima qualità delle esecuzioni delle grandi pagine del repertorio musicale sacro offerte dalla Cappella Corale della chiesa del Rosario, giungendo perfino a  promette al Parroco, don Stefano Canonico, di portare un Coro Finlandese per una eseguire insieme un’opera sacra a lode di Dio.


Alla fine del 2015 Juhana Torkki, mantenendo incredibilmente l’onere assunto, ha comunicato che il coro Candomino di Helsinki, uno dei cori finlandesi più famosi (specializzato nel repertorio sacro polifonico e barocco che ha eseguito nei più prestigiosi Festival Internazionali ) era pronto a collaborare con quello triestino.

E' stato per questo deciso di eseguire il capolavoro dei capolavori musicali: la Messa in si minore di Bach; scritta per Solisti, due Cori e Orchestra (violini I, violini II, viole, due flauti, due oboi d’amore, un corno, tre trombe, timpani e basso continuo).

A questo punto nel gennaio 2016 sono iniziate le prove del difficilissimo capolavoro bachiano: il maestro Elia Macrì ha istruito con prove settimanali il coro della Cappella triestina (formato da giovani tutti diplomati al Conservatorio) e a Helsinki, il maestro Esko Kallio, direttore stabile del coro Candomino, ha effettuato le prove con la propria formazione.

I giovani cantori sono stati tutti catturati dallo stesso entusiasmo: la possibilità di offrire i frutti del loro studio laboriosamente preparato al servizio dell'Altare  "cor unum et anima una" .

Domenica con inizio alle 9:30  nella Santa Messa pontificale celebrata da Sua Eminenza Rev.ma il Signor Cardinale Raymond Leo Burke verrà infine eseguita (integralmente) la partitura bachiana. 

Un appunto: nella storia recente non risulta l’esecuzione dell’estremo capolavoro del maestro di Lipsia durante la Messa: alcuni numeri sono stati eseguiti durante la liturgia ma mai integralmente (e comunque mai nel contesto in cui l’opera è nata ossia nel contesto della Messa latino-gregoriana). 

C.G.