mercoledì 31 agosto 2016

Cantù, San Vincenzo in Galliano 2 settembre. Il Canto Georgiano del Caucaso: canti liturgici e tradizionali

Cantù, venerdì 2 settembre alle ore 21 nella basilica paleocristiana di San Vincenzo in Galliano  Concerto dell’Ensemble Vocale georgiano Adilei di Tbilisi .
L'evento è stato organizzato da Res Musica in con il contributo del Comune di Premana e della Fondazione Comunitaria del Lecchese, in collaborazione con la Nuova Scuola di Musica di Cantù e del Comune di Cantù – Ufficio cultura, e con il patrocinio della Provincia e del CAI di Lecco.
Il Concerto, che fa parte del festival Voces ,  ciclo Voci Alte, offre una possibilità unica: quella di conoscere lo straordinario canto georgiano, praticato nelle regioni del Caucaso.  

Il canto polifonico georgiano, che è stato il primo patrimonio immateriale dell’umanità ad essere inserito nella lista UNESCO (nell’anno 2001),   sarà presentato dai Cantori dell’Ensemble Vocale Adilei, gruppo che ha  sede nella Capitale Tbilisi ed esegue  canti liturgici e canzoni tradizionali appresi  fin dall’infanzia in famiglia o fra amici. 
Il gruppo ha studiato prevalentemente i canti provenienti dalla regione della Guria, sul Mar Nero, una delle aree più sviluppate musicalmente della Georgia; anche se il  repertorio è ricco di canti rappresentativi delle altre tradizioni regionali del Paese.
La tradizione del Canto Sacro dell'antichissima Chiesa Georgiana affonda le radici nel IV secolo, quando il Cristianesimo è stato adottato come religione di Stato.
Di varia e articolata complessità, il canto georgiano consiste in quattro tipi principali: polifonia a bordone, contrappuntistica, parallela (o “dissonante”) e “ostinata”. 
Nella regione a nord-ovest della Georgia, nella montuosa e pittoresca Svanetia, si pratica l’arcaica polifonia “dissonante”, mentre nella Georgia occidentale quella contrappuntistica con lo yodel; nella zona orientale, la Khaketia (centro storico dell’enologia mondiale), è invece la patria delle melodie melismatiche con due solisti con l’accompagnamento del bordone. 
La polifonia “ostinata” è presente in tutte le regioni. 



***

La seconda tappa dell’ensemble vocale Adilei di Tbilisi a Premana  sabato 3 settembre alle ore 15.30 presso il Museo Etnografico.

***

Il terzo ed ultimo appuntamento a Sueglio nella chiesa di S. Martino   domenica 4 settembre alle ore 18  dove i Cantori di Adilei terranno un concerto di musica sacra.

Questi straordinaari eventi musicali sono curati da Res Musica .

Fonte e informazioni :  www.artemusicfestival.it