lunedì 25 luglio 2016

Lo stemma di Mons.Gianmarco Busca Vescovo eletto di Mantova

La notizia della nomina di un nuovo vescovo diocesano è sempre fonte di rinnovata gioia perchè in quell'annuncio sentiamo risuonare la " voce della Chiesa viva, di quella Chiesa affidata a Pietro e al collegio degli apostoli fino alla fine dei tempi."  
Anche il 3 giugno scorso ci siamo tutti rallegrati nel Signore dopo aver appreso  che il Santo Padre aveva nominato il Professore don Gianmarco Busca nuovo  vescovo di Mantova.
Il Vescovo eletto, che collabora "stabilmente con il Centro Aletti di Roma, con corsi di Sacramentaria e di Spiritualità", ha mostrato, come prassi, il suo stemma episcopale (v.foto).

Il Sito Diocesano ci aiuta certamente nella corretta "lettura" dell'insolito stemma del nuovo vescovo.
Invitiamo anche i Lettori a fare altrettanto (cliccare QUI) poichè lo stemma racchiude diverse ed ermetiche simbologie che hanno certamente bisogno di una giusta interpretazione.
Difatti "...il cristianesimo non rigetta il simbolismo, anzi tutti i secoli della Cristianità sono impregnati di simbolismo ma questi simboli vengono riqualificati, gerarchizzati (si pensi alla presenza dei gargoyle all'estremità delle chiese gotiche) e ovviamente cristianizzati. Bisogna rigettare la tendenza di spogliarci della profondità del simbolismo oppure di gridare (al vento) per qualsiasi simbolo che apparentemente non si accosta ad un' immediata relazione che la nostra preparazione culturale rimanda al cristianesimo ".
Approfittiamo di questo post per assicurare anche al  Vescovo eletto di Mantova Mons.Gianmarco Busca la nostra filiale preghiera e i voti augurali per l'alta missione pastorale affidatagli.
Lo facciamo utilizzando  le  parole del Papa "... mi preme soltanto consegnarvi, ancora una volta, alla gioia del Vangelo.
Gioirono i discepoli nell’incontrare redivivo il “Pastore che accettò di morire per il suo gregge”. 
Gioite anche voi mentre vi consumate per le vostre Chiese particolari. 
Non lasciatevi svaligiare un simile tesoro..." 
(Papa Francesco, 10 settembre 2015 ai "nuovi Vescovi" ) 
AC