lunedì 8 febbraio 2016

"La madre non c'è: è un concetto antropologico"



Dopo che due omosessuali hanno detto in una trasmissione televisiva che  "madre è un concetto antropologico" (vedi QUI), Costanza Miriano ci ricorda 1984 di George Orwell.
L


Blog Costanza Miriano
“Un bel giorno il Partito avrebbe proclamato che due più due fa cinque, e voi avreste dovuto crederci. Era inevitabile che prima o poi succedesse, era nella logica stessa delle premesse su cui si basava il Partito. La visione del mondo che lo informava negava, tacitamente, non solo la validità dell’esperienza, ma l’esistenza stessa della realtà esterna. Il senso comune costituiva l’eresia delle eresie.


Ma la cosa terribile non era tanto il fatto che vi avrebbero ucciso se l’aveste pensata diversamente, ma che potevano aver ragione loro. In fin dei conti, come facciamo a sapere che due più due fa quattro? O che la forza di gravità esiste davvero? O che il passato è immutabile? Che cosa succede, se il passato e il mondo esterno esistono solo nella vostra mente e la vostra mente è sotto controllo?”
Dopo aver preso atto di ciò, Winston è spinto a scrivere sul suo diario:
“Le pietre sono dure, l’acqua è bagnata e gli oggetti lasciati senza sostegno cadono verso il centro della Terra. Con l’impressione di rivolgersi a O’Brien e con la convinzione di formulare un importante assioma, scrisse:
Libertà è la libertà di dire due più due fa quattro. Garantito ciò, tutto il resto ne consegue naturalmente”
George Orwell, 1984 (Nineteen Eighty-Four)  [1949]


Siamo in ritardo, ma il ritardo non è verso quei paesi e istituzioni  che ci costringono a considerare fari di civiltà e che sono avanti sì, ma nel triste declino della società occidentale, avanti nell’imporre pratiche aberranti sulla pedofilia e l’eutanasia infantile, ma in ritardo su quel mondo immaginato da Orwell, quel mondo pazzesco dominato dal condizionamento mentale e dalla neolingua. Siamo in ritardo di 62 anni sull’uscita del libro, e di 32 sulla data ipotizzata da Orwell, ma ormai ci siamo, anche qui, anche in Italia. Capita allora che in una trasmissione televisiva su una rete nazionale,  due omosessuali sposati nel civilissimo Canada e che sempre in Canada hanno ottenuto tre bambini  con la tecnica dell’utero in affitto rispondano così alla domanda di Costanza Miriano “dov’è la madre di quei bambini?”: “La madre non c’è, la madre è un concetto antropologico, non c’è”