domenica 10 gennaio 2016

Un modo “infelice”, “vago” e “fuorviante”

Dedicato a coloro che ritengono che con questo pontificato tutto vada bene. Ecco cosa ha detto il cardinale Müller (prefetto della Congregazione per la Dottrina della fede) in una recente intervista pubblicata sul sito vaticaninsider.it: Domanda: «Il Pontefice argentino sottolinea che non è la dottrina ma la misericordia di Dio al centro del cristianesimo» - Risposta del Cardinale Müller: «Papa Francesco ha il suo stile di predicazione e pastorale, che convince milioni di persone. Ma ha più volte sottolineato che tutte le sue dichiarazioni e i suoi gesti vanno interpretati nella cornice del credo cattolico. La dottrina della fede non è una teoria costruita dagli uomini». Quanto al fatto che alcuni “cattolici”, domanda l’intervistatrice, «insultano il Papa definendolo eretico», «non solo per il mio ufficio – risponde Müller – ma per convinzione personale devo contestarlo.
Eretico nella definizione teologica è un cattolico che nega ostinatamente una verità rivelata e presentata dalla Chiesa. Cosa completamente diversa è quando un insegnamento della fede ufficialmente presentato viene espresso forse in modo infelice, fuorviante o vago. Il magistero del Papa e dei vescovi non è superiore alla parola di Dio, ma la serve. Lo ha sancito anche la costituzione dogmatica del Concilio Vaticano II sulla rivelazione divina». La Congregazione, afferma Müller, «serve il Papa nel suo ufficio, per respingere un errore nella fede». Modo elegantissimo, equilibrato e diplomatico, quello del cardinale Müller, per ammettere che non poche volte Papa Francesco ha parlato in modo “infelice”, “vago” e “fuorviante”. Un motivo in più per sentirci in dovere di intensificare le nostre preghiere per il Santo Padre e per questa crisi che ancora attanaglia la Chiesa.
Corrado Gnerre
Fonte: Confederazione Civiltà Cristiana 

34 commenti:

  1. L'ultimo filmato sincretista edito dal Vaticano è solo superficiale vago e fuorviante o è eretico? E l'affermazione che non esiste un Dio Cattolico può essere fatta da chi ci dovrebbe confermare nella Fede?

    RispondiElimina
  2. Predicare in modo: infelice, vago e fuorviante (attenzione a quel fuorviante!)che disorienta i fedeli che non hanno più una guida sicura,è stato il primo subdolo passo degli eretici che solo dopo aver creato l'atmosfera, hanno negato apertamente le verità della fede.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi pare evidente che per cadere nell'eresia occorre, per cosi dire, anche l'elemento psicologico, ossia la consapevole e univoca intenzione di attentare alla purezza della fede e all'integrità del dogma. Senza tale elemento vi avranno semmai, come ottimamente precisato dal card. Mueller, espressioni "infelici, vaghe e fuorvianti". Certo non c'è da esultare per questo, ma è ben diverso dall'eresia. Una situazione in fondo non dissimile da quella occorsa ad Onorio I. Antiquario

      Elimina
    2. Secondo Melcior Cano nessun Papa ha caduto nell'eresia ne cadra'. Ocorre definire infalibilmente o sia "ex cathedra" (Melcior Cano DE LOCIS TEOLOGICIS edicion española, pagina 409, citato dall magistrale articolo del Professore Di Mattei) Ho a casa il suddetto libro.

      Elimina
  3. "vanno interpretati nella cornice del credo cattolico"............ Il dramma è che neppure molti vescovi sanno più quale sia l'esatta cornice di tale credo.......... figuriamoci i fedeli laici e i non cattolici! Poveri noi!
    Fabrizio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà perchè le statistiche recenti dicono che i fedeli stanno dimezzandosi dalla sua elezione a "pontefice", mentre le parrocchie si svuotano ed il plauso proviene dal mondo laico e dai Pannella?
      Lo sconforto e la crisi spirituale sono ormai in molti fedeli....ma a Pietro non è stato dato il mandato di confermare i fedeli nella fede e non di inventarsene una secondo il gusto personale?

      Elimina
    2. A pietro è stato dato il mandato di confermare i fratelli nella fede, ma dopo che si sarà ravveduto. Se non si ravvedè disperde e sarà apostasia

      Elimina
    3. A pietro è stato dato il mandato di confermare i fratelli nella fede, ma dopo che si sarà ravveduto. Se non si ravvedè disperde e sarà apostasia

      Elimina
  4. Il Cardinal Muller si sforza in vano. Bergoglio non mutara' pelle alla sua eta' (79 anni). Niente da vedere con il Papa Onorio I che solo fu negligente e non eretico ( Concilio Vaticano Primo).

    RispondiElimina
  5. Parole e commenti del tutto condivisibili. Giorgio

    RispondiElimina
  6. Una tragedia per la Chiesa, questo papa che parla troppo.

    RispondiElimina
  7. Papa Francesco deve fare solo una cosa, solo una, una sola. E' tanto difficile predicare il Catechismo della Chiesa Cattolica? Ha il Compendio? E' impossibile predicare la Dottrina de Cristo? Sono duemilla anni di Magistero vivo. Ha il Denzinger. Manca volonta'. Meglio, manca umilta' di fronte a Cristo. Pensi Papa Francesco nelle realta' ultime: Morte, Giudizio, Inferno e Gloria. Questa e' la unica e vera Misericordia: la Vita Eterna.

    RispondiElimina
  8. Ripristinare subito la Messa Tridentina! Il resto è solo fumo...

    RispondiElimina
  9. Le piazze e le chiese si stanno svuotando non per quello che dice Papa Francesco ma per quello che fanno in Curia i cardinali. Sto leggendo il libro di Nuzzi e ho letto il libro di Fittipaldi e mi stanno venendo i brividi. Se non fossi un cattolico convinto anche io mollerei.

    E proprio i cardinali che osannate tanto sono quelli più attaccati a lussi e denaro, e quindi quelli più lontani dall'insegnamento di Cristo.

    Che ci fanno Burke in un appartamento di più di 500 metri quadri? e Pell che ha speso mezzo milione di euro in 6 mesi con abiti su misura e lussi di tutti i tipi?

    Se non ci fosse Papa Francesco, penso che le piazze sarebbero molto, ma molto, più vuote!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma i lussi in curia ci sono sempre stati, perché questo accanimento finto pauperista concentrato tutto ad oggi? Forse che prima quegli appartamenti erano sfitti? Certamente non è un bell'esempio di vita cristiana la ricchezza ma neanche la falsa ostentazione di povertà è una virtù. Si sposta tutta e sempre l'attenzione sul denaro quando sappiamo tutti che la ricchezza e la povertà si misurano con la Fede. Anche Pio XII era un principe sempre vissuto nel lusso e allora? Non è stato forse un grande Papa??

      Elimina
    2. Piano col citare Pio XII sempre vissuto nel lusso.....su YouTube circola il bellissimo e commovente video del venticiquesimo di consacrazione episcopale di Pio XII, in piena guerra, andatevi a vedere la dignitosa sobrietà di tale cerimonia e soprattutto in che condizioni fisiche di prostrazione sia il Papa.....poi potremo riparlarne.

      Elimina
    3. Sono stato frainteso su Pio XII. Volevo ribadire che Pio XII fosse un nobile e quindi era in un certo senso abituato agli agi a differenza, che so, di un Pio X o di un Giovanni XXIII.
      Il problema oggi nella Curia non sono tanto gli agi in cui vivono alcuni cardinali CHE CI SONO SEMPRE STATI, ma l'impoverimento della Dottrina Cattolica in cui l'agio diventa predominante sull'impegno alla difesa della Santa Dottrina. Il falso pauperismo che si respira è più deleterio della perdita di Fede.

      Elimina
  10. Si, ma prima questo schifo non si sapeva. Ora invece si sa e la gente è esterrefatta.

    Non si può predicare bene e razzolare male.

    Se fossi papa Francesco manderei tutti questi cardinali in africa in mezzo alle baraccopoli......alcuni di questi poi dovrebbero essere assicurati alle patrie galere se l'Italia fosse un paese serio......

    Che differenza c'è tra Burke e Pell e i farisei al tempo di Gesù???????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Papa si dovrebbe impegnare di più a difendere la Retta Dottrina invece che fare il finto pauperista.

      Elimina
  11. Che almeno il cardinale Burke predica bene e se mai razzolasse male sarà giudicato a suo tempo ma non credo. Mantovano

    RispondiElimina
  12. Per quanto concerne... Appartamento da 500 mq.... Beh ma le tramezze e i muri portanti mica li ha tirati su Burke e nemmeno Bertone. Chi amministra gli appartamenti se vuole li può modificare o mandare tutti al santa Marta hotel che fa trendy. Un cardinale occupa l'appartamento che gli viene assegnato e in quanto a sprechi non spetta a noi sentenze, perché non sappiamo quanta carità facciano in silenzio.

    RispondiElimina
  13. Ancora lo chiamate Papa? Quale altra veritá di Fede deve negare?? Quale altra buffonata deve dire per farvi aprire gli occhi?? La veritá é difficile da affrontare lo so ma bisogna ormai entrare nell'ordine di idee che chi siede sulla cattedra di Pietro é un anticristo

    RispondiElimina
  14. Io li manderei tutti in Africa, altro che a Santa Marta.

    RispondiElimina
  15. Non è strettamente attinente con l'argomento dell'articolo, ma ne sono rimasto grandemente sconvolto e sento il bisogno di parlarne a qualcuno.
    Domenica scorsa, festa del Battesimo di Nostro Signore, pochi secondi prima dell'angelis p. Cantalamessa, ospite del programma a Sua immagine di rai1, dice (più o meno): "i battesimi di bambini sono in calo in Italia non perché non ci sono più cristiani ma perché non c'è più urgenza di battezzare. Una volta si credeva che i non battezzati andassero all'inferno, ora ci si è resi conto che non è così".
    Quindi... Battezzato o no, che differenza c'è?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In verita, in verita' ti dico che chi non nacque di Aqua e dello Spirito Santo non puo' entrare nell Regno di Dio. Dal Vangelo di San Giovanni, 3, 5. In queste parole di Gesu' a Nicodemo la Tradizione e la Fede Cattolica vede da sempre ( anche dal' eta' dei Santi Padri ad esempio Sant'Agostino ) l'urgenza del Battesimo degli infanti. E per ovviare il problema degli infanti morti senza Battesimo i Teologi hanno cercato di trovare la soluzione nel cosidetto Limbo degli infanti (non di fede). Fu proprio il Card. Ratzinger a proporre il problema a Papa Giovanni Paolo II, che ordino' lasciare tutto com'stava. Da qui l'urgenza di batezzare i bambini "quam primum". Padre Cantalamessa doveva leggere perlomeno il Vangelo con commenti cattolici o il Catechismo.

      Elimina
  16. Mi sembra scontato che un bambino non battezzato non abbia nessuna colpa e non vada all'inferno.......

    RispondiElimina
  17. Mi riallaccio a ciò che ha scritto l'anonimo delle 12:04 per aggiungere semplicemente che Pio XII, malgrado affetto da tubercolosi, si privò del riscaldamento pensando a tutti coloro che non potevano usufruirne.

    RispondiElimina
  18. E di grazia, da quando è stato abolito il peccato originale? Inferno forse no ma non è nemmeno ammesso in paradiso, o anche il limbo è abolito?

    RispondiElimina
  19. Si si è tutto abolito, tutto da rifare, basta una pasticca di misericordia e l'è tutt a post!

    RispondiElimina
  20. Il peccato per il VDR non esiste tranne la corruzione e la ricchezza (presunte) di cui vengono accusati i B tradizionalisti. Se poi viene appurato il contrario come nel caso dei Francescani dell'Immacolata per loro comunque né misericordia né giustizia.

    RispondiElimina
  21. Papa Francesco non ha mai contraddetto nessuna verità di fede! Questo è un dato oggettivo.

    RispondiElimina
  22. Bergoglio ha detto: Non esiste un Dio cattolico, ossia non esis il Dio rivelato da Gesu Cristo e professato nel Credo: Padre Figlio e Spirito Santo, tre Persone e una Natura, un solo Dio (da Fede Divina e cattolica) Per non parlare dei due Motu prorio sopra il Sacramento del Mantrimonio che contradiccono tutta la Tradizione della Chiesa. Ecc. Ecc. Ecc.

    RispondiElimina
  23. Buon giorno,,,ma cosa avete contro papa Bergoglio,,,??,,perche vuole evidenziare tutte le ingiustizie che sucedono dietro le porte dei conventi, sentite , tutti devono ritornare alle radici del credere, della fede e dela chiesa come è stata creata da Gesù, 0 dagli apostoli,,,basta con queste richezze, porporati e quanto altro. La chesa è diventata un scenario di beleza, richeza e litigi.....eh povero mio Gesù per chi sei morto sula croce ,,,????!!!!!! Tornate indietro nella storia dite mi un solo papa giusto, , trane queli che sono diventati beati o santi....cose è qusto porporati Cardinali,,,se fossi io li cancelerei tutti , loro devono rimanere solo vescovi e semplici sacerdoti, niente altro. Vi siete chiesti perche la gente non va più in chiesa ??? Ci sara un motivo , , semplice , la chiesa non motiva più a niente ....il popolo vuole la verita , sincerita e misericordia, e dove è tutto questo.....

    RispondiElimina
  24. Io adoro la messa in latino e canti gregoriani li ascolto tutti giorni, ma ,,,,ho assistito l'anno scorso a una messa celebrata da mons. Burke, era tutto bello, quando è entrato in chiesa con un strascicone lunga 25 metri rosso , mi sono chiesta a che cosa li serve tutto quel tesuto rosso, era cosi ridicolo, sembrava una sposa e non un sacerdote.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.