domenica 31 gennaio 2016

Numeri del Family Day: traditori e dintorni


Traditori e dintorni: vedi l'intervista a mons. Semeraro oggi sul Corriere e il link della Stampa sui numeri dei partecipanti al Family Day linkato prima su Vatican Insider e poi tolto - per fortuna -  poco fa. Come ci ricorderemo di Renzi, ci ricorderemo dei traditori in talare (di ogni colore) e non...
L
PS: sulla Bussola di oggi, linkato Da Liberà e Persona troviamo un interessante articolo che così conclude: "Galantino, stasera non si sentirà molto bene… Non può procedere alla defenestrazione dei responsabili del Family day da qualche organismo clericale. Ha già defenestrato Gandolfini da Scienza & Vita, non rimane altro. Ma non tutti si trattengono. Lucio Brunelli, di Sat2000, la Tv della Cei, promosso da Galantino dopo l’epurazione di Dino Boffo, ha twittato con orgoglio l’articolo del collega della Stampa. E’ un po’ strano che chi sta ai vertici di Sat2000, il cui editore dovrebbe essere Bagnasco, assolutamente silente la settimana scorsa di fronte ai numeri gonfiati di Sveglia Italia, sia così lesto, oggi, a segnalare l’eccesso. Forse anche a lui il Family day ha dato tanto fastidio."


marco tosatti
31/01/2016
Il conto è presto fatto. E’ un’equazione semplicissima. Partiamo da sabato 23 gennaio, con le Cento piazze del Family Gay. “Eravamo un milione” trionfavano gli organizzatori, rilanciati come tali dai grandi giornali. In realtà un conto accurato fatto città per città collocava la cifra probabile a circa 50 mila.
Al Circo Massimo i critici più critici – vedi Grillini - concedono almeno trecentomila presenze. (Tante comunque, venendo con figli e masserizie da tutta Italia; ma questo è un altro discorso). Dunque 50 mila sta a un milione come trecentomila sta a sei milioni.


Se poi il conto lo si volesse fare usando come parametri i figli di coppie omosessuali, centomila secondo i fautori del disegno di legge Cirinnà, 529 secondo il censimento Istat, allora andremmo verso valori esponenziali. Quanti in realtà fossero, non lo sapremo mai. Tanti, e motivati, e sicuramente autonomi rispetto a una "linea" ispirata dall'alto. Sufficienti comunque a provocare disagio non nascosto nelle scuole e nei circoli e ecclesiastici più illuminati, quelli vicini al governo e al maggior partito di maggioranza.

"Un corteo fatto di impresentabili e primitivi" ha scritto qualcuno, con rispetto e cortesia verso gli avversari di pensiero.  Ma tanti; e sufficienti a porre anche qualche problema di linea pastorale. Ci si può chiedere, Santità, se odori più di pecore il Circo Massimo, e i vescovi che sia pure “a seguire” hanno acconsentito a non scomunicarlo, oppure certi uffici di Circonvallazione Aurelia, sede della Conferenza Episcopale Italiana?  

14 commenti:

  1. Beh....state cercando in tutti i modi, disperatamente, di mascherare un fallimento.

    Questo family day è stato un vero fallimento. Non c'erano neppure 300.000 persone e tra questi dobbiamo contare pure i fascisti di Casa Pound, politici divorziati, risposati, inquisiti, e chissà quanta altra bella gente.

    Si era detto che questi poveri pellegrini arrivavano al Circo Massimo a loro spese e invece un sacco di diocesi hanno organizzato pullman ad hoc per portarceli.

    Io non sono a favore delle piazze gay ma neanche del family day. Secondo me queste cose andrebbero discusse con pacatezza e con pieno rispetto di tutti, cercando con un pò di buon senso una legge che vada bene per tutti.

    Se non ci foste voi estremisti da una parte e gli estremisti gay dall'altra e si ascoltasse solo la gente di buon senso (che, a mio avviso, è pari al 90% della popolazione) a quest'ora si sarebbe fatta la legge e si sarebbero dedicate tutte queste energie a fare qualcosa altro.

    Perchè tutti quelli del Circo Massimo non vanno a fare un pò di volontariato in giro, come suggerisce Papa Francesco. Forse testimoniando di più i valori cattolici, invece di predicare bene e razzolare male, si riesce a far tornare la gente nelle chiese.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Bevo tosco, sputo bile", dice Mustafà nell'Italiana in Algeri, come coloro che, sconfitti, cercano di sminuire quella imponente manifestazione anche se organizzata in poche settimane.

      Elimina
    2. Ho fatto 20 di volontariato, caro Anonimo (anonimo: hai capito il coraggio...), e
      adesso sono padre di 4 figli, e faccio ancora volontariato. Lei che cazzo ne sa se io razzolo bene o male? Lei c'era al Circo Massimo a vedere la fiumana di gente che continuava ad affluire senza mai smettere? Ha visto di fccia le famiglie che c'erano? No, lei non sa nulla.

      La gente di buon senso sa che ogni figlio ha un padre e una madre, la legge deve anddare bene per loro, non per tutti; se lei si fa intortare da qualunque propaganda la colpa non è nostra. Si faccia una vita invece di andare a sputare sentenze.

      Elimina
    3. Si però dovete capire che Sua Santità non si può mischiare con la teppa del Circo Massimo.
      Quelli sono tutti peccatori ,gente di periferia ,talmente semplici che se vedono due gay che si sposano si mettono a ridere quei burini che tra l'altro ,da zapponi ignoranti,non leggono nemmeno Repubblica di Scalfari.
      Invece di manifestare i piazza quella monnezza de popolo dovrebbe dare le limosine ai poveri e lasciare in pace il Vicario di Cristo che al momento è occupatissimo.

      Elimina
    4. Questo anonimo vuol far del sarcasmo del tutto inutile.

      Elimina
    5. Hai ragione Pastorelli sono solo chiacchiere.
      Bisogna fondare uno Stato Cattolico.
      Pensa solo alla soddisfazione di respingere i neocatecumenali alla frontiera.

      Elimina
    6. I neocatecumenali devono esser riportati per parecchi versi alla vera dottrina, non respinti in blocco. Ne conosco qualcuno che è ortodossissimo e su alcuni argomenti comincia ad aprire gli occhi. Del resto molti che han lasciato il cammino fanno opera di illuminazione.
      Sullo stato cattolico non mi ripeto a lungo, ma torno a chiedere dove e chi lo forma e dove si manderanno e chi li manderà atei, agnostici, fedeli di altri culti ecc.

      Elimina
    7. A parte che papa Francesco dovrebbe volere il bene delle anime e non solo dei corpi, a parte che il numero non fa la forza, perchè la forza la fa Dio, direi ad Anonimo che non sta nè da una parte nè dall'altra della barricata, che i tiepidi, quelli che non prendono posizione verranno vomitati, il che non è una bella cosa. Ora entriamo in merito alla legge Cirinnà, tale legge è un abominio a 360 gradi per nulla buona verso gli omosessuali o i pubblici concubini etero, perchè una legge che si dimentica che Dio ha già legiferato in modo indiscutibile su queste coseuna legge che va contro la legge di Dio, è una legge iniqua ed invalida. Vogliamo che gli omosessuali vadano all'inferno e pure gli etero che convivono? E' questa la bontà dei nostri politici e dei ministri di Dio che si spacciano per misericordiosi? Il peccato dell'atto sessuale contro natura, che uno lo voglia o no, grida vendetta al cospetto di Dio, dunque vogliamo continuare a dire agli omosessuali: fate, bene siete fatti così, continuate a peccare, noi vi diamo pacche sulle spalle e vi tuteliamo per legge, a forza di pacche finirete all'Inferno. Questa è misericordia? Vogliamo dire alle coppie etero che non si sa perchè vogliono solo dei diritti e nessun dovere, che fanno bene a non sposarsi? Anche i pubblici concubini peccano e se non si pentono e cambiano vita andranno all'Inferno. Vogliamo questo per le anime e poi ci riteniamo pure buoni di cuore? Nè a Papa Francesco, nè a Renzi, nè a Grillo gliene frega nulla della sorte degli omosessuali, nè di quella dei pubblici concubini, tanto meno degli abortisti, nè dei divorzisti e degli eutanasisti, per loro mandare all'Inferno la gente non fa nè caldo nè freddo, anzi caldo si perchè poi all'Inferno vanno pure loro. Ormai non siamo più abituati a sentire e a dire la Verità, ci pare scomoda, va sempre annacquata un po' per renderla più piacevole, ma la verità non cambia: o ci convertiamo o ci perdiamo. Pertanto caro anonimo, lei che non sta ne dalla parte di Dio, nè dalla parte dei suoi nemici, in realtà serve il demonio, perchè chi non è con Dio è contro di Dio. Prenda posizione, giusto per non essere ipocrita con se stesso, se per lei è giusto che gli omosessuali abbiano il diritto di dannarsi l'anima e di dannare quella degli altri lo dica, se invece crede che Dio oltre ad essere buono, è giusto e non sbaglia quando legifera, allora lo serva. Non esistono posizioni di mezzo mi dispiace per chi lo crede.

      Elimina
  2. Molto bene. Di tutto questo mi ricorderò quando si tratterà di votare, di versare l'8 per mille, e in molte altre occasioni. In tutte le occasioni che si presenteranno, quando, come Giovanni Paolo II ci ha esortato, ci alzeremo, ci sarò anch'io. Comunque ci siamo contati, eravamo tantissimi, e credo proprio che non ci perderemo di vista. Grazie a tutti, Anna

    RispondiElimina
  3. Anonimo delle 18,49 la vedo in sintonia con Galantino. Continui così se vuole farsi del male.

    RispondiElimina
  4. Ma il Papa e' cattolico?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ma non al cento per cento.
      Secondo me è cattolico solo all'otto per mille.

      Elimina
  5. Pace e bene.
    Una considerazione di valore oggettivo, perché verificabile benissimo, quando il circo Massimo veniva utilizzato da una certa parte della Nazione, per gli organizzatori vi erano 3 milioni di persone e a chi diceva, non ci stanno, Rispondevano, si che ci stanno. Sabato, invece per quelle stesse persone, non potevano essere più di 300.000, perchè per di più, non vi è spazio. Mah, altro che mistero della fede.
    Inoltre, è evidente che i media e le persone note, ben selezionate, si danno da fare da matti per appoggiare questa schifezza, mi scuso, ma chiamiamo per nome proprio, le cose, domando loro e a chi li segue,oltre che quei politici di quella idea, perchè per parlare di adozioni gay, si usa un termine che per il 90% delle persone è incomprensibile? Se fosse cosa buona e giusta, logica e veritiera, parlate chiaro, no? Perchè usate complicare le cose? E' evidente che sapete anche voi di essere quattro gatti e allora si utilizzano i sistemi noti, parole incomprensibili e tanta, tanta propaganda, TV, giornali e radio quasi tutti, se non tutti a senso unico. Unico argomento utilizzato è l'amore, altri non ve ne sono. Amore però immerso nell’ egoismo, e quindi non è amore, in quanto l’egoismo e l’amore sono opposti. Costoro non amano i bimbi, altrimenti non pretenderebbero di averli. Già, prendendo di possedere una vita altrui. La logica, le evidenze sono andate a farsi benedire, non sapevo che due uomini potessero fare figli, così come due donne. Ai sostenitori, paralate chiaro, così che chi ancora non sa o crede di sapere, capirà quale disastro vi è dietro,chi davvero siete e che cosa davvero volete, una compravendita di bimbi e questo non è ammissibile per nessun motivo, altro che opinioni.
    Tornando ai numeri che dire, è evidente che rientra in propaganda e chi a il potere in mano, la usa a dovere, ma il Potere è altrove: guai a voi se darete scandalo ad uno di questi più piccoli, meglio per voi che non foste mai nati.

    Paolo

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.