sabato 23 gennaio 2016

Liturgia delle ore su e-book

Apprendiamo da Facebook che ora è disponibilie la Liturgia delle Ore ebook Tomo III di Breviario Digitale. Magari fa piacere a quanti tra i nostri lettori sacerdoti e religiosi sono più pratichi delle realtà... digitali. :)
Roberto



Liturgia delle Ore ebook Tomo III di Breviario Digitale.

Nella foto il confronto fra la pagina 1230 sul testo cartaceo e l'identica pagina visualizzata sul tablet, E-reader, ipad etc... Testo autentico e approvato.

Da lunedì 11 Gennaio (2016) è iniziato il ciclo del Tempo Ordinario e si utilizza il TOMO III, Liturgia delle Ore ebook Tomo III.


Guarda il video


Anche in lingua LATINA Liturgia Horarum - Ebook in 4 volumi.

Per chi vuole celebrare la Liturgia delle Ore in LATINO con il testo autentico del BREVIARIO ROMANO esiste anche l'edizione digitale integrale molto ben curata Liturgia Horarum - Ebook in 4 volumi. Non usiamo le APP, ma solo testi approvati...

12 commenti:

  1. Ma scusate le realtà digitali non fanno parte della liturgia di sempre: l'ermeneutica della continuità sconsiglia l'uso di queste innovazioni moderne

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E lei è libero docente di ermeneutica della continuità in quale facolta' di sempre?

      Elimina
    2. Non c'è bisogno di libera docenza....basta un po' di buon senso liturgico!

      Elimina
    3. Neanche le realtà a stampa, prima di Gutenberg inesistenti, fanno parte della liturgia di sempre ...

      Elimina
  2. Questo é il sito di riferimento per l'Ufficio Divino che é davvero un capolavoro. Purtroppo il libro stampato non é reperibile (almeno io non so dove trovarlo) ma questo é uno strumento portentoso.
    Non capisco perché non sia pubblicizzato su questo blog:

    www.divinumofficium.com

    RispondiElimina
  3. L'Ufficio Divino in latino è a tutt'altro livello rispetto alla liturgia delle ore, anche se liturgia horarum.

    RispondiElimina
  4. Sono perfettamente d'accordo con il primo commentatore... se un chierico tenuto alla recita dell'ufficio divino fabbisogno ordinariamente di utilizzare realtà digitali per adempiere il suo mandato, tanto vale che cambi mestiere... almeno per quanto riguarda i rapporti tra l'uomo e Dio cerchiamo di non inquinare ulteriormente anche questo ultimo squarcio di trascendenza che ci rimane con realtà digitalizzate come se si trattasse di lavoro d'ufficio

    RispondiElimina
  5. Preferisco l'Ufficio Divino promulgato da Papa Paolo VI per la sua semplicita' e facilita' all'ora di pregare. Parlo della editio typica in latino. Inoltre gli Inni sono stato restituti alla sua primigenia bellezza. Ieri ho letto il Breviario Summorum Pontificum cura da Papa Giovanni XXIII ossia dalla riforma piana. Se apprezzo tutta la sua richezza, in particolare nell Ufficio Hebdomadae Sanctae, mi e di grande fatica seguire le Rubriche. Nonostante faro' un sforzo. Gia' sono abituato all'attuale Ufficio.

    RispondiElimina
  6. Ma che ho detto! Guarda! E il Nuovo Ufficio Divino in lingua italiana! E' bello. Nonostante molte antifone dell'ufficio di Sant'Agnese hanno sparito. Ma, bellissimo. L'Ufficio Divino e' un Tesoro che ho scoprito tanti anni fa.

    RispondiElimina
  7. Errata corrige: si dice "pratici", non "pratichi".

    RispondiElimina
  8. qualche domenica fa nel banco davanti al mio c'era un giovane che seguiva la messa sul suo tablet... beh devo dire che mi ha fatto un certo effetto.. vedere quel dito che continuamente si muoveva su e giù per cercare le preghiere... non solo ha distratto me (mea culpa) ma penso che distraesse anche lui alla faccia della tanto decantata "partecipazioe attiva"...Signore pietà per tutti. Non praevalebunt..

    RispondiElimina
  9. Bene, bello anche se preferisco il cartaceo.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.