sabato 14 marzo 2015

Il Papa ha indetto un Giubileo Straordinario : Anno Santo della Misericordia

Papa Francesco ieri pomeriggio  alla fine dell'Omelia della Liturgia Penitenziale nella Basilica Vaticana ha annunciato  di avere indetto un Giubileo straordinario: Anno Santo della Misericordia : “Ho deciso di indire un Giubileo straordinario che abbia al suo centro la misericordia di Dio. Sarà un Anno Santo della Misericordia. 
Lo vogliamo vivere alla luce della parola del Signore: “Siate misericordiosi come il Padre. (…) 
Questo Anno Santo inizierà nella prossima solennità dell’Immacolata Concezione e si concluderà il 20 novembre del 2016, Domenica di Nostro Signore Gesù Cristo Re dell’universo e volto vivo della misericordia del Padre. ... la Chiesa possa rendere più evidente la sua missione di essere testimone della misericordia”. 
Il Santo Padre ha poi sottolineato che : “Affido l’organizzazione di questo Giubileo al Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, perché possa animarlo come una nuova tappa del cammino della Chiesa nella sua missione di portare ad ogni persona il Vangelo della misericordia, ha continuato, sono convinto che tutta la Chiesa potrà trovare in questo Giubileo la gioia per riscoprire e rendere feconda la misericordia di Dio, con la quale tutti siamo chiamati a dare consolazione ad ogni uomo e ogni donna del nostro tempo”. 
L'Omelia di ieri del Papa è stata interamente incentrata sul tema della misericordia: " “Il richiamo di Gesù spinge ognuno di noi a non fermarsi mai alla superficie delle cose, soprattutto quando siamo dinanzi a una persona. 
Siamo chiamati a guardare oltre, a puntare sul cuore per vedere di quanta generosità ognuno è capace. 
Nessuno può essere escluso dalla misericordia di Dio; tutti conoscono la strada per accedervi e la Chiesa è la casa che tutti accoglie e nessuno rifiuta. 
Le sue porte permangono spalancate, conclude il Papa, perché quanti sono toccati dalla grazia possano trovare la certezza del perdono”. 
"Un’accoglienza, commenta Adriana Masotti su Radio Vaticana, che trova la sua immagine simbolica proprio nel rito iniziale del Giubileo straordinario appena annunciato: l’apertura della Porta santa della Basilica di San Pietro, l’8 dicembre prossimo"

Orémus pro Pontífice nostro Francisco: Dóminus consérvet eum, et vivíficet eum, et beátum fáciat eum in terra, et non tradat eum in ánimam inimicórum eius.