lunedì 9 giugno 2014

L' Ottava della Pentecoste nella forma ordinaria : non si può far nulla per ripristinarla ?

Sulla dolorosissima, inspiegabile, eliminazione dell'Ottava di Pentecoste, a seguito della riforma liturgica bugniniana MiL volle dedicare un approfondimento storico ( QUI ) particolarmente sull'amarezza espressa, " usque ad lacrimas " da Papa Paolo VI quando,  apprestandosi a celebrare la Messa del Lunedì dopo la Pentecoste nella Cappella del Palazzo Apostolico , notò il colore verde della casula. 
La notizia dell'espressione del doloroso stupore del Papa ( che però lasciò tutto come gli "periti-esperti" liturgici avevano deciso )  fece rapidamente il " giro " dei corridoi dei dicasteri vaticani e , come avviene  negli ambienti curiali ( all'epoca poi non esisteva internet ... v. vignetta sotto ) per raggiungere le periferie ecclesiali ... 
Ritornando ai nostri giorni prendiamo atto positivamente che un bel numero di Parroci e di responsabili di Gruppi Ecclesiali, di alcune nazioni, starebbero  preparando una richiesta specifica al Santo Padre ed alla competente Congregazione per il Culto Divino per ripristinare  l'Ottava di Pentecoste anche nelle celebrazioni eucaristiche nella forma ordinaria del Rito Romano . 
Un desiderio molto forte fra il Clero ed i fedeli  tant'è che anche Cantuale Antonianum se ne occupò nel 2012 con un ottimo articolo  che proponiamo di seguito ( senza il paragrafo 2 che era appunto riferito a quell'anno specifico ). 
La settimana dell'Ottava di Pentecoste dell'Anno del Signore 2014 annovera la festa dell'Apostolo San Barnaba (11 giugno ) e quella di  Sant'Antonio da Padova ( 13 giugno ). 
Ovviamente i Parroci che celebrano nella forma extraordinaria non hanno questi problemi ... 
Ecco i suggerimenti liturgici di Cantuale Antonianum che i Parroci, che celebrano quotidianamente la Santa Messa parrocchiale nella forma ordinaria, possono attuare.


Testo preso da: L'Ottava di Pentecoste "Fai-da-te", permessa dalla Forma Ordinaria http://www.cantualeantonianum.com/2012/05/lottava-di-pentecoste-fai-da-te.html#ixzz347LzQMQA http://www.cantualeantonianum.com 

Parecchie scontentezze sortì, a suo tempo, la soppressione dell'Ottava di Pentecoste, eliminata dalla riforma del Messale e del Calendario liturgico effettuata da Paolo VI. 
Ma se è vero che nel libro liturgico non si trova più formalmente (come invece capita nella Forma Straordinaria) l'indicazione dei giorni dell'Ottava con la Messa assegnata, è anche vero che la "flessibilità" concessa nel "Tempo per annum" dalla Forma Ordinaria, permette in verità di celebrare comunque una settimana "post Pentecosten" che accompagni e metta in luce l'importanza della festa dello Spirito Santo, da non esaurirsi in una sola domenica. 
Vengo perciò ai consigli che, nel pieno rispetto della normativa liturgica attuale, permettono ad ogni sacerdote di sottolineare per bene il tempo che intercorre tra la Solennità di Pentecoste e la Festa della SS. Trinità. 
1) Utilizzate le MESSE VOTIVE allo Spirito Santo.
Ci sono ben tre diversi formulari nel Messale Romano II edizione (in italiano), e il secondo e terzo formulario hanno ben due collette ciascuno tra cui scegliere. 
I prefazi che si possono utilizzare sono due. Il Messale offre quindi una ricchezza eucologica spesso e volentieri trascurata e ignorata dai sacerdoti, che non sempre tengono conto degli abbondanti tesori di preghiera presenti nei libri liturgici. 
2) ... 
3) Se volete solennizzare in maniera particolare queste Messe, è anche permesso l'uso delle letture proprie (Lezionario Messe votive e "ad diversa", vol. 5° dei nuovi lezionari) al posto di quelle feriali. Questa scelta offre al predicatore abbondanti spunti per prolungare la meditazione omiletica del giorno di Pentecoste. 
4) Vi aggiungo i formulari delle tre Messe - or ora citate - in Latino, qualora possano risultare utili alla vostra meditazione i testi originali, o anche per utilizzarli nella celebrazione. In italiano li trovate alle pagg. 844-848 del Messale Romano. 
De Spiritu Sancto Colore 
Liturgico ROSSO 
( continua QUI )


Nessun commento:

Posta un commento

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.