sabato 22 marzo 2014

Qualcuno si ricordi dei semplici preti, abbandonati nella difesa della sana dottrina !

Non mi sarei mai aspettato che nella mia via vecchiaia potessi soffrire così tanto ... eppure sto in un paese che ha dato tante vocazioni sacerdotali e religiose… 
Quasi tutti i miei parrocchiani mi chiedono se è cambiata la legge della Chiesa soprattutto nei confronti del divorzio e della morale in generale… se un divorziato/risposato può fare da padrino/madrina … perché hanno ascoltato la TV oppure hanno letto un giornale … 
Quando dico loro che la legge della Chiesa non è affatto variata ... qualcuno , facendo riferimento alle parole che Papa Francesco avrebbe detto, ci accusa di essere rimasti retrogradi senza esserci aggiornati … 
I tetti del mio paese sono stati ricoperti di giornali messi apposta per respingere la Grazia Divina”. 
Queste sono le parole che un anziano prete ha voluto imprimere , a mo’ di riflessione quaresimale, in un post scritto ieri a quattro mani ( leggere QUI). 
Loro ( i pezzi grossi della Chiesa) fanno presto a parlare dalle TV rilasciando interviste strambalate… poi tocca a noi preti a contatto quotidiano con le famiglie dare l’annuncio della bellezza del Vangelo e della proposta cristiana autentica”.

Si potrebbe pensare a fare un omaggio a quei poveri ( spesso anziani )  preti di trincea regalando loro a Pasqua il cofanetto contenente la canzone “Amico Papa ” dedicata a Papa Francesco, che sarà ufficialmente presentata con una “solenne audizione” il giorno 11 aprile in Vaticano “ che ha curato il lancio e la promozione di questa iniziativa autorizzata dalla Santa Sede "come omaggio al Santo Padre per il suo primo anno di Pontificato". 
In ben tre passaggi si può ascoltare direttamente la voce del Papa e le sue parole rivolte al mondo.
( Fonte : QUI )

Mentre da nord a sud passando per il centro … circola una specie di “dialogo immaginario “ che si potrebbe purtroppo definire “ dialogo altamente realistico …” .
Lo proponiamo in tutta la sua cruda realtà :
Un parrocchiano : “Papa Francesco è un grande, un vero Papa” 
Il prete:Ottimo, immagino che ora che c'è lui andrai a Messa e ti confesserai qualche volta...” 
Un parrocchiano: " No,  no, non credo nei preti e nella chiesa…"

Possiamo infine consolarci tutti con queste “profetiche” parole di un altro “don” : 
« È passato solo un anno dall’elezione di papa Francesco, il 13 marzo 2013, ma la sensazione è che siano stati fatti enormi passi avanti nella Chiesa, riducendo quel ritardo di 200 anni di cui parlava il cardinale Martini. 
Il primo numero del nuovo "Jesus" non poteva che avere lui, Francesco, come protagonista. 
Non solo per celebrare un anniversario, ma per riflettere sulla Chiesa del futuro, sulle prospettive aperte dopo la rinuncia di Benedetto XVI, gesto profetico che ha desacralizzato la figura del Papa, e l’elezione di Bergoglio, che ha rimesso al centro il Vangelo» 
(Don Antonio Rizzolo, "Jesus", marzo 2014) 
( QUI un articolo di commento critico al "metodo Jesus")


Foto ( dai nostri cugini francesi  ) :  " Les méfaits d'un anti-#christianisme actuellement en train d'être effacés à #Montmartre dans l'indifférence générale..."

Nessun commento:

Posta un commento

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.