martedì 29 ottobre 2013

Video del pontificale in San Pietro del Card. Hoyos per il Pellegrinaggio Populus Summorum PontificumPontificum

Sabato 26 ottobre 2013
Altare della Cattedra, Basilica di San Pietro
Pontificale in rito antico celebrato dal Sig.
Card. D. Castrillon Hoyos

38 commenti:

  1. Congratulazioni alla CISP che ha ottenuto questa Messa Solenne in San Pietro dal Rev. Mons. Comastri. Mi auguro che questo si possa ripetere annualmente. Messe in Latino sui altari minori a San Pietro sono state gia' dette per esempio da sacerdoti tradizionali che portano I loro pellegrini a Roma. Ma sono molto compiaciuta di questa pontificale.
    Pax et Bonum

    RispondiElimina
    Risposte
    1. é almeno il terzo anno che il pontificale viene celebrato solennemente all'altare della Cattedra. Il card. Comastri, tra l'altro, suo malgrado era presente: celebrava un battesimo in una cappella laterale!

      Elimina
  2. Il cardinale Pell respinge l'attacco del capo dei lefebvriani al Papa

    Penso in tutta franchezza che queste affermazioni (del vescovo Fellay,n.d.r.) siano delle sciocchezze da respingere con fermezza.

    E’ nostro compito aiutarlo e difenderlo (a papa Francesco, ndr).

    http://vaticaninsider.lastampa.it/inchieste-ed-interviste/dettaglio-articolo/articolo/pell-papa-pope-el-papa-29113/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà peró come mai l'esimio cardinale non faceva le stesse levate di scudi quando a essere attaccato (da tutte le parti e praticamente ogni giorno) era Benedetto XVI. Per certa gente l'indignazione e' la cosa piú flessibile del mondo.

      Elimina
    2. Cosa c'entra con questo? E poi non vedo tutti questi attacchi a BXVI.

      Elimina
    3. Quello che "vedi" tu conta quanto la celeberrima ceppa...

      Elimina
  3. Grazie per aver reso disponibili le immagini del pontificale del cardinal Hoyos.
    Un solo appunto: ma cosa ci facevano quegli pseudo templari, che vestivano un mantello proprio di un Ordine Cavalleresco, cosa che non sono? La presenza di questi ridicoli e presuntuosi figuri (che peraltro stanno inquinando ogni manifestazione religiosa: tanto per citarne una, il Congresso Eucaristico ad Ancona, dove erano presenti con un proprio stand, grazie a complicità e ignoranza dei responsabili) rischia di far apparire il benemerito pellegrinaggio come un fatto di puro folclore, per giunta risibile.
    Alberto Di Janni

    RispondiElimina
  4. Che il Card.Pell sia vicino a Papa Francesco e' una cosa ottima. Le vie del SIGNORE sono infinite.Clermont

    RispondiElimina
  5. Nessuno ha saputo dirmi quante persone erano al pelegrinaggio. Possibile che nessuno sappia quanti siano stati???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Neanche nei blog si parla di cifre... E' un po' strano...

      Elimina
    2. Secondo me erano così pocchi che si vergognano di dirlo...

      Elimina
    3. Erano più o meno, quelli dell'anno scorso.

      Elimina
    4. Solo uno SCIACALLO schifoso , tanto che si nasconde dietro l'anonimato ... , può scrivere una frase così odorante di m... " Secondo me erano così pocchi che si vergognano di dirlo...".
      Sappia lo schifosissimo individuo che ha scritto si ripugnante frase che sta scrivendo sul blog i cui redattori, tutti, sono andati al pellegrinaggio.
      Meglio perdere presto questo tipo di sciacalli.
      Andatevene altrove ...

      Elimina
    5. Ma allora, se siete andati pure voi, perché non dite quanti eravate? Meno suscettibilità e più trasparenza e sincerità vi renderebbe più credibili, cari amici redattori! :-)
      Io non vi ho insultati come fatte voi, ho fatto solo una suposizione dedota dal non voler far sapere i numeri del pellegrinaggio...

      Elimina
    6. Caro anonimo delle 12,46 se erano pochi era anche a causa dell'ostruzionismo che quasi tutti i vescovi e la attuale gerarchia ecclesiastica praticano continuamente nei confronti della Messa in latino. SE il Papa solo avesse letto personalmente un messaggio di benvenuto, se avesse fatto una telefonata agli organizzatori (telefona a tutto il mondo), se avesse postato un messaggio su twittter le cose sarebbero andate diversamente.
      Milioni di fedeli manco sanno che si celebrano Mese in latino, i parroci non le celebrano e non ne informano i fedeli.
      E' già troppo che qualcuno sia andato a Roma visto che i fedeli che amano il rito antico sono trattati più o meno come degli appestati.

      Elimina
  6. A proposito del post sottostante, quello delle critiche protestanti al Santo Padre, così tanto avvalorate dalla redazione.
    Se vi siete ridotti a spalare il fango protestante per gettarlo su papa Francesco, allora siete veramente alla degenerazione totale.
    E' come impugnare la spada per la lama pur di ferire la propria vittima: mi farò anche male ma almeno lo faccio fuori!
    Roberto, non ti fai un po' schifo da solo???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tanto Roberto non riesce ad ascoltare questo tasto ... ormai non resta che confidare nel buon senso del più maturo Enrico.

      Elimina
    2. Ma come! E il principio di non contraddizione? Bergoglio non va bene perché piace ai non cattolici e però il fatto che non piace agli Evangelici è un indizio che Bergoglio non va bene? Non piacere agli Evangelici dovrebbe essere un titolo di merito, diamine! Nel blog Chiesa e postconcilio, quello che è diretto da mic (che se non vado errata è Maria Guarini, capo della biblioteca ministeriale URP) queste posizioni sono espresse con molta chiarezza.

      Elimina
  7. Ma come! E il principio di non contraddizione? Bergoglio non va bene perché piace ai non cattolici e però il fatto che non piace agli Evangelici è un indizio che Bergoglio non va bene? Non piacere agli Evangelici dovrebbe essere un titolo di merito, diamine! Nel blog Chiesa e postconcilio, quello che è diretto da mic (che se non vado errata è Maria Guarini, capo della biblioteca ministeriale URP) queste posizioni sono espresse con molta chiarezza.

    RispondiElimina
  8. Intanto l'uscita "antibergogliana" dei protestanti italici mostra che l'ecumenismo, il cercare quel che ci unisce ecc. ecc. sono menate che si fanno i cattolici, ai protestanti di queste cose interessa assai poco e restano fissi nelle loro idee, anzi ci fanno la morale perché non siamo diventati ancora abbastanza protestanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai perfettamente ragione. Credo che fosse questo il senso di postare su questo sito il comunicato degli evangelici.

      Il cosiddetto ecumenismo prima o poi verra finalmente capito dalle gerarchie per quello che storicamente, diciamo dalla fine del cv2 a oggi é stato: un tentativo da parte della chiesa cattolica di avvicinare eretici, protestanti e fedeli di altre confessioni usando la fallimentare strategia del "mettere l'accento su cio' che ci unisce, non su cio' che ci divide" conl'unico tangibile risultato di annacquare cosi' facendo la dottrina cattolica, mentre dall'altra parte (cioé tra protestanti e compagnia cantante) si é notato ben poco interesse reciproco.

      Perché fallimentare? E' molto semplice. Perché puoi mettere tutti gli accenti che vuoi su cio' che ci unisce, ma questo non elimina minimamente il problema di cio' che ci divide, che resta sempre li' anche se tu lo nascondi sotto il tappeto per non farlo vedere.
      Una strategia fallimentare per definizione, intellettualmente risibile.

      Elimina
    2. Si vede Claudius, che non conosci minimamente i frutti del dialogo ecumenico ed interreligioso.

      Elimina
    3. La solita, stantia, risposta apodittica senza nessun argomento a sostegno. Praticamente tutto il discorso e' "e' cosi' come dico io, tu sbagli". Di fronte a tanta autorevolezza e a tali rigorosi e inconfutabili argomenti non mi resta che risponderti: se lo dici tu...

      Elimina
  9. Secondariamente, ma non meno importante, se avete letto il comunicato degli evangelici, la critica protestante verte sul fatto che anche a quei signori (che ci rimproverano per esempio di credere ancora alla Madonna...) è parsa eccessiva la tesi secondo cui ci si salva grazie al comportarsi secondo coscienza, indipendentemente dalla fede in Cristo. E non dite che il Papa non voleva dire questo, perché è stata intesa così da tutti e nessuno ha smentito tale interpretazione. Qui abbiamo una cosa mai vista, ovvero che i protestanti vengono a farci lezione di cattolicesimo "spiegando" che Cristo è necessario per salvarsi (e in questo caso non possiamo non dar loro ragione!). Il fatto è strano e bene ha fatto MiL a segnalarlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido nuovamente.

      Elimina
    2. bah ... per me queste sono saggissime parole, che ricopio fedelmente da Anonimo delle 00.01 : " vi siete ridotti a spalare il fango protestante per gettarlo su papa Francesco, allora siete veramente alla degenerazione totale.
      E' come impugnare la spada per la lama pur di ferire la propria vittima: mi farò anche male ma almeno lo faccio fuori! "

      Elimina
    3. Evidentemente non hai capito che riportare il "fango protestante su Papa Bergoglio serve ad evidenziare che proprio quelli verso cui Bergoglio si è incamminato è che ama più dei cattolici cd tradizionalisti gli lanciano "fango" (lo hai detto tu) in faccia)

      Elimina
  10. Mi sono sforzato di vedere don Bux e tutti gli altri chierici che affollavano con cotte trinate il prmo pellegrinaggio,ma, ahimè, non ne ho visto nemmeno uno. Hanno fiutato il mutamento del vescovo di Roma Francesco al riguardo? BARBARUS

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per sapere i motivi della loro non partecipazione sarebbe meglio chiedere a loro prima di lanciarsi in questo tipo di elucubrazioni.

      Elimina
  11. "I commenti, tranne alcune occasioni, non sono sottoposti a previo controllo ed il loro contenuto è nella esclusiva responsabilità dei loro autori."
    Questa è una delle occassioni in cui i commenti sono sottoposti a previo controllo... :-)
    I redattori di MiL si dibattono tra aprire alla pluralità di visione e opinione della realtà ecclesiale ed il terrore che si postino commenti contrari al loro modo di concepirla...
    Bhe! I tradizionalisti sono (quasi) tutti così!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evidentemente sei nuovo di questo blog e non hai vissuto gli ultimi tempi, il controllo ci vuole non per evitare commenti contrari ma che non vengano postati commenti offensivi o volgari come era capitato recentemente, quindi evita ironie superflue

      Elimina
  12. x Claudius e x Anonimo di ieri delle 11,16 . Condividete il post ? Ma scusate Voi siiete effettivamente impegnati , nella trincea, nell'organizzazione e nella gestione della Messa secondo le direttive del Motu Proprio ? Se lo foste sapreste perfettamente che ad ogni articolo prodotto contro il Papa ( sia contro Benedetto XVI prima - e ce ne erano ... - che contro Papa Francesco I ) una porta si chiude alle richieste di nuove celebrazioni. Già la fanteria è in grado di produrre un consistente dossier al proposito.
    Ma Claudius e Anonimo di ieri delle 11,16 hanno mai visto che nella compotizione politica interna ad un partito PUBBLICAMENTE vengono citate le impressioni del partito avversario contro il proprio leader ?
    Io non ho mai letto che un giornale di partito, pur di danneggiare l'immagine di un leader , va a leggere e a citare cosa pensano di quel personaggio gli avversari ...
    Stessa cosa può essere riferita ad una squadra di calcio ... per danneggiare l'immagine dell'allenatore vengono citati gli articoli prodotti dalla squadra concorrente !
    Penso che questo post può essere incorniciato nel " guinnes " dei primati .
    C'è sempre una prima volta.
    Buona giornata a tutti !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ecco siccome ci sono talune persone che offendono il Papa allora si punisce l'intero mondo dei fedeli che amano la Messa tridentina e che non c'entrano nulla. Bel modo di fare. La vendetta.
      Tu (singolo) mi dai uno schiaffo ed io colpisco migliaia di persone che la pensano come te anche se non ti conosce e non ha nulla a che fare con te e magari non condivide quello che tu dici e fai.
      E tu condivi pure tale infame modo di fare.
      E se fosse uno stratagemma dei "modernisti" ? Colpire il Papa con falsi "Tradizionalisti" per poi reagire contro tutti i "Tradizionalisti" ?

      Elimina
    2. Andrea Carradori: non so se questo messaggio ti arrivera' visto che spesso qui mi cassano i post che scrivo, sembra che io dica delle cose assolutamente inaccettabili, sara' cosi'.

      Comunque, se questo messaggio dovesse passare le maglie della censura, ti rispondo cosi'.

      Io non entro nel merito delle accuse degli evangelici al papa, di cui mi interessa meno di zero.
      Le critiche degli evangelici, come di tutto il resto dei protestanti, sono irrilevanti per me.
      I protestanti leggono la Bibbia e la interpretano da sempre "ad minchiam", peraltro nella convinzione di scoprirne i piu' profondi significati. Ma poiche' mancano della vera dottrina, quella cattolica, non possono che cadere sistematicamente in fallo, come quando accusano i cattolici di venerare la Madonna.

      La cosa che mi fa riflettere e' che dopo 50 anni di ricerca dell'ecumenismo e del dialogo, si capisce da uno scarno comunicato degli evangelici che per loro non c'e' mai stato nessun "dialogo".
      Rileggitelo bene quel comunicato, il suo significato e' proprio quello. A loro non interessa niente ne' dei cattolici ne' tantomeno delle nostre dottrine. Per loro noi siamo semplicemente idolatri, non siamo dei veri cristiani, e il papa e' la prostituta di Babilonia.
      Cioe', evidentemente nulla e' cambiato per loro.
      Quindi, questi sono i veri prodotti del "dialogo" e degli innumerevoli "incontri ecumenici": che questi qui restano arroccati sulle loro posizioni anche piu' di prima.

      La verita' e' che la Chiesa cattolica non si rende conto che negli ultimi 50 anni non ha fatto altro che dialogare con se stessa, credendo che gli altri la stessero ad ascoltare.

      Bene han fatto la redazione di MiL a pubblicare quel comunicato, quindi. Speriamo che qualcuno cominci finalmente ad aprire gli occhi.

      Elimina
  13. Caro Carradori, sono l'anonimo delle 11.06 e delle 11.16. Lei delinea una Chiesa che a me ricorda in maniera inquietante il Cremlino ai tempi di Josip Vissarionovic Djugasvili meglio noto come Stalin: dossieraggi, vendette nel mucchio (qualcuno critica il Papa e allora zac, chiudiamo le Messe antiche)... Se non è questo sparare contro il proprio "partito"!! A parte il fatto che conosco come lei la situazione in cui si trova e si trovava negli anni scorsi chi organizza una Messa antica, e so bene che da sempre le porte sono chiuse e aprirne una è una fatica erculea (per la cronaca appartengo a un gruppo stabile che ci è riuscito tempo fa ma dopo una "dura lotta"). Io non condivido il comunicato degli evangelici, ci mancherebbe, ho solo notato che l'ipotesi di una salvezza senza Cristo fa specie anche a loro, che non avendo remore di fedeltà al Papa lo dicono senza peli sulla lingua. Ma questo io lo dico per amore del Papa, che è il mio Papa e rappresenta la mia Chiesa e se fa qualcosa che non capiamo (è possibile perché sappiamo che il Papa non è infallibile qualunque gesto compia o qualunque parola pronunci) è giusto che lo si faccia rispettosamente e amorevolmente notare. Anche Giovanni Paolo II nel suo primo discorso disse "se mi sbaglio mi corrigerete", lo diceva a proposito della grammatica italiana ma possiamo intenderlo anche in senso più lato. Il Papa dovrebbe essere grato a chi rispettosamente e amorevolmente gli esprime un dubbio, molto più che a chi applaude sempre e incondizionatamente. Sono d'accordo invece nel rigettare totalmente gli insulti e le critiche scomposte rivolte al Papa.

    RispondiElimina
  14. vabbe ma state sempre a litigare, il mondo è bello perchè è vario, così lo ha fatto il signore, l'Importante è non diventare musulmani, quella variazione non si accetta :D
    Saluti a tutti
    scusate per l'intervento

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.