giovedì 25 luglio 2013

Ordinariati anglico-cattolici: i semi di Benedetto XVI iniziano agermogliare


Una liturgia che incorpori il patrimonio anglicano sarà presto sperimentata a Perth presso la Parrocchia di San Ninian e St Chad in Maylands (Australia) dell'Ordinariato di Our Lady of the Southern Cross
Parlando con il quotidiano on lina Record da Brisbane dopo una riunione del clero dell'Ordinariato la scorsa settimana, il capo dell'Ordinariato monsignor Harry Entwistle ha detto che la liturgia sarà testata in numerose parrocchie dell'Ordinariato in tutta l'Australia, anche nella sua parrocchia Maylands, da metà agosto.Mentre l'ordinario della liturgia eucaristica era stata già, completata, i propri della liturgia, le orazioni, e i prefazi dovevano ancora essere messi a punto.Mons. Entwistle inoltre ha raccolto il recente chiarimento della Santa Sede riguardo quelle persone che pur battezzate col rito cattolico, ma che poi non avevano più ricevuto gli altri sacramenti dell'iniziazione, compresa la Cresima e la Santa Comunione, saranno liberi di "ritornare" a praticare la Chiesa attraverso gli Ordinariati."Il Papa ha dato il Ordinariati una breve e una carica di evangelizzare", ha detto mons Entwistle."Ho detto fin dal principio che dobbiamo essere evangelizzatori o non  faremo la nostra parte nella Nuova Evangelizzazione chiesta di [recente] papi. Penso che ci sia di incoraggiamento il detto degli Ordinariati 'il mondo è il nostro campo di missione' ".In una comunicazione con gli Ordinariati approvata da Papa Francesco, il 31 maggio 2013, la Congregazione per la Dottrina della Fede ha detto che l'ingresso negli Ordinariati è esclusa per i cattolici che volessero unirsi agli anglicani semplicemente per una 'preferenza soggettiva'.Papa Benedetto XVI ha aperto la strada per l'istituzione di Ordinariati personali per gli ex anglicani il 4 novembre 2009 con la Costituzione Anglicanorum Coetibus, consentendo sia la comunione con la Sede di Pietro sia la conservazione di una parte del patrimonio anglicano.Ad oggi, gli Ordinariati hanno messo a punto, secondo la dottrina cattolica, i riti per il matrimonio, i funerali e il battesimo dei bambini.

Possono interessare altri post sugli Ordinariati Anglicani Cattolici: 

1 commento:

  1. Non ho capito il titolo. è ironico, vero? Ma le conoscete le origini della liturgia anglicana? O questi signori si convertono per davvero oppure che restino nell'eresia senza causare danni ai cattolici! Ma vogliamo evangelizzare cogli ordinariati anglicani? Questi ordinariati dovrebbero essere una porta d'ingresso e conversione e non di persistenza nell'errore! Siamo messi sempre peggio...

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.