venerdì 14 giugno 2013

La S.Messa in rito romano antico e la Comunità di Sant'Egidio

"Fino ad una decina di anni fa la Messa tridentina era ghettizzata in ristretti ambienti ecclesiali. 
Oggi la situazione è cambiata vistosamente, il movimento tradizionale ha sfondato i muri del ghetto, e adesso dilaga dappertutto. 
La liturgia tradizionale ha contagiato salesiani, gesuiti, domenicani, francescani, neocatecumenali, cappellani militari, preti diocesani, Missionarie della Carità, e tanti altri ambienti ecclesiali. Recentemente Papa Francesco ha nominato Mons. Jean-Pierre Delville vescovo di Liegi (Belgio). 
Si tratta di una nomina "tridentine-friendly", visto che Mons. Delville celebra da anni la Messa tridentina. 
La cosa curiosa è che è un membro della Comunità di Sant'Egidio, il movimento ecclesiale fondato da Andrea Riccardi. 
Ormai la liturgia tradizionale affascina sempre più persone e dilaga soprattutto tra i giovani. 
La feroce repressione sovietico-modernista non è più in grado di soffocare la "primavera liturgica" nella Chiesa. Il duro inverno sta finendo"

Da : Cordialiter ( che riesce ad infondere cristiana speranza anche ad un malato terminale ... 
Abbiamo comunque urgente bisogno di una ventata di ottimismo per continuare con rinnovato spirito missionario il cammino quotidiano di preghiera e di santità scandito dalle espressioni liturgiche della Chiesa di sempre. Grazie a Cordialiter ! N.d.R. )

Nessun commento:

Posta un commento

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.