giovedì 9 maggio 2013

Santuario Santa Maria del Lavello Vespri Solenni della B.V. Maria

Sabato 11 maggio, ore 21 Calolziocorte (Lecco), 
Santuario Santa Maria del Lavello VESPRI SOLENNI DELLA BEATA VERGINE IN LATINO E RITO AMBROSIANO ANTICO 
Nella storica cornice della chiesa conventuale, saranno celebrati i Vespri della Beata Vergine in latino e rito ambrosiano antico con i canti della tradizione orale ricuperati nel corso di una lunga ricerca che ha interessato la diocesi milanese. 
I canti saranno eseguiti dai Cantori di Cortenova e Primaluna diretti da Pietro Ossola e accompagnati all’organo da Gianmichele Brena. 
L’iniziativa, che costituisce un’anteprima della programmazione 2013 del festival VOCES, è promossa dalla Fondazione Monastero Santa Maria del Lavello all’interno di un progetto di ampio respiro avviato lo scorso anno per valorizzare e approfondire la tradizione liturgica ambrosiana nei centri della Val San Martino: un itinerario di fede che trova i suoi capisaldi nel centro di spiritualità di S. Girolamo a Somasca, nel monastero benedettino di Pontida e nel santuario mariano di S. Maria del Lavello. 
Nell’ambito della storia di una comunità il rito rappresenta un aspetto di importanza decisiva in quanto plasma l’espressione della fede condivisa. 
A livello popolare esso trovava una fondamentale espressione nel canto liturgico. 
Si tratta per lo più di musica tramandata oralmente, che è stato oggi possibile ricuperare in extremis grazie alla memoria di alcune persone: così, nella solenne cornice del rito ambrosiano antico, possono oggi riecheggiare i Vespri della Beata Vergine Maria così come si cantavano nei paesi del nostro territorio: le stupende melodie ambrosiane si alternano ai toni popolari trasmessi di generazione in generazione nel contesto della celebrazione liturgica in rito antico. 
La celebrazione è articolata in due momenti: i Vespri solenni propriamente detti e il canto delle Litanie Lauretane seguito dalla solenne Benedizione Eucaristica.