lunedì 31 ottobre 2011

Presentazione del libro di don Bux a Monopoli

10 commenti:

  1. E finalmente!
    Io ci vado. Quando verranno un pò più a sud a presentarlo?

    RispondiElimina
  2. chissaà se mons. Favella sarà presente tra il pubblico plaudente...

    RispondiElimina
  3. Avrete una delusione. Lo scopo dell'auyore è quello di mostrare come la Messa antiaca e quella nuova siano due aspetti dello stesso rito. Niente di oiù e niente di meno. Risparmiate il vostro tempo. Il don crede che  celebrando in un certo modo il NO  tutto si metta a posto invece.... A rileggerci dopo la  conferenza.

    RispondiElimina
  4. "Modera il dott. Domenico Castellaneta vice capo redattore di Repubblica" Di "Repubblica"? E questo sarebbe un convegno "tradizionalista" degno di essere pubblicizzato?

    RispondiElimina
  5. Don Nicola e tutto il gruppo dell'Ecclesia Mater fanno sforzi incredibili per la diffusione della Santa Messa V.O. nella regione pugliese, nonostante Vescovi di ben altre vedute. Invece di criticare tutto e tutti andate alle conferenze, leggete i libri e sostenete queste associazione che tanto fanno per la "buona battaglia".

    RispondiElimina
  6. sono già venuti a Lecce qualche mese fà.

    RispondiElimina
  7. E' proprio perchè ci sono andato posso criticare con cognizione di causa. Poi leggete il libro e vedete se ho detto il vero od il falso.Che poi don Bux sia una persona squisita ed accattivante è tutta un'altra cosa.

    RispondiElimina
  8. Perchè se la Messa nuova venisse celebrata a norma (orientamento, altare a posto, paramenti, suppellettili, servizio dovuto, musica prescritta etc) saremmo arrivati dove siamo?
    Aprite gli occhi, per favore!
    E cercate di aiutare chi si prodiga per tale battaglia!

    RispondiElimina
  9. Amen dico vobis2 novembre 2011 13:30

    Il libro di don Bux l'ho letto e ha ragione.
    Dice cose moderatamente "rivoluzionarie" al giorno d'oggi, senza massimalismi, ma anche con grande speranza in un cambiamento.

    RispondiElimina
  10. Io so che l'ultima volta in pubblico era al concerto che il card. Bartolucci ha offerto al Papa a Castelgandolfo.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.