venerdì 7 ottobre 2011

Il sonno della ragione toglie credibilità alla battaglia per la Tradizione

Disturbanti consonanze:



"Nell’identificare i responsabili degli attentati [dell'11 settembre 2001] ci sono tre ipotesi. La prima è che un’organizzazione di terroristi, articolata e potente, sia stata in grado di superare tutte le linee di difesa dell’intelligence e della sicurezza americana, per compiere l’attacco. La seconda ipotesi è che alcuni elementi del governo americano abbiano orchestrato l’attacco per invertire il corso di un’economia in declino, mantenere il giogo sul Medio Oriente e salvare il regime sionista. La maggioranza degli americani e altre nazioni e politici sono persuasi da questa ipotesi. La terza ipotesi ritiene che gli attentati siano stati organizzati da un gruppo di terroristi ma con il sostegno del governo americano, che ha tratto vantaggio dalla situazione. Questa ipotesi ha tuttavia un numero minore di sostenitori".
(Mahmoud Ahmadinejad, Presidente dell'Iran, discorso all'ONU 24.9.2010)




Il decimo anniversario dell'11 settembre è venuto e se n'è andato con l'11 settembre, tre settimane fa. A quanto pare, nei media americani, per l'occasione, si è verificato un tale diluvio di sentimentalismo da far apparire le recenti piogge torrenziali sulla costa orientale come un acquazzone. Comunque, prima che diventi "antisemita" anche solo il sollevare la questione, chiediamoci, con un commentatore americano di indiscusse intelligenza e integrità, cosa sia stato in realtà questo evento.  
 Il commentatore è il dottor Paul Craig Roberts, che diversi mesi fa aveva annunciato di volersi ritirare come scrittore, perché scoraggiato dalla mancanza di lettori interessati alla verità. Fortunatamente il suo ritiro non è durato a lungo. Egli è uno scrittore amante della verità e ce ne sono troppo pochi in giro. Il 12 settembre, su infowars.com, ha pubblicato un articolo dal titolo: "In America Respect for Truth is Dead" Come egli suggerisce, il dramma reale dell'11 settembre sta nella perdita della verità, sia su allora sia sui dieci anni successivi, non solo negli USA, ma in realtà in tutto il mondo.  
 Il dottor Roberts ha una formazione scientifica e come tale asserisce di essere rimasto del tutto convinto dalle prove scientifiche sull'11 settembre 2001 presentate in un convegno tenutosi alla Ryerson University di Toronto, in Canada, dall'8 all'11 settembre scorsi. Nel corso dei 4 giorni, eminenti scienziati, studiosi, architetti e ingegneri hanno presentato il frutto delle loro ricerche sugli eventi dell'11 settembre (i risultati sono forse ancora accessibili qui). Roberts scrive che tali ricerche "provano che per l'edificio 7 del WTC si è trattato di una normale demolizione controllata e che le Torri Gemelle sono state abbattute da esplosivi e ordigni incendiari. Non v'è alcun dubbio su questo. Chiunque dichiara il contrario non ha alcuna base scientifica per sostenerlo. Coloro che credono nella versione ufficiale dimostrano di credere ad un miracolo che sfida le leggi della fisica."  
 Roberts cita alcune delle tante prove scientifiche presentate in Canada, per esempio la recente scoperta di nano-termite nelle polveri prodotte dalla caduta delle Torri. Ma scrive che "la cattiveria cosi rivelata è tanto dirompente che per la maggior parte dei lettori si tratterà come di una sfida alla loro capacità emotiva e intellettiva". La propaganda governativa e i "Presstitute media" hanno una tale presa sulle menti, che la maggior parte delle persone crede seriamente che la versione governativa sia contrastata solo dalla "follia della cospirazione".  I fatti, la scienza, le prove non contano più niente (qualcuno che conosco ce n'è  rimasto male!). E ancora Roberts cita un docente di diritto di Harvard e di Chicago che propone perfino di far tacere tutti gli scettici nei confronti della propaganda governativa!  
G. K. Chesterton una volta disse che quando la gente smette di credere in Dio, non è vero che non crede più a niente; crede a tutto [ohibò: mons. Williamson è forse diventato ateo, dato che crede alle più astruse teorie cospirazioniste?]. Tra i molti milioni che hanno perso la verità sull'11 settembre, peggio di tutti sono messi i cattolici, che non possono o non vogliono vedere l'evidenza che l'11 settembre è una faccenda interna, che non possono o non vogliono vedere la dimensione veramente religiosa del trionfo mondiale di quella incredibile menzogna rappresentata dall'11 settembre. Che stiano attenti! Potrà sembrare una eccessiva esagerazione dire che rischiano di perdere la Fede, ma non c'è vicino a noi il terrificante esempio del Vaticano II? Non fu proprio negli anni '60 che fin troppi cattolici dimostrarono di avere una così simpatetica visione del mondo moderno da pensare che la loro Chiesa avrebbe dovuto adattarsi ad esso? Non ne uscì il Vaticano II? E cosa causò esso alla loro Fede?    
(mons. R. Williamson, newsletter 1.10.2011)


Enrico

154 commenti:

  1. Stanislao Poniatowsky7 ottobre 2011 11:00

    Sinceramente. Non riesco a comprendere il senso di questo post. Any ideas?

    RispondiElimina
  2. Profeti di sventure...7 ottobre 2011 11:01

    Complimenti Enrico! Bella figura che fai! Continua così... Vuoi una medaglia?

    RispondiElimina
  3. Concordo pienamente con Ahmadinejad e con mons. Williamson.
    Cattolico tradizionalista sì, cristianista arruolato dalle eminenze grigie per uno scontro di civiltà pianificato a tavolino, no.
    Questo non vuol dire che non ami la festa di oggi, dove Nostra Signora del Rosario ha ottenuto la vittoria sul dirompente Impero Ottomano, segno che il Cielo ci è sempre vicino e ascolta le nostre preghiere.

    RispondiElimina
  4. Oggi è giorno di preghiera e non di inutili polemiche...... preghiamo la Regina del Rosario che aggiusti le sorti della santa Chiesa e lasciamo perdere la politica internazionale e i terroristi.
    I nostri "terroristi" sono i modernisti e quanti gufano per impedire gli accordi con la FSPX.
    Anch'io non capisco il senso del post.

    RispondiElimina
  5. quod erat demonstrandum. Concordi con questi due pericolosi esauriti, di cui uno un sanguinario maomettano terrorista? Non mi stupisce. Sa le risate se ti fossi trovato a sostenere questi deliri criminali tesi nella Roma di San Pio V, prima o dopo lepanot non farebbe differenza?

    RispondiElimina
  6. Il sonno della ragione toglie credibilità alla battaglia per la Tradizione

    Il sonno della ragione? Cari redattori, mi sa tanto che siate rimasti voi e pochissimi altri, nel mondo, a credere alla cosiddetta versione ufficiale. Ma questi sono affari vostri.

    Si potrebbe sapere piuttosto cosa, secondo voi, collega i fatti dell'11 settembre 2001 alla battaglia per la Tradizione? La versione dei fatti fornita dal governo americano è diventata forse come la shoah? Avere dubbi su quanto sia realmente accaduto è incompatibile con la fede cattolica?

    Che Dio benedica Mons. WIlliamson.

    RispondiElimina
  7. Un po' di verità7 ottobre 2011 11:28

    Areki concordo con le, il post in questo giorno di attesa e preghiera sarebbe un po' fuori posto, tuttavia non mi scandalizzerei, come Enrico, di una convergenza tra S.E. Mons. Williamson con il Presidente Ahmadinejad, ma dalla convergenza tra un Arabo e la Verità e di come il cristianesimo "legale e cattolico" abbia abdicato a questo mandato divino, che è stato dato da Dio ad un infedele.

    RispondiElimina
  8. Trovo così ovvio e assennato il discorso di Mons. Williamson, che mi stupisco della reazione della Redazione. O non sa che c'è tutta una letteratura americana e non, documentatissima e osteggiata dalla Casa Bianca, contro la versione ufficiale?

    RispondiElimina
  9. cesare dev'essere quello della barzelletta del matto che guardava i passanti dalla finestra del sanatorio e chiedeva "ma siete tanti, là dentro?"

    RispondiElimina
  10. Che Ahmadinejad sia un terrorista è un po' da dimostrare, ha le sue idee, opinabili sicuramente, ma quando è stato invitato in USA per un dibattito in un Università si è comportato più civilmente degli ospiti.
    L'11 settembre esula dal cattolicesimo, sia si creda alla versione ufficiale (che fa acqua) che a quella complottista (che vanno dalla demolizione ai raggi laser dal satellite, passando per gli UFO).

    Attenzione invece a non cedere "alla chiamata alla crociata", dove islam=odio/morte/satana : grazie al Cielo non siamo i "cristiani rinati" americani (che tra l'altro sostengono che il Papa sia l'anticristo), che fabbricano mirini da cecchino con citazioni di passi evangelici perché destinati ad abbattere gli infedeli.


    Mons. Williamson si commenta da solo, non solo per la sua "passione" per le teorie complottiste (cui farebbe meglio a dedicarcisi nel privato a tempo perso) ma anche per la sua posizione all'interno della FSSPX, in disaccordo con una riconciliazione con Roma.

    RispondiElimina
  11. Williamson ha ragione, il concilio Vaticano II, come l'11 settembre, sono eventi molto simili sotto certi punti di vista, che hanno voluto cambiare la storia e ci sono riusciti. Sono eventi indotti, progettati, ed eseguiti da elité che attraverso quegli eventi hanno voluto giustificare un nuovo ordine delle cose. Sono eventi che si basano su dei fraintendimenti, delle mezze verità, su una mitologia, su un'assolutizzazione dell'evento in quanto tale che non permette alla persona media (la maggioranza) di rapportarsi in maniera obiettiva all'evento, poiché incapace di mettere in dubbio l'autorità del Sacro (ossia un evento adorato da tutti come fondativo del pensiero comune). Ecco gli archetipi della post-modernità: un concilio pilotato e frainteso ed un attentato altrettanto pilotato (non perché sia avvenuto con l'ausilio di aerei) e frainteso. Queste sono le cose alle quali il cittadino medio è chiamato a conformarsi se vuole stare nel mondo. Il concilio Vaticano II fu l'adattamento della più grande organizzazione religiosa presente sulla terra al Nuovo Ordine Mondiale nato dopo la II guerra mondiale, e non è un caso che fu aperto solo negli anni sessanta del XX secolo, proprio perché fu un adattamento spudorato della Chiesa Cattolica alla società liberal-mondialista post-bellica (IIWW) basata sull’antropocentrismo, quindi sui diritti dell'uomo e sulla democraticizzazione di ogni aspetto della vita. Il problema sta nel fatto che questo accordo tra la Chiesa e la nuova realtà geopolitica (accordi che in passato avvennero spesso) fu un tradimento dei valori fondanti della Chiesa stessa, che erano teocentrici e quindi all'opposto della filosofia contemporanea. Infatti l’abbandono del teocentrismo da parte della Chiesa né ha segnato la sconfitta e la perdita di credibilità, basti guardare al calo dei fedeli, della pratica, delle vocazioni, ecc. 

    RispondiElimina
  12. In qualche modo si erano voluti abbattere i bastioni della fede, il senso della religione come dimensione pubblica in grado di determinare la vita privata e pubblica delle persone. Presupposti che dalla società contemporanea erano visti come una minaccia alla libertà dell'uomo. La rivoluzione apportata dal concilio trionfò per quasi trenta lunghi anni, insieme al trionfo del Nuovo Ordine Mondiale. Tuttavia la Chiesa Cattolica non era l’unico sistema al mondo ad avere nel proprio DNA un sistema teocentrico, ovvero una visione delle cose completamente orientata a Dio. C’era una fiorente area del mondo che in questi lunghi trent’anni non si era ripiegata su se stessa come il cristianesimo, ma anzi si era rafforzata: l’ISLAM. Questa religione, il cui nome significa “sottomettersi a Dio”, è la più grande minaccia vivente alla società antropocentrica dell’ordine mondiale nato dopo la seconda guerra mondiale, l’ordine che fa capo all’ONU e alle altre organizzazioni mondialiste per intenderci. Una minaccia che si faceva sempre più pressante verso l’occidente a causa dei poderosi flussi migratori. Come fermarla? Trasformandola in un acerrimo nemico. Ecco l’11 settembre che potremmo identificarlo come il deterrente verso la diffusione della religione islamica in occidente, per questo è paragonabile al concilio vaticano II, poiché anche questo evento ha l’obiettivo di contrastare un apparato religioso-culturale fortemente teocentrico. Ecco che allora l’Islam è divenuto inspiegabilmente da un giorno all’altro il nemico numero uno dell’occidente. Da quel giorno i sogni degli europei e degli americani sono popolati da uomini in un turbante che sgozzano ostaggi nel grido di: Allah è grande. Tuttavia il Vaticano II, come l’11 settembre (strumenti del Nuovo Ordine Mondiale antropocentrico per combattere la potestà di Dio sull’uomo) hanno fallito. Dio è Dio, e l’uomo per quanto si consideri Dio, non può eliminarne l’onnipotenza e la grandezza. Certamente il Cattolicesimo e l’Islam non sono la stessa cosa, ma entrambi hanno un forte orientamento verso Dio, verso la centralità di Dio come ordinatore della vita dell’uomo, e poco importa agli atei umanitarismi che il Dio cristiano è vero proprio perché Dio-uomo e quello dell’Islam è falso appunto perché è una parodia del Signore giudaico-cristiano. A questo sistema ateo interessa detronizzare Dio per innalzare l’uomo. Ecco che alla luce di Dio i complotti si svelano e la Verità trionfa. 

    RispondiElimina
  13. Quod erat demostrandum: chi non la pensa come voi è solo un pazzo furioso.
    A me hanno insegnato che se una persona non la pensa come te, con argomenti razionali e prove devi tentare di convincerlo, senza mai scivolare nelle offese, velate o meno.
    Screditare il tuo avversario,chiunque esso sia come "pericoloso esaurito, sanguinario terrorista" dimostra, senza ombra di dubbio che qui dentro qualcuno, a partire dal gestore del blog, forse non vuole la messa in latino per Giustizia, ma con fini altri.

    RispondiElimina
  14. Le opinioni di Williamson hanno già causato grave imbarazzo al Santo Padre (http://www.youtube.com/watch?v=CsrPt-enplw) e danneggiano la causa della Tradizione. Spero resti dov'é.

    RispondiElimina
  15. Bravo!
    Continua ad offendere, invece di argomentare!
    E' questa la forza dei cristianisti?

    RispondiElimina
  16. Gli è che il pelo dei cristianisti va lisciato nel verso giusto...

    RispondiElimina
  17. Anche perché una società completamente fondata su un dei diritti solamente umani, che sono sempre passibili di ogni interpretazione a seconda dei più reconditi desideri umani, non porta l'uomo molto lontano, lo vediamo con l'attuale crisi economica, ovvero il balck-out di un sistema bastato esclusivamente sul materialismo e sul consumismo, ma anche la crisi morale, ovvero il balck-out si un sistema che rifiuta l'ordine divino e quindi anche l'ordine naturale delle cose per crearsene uno artificiale. La crisi economica attuale è proporzionale alla crisi morale contemporanea e viceversa. La radice del problema è l'esclusione dell'ordine divino dalla nostra società. Soluzione: gettare al vento due secoli di società liberale e democratica basata sui diritti umani? No, assolutamente, ma è necessario ricondurli sotto la potestà e la regalità sociale di Gesù Cristo: guida sicura per la salvezza e la pace dell'uomo.

    RispondiElimina
  18. Stanislao Poniatowsky7 ottobre 2011 11:57

    Ah, ora ho capito. L'equazione finale vorrebbe essere

    Ahmadin -> Autoattentato criminale USA
    Williamson -> Autoattentato criminale USa

    ergo Ahmadin=Williamson (dove si sottintenderebbe che Ahmadin=propagatore di idiozie, ipocrisia, eccetera, e che dunque per la proprietà transitiva...).

    Non era davvero necessario imbarcarsi in un post del genere, Enrico. Anche perché nessuno di noi è nelle condizioni di poter chiarire "scientificamente" (la nuova fede del mondo moderno invocata nientemeno che da un supertradizionalista come Mons. Willy!) se l'attentato sia stato ordito dai quaidisti, dalla CIA o da qualche altro soggetto. La scientificità delle dimostrazioni del prof. Roberts, poi, è simile alla scientificità delle dimostrazioni della pubblicistica ufologica: è persuasiva solo per chi è già persuaso. Si lascino riposare in pace i poveri morti delle Twin Tower. E se Mons. Willy dice la sua, lasciamogliela dire: non c'è bisogno di prendere le distanze in modo plateale per chiarire che non tutti - anzi, ben pochi - tradizionalisti sottoscrivono la sua linea d'analisi.

    RispondiElimina
  19. Stanislao Poniatowsky7 ottobre 2011 12:01

    A meno che il post non fosse inteso a far emergere allo scoperto la piccola ma rumorosa pletora di fanatici filoislamici, antisraeliani, antiamericani che orbita in forma di asteroide (non di pianeta) intorno al Sole della tradizione. Se lo scopo era questo, è da scommettere che verrà centrato.

    RispondiElimina
  20. <span>Perché Williamson dovrebbe rimaner fuori, mentre nemmeno il Papa riprende i molti vescovi che lo contestano apertamente: abbiamo appena visto come si esprime Mogavero e conosciamo i tanti modernisti d'Italia e dell'Orbe (mi capita di esitare a scrivere cattolico)? </span>
    <span>Quanto a Willianson, tra l'altro, ha espresso pareri scomodi e anticonformisti su fatti storici e non su verità di fede!    
    Scommetto che se Mons. Fellay firmasse il gran rientro, Mons. Williamson si adeguerebbe, pur continuando ad esprimere, speriamo con equilibrio, il suo dissenso quando c'è...</span>

    RispondiElimina
  21. Comunque sia in una giornata come oggi ed in un momento così delicato, questo commento poteva essere evitato.

    RispondiElimina
  22. Scopro ora di essere un fanatico filoislamico.
    Interessante.
    E io che credevo che bombardare un popolo, anzi due, anzi tre con bombe umanitarie fosse semplicemente sbagliato, a prescindere dalla religione.
    E io che credevo che la Chiesa si occupasse di Fede, e invece si occupa di Dogmi Storici.
    E io che credevo che il Cattolico dovesse usare gli strumenti della ragione, e le argomentazioni, che conducono alla forza della Verità, mentre invece vengo aggredito a mitra spianato con i 38 stratagemmi per avere ragione di Schopenhauer.
    Pazzo, furioso, fanatico filoislamico.
    Ma alla verità è stata resa testimonianza dalle sue opere: tutti i giorni sono in mezzo a voi e dico la mia. Può un pazzo parlare come io faccio, o forse qualche ragione ce l'ho?

    RispondiElimina
  23. La mia è solo una valutazione personale, di stima. Non mi sembra una persona di gran valore (nell'intervista sulle camere a gas ha fatto la figura del pollo). Di tutt'altro spessore mi sembra Mons. Fellay.
    Proprio perché le affermazioni di Williamson non riguardano la fede, sarebbe stato più intelligente da parte usa evitare di renderle note pubblicamente. Non essendo uno storico, dovrebbe valutare che le sue opinioni, su un argomento così delicato, non valgono più di quelle del primo che passa e che quindi non meritano di essere rese pubbliche. Un po' più di modestia e di prudenza non guasterebbero.

    RispondiElimina
  24. Ex aedibus fraternitatis7 ottobre 2011 12:34

    Mi sembra che sottovaluti un po' troppo il nostro Enrico. Visto che la notizia non è freschissima (la lettera di Williamson è della settimana scorsa), è evidente che ha scelto accuratamente il momento. Magari l'ha fatto per indebolire le posizioni degli estremisti nel consesso di oggi a Albano. Come dire, guardate come vi riducete se continuate a seguire le stupidaggini dei puri e duri. Un assist a qualcuno all'interno, non ti pare?

    RispondiElimina
  25. invece è un bel modo trovato dalla redazione per screditare Mons. Williamson e con lui ogni obiezione alla "riconciliazione" della FSSPX. Come dire: sì, nella FSSPX non tutti vogliono un accordo, ma quelli contro sono solo i pazzi filoislamici complottisti malati di mente. Un'operazione politica mediatica degna di quella della giornalista lesbica massone francese che montò il "caso Williamson" contro il Papa al tempo della remissione delle scomuniche. Certo in scala molto più modesta

    RispondiElimina
  26. tra l'altro così ci si esime dal rispondere alle serie obiezioni contro l'accordo, da chiunque vengano formulate, amalgamandolo direttamente a Ahmadinejad e Hitler senza nemmeno passare per Williamson. Siamo a macelleria giornalistica di infimo livello

    RispondiElimina
  27. Qualcuno mi deve ancora spiegare che male c'è ad essere filoislamici ed antisraeliani. Io la trovo l'unica cosa possibile se si vuole avere un minimo di onestà intellettuale.

    RispondiElimina
  28. In ogni caso, l'articolo si poteva evitare. Non toglie e non aggiunge nulla alla situazione, considerando che prima o poi il momento della preghiera e del silenzio deve venire! Altrimenti rischiamo di credere che la situazione si risolve a tavolino! E non è così!

    RispondiElimina
  29. Williamson si richiama alla presunta autorità di uno sconosciuto "dottore" (in che?), che a sua volta si rifà ad un convegno tenutosi presso una sconosciuta universtià canadese dove avrebbero parlato "eminenti ingegneri e scenziati" (fuori i nomi per favore). Così non si affronta seriamente un tema. Si fa solo complottismo, che piace tanto a quelli che nel giorno della vittoria di Lepanto trovano così simpatici i fanatici islamici.
    Per fortuna questa non è la Tradizione, sono solo quattro scheggie impazzite che speriamo restino dove sono (cioè fuori dalla Chiesa).

    RispondiElimina
  30. è anche interessante notare che come sempre Mons. Williamson cita diversi studi e diverse fonti, cui nessuno si cura di replicare. L'unica cosa che conta è l'invettiva contro la sua persona con il classico amalgama o definendo le sue teorie astruse, per citare solo l'operato della redazione

    RispondiElimina
  31. leggili gli studi e i libri che cita, poi li screditi con argomenti

    RispondiElimina
  32. Sandro Martelli7 ottobre 2011 12:57

    Se gli islamici non fossero anticristiani non ci sarebbe nulla di male. Comunque visto che sono anticristiani anche gli israeliani, forse bisognerebbe essere antisemiti in senso lato. Semiti sono sia gli arabi sia gli ebrei. O forse non bisognerebbe essere né anti- né filo-, ma semplicemente cristiani cattolici apostolici romani e, se possibile, anche brave persone.

    RispondiElimina
  33. Sandro Martelli7 ottobre 2011 13:01

    Forse per fare emergere che esistono due FSSPX, una buona, quella di Fellay, e una cattiva, quella di Williamson. Una tesi speciosa, perché Williamson non viene dalle stelle e il suo pensiero è in molta parte organico alle posizioni consuetudinarie della FSSPX. E infatti la grandissima parte dei commentatori che appartengono, sostengono o simpatizzano per la FSSPX prenderanno le difese di Williamson e attaccheranno la Redazione.

    RispondiElimina
  34. Vergognatevi!!!! e' l'unica cosa che vi posso dire.  Pessimo anche il post su Lepanto.   Servilismo puro.

    RispondiElimina
  35. la cultura di Mons. Williamson è circa mille volte superiore a quella di Mons. Fellay, senza nessuna offesa per quest'ultimo, sia chiaro. Ma se si fa un paragone sul valore personale di due individui, sarebbe meglio conoscere di persona entrambi. Senza nulla togliere al Vescovo svizzero, uomo di grande pietà, la cultura e l'umanità di Mons. Williamson sono fuori discussione. Certo spesso si confonde il valore personale con la simpatia per le opinioni o le posizioni, in realtà il valore personale prescinde da queste (vale anche per i comunisti, come ci insegnava Guareschi). L'affermare pubblicamente e argomentando ciò che si ritiene vero e  importante non mi pare un segno di disvalore, anzi

    RispondiElimina
  36. Accostare Ahmadinejad a Mons. Williamson in modo così vergognoso,in un momento delicatissimo per il rientro della Fraternità in seno alla Chiesa,mentre i suoi vescovi sono riuniti per prendere una decisione storica (che sarà in ogni caso dolorosa e foriera di nuove persecuzioni),è davvero ripugnante.

    RispondiElimina
  37. ma è proprio necessario vedere tutto o bianco o nero?
    Se si prendono le parti della Fraternità è perché se ne riconosce la cattolicità. Questo non esclude che anche essa non sia un monolite e trovino posto posizioni e sfumature diverse. Ma questo è fisiologico. Come sarebbe fisiologico anche su questo blog riconoscersi sull'essenziale e discutere sul resto.
    Il problema è che c'è chi ha fatto dell'essenziale un'optional!

    Quanto alla Redazione, la credo composta da persone intelligenti capaci anche di prendersi delle critiche (le critiche non sono attacchi: distinguiamo bene il senso delle parole). Attacchi sono gli insulti di cui molti vengono fatti bersaglio. Sono questi che bisognerebbe proprio cancellare da qualunque parte vengano e per due principali ragioni:
    1. sviano il discorso dal filo conduttore che si sta seguendo e che ognuno cerca di approfondire col proprio contributo
    2. fanno scadere immediatamente il livello della discussione e lo stile del blog.

    RispondiElimina
  38. Williamson, come ogni persona libera, esprime le sue opinioni e ha diritto di farlo. 
    Bisogna poi vedere se c'è chi lo strumentalizza. Ma alla fine chi è convinto non si lascia ammutolire nel timore di essere strumentalizzato.
    Questo è un rischio che corriamo sempre tutti. E' facile essere fraintesi, soprattutto quando c'è chi ti fa le pulci...

    RispondiElimina
  39. Credo che oggi, ad Albano, abbiano ben altro da fare che leggere MiL ;)

    RispondiElimina
  40. "Complottismo": s.m., affermare tesi diverse da quelle correntemente sostenute in TV; rifiutare il politicamente corretto con i fatti oltre che con le parole.

    RispondiElimina
  41. <span><span><span>Comunque bisognerebbe finirla con quest'altra etichetta dei "filoeslamici" e "filoisraeliani"...      
    Si può essere critici nei confronti di certe azioni dello Stato di Israele, pur amando l'ebraismo, da cui proveniamo, e quindi senza essere antisemiti. E si può, anzi si deve, essere in guardia perso il subdolo espansionismo islamico!      
    Basta col calarsi le braghe, da parte della Chiesa, nei confronti sia degli ebrei che dei musulmani, dimentica della sua vera identità, in nome di un malinteso dialogo a tutti i costi! </span>    
    Rispetto per tutti, del resto il rispetto è innanzitutto cristiano, ma se non si può esigere, almeno provarci a promuovere la reciprocità. </span> 
    <span>E, poi, chiamare gli errori col loro nome: il rispetto va alle persone, non agli errori che propagano.</span></span>

    RispondiElimina
  42. Se non ci fosse un'epidemia di politicamente corretto (specialmente tra i cristianisti), si potrebbe perfino ammettere che non c'è nulla di male nel vedere che un presidente islamico e un vescovo scismatico giungono, su un fatto storico e politico, a tirare le stesse conclusioni.

    :-D  Con decenza parlando, il prossimo post di Enrico potrebbe essere intitolato:  <span>Vergogna! Il Dalai Lama e Bertone sono entrambi juventini! Disturbante consonanza!</span>

    RispondiElimina
  43. Si ma guardando agli eventi storici e politici che circondano l'uomo nel corso della storia, caro Martelli, anche un cristiano cattolico di Santa Romana Chiesa deve prendere una posizione nel nome della Verità, altrimenti rischiamo di chiuderci in un guscio mentre fuori impazza il caos. Anzi, proprio perché crediamo che Cristo è Dio e in lui bisogna instaurare ogni cosa, allora anche noi cattolici dovermmo cercare di portare un pò di ordine nella storia, non crede? Giudicare gli eventi della storia, anche sulla base della propria fede, non mi pare una cosa satanica, anche perché è quello che hanno fatto i papi fino a Pio XII, per i quali la rivoluzione francese, il democraticismo, la supremazia dei diritti umani, il liberalismo, ecc... erano condannati esplicitamente perché filosoficamente e antropologicamente contrari alla Veritas che la Chiesa ha il dovere di proclamare.

    RispondiElimina
  44. Dipende che giudizio si vuole dare ad Ahmadinejad...

    RispondiElimina
  45. A meno che non si vogliano cooptare i Tradizionalisti per la "Guerra al Terrore", cercando di fanatizzarli come i cristiani rinati americani e i neoconservatori americani, un po' come vorrebbe Giuliano Ferrara, che fa l'"ateo devoto" solo per blandire i cattolici tradizionalisti e portarli alla sua causa.
    Non facciamoci strumentalizzare, non cediamo ai vari "niente moschea, a casa tua non posso avere una Chiesa", mostriamo un po' di che stoffa sono fatti i Cristiani : verità fino al martirio e carità.

    RispondiElimina
  46. "con argomenti razionali".....

    e Ahmadinejad non è un maomettano sanguinario e terrorista. E, dimmi, secondo te Nostro Signore è morto di freddo? E detto fra noi, le seguiva le rubriche per la Messa? Sai com'è, essendo ebreo (orrore!!!), non è che ci possiamo fidare no? Chiedi a Williamson, verdrai che è d'accordo! All'ambulanza che vi porta al sanatorio ci penso io, non ti preoccupare. Presa la pastiglina?

    RispondiElimina
  47. Si può simpatizzare, lottare per la Tradizione Cattolica senza aderire ad un manifesto politico.
    La Tradizione è una galassia in cui si aggirano asteroidi filoislamici/antiisraliani ? Ce ne sono anche di filoisraeliani-antislamici all'Oriana Fallaci / Giuliano Ferrara.
    Non facciamoci strumentalizzare, schiena dritta con tutti (islamici, ebrei, anglicani e chi più ne ha ne metta) e facciamoci conoscere per quel faro di cultura che il Cattolicesimo è sempre stato.

    RispondiElimina
  48. In effetti il topic è un pò forzoso.
    Ho sempre avuto simpatia per la genuinità di questi due personaggi, tra i pochi al mondo disposti a rimetterci di persona pur di non rinunciare alla propria libertà di pensiero di parola e d'azione.
    Non sono islamico ne lefebvriano. Il fatto che essi sappiano riconoscere la realtà dei fatti sull'11 settembre dimostra che, anche al di fuori della Chiesa, esistono frammenti di verità.
    Buon 7 ottobre a tutti

    RispondiElimina
  49. "cristianisti", un altro termine mutuato dalla propaganda anti-Cattolica della stampa laicista, ex/post/cripto comunista e dei teorici del complotto. Non è strano che i nazistelli da strapazzo a Cristianesimo alternato adottino questa retorica. Sempre totalitarismo anticristiano è. Dimmi quanto male parli e ti dirò cosa leggi.

    Me l'immagino Goffredo di Buglione a discutere con questi qua. Alla terza frase fatta da adolescente querulo te li affettava a colpi di spadone a due mani! I sopravvissuti, il tempo per una assoluzione dal cappellano militare e via al rogo. O tempora, o mores!

    RispondiElimina
  50. A leggere questo post mi è venuto da pensare che forse Mons. Mogavero ha una parte di ragione ....

    RispondiElimina
  51. ENRICO, FACCI VEDERE IL GREMBIULINO E LE MAZZETTE DI DOLLARI AMERICANI (ORRORE!), TI HANNO SCOPERTO, VECCHIO MODERNISTA!

    ;)

    RispondiElimina
  52. no no, non facciamoci strumentalizzare dai "cristianisti", facciamoci strumentalizzare dai No global, da Al Jazzeera, da Al Qaeda e dalla stampa laicista e anti-occidentale, che è meglio. E soprattutto, non ragioniamo mai con la nostra testa e andiamo gionrate intere sui siti complottisit a farci convincere delle assurdità più incredibili. Fattto tutto ciò, dagli al Papa modernista!

    E mi raccomando, passando davanti allo specchio fatelo un salutino nazista per vedere come vi dona!

    Salutatemi Blondet, i Fratelli Musulmani e gli altri affidabilissimi ed equilibratissimi custodi della "tradizione", altro che quel vecchio "modernista" di Benedetto XVI!

    RispondiElimina
  53. ma vergognati te! E non è l'unica cosa che posso dire, anzi.

    Quanto al Post su lepanto, che c'è, dovevano tifare per i turchi? Anche Lepanto fu un complotto imperialista ai danni di poveri maomettani innocenti a cui volevamo fregare i datteri?

    RispondiElimina
  54. e certo perchè odiare gli ebrei ed amare la juventus sono nello stesso ordine di cose! (beh, lo ammetto, amare la juventus è una brutta cosa, ma terroristi e scismatici impazziti sono un pochettino peggio suvvia!)

    RispondiElimina
  55. No no ,  <span>"cristianisti", non ha proprio nulla di anticattolico, tranne per chi è <span>"cristianista", </span></span>

    RispondiElimina
  56. Gli ospiti che hanno sentenziato con ironia su "questi qua" nei post sopra, hanno forse portato argomenti sui quali è possibile discutere di ciò che abbiamo più a cuore, cioè della nostra Fede nutrita dalla Chiesa di Cristo, cioè cattolica?

    RispondiElimina
  57. Mi chiedo se anche questi sono argomenti.
    Sono solo i soliti "colpi di fioretto" che non portano da nessuna parte...

    RispondiElimina
  58. Anche lei veste Armani?

    RispondiElimina
  59. Signori, la versione della Casa Bianca è Magisterio ordinario autentico universale straordinariamente infallibile con scappellamento a destra. Non se ne può discutere se non si vuole essere dei patetici psicopatici eretici nemici del genere umano Uluch Alì Pascià redivivi. Ergo Ubi Bush ibi ecclesia. In Bello (universali, contra terrorem).

    RispondiElimina
  60. Stanislao Leszczyński7 ottobre 2011 15:54

    Dài, Ospite, non giocare sulle caricature. E' vero che c'è anche gente simile a quella che dici tu, ma è anche vero che la stragrande maggioranza dei tradizionalisti non ha alcuna corrispondenza d'amorosi sensi né con gli islamici né con i nazisti.

    RispondiElimina
  61. Stanislao Leszczyński7 ottobre 2011 15:56

    mic, intervento perfetto.

    RispondiElimina
  62. <span>tu invece ti indottrini direttamente dalla CNN? o ti basta il Corrierone? o forse il Corrierino dei Piccoli è più alla tua portata? </span>

    <span>Salutami Bush, Obama, il Principe Filippo, Netanyahu e gli altri grandi difensori della Chiesa Romana!
    </span>

    RispondiElimina
  63. ma gli rispondi anche? a chi prende in giro, si risponde prendendo in giro il doppio

    RispondiElimina
  64. <span></span><span>cesare dev'essere quello della barzelletta del matto che guardava i passanti dalla finestra del sanatorio e chiedeva "ma siete tanti, là dentro?"</span>
    Today, 11.32.31Sbaglio o sei il solito piantagrane?
    <span><span> </span></span><span><span></span></span><span><span> </span></span>

    RispondiElimina
  65. <p>Rammento a tutti che il padre di Mons. Lefebvre era uno dei capi della resistenza francese massacrato di botte, morì nel lager<span><span> di sonnenberg.</span></span>
    </p><p> 
    </p><p>Dico questo perche' ho la netta impressione che ci sia gente che partendo da una posizione POLITICA, sia giunta ad una posizione confessionale, ritenendola (ERRONEAMENTE) omogenea alla propria idea politica.
    </p><p> 
    </p><p>Purtroppo c'e '-poi-  gente nella fsppx che suffraga spesso certe cose: negazionismo, complottismo, deicidio giudeo, razzismo, nichilismo sostanziale etc. non facendo un buon servizio ne alla fsppx e tantomeno alla Chiesa.
    </p><p> 
    </p><p>In questo ad esempio plaudo all'allontanamento di don Tam.......allievo ad Econe di Williamson.....</p>

    RispondiElimina
  66. Redazione di Messainlatino.it7 ottobre 2011 16:20

    Dollari? Gli shekel vorrai dire.
    Enrico

    RispondiElimina
  67. io mi immagino Goffredo di Buglione e Torquemada pendere dalla labbra della CNN invece

    RispondiElimina
  68. Stanislao Leszczyński7 ottobre 2011 16:28

    Di questi tempi si consiglia il franco svizzero.

    RispondiElimina
  69. Stanislao Leszczyński7 ottobre 2011 16:32

    Nichilismo sostanziale? Di che si tratta?

    RispondiElimina
  70. quindi dimmi se ho capito: ammesso giustamente che la posizione politica non deve essere punto di partenza per una scelta confessionale ma semmai viceversa, <span>secondo te il vero cattolico è quello cui la propria posizione confessionale detta aderenza totale al Corriere della Sera in materia storico-politica</span>

    RispondiElimina
  71. Non girargi attorno caro ospite, io NON nego il diritto di critica e di opinione, solo che le panzane legate ad estremismi politici debbono restare fuori della Chiesa, tanto per il comunismo quanto per il fascismo.
    <span><span>
    </span></span>
    Almeno per rispetto di San Massimiliano Kolbe, nel momento che ad Oswiecim riceveva l'iniezione letale disse al suo carnefice nazista: LEI NULLA HA CAPITO DELLA VITA, L'ODIO NON SERVE A NIENTE, L'AMORE CREA!

    E invocando la Vergine Maria spiro'.

    RispondiElimina
  72. la contiguita' con il fascismo cmq sta' scemando, in questo potremmo dire che l'istituto mater boni consilii e' stato una benedizione per la fsppx.....se ne e' presi molti, peccato non tutti.

    RispondiElimina
  73. Williamson dia nomi cognomi e titoli e poi si potrà vedere. Per ora parla solo di un tale dottor Paul Craig Roberts" (dottore in che?), con "formazione scientifica" (la scienza è vasta: di che si tratta entomologia, fisica, chimica, astronomia, etc., etc.?) che rimanda a eminenti e innominati ingegneri e scienziati. Comunque la letturatura complottistica sull'11 settembre è stata ampiamente sbugiardata, vedere tra le tente, l'intervista a Danilo Coppe, celebre esplosivaista italiano, su http://undicisettembre.blogspot.com/2011/01/intervista-danilo-coppe-esperto-di.html. Per argomenti logici vedere: http://www.monde-diplomatique.it/LeMonde-archivio/Dicembre-2006/pagina.php?cosa=0612lm03.01.html.
    Ma è mai possibile che un vescovo (seppure per fortuna non legittimato da Roma) invece di curare le anime, corra dietro alle idee più balzane in circolazione come i complotti sull'11 settembre, la negazione delle camere a gas messè in piedi da quell'anticristo di Hitler e via delirando? on cpisce che così si mette sullo stesso piano dei vescovi modernisti che, dall'altra parte parlno di tutto fuorchè di Cristo?

    RispondiElimina
  74. <span>Dollari? Gli shekel vorrai dire.  
    Enrico</span>


    Bertoldo scherzando si confessava?... ;)

    RispondiElimina
  75. mi trovi negli scritti o parole di Mons. Williamson un vago accenno di lode all'ideologia nazista o all'operato del regime, poi ne riparliamo. La contestazione di fatti storicamente discutibili nelle loro modalità, che sono serviti a un'altra parte anticattolica a sostenere il suo Impero, non mi pare significhi l'adesione alle teorie dell'altra parte. Sono certo che anche lei lo può capire

    RispondiElimina
  76. cioè se discuto della vulgata su un fatto di dieci anni fa, che è servito a giustificare una potenza mondiale in un paio di guerre, sono fascista?

    RispondiElimina
  77. <span>Bertoldo scherzando si confessava?...</span>

    Cacasenno ne era convinto 8-)

    RispondiElimina
  78. <span><span><span><span>l'ebraismo, da cui proveniamo</span></span></span></span>

    ehi, piano piano piano!

    RispondiElimina
  79. se tu capissi un'acca di ciò su cui pontifichi a vanvera sapresti che la CNN è non solo bestialmente anti-Cattolica e naturalmente anche di sinistra ultra-laicista. ma che pure che è stata in prima fila assieme al New York Times, la BBC e altre schifezze a difendere i terroristi e a dare voce ai complottisti di tutte le risme. Ai presunti diritti dei maomettani assetati di sangue cristiano e occidentale ci tengono quasi quanto te, e non sono stati secondi a nessuno a incitare all'odio per il cattivissimo imperialista Bush (cristiano e antiabortista di ferro, amico dei Cattolici ed estimatore della Dottrina Sociale cattolica, guarda un pò...)...

    RispondiElimina
  80. no, però se dici frescacce, sei un frescone!

    RispondiElimina
  81. ah ho capito che tipo sei. Ok allora per quale notte di Natale Bush sarà incoronato Imperatore Romano in San Pietro? e dimmi lo spirito di Plinio verrà a trasfondergli il sangue reale dei Braganza?

    RispondiElimina
  82. e comunque quanto alla BBC sono certissimo che hai torto, l'11 settembre è stato pateticissimo e la propaganda contro il terrorismo islamico è martellante

    RispondiElimina
  83. quindi credere ciecamente ai più potenti canali di informazione del mondo e dei governi (cattolicissimi, come cattolicissimo è il mondo in cui viviamo) è un dovere morale del cattolico. Mai pensare che potrebbero ingannarti, è lesa maestà

    RispondiElimina
  84. mi pare ci siano dei link. Inoltre Mons. Williamson ha in molti altri interventi portato argomenti e citazioni a favore della sua opinione, non è perché la redazione ci riporta questo che<span> "Per ora parla solo di un tale dottor Paul Craig Roberts". Sono dieci anni che ne scrive e ne legge. Quindi non è una risposta questa, o non sufficiente, se proprio tu volessi portare il dibattito sul fondo del problema. Poi ovviamente passi di nuovo all'invettiva personale, che ti è più congeniale, però non ti rende più credibile</span>

    RispondiElimina
  85. Citazione:

    <span>"Oggi è giorno di preghiera e non di inutili polemiche...... preghiamo la Regina del Rosario che aggiusti le sorti della santa Chiesa e lasciamo perdere la politica internazionale e i terroristi.  
    I nostri "terroristi" sono i modernisti e quanti gufano per impedire gli accordi con la FSPX."</span>

    RispondiElimina
  86. "<span>Il sonno della ragione? Cari redattori, mi sa tanto che siate rimasti voi e pochissimi altri, nel mondo, a credere alla cosiddetta versione ufficiale. Ma questi sono affari vostri.  
     
    Si potrebbe sapere piuttosto cosa, secondo voi, collega i fatti dell'11 settembre 2001 alla battaglia per la Tradizione? La versione dei fatti fornita dal governo americano è diventata forse come la shoah? Avere dubbi su quanto sia realmente accaduto è incompatibile con la fede cattolica?  " Concordo pienamente
    </span>

    RispondiElimina
  87. e se devi il discorso, sei deviato

    RispondiElimina
  88. <span>E io che credevo che bombardare un popolo, anzi due, anzi tre con bombe umanitarie fosse semplicemente sbagliato, a prescindere dalla religione.</span>

    Quindi sei tra quelli che ritengono giusto avere chiesto scusa per le Crociate.

    <span>E io che credevo che la Chiesa si occupasse di Fede, e invece si occupa di Dogmi Storici.</span>

    Quindi sei tra quelli per cui la Rivoluzione Francese non è uno scandalo.

    RispondiElimina
  89. Se la BBC ti sembra un organo di propaganda martellante contro il terrorismo islamico o sei cieco o davvero parli di cose che non conosci. Hanno dovuto fare fronte - e mettere a tacere per ricominciare peggio di prima - a una serie di figuracce per verbali di riunioni e ammissioni di dirigenti che dimostravano quello che tutti - a parte i ciechi volontari - vedono: che ci sono direttive interne a favore dei musulmani - per "l'integrazione" e "il dialogo", per carità - da presentare sempre in una luce positiva mentre i cristiani - e in particoloare i cattolici, il Papa vanno sistematicamente diffamati e calunniati. Lo stesso standard si applica agli USA, in particolare al popolo e la cultura religiosa e patriottica rurale. La BBC non ha perso occasione di diffamare Bush e le forze armate USA - e guarda caso ha guidato pure la carica contro Benedetto XVI assieme al NYT.

    Il Guardian ha pubblicato articoli incitanti all'assassinio di Bush, e tutta la stampa laicista anglosassone (cioè tutta la stampa "mainstream" in pratica) è stata in prima fila a ripetere le balle complottiste sull'11 settembre, e le balle sulla povertà e le colpe occidentali all'origine del terrorismo - ma che 90% dei terroristi dell'11 settembre fossero tutti ricchi e laureati con possibilità di vivere all'estero non conta.

    Il Papa, per inciso, ha spiegato benissimo che le  cause sono ideologiche, altro che le balle terzomondiste, antisemite e totalmente idiote di neonazisti e comunisti affratellati nell'odio per l'occidente cristiano (o quel che ne resta).

    RispondiElimina
  90. Te lucis ante terminum7 ottobre 2011 20:12

    Concordo in pieno con Fax

    RispondiElimina
  91. distinto sig. Enrico,
    trovo piuttosto degradante quanto da lei pubblicato sulle frasi pronunciate dal primo ministro iraniano e da mons. Williamson sull'attentato alle due torri. Accusa i due di essere vittime del "sonno della ragione" in quanto non credono alla versione ufficiale sull'11 settembre. Ma così facendo cade in un circolo vizioso, perchè non si capisce su cosa lei fondi la sua idea che sia folle negare la versione ufficiale. Lei, a differenza di Williamson, non cita alcuna fonte o ragione a supporto della sua posizione,nè porta elementi atti a confutare quelli avanzati da Williamson. Inoltre il primo ministro iraniano non può essere considerato a priori come persona incapace di dire cose vere e credibili: non solo è un professore universitario di Calcoli matematici, ma spesso ha mostrato su molte questioni di avere il coraggio di andare controcorrente in modo ragionevole, profondo e serio, nonostante gli sforzi della propaganda antiiraniana di presentarlo come una specie di folle o di invasato. Io credo che sia importante che dei cattolici si distinguano per uno spirito non settario e per un amore della verità più pieno e profondo di ogni altra considerazione.

    Cordiali saluti

    Matteo

    RispondiElimina
  92. Caro Enrico, la stimo e la rispetto ma mi permetta di dirle che questo  thread proprio non lo capisco, posso al limite immaginare, probabilmente sbagliandomi e non condividendoli, i suoi intenti, ma non ne capisco l`utilità e il beneficio.
    Mi sembra che questo momento cruciale sia quello del silenzio e della preghiera.

    RispondiElimina
  93. Caro Ospite, mi pare che le invettive di solito siano specialità di certi "ospiti" e di certi simpatici siti che riportano paro paro quel che qui quegli ospiti scrivono.
    Ripeto, non mi piacciono i vescovi che perdono tempo a parlare di complotti o cercano di sminuire evidenti verità storiche (se si caricano milioni di persone, uomini donne e bambini nei vagoni piombati e li si rinchiude al freddo e alla fame in condizioni igieniche disatrose nei lager, rileva sapere come sono stati uccisi? se ne deve occupare un vescovo, seppure illegittimo?), nè quelli che portano le armi ai guerriglieri (è successo anche questo), nè quelli che usano il loro mandato pastorale per darsi a stucchevoli geremiade sociologiche, etc., etc.
    Prego per l'unità della Chiesa e affinchè il diavolo non riesca ad impedirle di tornare all'unità con quella parte che, pur disobbedendo, ha avuto l'enorme merito di conservare la Tradizione in tempi difficilissimi.

    RispondiElimina
  94. O, in più, solo di riflessioni costruttive, cercando di dissipare le ombre e accendendo le luci.

    RispondiElimina
  95. No, caro Camminante, la loro forza non è l'argomentazione. E' il B'nai B'rith. Ma sono così stupidi che non lo sanno.

    RispondiElimina
  96. Ho sempre considerato l'espressione "fratelli maggiori" come una curiosa forma di masochismo....

    RispondiElimina
  97. Esagerato (appunto): cos'ha contro don Giulio Tam?

    RispondiElimina
  98. Questa volta ha sostanzialmente ragione <span>Williamson, nulla da eccepire.
    </span>

    RispondiElimina
  99. <span>Esagerato (appunto), lei è stato inviato qui da qualche collettivo antifascista? E' membro dei black bock? ha mai aderito,o frequentato un centro sociale? E' attualmente sotto l'effetto psicotropo di qualche sostanza abitualmente a libera diffusione nei suddetti centri sociali? Sa, il suo monoideismo (non è una parolaccia, è una patologia) antifascista lo farebbe pensare...</span>

    RispondiElimina
  100. Se l'intento della redazione era quello di screditare Msg. Williamson, beh, con me ha sortito l'effetto contrario.

    RispondiElimina
  101. Silente, lei è della Fraternità? Se sì, mi può dire quale le risulta attualmente essere il seguito di Monsignor Williamson nell'ambito della FSSPX?

    RispondiElimina
  102. Da quello che ho visto e letto, sul fatto che le cose non siano andate come raccontano per giustificare la GWOT non ci sono dubbi. Questo vale per la caduta delle due torri, per l'edificio 7 e per l'aereo invisibile che avrebbe colpito il pentagono senza lasciare nemmeno un fotogramma o un seggiolino di traccia. Detto questo, non credo che questa discussione si incastri con gli scopi del sito.

    RispondiElimina
  103. No, non sono della Fraternità e non ho contatti diretti con loro, a parte la lettura della loro rivista e dei loro siti. Quindi, spiacente, non sono in grado di rispondere alla sua domanda.

    RispondiElimina
  104. http://quintoelementomusical.wordpress.com/2011/09/20/119-teorie-del-complotto-la-piu-incredibile/

    RispondiElimina
  105. Il senso del post è che williamson dice stronzate ogni volta che apre bocca. Ma questo lo sapevano tutti: è una persona imbarazzante perdino per la Fsspx, che di gente imbarazzante se ne intende

    RispondiElimina
  106. se è proprio così, come mai l'opinione avversa a Mons. Williamson resta ufficiale? come mai BBC e CNN (che forse tu non hai mai ascoltato) anche il mese scorso hanno celebrato pateticissimamente l'11 settembre, e anche oggi stesso la BBC insisteva con programmi sulla necessità di non ritirarsi dall'Afghanistan, perfino contrariamente a quanto i governi hanno annunciato? che poi si insista sul fatto che ci sono i musulmani buoni, che non si attacchi la religione islamica come tale ma "i terroristi" ti deve far capire che questa gente non sta combattendo l'Islam come tale, che anzi vuole inglobare in versione illuminata nella religione universale, ma una propria battaglia per il controllo del mondo

    RispondiElimina
  107. se è proprio così, come mai l'opinione avversa a Mons. Williamson resta ufficiale? come mai BBC e CNN (che forse tu non hai mai ascoltato) anche il mese scorso hanno celebrato pateticissimamente l'11 settembre, e anche oggi stesso la BBC insisteva con programmi sulla necessità di non ritirarsi dall'Afghanistan, perfino contrariamente a quanto i governi hanno annunciato? che poi si insista sul fatto che ci sono i musulmani buoni, che non si attacchi la religione islamica come tale ma "i terroristi" ti deve far capire che questa gente non sta combattendo l'Islam come tale, che anzi vuole inglobare in versione illuminata nella religione universale, ma una propria battaglia per il controllo del mondo

    RispondiElimina
  108. Esagerato (appunto), "...quanto per il fascismo": vorrebbe cortesemente dare spiegazione e sostanza a questa sua temeraria (su un piano storico e dottrinario) affermazione?

    RispondiElimina
  109. buon segno, se Messainlatino scandalizza quelli come te, forse vale la pena di leggerlo!

    RispondiElimina
  110. Si fa presto a criticare e un po' a deridere mons. Williamson, che ha il difetto di dire ciò che pensa, ma a volte noi che facciamo tanto i sapientoni, quelli che non si fanno prendere dal tic del cospirazionismo, non è che magari siamo solo un po' troppo zombizzati? Si zombizzati, perchè siamo ormai talmente dentro il magma, ci hanno talmente fatto il lavaggio del cervello, che spesso non abbiamo una vista acuta e non vediamo più in la del nostro naso. Non ci sono complotti? La Massoneria non esiste e non agisce? Non ci sono lobby che sott'acqua creano le rivoluzioni più tremende? Non c'è un piano di dissipazione delle menti, della morale  e dei costumi? La storia che ci fanno studiare è veritiera? Veramente c'erano 6000.000.000 di ebrei in Europa da uccidere? Franco era cattivo, mentre i partigiani erano buoni? La Rivoluzione Francese fu cosa di popolo, buona? Il Risorgimento non fu manovrato da lobby protestanti e anticattoliche contro la Chiesa (Cavur non era calvinista?)? Tutte fantasie di menti eccitate, da film di fantascienza?
    Io credo che in realtà siamo solo troppo zombizati e vediamo ciò che ci vogliono far vedere e deridiamo chi ha il coraggio di dire, ciò che oggi nessuno più dice, perchè ci hanno lobotomizzati e quei pochi che l'hanno scampata, sono repressi dai sensi di colpa che gli hanno costruito a tavolino, siamo pieni di tabù, ben congegnati che ci fanno zittire anche difronte alle cose più amene.

    RispondiElimina
  111. Scusate nei sei milioni mi sono scppati troppi zeri....da uno zombie c'è da aspettarsi di tutto.

    RispondiElimina
  112. ...."siete voi nazistelli pseudotradizionalisti, storditi dalll'hashish, sennò non avreste scuse alla vostra miseria morale e intellettuale.... Nemici tutti della Chiesa, della patria, della civiltà, della decenza e del buon senso."

    Mi domando se Enrico sarà soddisfatto della discussione che il suo thread, in modo prevedibilissimo, ha sollevato.

    RispondiElimina
  113. Non so se Enrico sarà soddisfatto, non credo cercasse "soddisfazione" come invece i complessati che passano le giornate su internet invece di pregare, lavorare e informarsi sul serio. Di sicuro non saranno soddisfatti i nazistelli pseudotradizionalisti che sono talmente storditi da accusare Enrico e il blog di essere "zombizzati" dal B'nai B'rith, e che hanno parole di apprezzamento più spesso per i terroristi islamici che per il Sommo Pontefice. Come potrebbero essere soddifatti? C'è ancora chi osa rifiutare il loro conformismo da settimana enigmistica xhe si è invece convinto di aver scoperto l'acqua calda. Come quelli che ascoltano Jovanotti, si fanno le canne e pensano di essere "alternativi". Si, alternativi alla realtà!

    RispondiElimina
  114. Congratulazioni sincere, caro ospite, per la sua capacità di insultare senza argomentare, di calunniare senza spiegare, di concentrare così tante sciocchezze in poche righe, di affastellare citazioni incongrue e senza senso (che c'entrano in questa discussione Evola, che tra l'altro fu ferocemente avverso alla massoneria e mai ne fece parte, e Guénon, che la massoneria la ripudiò?). Infine, lasci stare la Patria: certe parole stonano, se uscite dalla sua penna. Io una Patria ce l'ho, nel sangue e nel cuore. E lei? qual'è la sua? Gli Stati Uniti o Israele? O entrambe?

    RispondiElimina
  115. Profeti di sventure...8 ottobre 2011 11:03

    Mons. Williamson ha lo stesso seguito di tutti gli altri vescovi della Fraternità. E' guardato con ammirazione per la sua retta dottrina e per la sua cultura oltre che per la sua naturale simpatia e affabilità.

    RispondiElimina
  116. Ci conosciamo? Abbiamo fatto merenda assieme? Allora tenga le dovute distanze, per cortesia, e mantenga un minimo di decoro linguistico. Non siamo nel suo kibbutz.

    RispondiElimina
  117. Nella solita zuppa sei riuscito a nascondere, per noi carcerati, una potente medicina.

    Complimenti Enrico, sei un genio!

    RispondiElimina
  118. Stiamo attenti per l'avvenire.
    Il numero ESATTO è 6.000.000. Né 5.999.999, né 6.000.001.
    Sei milioni tondi.
    Altrimenti andremmo ben oltre Mons. Williamson... sarebbe negazionismo.
    Delitto da scomunica, forse a breve, latae sententiae.

    RispondiElimina
  119. Differenza tra Williamson e il papa. Uno dei due:

    * non ha mai avuto idee Rahneriane
    * non ha mai criticato il celibato dei preti
    * non ha mai dato la comunione in mano
    * non ha mai considerato la Quanta Cura trapassata
    * non ha mai favorito gruppi eretici nella chiesa
    * non ha mai indetto nessun Assisi
    * non ha mai concelebrato con luterani
    * non ha mai pregato in una moschea
    * non ha mai messo i dubbio il sacrificio vicario e espiatorio di Cristo sulla Croce
    * non ha mai celebrato liturgie nello stile eccessi alla CVII
    * ...

    indovinate chi é?

    non so perché ma il giorno del giudizio tra i due sceglierei 10.000 volte di essere Williamson...

    RispondiElimina
  120. <span>Differenza tra Williamson e il papa. Uno dei due:  
     
    * non ha mai avuto idee Rahneriane  
    * non ha mai criticato il celibato dei preti  
    * non ha mai dato la comunione in mano  
    * non ha mai considerato la Quanta Cura trapassata  
    * non ha mai favorito gruppi eretici nella chiesa  </span>
    <span>* non é mai stato bocciato in seminario per una tesi troppo modernista (quella su S.Bonaventura)</span>
    <span></span><span>* non ha mai sostenuto l'evoluzione dei dogmi</span>
    * non ha mai dettto che la Chiesa deve ancora trovare la pripria unita
    <span>* non ha mai lodato Lutero</span>
    <span>* non ha mai indetto nessun Assisi  
    * non ha mai concelebrato con luterani  
    * non ha mai pregato in una moschea  
    * non ha mai messo i dubbio il sacrificio vicario e espiatorio di Cristo sulla Croce  </span><span>* non ha mai celebrato liturgie nello stile eccessi alla CVII  
    * ...  
     
    indovinate chi é?  
     
    non so perché ma il giorno del giudizio tra i due sceglierei 10.000 volte di essere Williamson...</span>

    RispondiElimina
  121. E lei che ci fa su internet? Mi sembra lei sia un lettore assiduo.

    RispondiElimina
  122. <span>E lei che ci fa su internet? Anche lei un "complessato"? Mi sembra che lei sia un lettore assiduo.</span>

    RispondiElimina
  123. C`è chi crede che l`insulto è un argomento, c`è chi immagina che basta scrivere "quellii come te" per discreditare l`interlocutore ma, caro Silente, consolati, quel garbato e pacaro ospite ha scritto di peggio più sotto......

    RispondiElimina
  124. <span>C`è chi crede che l`insulto è un argomento, c`è chi immagina che basta scrivere "quelli come te" per discreditare l`interlocutore ma, caro Silente, consolati, quel garbato e pacato ospite ha scritto di peggio più sotto.....</span>

    RispondiElimina
  125. <span></span><span><span>C`è chi crede che l`insulto è un argomento, c`è chi immagina che basta scrivere "quelli come te" per discreditare l`interlocutore ma, caro Silente, consolati,  è lo stesso garbato e pacato ospite che ha scritto di peggio più sopra....</span></span>

    RispondiElimina
  126. Redazione di Messainlatino.it8 ottobre 2011 15:02

    Silente, rispondo a te ma la risposta vale per tutti. Ci sono i tradizionalisti a cui ti riferisci tu (monarchici legittimisti, misoneisti, controrivoluzionari - e si allude alla rivoluzione francese - antidreifusardi, ecc. ecc.) che per fortuna sono un'infima minoranza. E ci sono invece coloro che per tradizionalismo intendono, molto semplicemente, la Tradizione della Chiesa, in particolare liturgica e, ovviamente, dottrinale (con la precisazione che la Chiesa non ha mai dogmatizzato né il legittimismo, né l'antisemitismo né tutto il resto delle varie ubbie della destra extraparlamentare).
    Io, come avrai capito, appartengo alla seconda categoria. Fino agli anni '60 per avere la Messa di sempre e la dottrina di sempre non c'era mica bisogno di leggere o tanto meno seguire gli autori che citi le cui idee, tra l'altro, sono ben distanti dalle mie. Dopo il motu proprio, è iniziato un lento percorso che porterà nuovamente la Tradizione alla portata di tutti, non solo di quelli che, purtroppo, spesso considerano la liturgia antica quasi un mezzo per scopi politici, anziché un fine in sé come è invece per me.
    Se comunque lo vuoi sapere, per me la guerra in Irak, fin dall'inizio, è stato un tragico errore e Bush figlio uno dei peggiori presidenti USA.
    Enrico

    RispondiElimina
  127. si è vero,
    anche Nostro Signore era motivo d'imbarazzo per quelli del suo popolo.

    RispondiElimina
  128. no è solo un troll

    RispondiElimina
  129. la Redazione potrebbe sempre proporre un post tra chi é più cattolico tra Williamson e BXVI invece di chi é più strano tra Williamson e <span>Ahmadinejad... </span>
    ma si sa la redazioe certi argomenti non li tocca... (vedi Erfurt)

    RispondiElimina
  130. Alla fine mi permetto di fare i complimenti alla redazione. Nel "mondo" della Tradizione sarebbe più facile accodarsi a fare il gioco di chi si crede "duro e puro" e invece  semplicemente si rivela non cattolico prima di tutto nell'animo. Grazie per il vostro lavoro.

    RispondiElimina
  131. Mi fa piacere la tua correzione.
    Da quanto ho imparato, però, ritenere a prescindere che ahmadinejad (o come cavolo si scrive) sia il Male Assoluto rientra sempre nella politica della cricca che ha portato al potere Bush jr.
    Se non l'hai già fatto, rileggiti gli interventi dell'iraniano, e poi valuta i titoli giornalistici: tra le due c'è il mare. Capirai che qualcuno si è messo di mezzo per giustificare un'eventuale aggressione all'Iran, esattamente come è stato fatto con l'Iraq (armi di distruzione di massa mai trovate) e con l'Afghanistan (liberiamo le donne dal burqa).

    RispondiElimina
  132. <span>Le opinioni (su cose della terra ) di Williamson causano grave imbarazzo al Santo Padre...</span>
    <span>mentre le scandalose opinioni (su cose celesti) di tanti eretici dentro la Chiesa NON causano altrettanto imbarazzo al Santo Padre.</span>

    <span>si vede che oggi andare contro i Dogmi Storici é peggio che andare contro Encicliche infallibili ...
    </span>

    RispondiElimina
  133. chi é più vicino a come la pensavano i dottori della Chiesa

    San Gregorio Magno
    San Giovanni della Croce
    San Tommaso d'Aquino
    Sant'Alfonso Maria de' Liguori
    San Francesco di Sales
    San Bernardo di Chiaravalle
    San Pietro Crisologo
    Sant'Alberto Magno
    Sant'Antonio di Padova
    Santa Teresa d'Avila
    San Roberto Bellarmino
    Santa Caterina da Siena
    ...
    <span>
    Mons. Williamson, Giovanno Paolo II, Benedetto XVI ???

    </span>

    RispondiElimina
  134. Si ma non diceva cazzate!

    RispondiElimina
  135. Caro Enrico, apprezzo vivamente l'attenzione che lei mi ha voluto dedicare con la sua risposta. Non intendo cogliere, per intuibili motivi di opportunità, per stima nei suoi confronti e per consapevolezza del fatto che siamo "a casa sua", i molti spunti polemici che lei mi offre, anche se piuttosto sgradevoli ("misoneisti", "per fortuna (...) un'infima minoranza", "ubbie della destra extraparlamentare"). Si tratta di opinioni e quindi, per definizione, opinabili. Solo un punto della sua nota trovo inaccettabile: quello in cui lei adombra che alcuni (io, altri?) possano considerare "la liturgia antica quasi un mezzo per scopi politici, anziché un fine in sé". Questa affermazione non è solo ingiusta, ma anche offensiva. Credo che su questo mi (ci) debba una spiegazione. Ovviamente, essendo a "casa sua", è sua facoltà ignorare questa richiesta... 

    RispondiElimina
  136. Cosa vuole che le dica, nei suo confronti non ho argomenti. Beceraggine per beceraggine, le propongo un vecchio stornello: "fascisti e e comunisti giocavano a scopone, e vinsero i fascisti con l'asso di bastone". Contento? Le offro un argomento in più. Buon divertimento. 

    RispondiElimina
  137. infatti: é un insulto dire che la messa VO e la Tradizione siano legate a un epoca storica che sia dei <span>monarchici legittimisti, misoneisti, controrivoluzionari - e si allude alla rivoluzione francese - antidreifusardi, ecc. </span>
    proprio perché cio' che tocca Dio é infinitamente superiore. vorrebbe dire che la messa dell'anno mille non valeva perché non ci si poteva appiccicare l'etichetta controrivoluzionaria ???

    ma proprio per questo la Messa VO e la Tradizione trascendono (e di molto) anche un Concilio che esiste per difenderle e garantirle ... non certo per stravolgerle.
    e questo vale anche quando in papa in persona modifica il concetto della virtu' teologale di FEDE che essendo appunto TEOLOGALE é un riflesso immutabile di Dio che trascende anch'essa l'inevitabile limite anche di un papa.

    RispondiElimina
  138. @Enrico   ...e comunque quando il papa ci racconta la panzanata che la Chiesa deve integrare le cose buone della Rivoluzione Francese, della Riforma di Lutero ... del pensiero moderno in generale per essere completa e "degna di essere vissuta" fa anche lui lo stesso errore: quello di focalizzare su concetti e idee terrene che sono troppo rasoterra per mischiersi col Cielo.

    Non ti viene in mente che anche lui magari <span>"considera la dottrina quasi un mezzo per scopi politici, anziché un fine in sé."
    </span>

    RispondiElimina
  139. <span>@Enrico   ...e comunque quando il papa ci racconta la panzanata che la Chiesa deve integrare le cose buone della Rivoluzione Francese, della Riforma di Lutero ... i Diritti Umani, il pensiero moderno scientifico-filosofico... per essere completa e "degna di essere vissuta" fa anche lui lo stesso errore: quello di focalizzare su concetti e idee terrene che sono troppo rasoterra per mischiersi col Cielo.  
     
    Non ti viene in mente che anche lui magari <span>"considera la dottrina quasi un mezzo per scopi politici, anziché un fine in sé.
    </span></span>

    RispondiElimina
  140. è incredibile ciò che sto leggendo....
    ma allora bisogna pensare che anche il Papa diceva sul serio quando, in quell'intervista sull'aereo che lo portava in Francia, disse, quasi minimizzando, che la Messa antica era destinata ad un gruppo ristretto di nostalgici, quasi una "nicchia" di bigotti  nostalgici, col pallino di quella Messa ,per motivi anagrafici, magari per aver studiato un po' di latino...
    non ci posso credere....e io che avevo pensato davvero che tutti quelli che amavano la Messa di S. Pio V fosser consapevoli che davvero essa è Divina Liturgia nativa, cioè provenuta direttamente da Nostro Signore  !  ci avevo creduto che questa battaglia fosse condotta da persone consapevoli che  il ritorno dei quella Santa Messa di sempre portasse on sè il rifiorire della vera Fede (leggevo qui   lex orandi-lex credendi...ho scoperto tante cose che mi hanno aperto gli occhi sulla Tradizione, di cui io sapevo ben poco, pur ricordando il mio Catechismo da bambina, quando a Gesù presente nel Tabernacolo ci credevamo veramente, andavamo ad adorarlo tutti, dicevamo "Cristo regni"....e la nostra vita era tutta orientata a Lui, specialmente la domenica, che chiudeva e apriva un tempo nuovo, dicevamo come da "risorti" dopo la purificazione della Confessione , come tornare a vita nuova, ogni settimana; e poi le vite dei Santi, che cercavamo di imitare, vincere le inclinazioni della natura verso il peccato, portare piccoli fioretti alla Madonna o a Gesù, o cercare di dare qualche gioia a Lui, che sapevamo tanto offeso dalle ingratitudini e sofferente per la perdita di tante anime, che Egli ama infinitamente,  riparare talvolta le nostre colpe o quelle degli altri, portare i pesi gli uni degli altri, più spirituali che materiali);
    tante, tante meraviglie della vita intessuta di Fede vera nel Signore che ci dà  la vita, e di amore a LUi e per amore suo, di carità e di accettazione della Croce quotidiana, ....tutto un mondo, un sentire, un vivere e pensare,... tutto questo io avevo creduto strettamente legato alla Messa antica, che il Papa ha liberato dall'ostracismo, e invece, ora...
    mi tocca vedere con i miei occhi che molti che apparentemente si dicono suoi fautori, amanti della Tradizione, ritengono  i  fedeli legati alla Dottrina perenne quasi dei monomaniaci, come dei  residui da  "jurassic park": esemplari di un mondo e di una Chiesa che essi ritengono debba DEFINITIVAMENTE TRAMONTARE, per far posto ad una nuova Chiesa, che si dice "tradizionale", ma è molto modernizzata, a la page, deve adeguarsi al modo ODIERNO di apertura alle nuuvoe mescolanze con il moderno sentire ecclesiale,...forse più variegato,
    dove certe cose sono superate, che so...la lotta al peccato, l'ascesi, il seguire fedelmente il Vangelo, che forse va un po' riveduto e corretto per non  beccarsi la nomea di integralisti e fanatici, che nons anno stare al passo coi tempi,  e  inoltre, di vite di Santi non sa che farsene: troppo uggiosi e nemici del piacere di vivere, troppo tesi a far penitenza, suvvia, che musoni, questi Santi di 19 secoli....che antiquati, quui si sta creando una chiesa molto più cordiale e incoraggiante di quella che parlava sempre di castighi divini, chissà.....
    e allora si aspetta e si spera che questi quattro monomaniaci che sono (siamo) i cultori della Messa antica scompaiano dall'orizzonte ecclessiale, che vadano magari a chiudersi in un ghetto:  non ci sarà posto per loro nella nuova civiltà dell'amore universale che abbraccia tutti 8senza il pallino della Messa) che avanza all'orizzonte della modernità,  e dove non ci sarà bisogno più, sicuramente, di quella Messa antica e ormai, senza più utilità pratica, perchè [...]

    RispondiElimina
  141. Redazione di Messainlatino.it8 ottobre 2011 22:48

    Non ho detto che mi riferivo a lei e mi spiace se l'ha considerato offensivo. 
    Enrico

    RispondiElimina
  142. <span>è incredibile ciò che sto leggendo....  
    ma allora bisogna pensare che anche il Papa diceva sul serio quando, in quell'intervista sull'aereo che lo portava in Francia, disse, quasi minimizzando, che la Messa antica era destinata ad un gruppo ristretto di nostalgici, quasi una "nicchia" di bigotti  nostalgici, col pallino di quella Messa ,per motivi anagrafici, magari per aver studiato un po' di latino...  
    non ci posso credere....e io che avevo pensato davvero che tutti quelli che amavano la Messa di S. Pio V fossero consapevoli che davvero essa è Divina Liturgia nativa, cioè provenuta direttamente da Nostro Signore  !  ci avevo creduto che questa battaglia fosse condotta da persone consapevoli che  il ritorno dei quella Santa Messa di sempre portasse con sè il rifiorire della vera Fede (leggevo qui   lex orandi-lex credendi...ho scoperto tante cose che mi hanno aperto gli occhi sulla Tradizione, di cui io sapevo ben poco, pur ricordando il mio Catechismo da bambina, quando a Gesù presente nel Tabernacolo ci credevamo veramente, andavamo ad adorarlo tutti, dicevamo "Cristo regni"....e la nostra vita era tutta orientata a Lui, specialmente la domenica, che chiudeva la settimana piena di logorio materiale della vita e apriva un tempo nuovo, dicevamo come da "risorti", dopo la purificazione della Confessione , come tornare a vita nuova, ogni settimana; e poi le vite dei Santi, che cercavamo di imitare, vincere le inclinazioni della natura verso il peccato, portare piccoli fioretti alla Madonna o a Gesù, o cercare di dare qualche gioia a Lui, che sapevamo tanto offeso dalle ingratitudini e sofferente per la perdita di tante anime, che Egli ama infinitamente,  riparare talvolta le nostre colpe o quelle degli altri, portare i pesi gli uni degli altri, più spirituali che materiali);  
    tante, tante meraviglie della vita intessuta di Fede vera nel Signore che ci dà  la vita, e di amore a LUi e per amore suo, di carità con tutti e di accettazione della Croce quotidiana, ....tutto un mondo, un sentire, un vivere e pensare,... tutto questo io avevo creduto strettamente legato alla Messa antica, che il Papa ha liberato dall'ostracismo, e invece, ora...  
    mi tocca vedere con i miei occhi che molti che apparentemente si dicono suoi fautori, amanti della Tradizione, ritengono  i  fedeli legati alla Dottrina perenne quasi dei monomaniaci, come dei  residui da  "jurassic park": esemplari di un mondo e di una Chiesa che essi ritengono debba DEFINITIVAMENTE TRAMONTARE, per far posto ad una nuova Chiesa, che si dice "tradizionale", ma è molto modernizzata, a la page, deve adeguarsi al modo ODIERNO di apertura alle nuuvoe mescolanze con il moderno sentire ecclesiale,...forse più variegato,  
    dove certe cose sono superate, che so...la lotta al peccato, l'ascesi, il seguire fedelmente il Vangelo, che forse va un po' riveduto e corretto per non  beccarsi la nomea di integralisti e fanatici, che nons anno stare al passo coi tempi,  e  inoltre, di vite di Santi non sa che farsene: troppo uggiosi e nemici del piacere di vivere, troppo tesi a far penitenza, suvvia, che musoni, questi Santi di 19 secoli....che antiquati, qui si sta creando una Chiesa molto più cordiale e incoraggiante di quella che parlava sempre di castighi divini, chissà.....  
    e allora si aspetta e si spera che questi quattro monomaniaci che sono (siamo) i cultori della Messa antica scompaiano dall'orizzonte ecclessiale, che vadano magari a chiudersi in un ghetto:  non ci sarà posto per loro nella nuova civiltà dell'amore universale che abbraccia tutti (senza il pallino della Messa e delle anticaglie) che avanza all'orizzonte della [...]

    RispondiElimina
  143. pero' ad una persona semplice come il sottoscritto, potrebbe spiegare dove trova posto quel comandamento....

    RispondiElimina
  144. Ospite tu invece non ti risparmi!

    RispondiElimina
  145. il Vangelo non è un   libello politico di un leader simil-so<span>cialista che riguardi  la convivenza pacifica terrena, ma essenzialmente l'annuncio che Gesù è Figlio di Dio, incarnato morto e risorto per la nostra SALVEZZA ETERNA: questo è l'annuncio, che noi cattolici dobbiamo portare a tutto il mondo, secondo il suo comando, poichè Egli vuole che ci salviamo l'anima, invitando tutti ad accettare la Sua salvezza, entrando per la porta stretta : quella dell'umile ascolto di Lui, Verità, ed obbedienza a TUTTE le cose che ha insegnato, non ad alcune soltanto.</span>
    Non ci ha lasciato "memoriali", belle frasi storiche da incorniciare ! altrimenti sarebbe solo un bravo opinion-leader come tanti capi di partito, o un filosofo filantropo-guaritore (come  molti preti e gruppi carismatici lo stanno riducendo nelle loro catechesi rinnovate.......)
    Essere cattolici NON è entrare in un partito, ma essere figli di Dio, adoratori del Vero Dio, Gesù Cristo, suoi seguaci vino alla Via Crucis e al Calvario, testimoniandolo secondo Giustizia e Verità.
    Gesù Cristo non ha predicato la sottomissione alla violenza,  CONFERMANDONE L'INGIUSTIZIA.
    Ma il Vangelo va preso e applicato TUTTO, PAROLA PER PAROLA, non solo le frasi che lei ha citato, tralsciando tutte le altre, soprattutto quelle scomode alla sua personale opinione o ideologia.
    Gesù è AL DI LA' E AL DI SOPRA di tutte le ideologie umane, carnali, mortali e nate dal peccato dell'uomo.
    La Parola di Gesù non è filosofia umana, è Parola del Dio Vivente, che si compie, si REALIZZA, momento per momento, per tutta la storia: è Parola che ci giudica tutti, in profondità, facendo Luce sulle intime molle delle nostre azioni e pensieri: è la Luce di Verità eterna sulla quale tutto il mondo, uomini, avvenimenti e pensieri, saranno giudicati, con Giustizia Perfetta perchè Divina.
    <span>Gesù non ha mai comandato di avallare le menzogne, per malintesa carità, asservita ai potenti di turno, o mal-interpretata da rivoluzionari politici.</span>
    <span>Gesù ha detto : Guai a coloro per colpa dei quali uno scandalo avviene.</span>
    Gesù ha detto anche "Se il tuo occhio ti dà scandalo, toglilo e gettalo via da te.
    Non ha mai detto:  <span>s</span><span><span>arete miei discepoli se confermate per "amore" le menzogne che qualcuno vorrà  imporvi.</span></span>

    RispondiElimina
  146. <span><span>

    NOn ha mai detto: Dialogate con i portatori di menzogne, cercando di trovare un PUNTO D'INTESA politico-buonista CON LE MENZOGNE, ma ha sempre ammonito tutti a guardare oltre le apparenze, per vedere le cose come SONO, con gli occhi di Dio e non degli uomini superbi e faziosi, a dirle e definirle secondo Verità. Per questo rimproverava sempre aspramente i farisei, e tutti <span><span>i ciechi volontari,</span></span> quelli che non vogliono vedere la Verità, continuando a negarla, dopo averla conosciuta, per odio di parte, cioè  preconcetto, fazioso e invincibile, come quelli che, avendo visto i suoi miracoli, meditavano di UCCIDERLO, proprio perchè avevano capito che era veramente  il Figlio di Dio, il vero Messia !  
    HA DETTO sì di non resistere al malvagio, e di pregare per lui, ma <span>non</span> di  dire che il malvagio è buono, e ha insegnato a <span>chiamare le cose col loro nome, col sì sì no no</span>; e soprattutto ha ribadito che i 10 comandamenti sono tutti validi:  
    <span>Non sono venuto ad abolire la Legge e i Profeti, ma per dar loro compimento.</span>  
    Amare i fratelli viene DOPO e soltanto in dipendenza dell' Amore a Dio: l'amore viene dall'alto, da LUI, che ci ha amati mentre eravamo peccatori; da noi uomini carnali NON può nascere alcuna forma di amore, perchè la nostra natura è malata, inquinata dal peccato originale, che vuole sempre governare i  nostri pensieri e azioni, e che viene combattuto e vinto solo dalla Grazia soprannaturale e santificante, riportata nell'anima dai Sacramenti.  
    Gesù ci dona la Vita eterna, nella sua Gloria, insieme ai Santi e agli Angeli del Paradiso, (che già iniziamo a vivere in questa vita, se <span>rimaniamo uniti a LUI, come i tralci alla vite</span>)  : <span>non</span> una posizione  MORALE o politica, rassicurante e convincente in questo mondo, come un partito che ci procuri consensi e amici:  
    <span><span>seguire Lui comporta l'accettazione della Croce e delle persecuzioni</span></span>, perchè sempre gli uomini, peccatori e inclini alla falsità e alle vanità del mondo, perseguiteranno la Verità rivelata in Gesù Cristo, e i suoi testimoni.  
    Infatti Egli ha detto:  
     <span><span>Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia,  perché saranno saziati.</span></span>  
    (si tratta della Giustizia di Dio:  è solo Lui che ci fa giusti, è la sua Grazia che ci rende giusti e santi, e dà la misura alla giustizia umana. Senza di Lui non esiste vera giustizia, ma solo egoismo individuale o sociale, la giungla in sempre nuove forme).  
    E ha detto anche:  
    <span> Beati i perseguitati per la giustizia, perché di essi è il regno dei cieli.</span>  
    <span><span><span>Beati voi, quando gli uomini vi odieranno e quando vi metteranno al bando e vi insulteranno e disprezzeranno il vostro nome come infame, a causa del Figlio dell’uomo.</span> Rallegratevi in quel giorno ed esultate perché, ecco, la vostra ricompensa è grande nel cielo<span>. Allo stesso modo infatti agivano i loro padri con i profeti. ....</span></span>  
    <span><span>Guai, quando tutti gli uomini diranno bene di voi. Allo stesso modo infatti agivano i loro padri con i falsi profeti».</span></span></span>  
    -------------------- [...]

    RispondiElimina
  147. ospite qualche volta9 ottobre 2011 18:52

    Caro sig. Guest, oggi voglio offendere ance io, anche se non riusciro' a metterci tutta la cattiveria e la malvagita' che ci mette lei voglio dorle che e' proprio un imbecille, dicasi di chi imbelle.
    voglio solo ricordarle che io non sostengo Mons. Williamson, comunque ci sono fior fiore di persone e studiosi seri che analizzano questa questione dell'11 settembre, evidentemente ci sono ombre di dubbi, altrimenti non saremmo neanche qui a oparlarne sig. Guest_Sapientone

    RispondiElimina
  148. Ospite, ospite, zombizzato non è mica Enrico, lo siamo tutti, perchè fin dalle elementari ci bloccano il libero pensiero e ci mettono in testa slogan, preconcetti. Non volevo certo offendere nessuno, solo far riflettere, che a volte noi crediamo di essere meno ridicoli di un Mons. Williamson, invece c'è chi se la ride nascosto nelle proprie logge. Tutto qui, solo una pausa di riflessione che non voleva né enfatizzare le opinioni di mons Williamson, né pensar male di Enrico. Solo riflettere se forse non siamo talmente dentro il magma da non vedere lontano.

    RispondiElimina
  149. La "Versione ufficiale" sull'11/9 è, nel senso stretto, una "teoria del complotto".

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.