sabato 8 ottobre 2011

I vertici della Chiesa in Germania scontenti del Papa. Eccoli allo scoperto i veri nemici del Papa



Dopo aver visto le dirette della visita del Papa in Germania, gli abbracci dei Vescovi e il bacio al sacro anello, dopo aver ascoltate le sviolinate dei discorsi di benvenuto al Papa, la lettura dell’articolo proposto da Korazim ha davvero dell'incredibile. Il giornalista, con estrema puntuialità, ci mostra l’inaudita sfacciataggine attraverso la quale certi Vescovi vorrebbero imporre al Papa il governo della Chiesa. Ed è ancor più incredibile che certe critiche vengono mosse da quella Gerarchia che più di tutte dovrebbe dimostrare oggi più di ieri una fedeltà incondizionata al Successore di Pietro! Ci poniamo una sola domanda: ma se questi Vescovi agiscono così contro il Pontefice, come pretendono poi l'obbedienza? Qui non siamo più alla critica ma alla contestazione! Tutto ciò è assurdo e vergognoso! Ma eccoli allo scoperto i veri nemici del Papa ! L'articolo di Andrea Gagliarducci, in un sito certamente non tradizionalista come Korazym, pone molti interrogativi soprattutto a quei curiali, tedeschi ma anche romani, che sembrano voler risolvere tutti gli insidiosi e gravi problemi con i soliti e inutili sorrisi pre-stampati che sembrano voler dire ai fedeli sempre lo stesso ritornello : " Va tutto ben ...". (V.video allegato). Andrea Carradori



Il Papa punge la Chiesa di Germania. Che invece si orienta sull'agenda progressista. di Andrea Gagliarducci Giovedì 06 Ottobre 2011 da Korazym


È stata un’intervista del cardinale Karl Lehmann a riportare alla luce tutta l’amarezza dei vertici della Chiesa di Germania per le parole di Benedetto XVI nel suo recente viaggio. Invece di lodare le iniziative di una Chiesa ricca – grazie anche alla Kirchensteuer, la tassa sulla religione inventata da Hitler che impone a qualunque cittadino austriaco o tedesco di pagare un’altissima imposta alla sua religione di appartenenza, altrimenti non può nemmeno avere un funerale nella sua confessione – Benedetto XVI ha puntato su quanto l’eccedenza di strutture possa far perdere di vista l’obiettivo principale della Chiesa, cioè di Dio. Ha fatto di più: ha affermato che la secolarizzazione è persino provvidenziale, perché restituisce la Chiesa alla sua novità missionaria. Lehmann non attacca direttamente le parole di Benedetto XVI. Però allo stesso tempo fa notare che c’è stata “una certa amarezza” nei confronti delle parole del Papa. Una critica velata e sofisticata, che racconta molto dell’umore con cui le parole di Benedetto XVI sono state accolte dalla parte alta della Chiesa di Germania, e non solo. Le sue parole hanno graffiato anche lo Zdk, il Comitato Centrale dei Cattolici Tedeschi, di fatto il “braccio armato” di una lobby che in Germania spinge la Chiesa verso un forte progressismo, caratterizzato dalle parole d’ordine: revoca del celibato sacerdotale, sacerdozio femminile, comunione ai divorziati risposati e coinvolgimento del popolo nella scelta dei vescovi. Zdk al quale lo stesso Lehamann è indirettamente legato. Da molti Lehamn è considerato “il cardinale creato da Kohl”. Divenuto presidente della Conferenza Episcopale Tedesca nel 1988, dovette attendere a lungo la berretta cardinalizia. Arrivò nel 2002: Giovanni Paolo II fece un concistoro monstre, nel quale non compariva il nome di Lehmann. Ma poi ci fu un intervento personale di Helmut Kohl – che già era fuori dalla politica, ma aveva ancora una certa influenza – e Giovanni Paolo II aggiunse due nomi alla lista dei nuovi cardinali: quello di Lehmann e quello di Degenhard, vescovo di Pandendorm, di diverso orientamento teologico. E si definisce così anche il perché dell’agenda del Papa in Germania: l’incontro con Kohl, e quello con lo Zdk bilanciato poi da quello domenicale con i cattolici tedeschi impegnati in società della domenica. Incontri delicati. In questi giorni la Conferenza Episcopale tedesca è riunita in assemblea. Robert Zoellitsch, il presidente, considerato da alcuni una “marionetta” nelle mani dei potenti vescovi dall’agenda progressista, nelle celebrazioni di martedì e mercoledì ha cercato di equilibrare le parole del Papa, che vuole “riportare tutti a Dio”. Le parole d’ordine del progressismo della Chiesa di Germania sono state reiterate l’anno scorso nel documento di circa150 teologi tedeschi in Germania, e nella “Iniziativa Parroci” promossa dall’ex vicario di Vienna Helmut Schuller, che prima ha coadiuvato il cardinal Schoenborn quando questi ha preso la guida della diocesi di Vienna, e ora lo attacca dall’altro lato. Per tutta risposta, Schoenborn lo scorso anno ha fornito pure lui ai media la sua agenda progressista. Un tentativo maldestro di equilibrare una Chiesa austriaca fortemente modellata sulla Chiesa tedesca. Se in Germania il braccio armato del progressismo è lo Zdk, in Austria è l’Azione Cattolica a fare un movimento di lobbying molto forte. Molti dei suoi quadri sono stati formati in Noi Siamo Chiesa, movimento progressista creato nel 1995 con un “Appello del popolo di Dio”, che già prima della visita aveva sostenuto come “non si possono mettere l’una contro l’altra la crisi di Dio e la crisi della Chiesa” Benedetto XVI però ha spiazzato tutti. Le sue parole hanno puntato direttamente al concetto di Dio. Addirittura, nel suo intervento con i seminaristi ha usato il termine “Noi siamo Chiesa”. E ne ha rovesciata l’interpretazione: da un noi separato, a un noi che comprende la globalità della Chiesa.





105 commenti:

  1. "Va tutto ben, madama la marchesa"...prima che si incendi il castello, non sarebbe saggio porvi rimedio?
    Quando si avràfinalmente  il coraggio di scomunicare chi cattolico di fatto non lo è più?
    Invece di polemizzare con chi difende da sempre con coraggio e perseveranza la Chiesa, i suoi dogmi, la sua Tradizione, si dovrebbe combattere le eresie e le contestazioni dei veri nemici della cattolicità e di "Pietro" che tuttora operano per distruggere dall'interno.

    RispondiElimina
  2. <span><span>Quando si avrà finalmente  il coraggio di scomunicare chi cattolico di fatto non lo è più?  </span></span>

    ma  CHI dovrebbe usare le scomuniche, se la Chiesa attuale, dal concilio in poi le ha abolite,   salvo per usarle SOLO contro i veri cattolici,  testimoni fedeli di Gesù Cristo e custodi   indefettibili della Dottrina, come mons. Lefebvre ?
    stiamo ancora a ripetere fino alla nausea che ormai la Verità è detronizzata e il mondo va alla rovescia,  e gli obbedienti a Dio e alla Chiesa si sempre sono detti  nemici della Chiesa fraterna-conciliar-ecumenista ?
    ma se il Papa stesso porta avanti la continuità col concilio che ha ESAUTORATO il papato, di che cosa ci meravigliamo ?

    se il Papa, che ne ha FACOLTA', per incarico di Nostro Signore, non riafferma la Dottrina contro le eresie, e non  scomunica  coloro che gli si ribellano,   CHI dovrebbe usare l'autorità di Pietro  ?
    noi pecore forse ? siamo noi che dobbiamo condurre  il Gregge  ?
    Non è il pastore che deve farlo, col bastone e col vincastro, come si diceva ieri e si ripete  inutilmente da 46 anni ?  non è lui che deve<span> difendere se stesso e il Gregge dai lupi in veste di agnelli  ?</span>
    ma come al solito, chi tace acconsente....

    RispondiElimina
  3. Andrea Carradori8 ottobre 2011 09:55

    Le scomuniche canoniche  non sono abolite.
    Le scomuniche maggiori vengono fulminate dai mass media, capaci di far passare bianco ciò che è nero e viceversa.

    RispondiElimina
  4. <span><span> ne ha rovesciata l’interpretazione: da un noi separato, a un noi che comprende la globalità della Chiesa.</span></span>
    che significa ?  non capisco....
    (mi perdo in certi discorsi sempre più rarefatti....)

    ma perchè non si comincia a parlare con chiarezza, pane al pane, vino al vino ?
    Caro articolista, vorrei farle notare che, dopo anni e anni di osservazioni, denunce, lamentationes  ed alti lài su tali  "ribellioni",  dissidenze ecc. ecc.....
    adesso  mi pare un po' ridicolo che  qualcuno si lamenti che costoro<span> si sentano separati,</span>
    visto e sentito il discorso del Papa ad Erfurt, che ha detto che siamo in comunione profonda di fede coi luterani.
    Se GIA' in certo modo siamo uniti coi luterani, va da sè, per il principio di transitività, che siamo UNITI anche con questi presuli che l'articolista sdegnato  qualifica  come tendenti a separarsi o separati di fatto !...diò non ha senso, non vi pare ?....siamo in una Chiesa ONNI-INCLUSIVA, annunciata ad Erfurt, e che sarà sancita con immagine planetaria eloquente ad Assisi3.
    Non   ci hanno forse detto anni orsono che <span><span>"nella Chiesa c'è posto per tutti " ?</span></span>
    e allora di che dovremmo scandalizzarci ?.... è ovvio che c'è posto anche per questi signori  irrequieti, creativi, contestatori del papa ecc..
    UNa volta  enunciato il principio dell'ET-ET:
    che <span>nella Chiesa  possono convivere  ortodossi ed eretici a pari merito</span> ,  Vero e falso, santità e blasfemia, state ancora ad indignarvi e scandalizzarvi ?
    ma di che cosa, sig. Carradori ?
    se l'eresia prolifera tranquillamente DENTRO la Chiesa da 43 anni,  grazie ai falsi pastori del CNC, e i papi non hanno fatto una piega, dopo  le disobbedienze , abusi , stravolgimenti di Dottrina e Liturgia  senza precedenti in 2000 anni di storia, ma hanno addirittura promosso, dopo benevoli esperimenti,  i sedicenti teologi "ispirati" a nuovi evangelizzatori, senza mai VIGILARE  concretamente sulle correzioni MAI AVVENUTE, 
    e  se  dobbiamo sentirci in profonda comunione coi luterani,
    ma di che cosa vi scandalizzate ?  questo volersi indignare di ribellioni  LASCIATE  tranquillamente  correre per buonismo conciliare  ECUMENICO-INTERNO, e lasciate CRESCERE, a dismisura di prepotenza, SENZA mai  una SERIA SANZIONE, nè correzione autorevole e DEFINITIVA, ora, consentitemi di rilevare che
    tutto questo ripetere  lamenti e gridolini inorriditi su mille abusi ed empietà, sulle quali dall'alto  viene solo un silenzio indifferente,
    senza provvedimenti CONCRETI, NE' ALCUN FRENO, a un certo punto, cari amici, suona come<span> una <span><span>musica straripetuta,  come un refrain,</span> che rischia di diventare stucchevole  e , francamente, sempre più ipocrita.</span></span>

    RispondiElimina
  5. <span><span><span>ne ha rovesciata l’interpretazione: da un noi separato, a un noi che comprende la globalità della Chiesa.</span></span>  
    che significa ?  non capisco....  
    (mi perdo in certi discorsi sempre più rarefatti....)  
     
    ma perchè non si comincia a parlare con chiarezza, pane al pane, vino al vino ?  
    Caro articolista, vorrei farle notare che, dopo anni e anni di osservazioni, denunce, lamentationes  ed alti lài su tali  "ribellioni",  dissidenze ecc. ecc.....  
    adesso  mi pare un po' ridicolo che  qualcuno si lamenti che costoro<span> si sentano separati,</span>  
    visto e sentito il discorso del Papa ad Erfurt, che ha detto che siamo in comunione profonda di fede coi luterani.  
    Se GIA' in certo modo siamo uniti coi luterani, va da sè, per il principio di transitività, che siamo UNITI anche con questi presuli che l'articolista sdegnato  qualifica  come tendenti a separarsi o separati di fatto !...ciò non ha senso, non vi pare ?....siamo in una Chiesa ONNI-INCLUSIVA, annunciata ad Erfurt, e che sarà sancita con immagine planetaria eloquente ad Assisi3.  
    Non   ci hanno forse detto anni orsono che <span><span>"nella Chiesa c'è posto per tutti " ?</span></span>  
    e allora di che dovremmo scandalizzarci ?.... è ovvio che c'è posto anche per questi signori  irrequieti, creativi, contestatori del papa ecc..  
    UNa volta  enunciato il principio dell'ET-ET:  
    che <span>nella Chiesa  possono convivere  ortodossi ed eretici a pari merito</span> ,  Vero e falso, santità e blasfemia, state ancora ad indignarvi e scandalizzarvi ?  
    ma di che cosa, sig. Carradori ?  
    se l'eresia prolifera tranquillamente DENTRO la Chiesa da 43 anni,  grazie ai falsi pastori del CNC, e i papi non hanno fatto una piega, dopo  le disobbedienze , abusi , stravolgimenti di Dottrina e Liturgia  senza precedenti in 2000 anni di storia, ma hanno addirittura promosso, dopo benevoli esperimenti,  i sedicenti teologi "ispirati" a nuovi evangelizzatori, senza mai VIGILARE  concretamente sulle correzioni MAI AVVENUTE,   
    e  se  dobbiamo sentirci in profonda comunione coi luterani,  
    ma di che cosa vi scandalizzate ?  questo volersi indignare di ribellioni  LASCIATE  tranquillamente  correre per buonismo conciliare  ECUMENICO-INTERNO, e lasciate CRESCERE, a dismisura di prepotenza, SENZA mai  una SERIA SANZIONE, nè correzione autorevole e DEFINITIVA, ora, consentitemi di rilevare che  
    tutto questo ripetere  lamenti e gridolini inorriditi su mille abusi ed empietà, sulle quali dall'alto  viene solo un silenzio indifferente,  
    senza provvedimenti CONCRETI, NE' ALCUN FRENO, a un certo punto, cari amici, suona come<span> una<span><span>musica straripetuta,  come un refrain,</span> che rischia di diventare stucchevole  e , francamente, sempre più ipocrita.</span></span></span>

    RispondiElimina
  6. <span><span><span><span>ne ha rovesciata l’interpretazione: da un noi separato, a un noi che comprende la globalità della Chiesa.</span></span>      
    che significa ?  non capisco....      
    (mi perdo in certi discorsi sempre più rarefatti....)      
         
    ma perchè non si comincia a parlare con chiarezza, pane al pane, vino al vino ?      
    Caro articolista, vorrei farle notare che, dopo anni e anni di osservazioni, denunce, lamentationes  ed alti lài su tali  "ribellioni",  dissidenze ecc. ecc.....      
    adesso  mi pare un po' ridicolo che  qualcuno si lamenti che costoro<span> si sentano separati,</span>      
    visto e sentito il discorso del Papa ad Erfurt, che ha detto che siamo in comunione profonda di fede coi luterani.      
    Se GIA' in certo modo siamo uniti coi luterani, va da sè, per il principio di transitività, che siamo UNITI anche con questi presuli che l'articolista sdegnato  qualifica  come tendenti a separarsi o separati di fatto !...ciò non ha senso, non vi pare ?....siamo in una Chiesa ONNI-INCLUSIVA, annunciata ad Erfurt, e che sarà sancita con immagine planetaria eloquente ad Assisi3.      
    Non   ci hanno forse detto anni orsono che <span><span>"nella Chiesa c'è posto per tutti " ?</span></span>      
    e allora di che dovremmo scandalizzarci ?.... è ovvio che c'è posto anche per questi signori  irrequieti, creativi, contestatori del papa ecc..      
    UNa volta  enunciato il principio dell'ET-ET:      
    che <span>nella Chiesa  possono convivere  ortodossi ed eretici a pari merito</span> ,  Vero e falso, santità e blasfemia, state ancora ad indignarvi e scandalizzarvi ?      
    ma di che cosa, sig. Carradori ?      
    se l'eresia prolifera tranquillamente DENTRO la Chiesa da 43 anni,  grazie ai falsi pastori del CNC, e i papi non hanno fatto una piega, dopo  le disobbedienze , abusi , stravolgimenti di Dottrina e Liturgia  senza precedenti in 2000 anni di storia, ma hanno addirittura promosso, dopo benevoli esperimenti,  i sedicenti teologi "ispirati" a nuovi evangelizzatori, senza mai VIGILARE  concretamente sulle correzioni MAI AVVENUTE,       
    e  se  dobbiamo sentirci in profonda comunione coi luterani,      
    ma di che cosa vi scandalizzate ?  questo volersi indignare di ribellioni  LASCIATE  tranquillamente  correre per buonismo conciliare  ECUMENICO-INTERNO, e lasciate CRESCERE, a dismisura di prepotenza, SENZA mai  una SERIA SANZIONE, nè correzione autorevole e DEFINITIVA, ora, consentitemi di rilevare che      
    tutto questo ripetere  lamenti e gridolini inorriditi su mille abusi ed empietà, sulle quali dall'alto  viene solo un silenzio indifferente,      
    senza provvedimenti CONCRETI, NE' ALCUN FRENO, a un certo punto, cari amici, suona come<span> una<span><span>musica straripetuta,  come un refrain,</span> che rischia di diventare stucchevole  e , a lungo andare, sempre [...]

    RispondiElimina
  7. lei, Carradori, non ha risposto alla mia domanda centrale ed essenziale  :

    CHI , secondo lei,  dovrebbe usare le doverose  (> <span>atto dovuto</span>)  scomuniche  nei casi  che lo richiedono  ?
      NOI   pecore
            o il   Papa, che è   Pastore   e ne ha  la  sacrosanta facoltà,   da sempre,   fin da Pietro I  ?

    RispondiElimina
  8. Andrea Carradori8 ottobre 2011 10:29

    Ci sono delle situazioni contingenti , la storia della chiesa ce lo insegna e noi dobbiamo farne tesoro per non ripetere gli stessi errori, in cui un atto di scomunica potrebbe fare  l'effetto contrario e minare l'unità della chiesa.
    Ut unum sint ! Ci ripete accorato il Divin Redentore !
    Tutto il nostro essere ci dice che quei figuri, consacrati o no, delle ricche regioni del nord Europa debbono essere cacciati dai loro potenti troni...
    Poi loro si porteranno milioni di fedeli che saranno ben lieti di seguire, per il proprio tornaconto, una relgione camuffata come cattolica ma che in realtà proclama lo stesso linguaggio del mondo.
    Forse Lei mi risponderà che l'equivoci c'è fin d'ora, ed ha ragione.
    Un atto di scomunica sancirebbe solo ufficialmente ciò che esiste : uno stato di scisma e di eresia latente.
    Non so però se potrebbe giovare alla Chiesa e soprattutto alla salute dei fedeli .

    RispondiElimina
  9. pepito sbazzeguti8 ottobre 2011 10:49

    Che guaio quando si perde la fede e si mantiene il potere!

    RispondiElimina
  10. per ora le ricordo che NON è vera unità quella fondata sulla menzogna !
    è una falsa pace, aborrita da Dio, quella con i nemici della Fede cattolica e con gli idolatri, come la Chiesa conciliar-cecumenista pretende di fare, da 46 anni ;
    l'unità vera della Sua Chiesa la fa il Signore nella VERITA' che è LUi, venuto a portare "una spada" per dividere la LUCE DALLE TENEBRE,  servi delle tenebre e della menzogna, dai suoi servi, fedeli a LUI Verita'E LUCE eterna !  la vera religione UNICA  E DIvina è la Sua;  e gli eretici e scismatici devono tornare alla vera Chiesa che è la Cattolica : questo ci hanno insegnato SEMpre, FINO AL 1960.
    così come, caro Carradori,  la vera Pace al mondo la dà LUI, come ha detto:
    <span>NON come la dà il  mondo, IO la dò a voi !</span>
    e allora non può la ChIEsa andare a chiedere la pace A UN DIO IGNOTO insieme con gli adoratori dei demoni e idoli, come farà ad Assisi3: questo è abominio agli occhi del Signore, che ha detto:
    <span>Tutti gli dèi  pagani sono demoni !</span>
    E non lo vede che i pastori stanno dimenticando queste verità fondamentali, in nome dell'ecumenismo falso/buonista, che è i<span><span>l nemico dell'Immacolata e della vera Chiesa, </span></span>perchè FAVORISCE LA  MENZOGNA E LE FALSE RELIGIONI, dando manforte ai nemici di Nostro Signore ?

    RispondiElimina
  11. QUAL E' LA SALUTE  dei fedeli  ?
      diciamolo chiaro e forte: si chiama salvezza DELL'ANIMA, non salute fisica o sicurezza social-senitmentale,  transeunte, come beni terrreni  !
    salvezza eterna  : è questo il fine della chiesa, NON LA FALSA PACE,  grande facciata ipocrita/POLITICA che coltiva le menzogne ed eresie come cancro e serpe satanica dentro il seno della Chiesa, piaga che continua a corrompere la vera Fede  !
    caro Carradori, è sempre l'ora  della Verità da quando 2011 anni fa Gesù Cristo-Verità si è rivelato a noi come Figlio di Dio fatto UOmo per la nostra salvezza ! come possiamo dirci fedeli a LUI e coltivare la menzogna per  buonismo accondiscendente e politically correct  ?  non è questo che ci ha insegnato Nostro Signore quando ha detto:  <span>il vostro parlare  sia Sì Sì No No</span>,  e anche
    <span>Chi non è con Me è contro di Me .</span>
    <span>Chi ama la sua vita la perderà, e chi la perde per amore mio e del Vangelo, la ritroverà.</span>
    Così anche Lui a Pietro, che gli proponeva  accomodamenti COL POTERE, per non andare alla Morte di Croce, alla sua Missione salvifica, ha detto:
    <span>Vade retro Satana, perchè mi sei di scandalo; tu non ragioni secondo Dio  ma secondo gli uomini.</span>

    RispondiElimina
  12. <span>ma QUAL E' LA SALUTE  dei fedeli  ?  
      diciamolo chiaro e forte: si chiama salvezza DELL'ANIMA, non salute fisica o sicurezza social-sentimentale,  transeunte, come beni terrreni caduchi, che devono essere considerati inferiori e sottoposti alla Signoria di Dio, che sta al di sopra di ogni bene !  
    <span>salvezza eterna , vita eterna nella Gloria di Dio, coi Santi e gli Angeli : </span>è questo il fine della Chiesa, NON LA FALSA PACE,  grande facciata ipocrita/POLITICA della Chiesa, mondanizzata da 49 anni, che coltiva le menzogne ed eresie come cancro e serpe satanica dentro il suo seno, come piaga che continua a corrompere la vera Fede dei suoi figli  !  
    caro Carradori, è sempre l'ora  della Verità da quando 2011 anni fa Gesù Cristo-Verità si è rivelato a noi come Figlio di Dio fatto UOmo per la nostra salvezza ! come possiamo dirci fedeli a LUI e coltivare la menzogna per  buonismo accondiscendente e politically correct  ?  non è questo che ci ha insegnato Nostro Signore quando ha detto:  <span>il vostro parlare  sia Sì Sì No No</span>,  e anche  
    <span>Chi non è con Me è contro di Me .</span>  
    <span>Chi ama la sua vita la perderà, e chi la perde per amore mio e del Vangelo, la ritroverà.</span>  
    Così sempre Lui a Pietro, che gli proponeva  accomodamenti COL POTERE, per non andare alla Morte di Croce, alla sua Missione salvifica, ha detto:  
    <span>Vade retro Satana, perchè mi sei di scandalo; tu non ragioni secondo Dio  ma secondo gli uomini.</span></span>

    RispondiElimina
  13. ehhehehe facciamoci davvero una risata.... amara.... davanti a certi personaggi non c'è piu nulla da fare. Quando un prete si veste di tende e mostra una focaccella con pinze da fornaio al posto dell'Ostia parlerei di abbandono totale della Chiesa Cattolica e parlerei di vilipendio della religione! Non sono Cattolici sono Protestanti de facto.
    L'unica cosa da fare è lasciar andare per la loro strada questi personaggini e sostituire chi non ascolta piu la Chiesa ma inventa una sua Chiesa, con nuovi vescovi e nuovi sacerdoti di sicura e ferma fede magari proprio provenienti dalla FSSPX ;)
    L'appello va al Santo Padre l'unico che ha il potere di cambiare le cose! Inutile è tollerare ora bisogna agire! bisogna redigere un testo che valga come legge della chiesa in cui si descriva in modo dettagliato e senza deroghe il rito Cattolico Ordinario invalidando qualsiasi rito che non corrisponda ai dettami.

    RispondiElimina
  14. <span>ehhehehe facciamoci davvero una risata.... amara.... davanti a certi personaggi non c'è piu nulla da fare. Quando un prete si veste di tende e mostra una focaccella con pinze da fornaio al posto dell'Ostia parlerei di abbandono totale della Chiesa Cattolica e parlerei di vilipendio della religione! Non sono Cattolici sono Protestanti de facto.  
    L'unica cosa da fare è lasciar andare per la loro strada questi personaggini e sostituire chi non ascolta piu la Chiesa ma inventa una sua Chiesa, con nuovi vescovi e nuovi sacerdoti di sicura e ferma fede magari proprio provenienti dalla FSSPX ;)  
    L'appello va al Santo Padre l'unico che ha il potere di cambiare le cose! Inutile è tollerare ora bisogna agire! bisogna redigere un testo che valga come legge della chiesa in cui si descriva in modo dettagliato e senza deroghe il rito Cattolico Ordinario invalidando qualsiasi rito che non corrisponda ai dettami</span>

    RispondiElimina
  15. Simon de Cyrène8 ottobre 2011 11:35

    Io sono per la Chiesa dell'Aut-Aut come nel CIC: AUT si è cattolici e si accetta il can.752 senza illecite restrizioni mentali, AUT non si è davvero cattolici e ci si deve convertire e confessarsi. I.P.

    RispondiElimina
  16. Rufo di cirene8 ottobre 2011 11:40

    Bravo papà!

    Hai parlato pacatamente e ragionevolmente anche se alla fine un segno di "sbroccamento" lo dai sempre.

    Comunque noi a casa preferiremmo che, se proprio ci tieni a postare nei blog, cambiassi nick e non ci coinvolgessi nelle tue opinioni.

    RispondiElimina
  17. :-[  memory.... comprendo l'amarezza e soprattutto la frustrazione che ci perviene perchè a certe domande le risposte che ci sembrano scontate (scomuniche ed altro ) non sembrano avere seguito, sembrano come essere bloccate....
    ma ciò che deve maggiormente tenerci ancora più saldi a Pietro, ai piedi della Croce con MARIA che è appunto l'immagine stessa della Chiesa che posta ai piedi di quella Croce riceve ogni giorno le gocce di quel Sangue potente che cade dal Costato aperto....deve essere NON la risoluzione ai problemi MA IL PROBLEMA STESSO.... ;)
    E' giusto e doveroso che noi in un Blog ne parliamo, ne affrontiamo i problemi ma non per dire al Papa come deve agire... quanto piuttosto e innanzitutto correggere NOI stessi, e da questa autentica conversione nostra e personale, auspicare che i Vescovi ribelli facciano altrettanto, SUPPLICARE DIO AD INTERVENIRE in qualche modo più diretto....

    Santa Caterina da Siena ci rammenta: DIO PURIFICHERA' LA SUA CHIESA... e così diceva al beato Raimondo da Capua quando con lei si lamentava per la gravissima corruzione che aveva colpito la Chiesa....il buon frate si lamentava con Caterina e le chiedeva: "QUALI MALI POSSONO ESSERE PIU' GRAVI DELLA RIBELLIONE E DEL DISPREZZO AL SUPREMO CAPO E PASTORE DEL POPOLO CRISTIANO? "
    rispondeva santa Caterina da Siena: "Padre mio, oggi fanno questo i secolari, i religiosi e i laici, ma fra non molto vedrete quanto peggio faranno gli Ecclesiastici contro il Santo Padre e contro l'unità della Chiesa di Dio, quando il Papa vorrà correggere i loro disordinati costumi che saranno di grave scandalo universale a tutta la Chiesa, la quale resterà divisa come da una vera e propria eresia. Perciò, padre mio, preparatevi fin da ora di armarvi della santa pazienza, perchè non noi, ma Dio purificherà la Sua Chiesa!"

    I fatti andarono come aveva predetto santa Caterina, una grave crisi e il bello è, che dopo questi fatti, il Padre Raimondo si lamenta ancora con la santa perchè vede anch'egli un'altro pericolo all'orizonte, e santa Caterina gli dice: " Padre mio, come vi dissi della ribellione al Papa, allora sappiate che questo scisma era latte e miele confronto a ciò che il Demonio sta preparando contro la Chiesa e contro il Pontefice", un pò spaventato padre Raimondo chiese alla santa di essere più precisa e che se sapeva qualcosa di metterlo al corrente, rispose Santa Caterina da Siena: "Terminate queste tribolazioni, Dio purificherà la Sua Chiesa, suscitando un ardente zelo nel cuore dei suoi servi  edegli eletti. Ad ogni tribolazione, infatti, ne consegue che Iddio intervenga con il rinnovamento dei cuori dei Pastori suscitando una grande riforma per la Chiesa. Padre mio, l'amore non si prova che con l'amore ela santa Chiesa, che ne è il recipiente, si arricchisce sempre di molte virtù suscitando nuovi santi e martiri per riformare la Chiesa sulla quale sempre vi si abbatteranno le tempeste. Padre mio, rendete per questo grazie a Dio poichè vi ha benignamente annoverato fra gli eletti, l'amor che con amor si paga esige martirio, suppliche e costanti preghiere, digiuni e sacrifici, ma alla fine Dio benigno, quando lo vorrà, donerà alla Sua Sposa la pace e la tranquillità affinchè la Chiesa si riprenda e si prepari a combattere altre nuove battaglie..."
    ;)
    Io credo che in queste parole ci viene suggerito da Santa Caterina come dobbiamo agire, reagire e lavorare oggi noi, per affrontare queste tempeste....

    RispondiElimina
  18. Simon de Cyrène8 ottobre 2011 12:07

    <span>Io sono per la Chiesa dell'Aut-Aut come nel CIC: AUT si è cattolici e si accetta il can.752 senza illecite restrizioni mentali, AUT non si accetta il can. 752 e non si è davvero cattolici e ci si deve convertire e confessarsi. I.P.</span>

    RispondiElimina
  19. Ben detto Rufo di cirene!!!!!!!!

    RispondiElimina
  20. pepito sbazzeguti8 ottobre 2011 12:11

    Ma quella del can.752 è diventata una fissazione!!

    RispondiElimina
  21. Ormai la Chiesa è ridotta ad un insieme di pseudo-chiese (conferenze episcopali, Opus Dei, CL, S. Egidio, Cammino Neocatecumenale, Focolarini, Pentacostali, ecc...) in competizione tra loro che mirano ad estendere la propria autonomia ed influenza. Questa situazione ricorda la decadenza dell'impero romano, quando gli ormai impotenti imperatori lasciavano insediare all'interno del proprio territorio popoli barbari che non volevano distruggere l'impero come istituzione, ma farne parte e ritagliarsi una fetta di potere. Chiaramente non è mia intenzione offendere chi appartiene ai movimenti ecclesiali sopra citati, molto diversi tra di loro.

    RispondiElimina
  22. Sei stucchevole ed evidentemente non hai amore per la Verità e la Chiesa!!!!

    RispondiElimina
  23. Simon,<span>Sei stucchevole ed evidentemente non hai amore per la Verità e la Chiesa!!!!</span>
    <span>Se ti hanno fatto uscire dalla Fsspx, hanno fatto bene!!!</span>

    RispondiElimina
  24. Simon de Cyrène8 ottobre 2011 12:17

    La mia deve essere la stessa fissazione che ha la CDC quando lo chiede nel Preambolo Dottrinale.....  ;-)
    Poi risponde al bisogno di memory di avere le cose chiare senza ET-ET e secondo la "legge": allora ... più legge che il CIC nella Chiesa Cattolica Romana.
    Ma è interessant evedere tutta questa brava gente chiedere leggi e obblighi per gli altri ma non applicarli con umiltà e dovovuto ossequio a se stessi. Non le pare? :-)  I.P.

    RispondiElimina
  25. Simon de Cyrène8 ottobre 2011 12:18

    Buona questa  :-D :-D :-D :-D   !!!    Ubi Petrus Ibi Ecclesia, figliolo. ricordatelo sempre!  I.P.

    RispondiElimina
  26. Simon de Cyrène8 ottobre 2011 12:22

    Quante offese e dattacchi ad hominem (stucchevole, senza amore,...)  gentile ospite delle 12:18  !!!!  Ma se invece di esprimere i suoi sentimenti astiosi lei potesse compartire il suo pensiero in modo coerente e razionale, non crede che sarebbe meglio per lei, per me e forse per il blog?  I.P.

    RispondiElimina
  27. Simon de Cyrène8 ottobre 2011 12:22

    <span><span>Quante offese e dattacchi ad hominem (stucchevole, senza amore,...)  gentile ospite delle 12:14 !!!!  Ma se invece di esprimere i suoi sentimenti astiosi lei potesse compartire il suo pensiero in modo coerente e razionale, non crede che sarebbe meglio per lei, per me e forse per il blog?  I.P.</span></span>

    RispondiElimina
  28. Ed eliminare le mele Marce che nel cesto, possono soltanto guastare le alte.
    Mele teutoniche e...nostrane..(vedi sopra)

    RispondiElimina
  29. Hai un mandato speciale  da kiko? "Rompi anche se fai brutta figura".

    RispondiElimina
  30. Simon,Il tuo amore l'hai dimostrato a Luisa, diverse volte, ipocrita che non sei altro.
    Sai dopo gli attacchi alla fsspx mi hai fatto desiderare di incontrarli, se anche fossero così terribili,, non potrebbero essere peggio di te.

    RispondiElimina
  31. Redazione di Messainlatino.it8 ottobre 2011 12:37

    Questi attacchi non fanno altro che peggiorare un clima già teso. Cerchiamo di farne a meno.

    FZ

    RispondiElimina
  32. cara redazione che il Cireneo la smetta di offendere la fsspx una volta per tutte

    RispondiElimina
  33. Per esperienza diretta posso dirvi che in Germania la Chiesa della Tradizione ha pochissimo spazio. Un amico di mio nipote che è tornato in Germania dopo che la sua famiglia ha vissuto per 50 anni in America del Sud mi ha detto che quando ha fatto le sue rimostranze ad alcuni membri della sua parrocchia per il modo di vivere lì la religione è stato tacciato di "Lefevrismo" ed è stato invitato a non recarsi più in quella chiesa. Mala tempora currunt.

    RispondiElimina
  34. Non prendere provvedimenti verso le comunità che  sono in errore significa essere responsabili ai danni che questi errori causano alle anime.

    RispondiElimina
  35. In effetti parliamo sempre dei pessimi frutti del Vaticano II, ma a leggere alcuni commenti violenti e volgari viene da chiedersi se i frutti della fraternità lefebvriana siano tanto migliori. Ora, non so se soggetti come memory o hpoirot, solo per fare un paio di nomi, siano rappresentativi della mentalità corrente negli ambienti della FSSPX o se la stessa li diffiderebbe e prenderebbe le distanze da loro. Ma in caso affermativo, non potremmo non trarre conclusioni molto negative su quegli ambienti. Spesso vediamo provenire da chi si presenta in modo più o meno esplicito come seguace della fraternità commenti improntati alla totale insensibilità, attestazioni di una durezza di cuore piuttosto impressionante, prese di posizioni non solo critiche ma anche del tutto irriverenti nei confronti del Santo Padre e della Chiesa di Roma.

    RispondiElimina
  36. <p><span><span>Non prendere provvedimenti verso le comunità che  sono in errore significa essere responsabili deii danni che questi errori causano alle anime.</span></span></p>

    RispondiElimina
  37. è megglio offendere parlando di fatti pesonali, quello è rispondere con argomenti validi, ma vi ascoltate quando parlate?

    RispondiElimina
  38. <span>ubi   confusio,   ibi   eresia  !  </span>
    (v. CNC  denominato "cattolico", a danno della Fede dei piccoli e in sfregio alla Vera Dottrina di sempre)

    RispondiElimina
  39. <span>non ho alcun rapporto con la FSSPX,</span> se non le notizie lette su internet, che mi hanno suscitato grande ammirazione, stima e venerazione per Mons. Lefebvre , e per il suo sacrificio:
      è almeno la  6a  volta che lo ripeto  !

    RispondiElimina
  40. <span><span>Santa Caterina da Siena ci rammenta: DIO PURIFICHERA' LA SUA CHIESA...</span></span>
    ma questa non è una buona scusa per non chiamare le cose col loro nome:
    Assisi3  è un atto di natura politica e non magisteriale,  che però per questo ,  condotta dal Vicario di Cristo, come fosse insegnamento,  confonde la Fede dei piccoli in tutto  il mondo,  mettendo<span> tutte le religioni false   allo stesso livello della UNICA VERA,</span> e dove per POLITICO RISPETTO  (= vergogna    degli uomini, e dei poteri del mondo,  quella biasimata  da Nostro Signore):
    si traduce  in INDIFFERENTISMO,   e poi in  RELATIVSIMO  ,  favorendo l'equivalenza falsa tra Gesù e gli idoli, e quindi l'abbandono della vera Fede da parte di chi già vacilla  !
    E' un atto in palese CONTRADDIZIONE  AL MAGISTERO DI SEMPRE, v. Mortalium animos di Pio XI:  potresti negarlo ?
    <span>Esso sarà  equivalente ad Assisi1,   anzi più dannoso, perchè ne è una conferma e "santificazione",  a causa della beatificazione di chi promosse  il primo happening !</span>

    RispondiElimina
  41. :-[ memory... non ti ho riportato un lungo brano tratto dalle parole del beato Raimondo confessore di santa Caterina da Siena come una sorta di giustificazione al tacere.... o per non chiamare le cose con il proprio nome, piuttosto per evidenziare L'ATTUALITA' di quelle parole forti di santa Caterina, della preoccupazione delle anime sante di fronte agli scandali che danno i Pastori e il come sia attuale ciò che la Santa suggeriva all'epoca di affrontare la situazione...
    tutto qui...

    imitare significa ASCOLTARLI e agire come agivano loro, naturalmente con le note che ci contraddistinguono, con il carisma personale di ognuno....che se autentico, non di ssocerà mai dall'operato dei Santi....

    RispondiElimina
  42. è tremendo quello che dice sopra Caterina, tremendo nella sua falsificazione della volontà e della provvidenza di Dio0:  si chiama TENTAZIONE DI DIO  !
    ABUSO della sua Misericordia e della sua Grazia  !....e  vorrei che se ne rendesse conto, prima che tante anime incerte   fossero influenzate dalla   perniciosità della sua affermazione, che -devo precisarlo-  ha incantato e INGANNATO ME E TANTI giovani, <span><span>per molti anni in passato, tanto più pericolosa, quanto più innocua, cioè BUONISTA,  deleteria perchè buonista</span></span> , come quando diciamo:
    lasciamoli peccare questiuomini, perchè sono.....ragaaazzi , non possono distinguere il bene dal male....!
    poi Dio è tanto buono, e li perdonerà...lasciamoli peccare  !....
    un giorno  capiranno.....lasciamoli andare alla corruzione, non gli diciamo il MALE che stanno facendo  ...non gli apriamo gli occhi perchè  si ASTENGANO da ciò che è male agli occhi di DIO !
    <span>... la seguente affermazione:</span>

    <span><span><span>DIO PURIFICHERA' LA SUA CHIESA...</span></span>  </span>

    è terribile, perchè   è come se dicesse:
    andiamo, andiamo pure a fare altri peccati, a dire altre menzogne, ad accettare altri compromessi col male, con lo spirito del mondo che sseduce e allontana da Gesù Cristo   con le sue promesse di    favori, successo, CONSENSI UMANI  !
    andiamo purea d aumentare il fango , gli inganni, la confusione....tanto,  cipensserà Dio  aripulire tutto quel fango, che noi  rovesciamo sul volto della Chiesa  :....
    continuiamo a sporcare, a seminare caos   e MISTIFICAZIONE DEL VANGELO,  tanto ci penserà Gesù a correggere le   nostre  FALSIFICAZIONI,  volute o non volute, per far piacere  ai potenti di q uesto mondo, che giace sotto il maligno !
    Caterina, ti rendi conto di ciò che hai detto ?
    Noi il male e il peccato e la menzogna lli dobbiamo respingere, finchè sono TTENTAZIONI:
    TE LO RICORDI che Gesù  è stato portato nel deserto,. dove satana lo ha tentato con la seduzione del potere ?
    quando Gli ha detto:  
    <span><span>TUTTI QUESTI REGNI saranno tuoi se tu, prostrandoti, mi adorerai  !</span></span>

    ....e te lo ricordi come gli ha risposto Gesù ?

    RispondiElimina
  43. <span>è tremendo quello che dice sopra Caterina, tremendo nella sua <span>falsificazione della Volontà e della Provvidenza di Dio:  si chiama TENTAZIONE DI DIO  !  </span>
    ABUSO della sua Misericordia e della sua Grazia  !....e  vorrei che se ne rendesse conto, prima che tante anime incerte   fossero influenzate dalla   perniciosità della sua affermazione, che -devo precisarlo-  ha incantato e INGANNATO ME E TANTI giovani, <span><span>per molti anni in passato, tanto più pericolosa, quanto più innocua, cioè BUONISTA,  deleteria perchè buonista</span></span> , come quando diciamo:  
    lasciamoli peccare questi barvi uomini, perchè sono.....ragaaazzi , non possono distinguere il bene dal male....!  
    poi Dio è tanto buono, e li perdonerà...lasciamoli peccare  !....  
    un giorno  capiranno.....lasciamoli andare alla corruzione, non gli diciamo il MALE che stanno facendo  ...non gli apriamo gli occhi perchè  si ASTENGANO da ciò che è male agli occhi di DIO !  
    <span>... la seguente affermazione:</span>  
     
    <span><span><span>DIO PURIFICHERA' LA SUA CHIESA...</span></span>  </span>  
     
    è terribile, perchè   è come se dicesse:  
    andiamo, andiamo pure a fare altri peccati, a dire altre menzogne, ad accettare altri compromessi col male, con lo spirito del mondo che sseduce e allontana da Gesù Cristo   con le sue promesse di    favori, successo, CONSENSI UMANI  !  
    andiamo pure  ad aumentare il fango , gli inganni, la confusione....PECCATO PIU', PECCATO MENO, CHE IMPORTA ?</span>
    <span>tanto,  ci penserà Dio  aripulire tutto quel fango, che noi  rovesciamo sul volto della Chiesa  :....  
    continuiamo a sporcare, a seminare caos   e MISTIFICAZIONE DEL VANGELO,  tanto ci penserà Gesù a correggere le   nostre  FALSIFICAZIONI,  volute o non volute, per far piacere  ai potenti di questo mondo, che giace sotto il potere del maligno !  
    Caterina, ma ti rendi conto di ciò che hai detto ?  
    Noi il male e il peccato e la menzogna li dobbiamo combattere, respingere, finchè sono TENTAZIONI:  
    TE LO RICORDI che Gesù  è stato portato nel deserto,. dove satana lo ha tentato con la seduzione del potere ?  
    quando Gli ha detto:    
    <span><span>TUTTI QUESTI REGNI saranno tuoi se tu, prostrandoti, mi adorerai  !</span></span>  
     
    ....e te lo ricordi come gli ha risposto Gesù ?</span>

    RispondiElimina
  44. <span><span>è tremendo quello che dice sopra Caterina, tremendo nella sua <span>falsificazione della Volontà e della Provvidenza di Dio:  si chiama TENTAZIONE DI DIO  !  </span>  
    ABUSO della sua Misericordia e della sua Grazia  !....e  vorrei che se ne rendesse conto, prima che tante anime incerte   fossero influenzate dalla   perniciosità della sua affermazione, che -devo precisarlo-  ha incantato e INGANNATO ME E TANTI giovani, <span><span>per molti anni in passato, tanto più pericolosa, quanto più innocua, cioè BUONISTA,  deleteria perchè buonista</span></span> , facendoci pensare (sotto GPII) che Dio volesse contraddirsi con se stesso, che si FOSSE ADEGUATO AI TEMPI MODErni, e che Lui stesso volesse la  MODERNIZZAZIONE della sua Dottrina, quindi fosse più   "BONACCIONE" con tutte le deviazioni della Chiesa e della società, morali, dottrinali, ecc....che avesse deciso che TUTTO VA BENE, tanto "mette a posto tutto LUI, fate pure tutto il caos che volete.....sSPASSATEVELA!....non pensate che ci sono i Comandamenti, i Novissimi ecc....ora la mia Chiesa sarà PIPU'  BUONA E PERMISSIVA!"  E e questa strada larga  sarebbe stata voluta da un Dio diventato più PERMISSIVO  e accondiscendente col male !</span></span>
    <span><span> e tu Caterina, avalli qeusta idea, per difendere la linea conciliar-ecumenista, vero ?</span></span>
    <span><span>e  parli proprio secondo il mondo di oggi, ALLA LEGGERA, come quando diciamo:    
    <span>"lasciamoli peccare questi bravi uomini, perchè sono.....ragaaazzi , non possono distinguere il bene dal male....!    </span>
    poi Dio è tanto buono, e li perdonerà...lasciamoli peccare  !....    
    un giorno  capiranno.....lasciamoli andare alla corruzione, non gli diciamo il MALE che stanno facendo  ...non gli apriamo gli occhi perchè  si ASTENGANO da ciò che è male agli occhi di DIO !    
    <span>... la seguente affermazione:</span>    
       
    <span><span><span>DIO PURIFICHERA' LA SUA CHIESA...</span></span>  </span>    
       
    è terribile, perchè   è come se dicesse:    
    andiamo, andiamo pure a fare altri peccati, a dire altre menzogne, ad accettare altri compromessi col male, con lo spirito del mondo che sseduce e allontana da Gesù Cristo   con le sue promesse di    favori, successo, CONSENSI UMANI  !    
    andiamo pure  ad aumentare il fango , gli inganni, la confusione....PECCATO PIU', PECCATO MENO, CHE IMPORTA ?</span>  
    <span>tanto,  ci penserà Dio  aripulire tutto quel fango, che noi  rovesciamo sul volto della Chiesa  :....    
    continuiamo a sporcare, a seminare caos   e MISTIFICAZIONE DEL VANGELO,  tanto ci penserà Gesù a correggere le   nostre  FALSIFICAZIONI,  volute o non volute, per far piacere  ai potenti di questo mondo, che giace sotto il potere del maligno !    
    Caterina, ma ti rendi conto di ciò che hai detto ?    
    Noi il male e il peccato e la menzogna li dobbiamo combattere, respingere, finchè sono TENTAZIONI: [...]

    RispondiElimina
  45. <span><span><span>è tremendo quello che dice sopra Caterina, tremendo nella sua <span>falsificazione della Volontà e della Provvidenza di Dio:  si chiama TENTAZIONE DI DIO  !  </span>    
    ABUSO della sua Misericordia e della sua Grazia  !....e  vorrei che se ne rendesse conto, prima che tante anime incerte   fossero influenzate dalla   perniciosità della sua affermazione, che -devo precisarlo-  ha incantato e INGANNATO ME E TANTI giovani, <span><span>per molti anni in passato, tanto più pericolosa, quanto più innocua, cioè BUONISTA, <span> deleteria perchè buonista</span></span></span><span> ,</span> facendoci pensare (sotto GPII) che Dio volesse contraddirsi con se stesso, che si FOSSE ADEGUATO AI TEMPI MODERNI, e che Lui stesso volesse la  MODERNIZZAZIONE della sua Dottrina, quindi fosse più   "BONACCIONE" con tutte le deviazioni della Chiesa e della società, morali, dottrinali, ecc....che avesse deciso che TUTTO VA BENE, tanto "mette a posto tutto LUI, fate pure tutto il caos che volete....SPASSATEVELA!....non pensate che ci sono i Comandamenti, i Novissimi ecc....ora la mia Chiesa sarà PIU'  BUONA E PERMISSIVA!"  ...e questa<span> strada larga della perdizione</span> sarebbe stata voluta da un Dio diventato più PERMISSIVO  e accondiscendente col male !</span></span>  
    <span><span> e tu Caterina, avalli questa idea, per difendere la linea conciliar-ecumenista, vero ?</span></span>  
    <span><span>e  parli proprio secondo il mondo di oggi, ALLA LEGGERA, come quando diciamo:      
    <span>"lasciamoli peccare questi bravi uomini, perchè sono.....ragaaazzi , non possono distinguere il bene dal male....!    </span>  
    poi Dio è tanto buono, e li perdonerà...lasciamoli peccare  !....      
    un giorno  capiranno.....<span>lasciamoli andare alla corruzione, non gli diciamo il MALE che stanno facendo</span>  ...non gli apriamo gli occhi perchè  si ASTENGANO da ciò che è male agli occhi di DIO !      
    <span>... la seguente affermazione:</span>           
    <span><span><span>DIO PURIFICHERA' LA SUA CHIESA...</span></span>  </span>      
         è terribile, perchè   è come se dicesse:      
    andiamo, andiamo pure a fare altri peccati, a dire altre menzogne, ad accettare altri compromessi col male, con lo spirito del mondo che sseduce e allontana da Gesù Cristo   con le sue promesse di    favori, successo, CONSENSI UMANI  !      
    andiamo pure  ad aumentare il fango , gli inganni, la confusione....PECCATO PIU', PECCATO MENO, CHE IMPORTA ?</span>    
    <span>tanto,  ci penserà Dio  a ripulire tutto quel fango, che noi  rovesciamo sul volto della Chiesa  :....      
    continuiamo a sporcare, a seminare caos   e MISTIFICAZIONE DEL VANGELO,  tanto ci penserà Gesù a correggere le [...]

    RispondiElimina
  46. cara Caterina, vorrei solo che si chia<span>risse a tutti i piccoli fedeli della Chiesa che il grande  meeting di Assisi NON E' secondo lo Spirito Santo, ma secondo lo spirito del mondo, e NESSUNO ha il  diritto  di ingannarci : creerà solo confusione !</span>
    bisogna dire con chiarezza che esso <span><span>non servirà a confermare nessuno nella Fede, ma aumenterà la possibilità di sbagliare e PERDERE la vera Fede, </span></span>perchè molti penseranno che ci si salva in TUTTE le false religioni, senza alcun vantaggio a rimanere cattolici: 
    te lo dico perchè è ciò che accadde dopo Assisi1, a tantissimi giovani e adulti.
    Morale:  dobbiamo rimanere vigilanti secondo il Vangelo, come le vergini sagge, con le lampade accese, perchè con questo meeting il Faro di Verità eterna verrà PESANTEMENTE oscurato.  A quale fine ?  ecumenismo ?
    sarebbe ora di dire che questo ecumenismo  NON è mai stato voluto da Nostro Signore.
    E dimostrami il contrario....

    RispondiElimina
  47. pepito sbazzeguti8 ottobre 2011 15:18

    Nel thread sul card. Piacenza le ho fatto presente che il can.752 potrebbe non applicarsi al caso da lei inteso. La questione non è così semplice.

    RispondiElimina
  48. Non so che cosa di tanto terribile Simon abbia detto a Luisa, ma qui si vedono offese e insulti gratuiti contro di lui. E non è un bel vedere.

    RispondiElimina
  49. il carisma ?  e che cos'è questa parola abusata e inflazionata ?
    io non so qual è il mio carisma, io so solo che il Signore Gesù -che ha versato per me tutto il Suo Sangue- non ci ha amati per scherzo ! e mi/ci ha detto di essergli fedeli fino alla Via Crucis, testimoniandolo come i Martiri, contro  gli inganni del mondo, testimoniare la Verità, come LUi, chiamando il peccato col suo nome, NON CHE IL MALE E' DIVENTATO BENE, come si usa oggi ! e dire la Verità, contro tutte le menzogne mondane, a costo di essere presi a sassate (mediatiche e sociali ed ECCLESIAL-PARROCCHIALI) dalla folla che schernisce i suoi  seguaci: questo me lo ricordo bene, sai Caterina ? difendere Gesù e il Sacrificio del Calvario offerto da LUI per il mondo, che ora la Chisea si prepara a BYPASSARE, a disconoscere davanti al mondo,...per vergogna, ti rendi conto ?

    RispondiElimina
  50. <span>il carisma ?  e che cos'è questa parola abusata e inflazionata ?  
    io non so qual è il mio carisma, io so solo che il Signore Gesù -che ha versato per me tutto il Suo Sangue- non ci ha amati per scherzo ! e mi/ci ha detto di essergli fedeli fino alla Via Crucis, testimoniandolo come i Martiri, contro  gli inganni del mondo, testimoniare la Verità, come LUi, chiamando il peccato col suo nome, NON CHE IL MALE E' DIVENTATO BENE, come si usa oggi ! e dire la Verità, contro tutte le menzogne mondane, a costo di essere presi a sassate (mediatiche e sociali ed ECCLESIAL-PARROCCHIALI) dalla folla che schernisce i suoi  seguaci: questo me lo ricordo bene, sai Caterina ? difendere Gesù e il Sacrificio del Calvario offerto da LUI per il mondo, che ora la Chisea si prepara a BYPASSARE, a disconoscere davanti al mondo,...per vergogna, per paura di DISTURBARE I DIVERSI.... e non annunciare più che LUI è il vero Unico Dio e Salvatore, ti rendi conto ?</span>

    RispondiElimina
  51. Quelli di lui erano peggiori e gratuiti, invece di argomentare in modo civile l'ha offesa con questioni private che non centravano nulla con l'argomento trattato, dimostrando di voler creare solo confusione e siamo stufi delle sue provocazioni, non sono cristiane

    RispondiElimina
  52. proprio questo è il discorso che stavo facendo sopra: l'Autorità suprema dovrebbe cominciare a <span>far valere se stessa, nell'interezza delle sue funzioni</span> : altrimenti si tratta di omissione, e poi si configura come connivenza col male ! se si lascia pien libertà di pascolo ai lupi, con chi ce la prendiamo per i danni, che si potevano benissimo prevenire ?
    e non è proprio questa la morale del filmatino  sopra, semiserio e sbarazzino forse... ( ammesso che vogliamo sdrammatizzare su rtutto ciò che riguarda la Fede in crollo e la salvezza delle anime a rischio crescente...) ?

    RispondiElimina
  53. <span>proprio questo è il discorso che stavo facendo sopra: l'Autorità suprema dovrebbe cominciare a <span>far valere se stessa, nell'interezza delle sue funzioni</span> : altrimenti si tratta di omissione, e poi si configura come connivenza col male ! se si lascia pien libertà di pascolo ai lupi, con chi ce la prendiamo per i danni, che si potevano benissimo prevenire ?  
    e non è appunto questa la morale del filmatino  sopra, semiserio e sbarazzino forse... ( ammesso che vogliamo sdrammatizzare su tutto ciò che riguarda la Fede in crollo e la salvezza delle anime a rischio crescente...) ?</span>

    RispondiElimina
  54. Simon de Cyrène8 ottobre 2011 15:53

    Nel thread sul card Piacenza le ho risposto che è al Legislatore decidere quando una legge, in questo caso il can 752, non si applica e non al fedele di deciderne di testa sua. I.P.

    RispondiElimina
  55. DISCORSO DEL PAPA A ERFURT: OLTRE LUTERO IL PAPA (tradizionale !!??!!) <span>LODA ANCHE IL CARD LEHMANN</span> (é quello in centro nella prima foto o quello nella gabbia inbasso)

    "....mi piace ricordare l’incontro con la commissione guidata dal Vescovo (luterano) Lohse, nella quale ci si è esercitati insieme in questo penetrare in modo profondo nella fede mediante il pensiero e la vita. A tutti coloro che hanno collaborato in questo – per la parte cattolica, in modo particolare, al Cardinale LEHMANN – vorrei esprimere il mio vivo ringraziamento. Non menziono altri nomi – il Signore li conosce tutti..."

    PS - da quando é possibile penetrare in modo profondo la fede ... insieme a chi l'ha persa ?? 
    Semplice: da quando il CVII ha CAMBIATO la definizione di fede cattolica  ... sempre in piena continuità ... ovviamente.

    RispondiElimina
  56. quando, in seguito a tutte le APERTURE conciliari al mondo moderno, la Chiesa ha perso anno per anno la propria identità. la sacralità della Liturgia, la certezzsa della Fede professata, la purezza della Dottrina insegnata e della Morale indicata dai pastori che dovevano guidare le anime e invece le hanno lasciate andare allo sbaraglio,  hanno avallato le mille menzogne del mondo <span>in  nome del dialogo,  dimenticando che la Chiesa deve essere sempre APOSTOLICA, ed DIVENUTA DIALOGANTE, dal verboCV2 , anche con la menzogna....</span>e sono diventati lassisti e conniventi col male, sempre più tiepidi e indifferenti alla passione di Gesù per i nostri peccati, e vedendo che tutto questo è accaduto PER NON VOLER PIù CHIAMARE ogni cosa col suo nome, non voler più distinguere il Vero dal falso, consentendo così il dilagare della CONFUSIONE di parole e significati, mistificazione distruttiva per la Fede e per l'intera identità cattolica, allora...
     mi è tornato in mente quel severo monito di Papa Felice III
    <span>(483-492) :
        <span><span>NON DIFENDERE LA VERITA' VUOL DIRE SOPPRIMERLA</span></span>    
    <span><span><span><span><span><span>               NON OPPORSI AD UN ERRORE VUOL DIRE APPROVARLO</span></span></span></span></span></span>    
    ......e quante volte ancora dovremo rievocarlo, mentre osserviamo la Chiesa che continua a crollare, nel suo lento e profondo OBLIO di se', della sua  origine, identità e funzione, come caduta in un coma irreversibile....:( </span>

    RispondiElimina
  57. Simon de Cyrène8 ottobre 2011 15:59

    Scrive con giustezza memory: "<span> l'Autorità suprema dovrebbe cominciare a far valere se stessa, nell'interezza delle sue funzioni ".</span>
    Sante parole!
    Incomici lei a darne l'esempio mostrando dovuto ossequio della sua ntelligenza  e della sua volontà a l Magistero Autentico secondo il can 752 esattamente come lo vuole l'Autorità suprema.
    Il suo esempio contagioso non mancherà, in questo caso, di influenzare positivamente i più deboli che credono, pervarsi come sono da dottrine protestantoidi e relativistiche senza neanche rendersene conto, che la loro testolina di "discenti" ne sappia di più della Chiesa Docente. Grazie d'avanzo. I.P.

    RispondiElimina
  58. <span>quando, in seguito a tutte le APERTURE conciliari al mondo moderno, la Chiesa ha perso anno per anno la propria identità,  la sacralità e universalità della Liturgia, la certezza della Fede professata, la purezza della Dottrina insegnata e della Morale indicata dai pastori che dovevano guidare le anime e invece le hanno lasciate andare allo sbaraglio, e hanno avallato le mille menzogne del mondo <span>in  nome del dialogo,  dimenticando che la Chiesa deve essere sempre APOSTOLICA, ed è trasformata in DIALOGANTE, dal verboCV2 , accogliente anche con la menzogna....</span>e sono diventati lassisti e conniventi col male, sempre più tiepidi e indifferenti alla Passione di Gesù per i nostri peccati, e vedendo che tutto questo è accaduto PER NON VOLER PIù CHIAMARE ogni cosa col suo nome, non voler più distinguere il Vero dal falso, consentendo così il dilagare della CONFUSIONE di parole e significati, mistificazione distruttiva per la Fede e per l'intera identità cattolica, allora...  
     mi è tornato in mente quel severo monito di Papa Felice III  
    <span>(483-492) :  
        <span><span>NON DIFENDERE LA VERITA' VUOL DIRE SOPPRIMERLA</span></span>      
    <span><span><span><span><span><span>               NON OPPORSI AD UN ERRORE VUOL DIRE APPROVARLO</span></span></span></span></span></span>      
    ......e quante volte ancora dovremo rievocarlo, mentre osserviamo la Chiesa che continua a crollare, nel suo lento e profondo OBLIO di se', della sua  origine, identità e funzione, come caduta in un coma irreversibile.... :( </span></span>

    RispondiElimina
  59. Al cardinal Lehmann, Benedetto XVI non solo non fa firmare nessun preambolo ... ma lo ringrazia anche per averlo aiutato nel dialogo con i Luterani! 
    Uno dei 10 cardinali più progressisti al mondo ancora in vita si é beccato in quel di Erfurt una sviolinata pubblica da capogiro.
    Poi ci dicono chesi fa Assisi per cambiargli di segno e correggere il tiro... che pollo chi ci crede!
    Se c'é un modo in cui non si deve fare un dialogo con le altre religioni ... <span>é proprio quello del cardinal Lehmann che il papa elogia pubblicamente !</span>

    Certo che Lehmann non ha bisogno di fare riunioni da dentro e fuori col card. Levada a Roma...  Siete sempre più patetici !

    RispondiElimina
  60. Vorrei far notare a un po' di gente qui dentro e a chi insistentemente reclama dalla Redazione degli interventi contro chi, a suo dire, offenderebbe la FSSPX, che, signori, questo non mi risulta essere il sito della FSSPX né la FSSPX mi risulta ancora sostituita alla Chiesa e al Papa...

    RispondiElimina
  61. E' un cane che si morde la coda: CHI NOMINA I VESCOVI!!!

    RispondiElimina
  62. Quanto alla triste situazione della Chiesa tedesca, beh, come è stato detto credo anche da qualcun altro...che vadano a farsi una Chiesa propria. Ma probabilmente questo sarebbe troppo faticoso e soprattutto antieconomico... Quando avranno le chiese vuote, il problema si risolverà da sé.

    RispondiElimina
  63. Penso anch'io che siamo di fronte a una situazione simile, a un lento tramonto, a un naufragio prolungato per decenni. Chissà come andrà a finire...

    RispondiElimina
  64. ma....<span> =-O ....<span> :)  incredibile...<span> :-[ </span></span></span>
    che sta facendo dentro quella gabbia  ?
    ...un'edizione teutonica diocesana dello  Zecchino d'oro ?... racconta fiabe come un cantastorie per...rendere il Vangelo più comprensibile ?.....
    Dio mio, non è possibile,...viene da dire   Deus dementat  ecc.....
    che dici, meglio ridere o piangere  ?.....<span> :-[ </span>

    RispondiElimina
  65. <span>Quanto alla triste situazione della Chiesa tedesca, beh, come è stato detto credo anche da qualcun altro...che vadano a farsi una Chiesa propria. Ma probabilmente questo sarebbe troppo faticoso per loro e soprattutto antieconomico (proprio nel senso monetario... ). Vabbé, qQuando avranno le chiese vuote, il problema si risolverà da sé.</span>

    RispondiElimina
  66. <span>ma....<span>  =-O  ....<span>  :)   incredibile...<span>  :-[  </span></span></span> 
    che sta facendo dentro quella gabbia  ?  
    ...un'edizione teutonica diocesana dello  Zecchino d'oro ?... racconta fiabe come un cantastorie per...rendere il Vangelo più comprensibile ?.....  
    Dio mio, non è possibile,...viene da dire   <span>Deus dementat</span>  ecc.....  
    che dici, meglio ridere o piangere  ?.....<span>  :-[ ......(dobbiamo pregaare che Diio non li abbandoni alla loro scempiaggine, perchè dietro di loro quanti sventurati/spensierati  allegroni se ne trascineranno a perdere la Fede, pensando che.....la vita è tutto uno show, fino alla morte, senza alcuna importanza ?.....)</span></span>

    RispondiElimina
  67. <span>ma....<span>   =-O   ....<span>   :)    incredibile...<span>   :-[   </span></span></span>   
    che sta facendo dentro quella gabbia  ?    
    ...un'edizione teutonica diocesana dello  Zecchino d'oro ?... racconta fiabe come un cantastorie per...rendere il Vangelo più comprensibile ?.....    
    Dio mio, non è possibile,...viene da dire   <span>Deus dementat</span>  ecc.....    
    che dici, meglio ridere o piangere  ?.....<span>   :-[  ......(dobbiamo pregare che Dio non li abbandoni alla loro scempiaggine, perchè dietro di sè quanti sventurati/spensierati  allegroni se ne trascineranno a perdere la Fede, convincendoli che.....<span>la vita è tutto uno show, fino alla morte,</span> senza alcuna importanza ?.....)</span></span>

    RispondiElimina
  68. Nel frattempo, martirio garantito ai medici che tentano una cura.

    RispondiElimina
  69.  nessuno qui ha pretesto di "sostituire" qualcuno a qualcun altro
    ANZI  :
    si continua a ripetere, con ovvi motivi, da 45 anni : la tragedia del degrado E DEL CROLLO progressivo dell'Edificio <span> FEde-Dottrina-Liturgia </span>è iniziata a Roma nel 1962,(come rilevò anche il card. Ratzinger ) e Roma la deve risolvere, prima che sia troppo tardi....
    ma sono parole al vento, ormai, perchè il treno conciliar-ecumenista che distruggeda 45 anni l'identità cattolica sta per arrivare al capolinea, con Assisi3.
    Ora , dunque, in quel meeting si va a rimediare alla causa del disastro, portando il disastro al suo estremo COMPIMENTO ?

    RispondiElimina
  70. <span>nessuno qui ha pretesto di "sostituire" qualcuno a qualcun altro  
    ANZI  :  
    si continua a ripetere, con ovvi motivi, da 45 anni : la tragedia del degrado E DEL CROLLO progressivo dell'Edificio <span> FEde-Dottrina-Liturgia </span>è iniziata a Roma nel 1962,(come rilevò anche il card. Ratzinger ) e Roma la deve risolvere, prima che sia troppo tardi....  
    ma sono parole al vento, ormai, perchè il treno conciliar-ecumenista che distruggeda 45 anni l'identità cattolica sta per arrivare al capolinea, con Assisi3.  
    Ora , dunque, in quel meeting si presume di andare a rimediare alla causa del disastro, portando il disastro al suo estremo COMPIMENTO ?</span>

    RispondiElimina
  71. pepito sbazzeguti8 ottobre 2011 17:12

    Allora aspettiamo con pazienza che questo benedetto legislatore ci dica qualcosa!

    RispondiElimina
  72. Simon de Cyrène8 ottobre 2011 17:19

    Intanto il Magistero le dice di dare il suo ossequio dell'intelligenza e della volontà al Magistero Autentico adesso e qui. I.P.

    RispondiElimina
  73. Mi scuso per la parentesi, spero, ospite, che parlando di questioni private lei non si riferisca a quel commento in cui SdC, fra altre amenità, dice di aver rifiutato di sposarmi 50 anni fa ( deve aver mal valutato la mia età, ma transit),  senza dubbio, come ha detto al moderatore, si è divertito un mondo a scriverlo, il che mostra i sentimenti che lo animano, ma specifico ove ve ne fosse bisogno che non ho l`onore di conoscere quella persona, almeno lo spero e so perchè dico questo...

    RispondiElimina
  74. Mi sembra evidente che nella chiesa ci volete rimanere solo voi, h.poirot, luisa, lepanto 60, memory, camminante, caterina (forse) e qualcun altro. Va bene il 'pusillus grex', ma non esageriamo

    RispondiElimina
  75. pepito sbazzeguti8 ottobre 2011 18:26

    Ossequio non significa non poter discutere, analizzare e anche dissentire su questioni che non riguardano i dogmi.

    RispondiElimina
  76. lei non dimentichi che la cosa più importante è <span><span>non perdere la Fede,</span></span> come le vergini sagge che tenevano la lampada accesa (la Fede) in attesa dello Sposo, che deve tornare di notte, mentre le vergini sciocche e distratte si addormentano e hanno la lampada spenta (poi vanno a chiedere l'olio alle sagge, ma quelle glielo rifiutano...vada a rileggere il perchè e come esse rispondono alla richiesta dell'olio....)
    La cosa più importante: PERSEVERARE nella Fede, rimanere fedeli a Gesù fino alla via Crucis e al Calvario, testimoniandolo contro le menzogne seduttrici del mondo e di satana.
    <span>Restare sempre con Lui che ha detto:</span>
    <span>Io sono la Resurrezione e la Vita: chi crede in me, anche se morto vivrà.</span>
    Egli ci chiede esemplicemente di seguirlo e testimoniarlo fino al Calvario.
    Ha detto:  <span> chi vorrà salvare la propria vita, la perderà; chi invece avrà perduto lasua vita per amor mio la ritroverà. ."</span>

    RispondiElimina
  77. <span>lei non dimentichi che per far parte del Gregge di Gesù la cosa più importante è <span><span>non perdere la Fede,</span></span> come le vergini sagge che tenevano la lampada accesa (la Fede) in attesa dello Sposo, che deve tornare di notte, mentre le vergini sciocche e distratte si addormentano e hanno la lampada spenta (poi vanno a chiedere l'olio alle sagge, ma quelle glielo rifiutano...vada a rileggere il perchè e come esse rispondono alla richiesta dell'olio....)  
    La cosa più importante: PERSEVERARE nella Fede, testimoniandola in parole e opere, rimanere fedeli a Gesù fino alla via Crucis e al Calvario, testimoniandolo contro le menzogne seduttrici del mondo e di satana.  
    <span>Restare sempre con Lui che ha detto:</span>  
    <span>Io sono la Resurrezione e la Vita: chi crede in me, anche se morto vivrà.</span>  
    Egli ci chiede esemplicemente di seguirlo e testimoniarlo fino al Calvario.  Ha detto:  <span><span><span> Chi vorrà salvare la propria </span></span><span>vita, la perderà</span><span><span>; chi invece avrà perduto la </span></span><span>sua vita</span><span><span> per amor mio la ritroverà. ."</span></span></span></span>

    RispondiElimina
  78. <span>e inoltre  ha detto : RIMANETE IN ME.</span>
    <span> </span>
    <span>Io sono la vera vite e il Padre mio è il vignaiolo. Ogni tralcio che in me non porta frutto, lo toglie e ogni tralcio che porta frutto, lo pota perché porti più frutto.</span><span></span>
    <span> Voi siete già mondi, per la parola che vi ho annunziato. </span><span></span>
    <span>Rimanete in me e io in voi. Come il tralcio non può far frutto da se stesso se non rimane nella vite, così anche voi se non rimanete in me</span><span>. </span><span></span>
    <span>Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me e io in lui, fa molto frutto, perchè</span><span> senza di me non potete far nulla.</span><span> </span><span>Chi non rimane in me viene gettato via come il tralcio e si secca, e poi lo raccolgono e lo</span><span> </span><span>gettano nel fuoco e lo bruciano.</span><span> </span><span></span>
    <span>Se rimanete in me e le mie parole rimangono in voi, chiedete quel che volete e vi sarà dato. </span><span></span>
    <span>In questo è glorificato il Padre mio: che portiate molto frutto e diventiate miei discepoli.</span>

    RispondiElimina
  79. <span><span>e inoltre  ha detto : RIMANETE IN ME.</span>  <span> </span>  
    <span>Io sono la vera vite e il Padre mio è il vignaiolo. Ogni tralcio che in me non porta frutto, lo toglie e ogni tralcio che porta frutto, lo pota perché porti più frutto.</span><span></span>  
    <span> Voi siete già mondi, per la parola che vi ho annunziato. </span><span></span>  
    <span><span>Rimanete in me e io in voi.</span> Come il tralcio non può far frutto da se stesso se non rimane nella vite,<span> così anche voi se non rimanete in me</span></span><span>. </span><span></span>  
    <span>Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me e io in lui, fa molto frutto, <span>perchè</span></span><span><span> senza di me non potete far nulla.</span></span><span> </span><span><span>Chi non rimane in me viene gettato via come il tralcio e si secca, e poi lo raccolgono e lo</span></span><span><span> </span></span><span><span>gettano nel fuoco e lo bruciano.</span></span><span><span> </span></span><span><span></span>  </span>
    <span>Se rimanete in me e le mie parole rimangono in voi, chiedete quel che volete e vi sarà dato. </span><span></span>  
    <span>In questo è glorificato il Padre mio: che portiate molto frutto e diventiate miei discepoli.</span>  </span>
    --------------------
    Senza di LUI non possiamo fare NIENTE.

    RispondiElimina
  80. ma soprattutto....
    fare tutto con la Materna intercessione di Maria SS.ma, come diceva S. Luigi Maria Grignon de Monfort:
    <span> a S. Luigi Maria Grignon de Monfort : far<span> <span>tutto </span>con Maria<span>, in </span>Maria<span>, per mezzo di </span>Maria<span> e </span>per Maria : ed <span>è ciò che al Chiesa dal CV2 in poi ha perso.....o messo in soffitta.</span></span></span>
    Si va a Gesù per mezzo di Maria, IANUA COELI (la porta stretta di cui parla Gesù....)!
    e la Chiesa sta dove Maria è onorata come Regina degli Angeli e dei Santi, Sposa dello Spirito Santo e Madre della Chiesa, come nella Pentecoste anno 33:  dove non c'è Maria SS.ma, non c'è la Chiesa
    (ma solo una riunione politico-sociale o sentimentale, solo <span>umana, non soprannaturale</span>....)

    RispondiElimina
  81. <span>ma soprattutto....  è INDISPENSABILE
    fare tutto con la Materna intercessione di Maria SS.ma, come diceva S. Luigi Maria Grignon de Monfort: 
    <span> ...far<span> <span>tutto </span>con Maria<span>, in </span>Maria<span>, per mezzo di </span>Maria<span> e </span>per Maria : ed <span>è ciò che la Chiesa dialogant-ecumenista, dal CV2 in poi ha perso.....o messo in soffitta.</span></span></span>  
    Si va a Gesù per mezzo di Maria, IANUA COELI (la porta stretta di cui parla Gesù....)!  
    e la Chiesa sta dove Maria è onorata come Regina degli Angeli e dei Santi, Sposa dello Spirito Santo e Madre della Chiesa, come nella Pentecoste anno 33:  dove non c'è Maria SS.ma, non c'è la Chiesa  
    (ma solo una riunione politico-sociale o sentimentale, solo <span>umana, non soprannaturale</span>....)</span>

    RispondiElimina
  82. Simon de Cyrène8 ottobre 2011 18:54

    Ossequio in lingua italiana vuol dire mostrare profondo rispetto e utilizzare atti e parole reverenti.
    Il Magistero Autentico anche se non infallibile è però sempre inerrabile: se quindi la discusione, l'analisi e una certa forma di dissenso non mette in dubbio questa inerrabilità essi vanno anche bene finchè espressi con atti e parole reventi.
    Dire che un'insegnamento autentico del Magistero è sbagliato è mancare di reverenza: dire che è da approfondire o che non è preciso abbastanza o che è un po' ambiguo e aiutare ad approfondirlo, a precisarlo e a levarne una sempre possibile ambiguità sempre con il dovuto ossequio è cosa buona e desiderata anche dal Magistero stesso. I.P.

    RispondiElimina
  83. Non c'è niente da fare dove la Chiesa svillaneggia la successione apostolica - che implica fedeltà alla Verità trasmessa con essa - e oltraggia l'Eucarestia firma la propria condanna. Preghiamo che chi si è reso colpevole o complice di questo si ravveda.

    RispondiElimina
  84. Sono d'accordo, anche se mi rimane il dubbio che custodire la fede, testimoniare Cristo fino al Calvario in parole ed opere etc. lo consideriate come una vostra privativa

    RispondiElimina
  85. Le tolgo ogni dubbio in merito. Sono profondamente convinto che per prendere sul serio il ministero apostolico e per accostarsi all'Eucarestia con umiltà, devozione e timore non sia indispensabile essere amanti del VO (anche se aiuta!), basta prendere sul serio il Vangelo e la Tradizione della Chiesa,. Se vuole due esempi - i primi che mi vengono in mente - il card. G. Biffi e il defunto vescovo di Como mons. Maggiolini. Non mi pare che eccedessero in messe tridentine...

    RispondiElimina
  86. Sa Luisa credo sia entrato nel blog  per creare caos, prima lancia il sasso e poi accusa gli altri, purtroppo la redazione gli da corda e lui continua imperterrito.

    RispondiElimina
  87. Certo è che quando si vedono le prestazioni di certi chierici, vescovi e cardinali, vorremmo ricordare loro il Canone 753. che dice  "I Vescovi, che sono in comunione con il capo del Collegio e con i membri, sia singolarmente sia riuniti nelle Conferenze Episcopali o nei concili particolari, anche se non godono dell'infallibilità nell'insegnamento, sono autentici dottori e maestri della fede per i fedeli affidati alla loro cura; a tale magistero autentico dei propri Vescovi i fedeli sono tenuti ad aderire con religioso ossequio dell'animo." e dire loro che innanzitutto non sono in comunione con il Capo del Collegio (? immagino sia il Papa) e che a noi fedeli non lascian altra scelta che quella di fare uso della nostra coscienza e responsabilità conformemente al CDC che ci dice:
    Canone 212 § 2. " I fedeli hanno il diritto di manifestare ai Pastori della Chiesa le proprie necessità, soprattutto spirituali, e i propri desideri.. à, soprattutto spirituali, e i propri desideri.. "
    Canone 212 § 3. " In modo proporzionato alla scienza, alla competenza e al prestigio di cui godono, essi hanno il diritto, e anzi talvolta anche il dovere, di manifestare ai sacri Pastori il loro pensiero su ciò che riguarda il bene della Chiesa; e di renderlo noto agli altri fedeli, salva restando l'integrità della fede e dei costumi e il rispetto verso i Pastori, tenendo inoltre presente l'utilità comune e la dignità della persona "


    Beh, è che lo facciamo, cerchiamo di far giungere ai pastori il turbamento, la confusione, lo sconcerto, se non lo sgomento, che ci provocano alcuni dei loro gesti o parole, sì, lo facciamo, ma chi ci ascolta?

    Come possiamo rispettare il Canone 212 § 1. che ci dice " I fedeli, consapevoli della propria responsabilità, sono tenuti ad osservare con cristiana obbedienza ciò che i sacri Pastori, in quanto rappresentano Cristo, dichiarano come maestri della fede o dispongono come capi della Chiesa. ", quando e se coloro che dovrebbero essere maestri della fede, ci rendono strabici e ci portano su altre vie?

    RispondiElimina
  88. <span>Certo è che quando si vedono le prestazioni di certi chierici, vescovi e cardinali, vorremmo ricordare loro il Canone 753. che dice  "I Vescovi, che sono in comunione con il capo del Collegio e con i membri, sia singolarmente sia riuniti nelle Conferenze Episcopali o nei concili particolari, anche se non godono dell'infallibilità nell'insegnamento, sono autentici dottori e maestri della fede per i fedeli affidati alla loro cura; a tale magistero autentico dei propri Vescovi i fedeli sono tenuti ad aderire con religioso ossequio dell'animo." e dire loro che innanzitutto non sono in comunione con il Capo del Collegio (? immagino sia il Papa) e che a noi fedeli non lasciano altra scelta che quella di fare uso della nostra coscienza e responsabilità conformemente al CDC che ci dice: Canone 212 § 2. " I fedeli hanno il diritto di manifestare ai Pastori della Chiesa le proprie necessità, soprattutto spirituali, e i propri desideri.. à, soprattutto spirituali, e i propri desideri.. "  
    Canone 212 § 3. " In modo proporzionato alla scienza, alla competenza e al prestigio di cui godono, essi hanno il diritto, e anzi talvolta anche il dovere, di manifestare ai sacri Pastori il loro pensiero su ciò che riguarda il bene della Chiesa; e di renderlo noto agli altri fedeli, salva restando l'integrità della fede e dei costumi e il rispetto verso i Pastori, tenendo inoltre presente l'utilità comune e la dignità della persona "  
    Beh, è che lo facciamo, cerchiamo di far giungere ai pastori il turbamento, la confusione, lo sconcerto, se non lo sgomento, che ci provocano alcuni dei loro gesti o parole, sì, lo facciamo, ma chi ci ascolta?  
    Come possiamo rispettare il Canone 212 § 1. che ci dice " I fedeli, consapevoli della propria responsabilità, sono tenuti ad osservare con cristiana obbedienza ciò che i sacri Pastori, in quanto rappresentano Cristo, dichiarano come maestri della fede o dispongono come capi della Chiesa. ", quando e se coloro che dovrebbero essere maestri della fede, ci rendono strabici e ci portano su altre vie? 
    </span>

    RispondiElimina
  89. Certo è che quando si vedono le prestazioni di certi chierici, vescovi e cardinali, vorremmo ricordare loro il Canone 753. che dice  "I Vescovi, che sono in comunione con il capo del Collegio e con i membri, sia singolarmente sia riuniti nelle Conferenze Episcopali o nei concili particolari, anche se non godono dell'infallibilità nell'insegnamento, sono autentici dottori e maestri della fede per i fedeli affidati alla loro cura; a tale magistero autentico dei propri Vescovi i fedeli sono tenuti ad aderire con religioso ossequio dell'animo." e dire loro che innanzitutto non sono in comunione con il Capo del Collegio (? immagino sia il Papa) e che a noi fedeli non lascian altra scelta che quella di fare uso della nostra coscienza e responsabilità conformemente al CDC che ci dice:  
    Canone 212 § 2. " I fedeli hanno il diritto di manifestare ai Pastori della Chiesa le proprie necessità, soprattutto spirituali, e i propri desideri.. "
    Canone 212 § 3. " In modo proporzionato alla scienza, alla competenza e al prestigio di cui godono, essi hanno il diritto, e anzi talvolta anche il dovere, di manifestare ai sacri Pastori il loro pensiero su ciò che riguarda il bene della Chiesa; e di renderlo noto agli altri fedeli, salva restando l'integrità della fede e dei costumi e il rispetto verso i Pastori, tenendo inoltre presente l'utilità comune e la dignità della persona " , ancce se questo paragrafo forse riguarda gli esperti, è chiaro che noi fedeli abbiamo il diritto di informare i pastori sulle nostre esigenze, sopratutto spirituali .
    Beh, è che lo facciamo, cerchiamo di far giungere ai pastori il turbamento, la confusione, lo sconcerto, se non lo sgomento, che ci provocano alcuni dei loro gesti o parole, sì, lo facciamo, ma chi ci ascolta?  Abbiamo diritto alla retta dottrina e a fare valere questo diritto, se un cheirico non la  insegnasse correttamente, nelle sedi legittime, ma chi ci ascolta?
    Come possiamo rispettare il Canone 212 § 1. che ci dice " I fedeli, consapevoli della propria responsabilità, sono tenuti ad osservare con cristiana obbedienza ciò che i sacri Pastori, in quanto rappresentano Cristo, dichiarano come maestri della fede o dispongono come capi della Chiesa. ", quando e se coloro che dovrebbero essere maestri della fede, ci rendono strabici e ci portano su altre vie?  

    RispondiElimina
  90. <span>Certo è che quando si vedono le prestazioni di certi chierici, vescovi e cardinali, vorremmo ricordare loro il Canone 753. che dice  "I Vescovi, che sono in comunione con il capo del Collegio e con i membri, sia singolarmente sia riuniti nelle Conferenze Episcopali o nei concili particolari, anche se non godono dell'infallibilità nell'insegnamento, sono autentici dottori e maestri della fede per i fedeli affidati alla loro cura; a tale magistero autentico dei propri Vescovi i fedeli sono tenuti ad aderire con religioso ossequio dell'animo." e dire loro che innanzitutto non sono in comunione con il Capo del Collegio (? immagino sia il Papa) e che a noi fedeli non lasciano altra scelta che quella di fare uso della nostra coscienza e responsabilità conformemente al CDC che ci dice:    
    Canone 212 § 2. " I fedeli hanno il diritto di manifestare ai Pastori della Chiesa le proprie necessità, soprattutto spirituali, e i propri desideri.. "  
    Canone 212 § 3. " In modo proporzionato alla scienza, alla competenza e al prestigio di cui godono, essi hanno il diritto, e anzi talvolta anche il dovere, di manifestare ai sacri Pastori il loro pensiero su ciò che riguarda il bene della Chiesa; e di renderlo noto agli altri fedeli, salva restando l'integrità della fede e dei costumi e il rispetto verso i Pastori, tenendo inoltre presente l'utilità comune e la dignità della persona " , anche se questo paragrafo forse riguarda gli esperti, è chiaro che noi fedeli abbiamo il diritto di informare i pastori sulle nostre esigenze, sopratutto spirituali .  
    Beh, è che lo facciamo, cerchiamo di far giungere ai pastori il turbamento, la confusione, lo sconcerto, se non lo sgomento, che ci provocano alcuni dei loro gesti o parole, sì, lo facciamo, ma chi ci ascolta?  </span>
    <span>Abbiamo diritto alla retta dottrina e a fare valere questo diritto, se un Pastore non la insegnasse correttamente, nelle sedi legittime, ma chi ci ascolta?  
    Come possiamo rispettare il Canone 212 § 1. che ci dice " I fedeli, consapevoli della propria responsabilità, sono tenuti ad osservare con cristiana obbedienza ciò che i sacri Pastori, in quanto rappresentano Cristo, dichiarano come maestri della fede o dispongono come capi della Chiesa. ", quando e se coloro che dovrebbero essere maestri della fede, ci rendono strabici e ci portano su altre vie?    
    </span>

    RispondiElimina
  91. privativa di chi ?
    ospite, le ripeto, riguardo a me, (e sono alla 7.a volta che lo ripeto) che io frequento , mio malgrado solo Messe NO  profanate e  trascuratissime, penose e insoppoprtabili per la stupidità e frivolezza dei canti, per la banalità di tante prediche, materiali, senza capo nè coda, spesso eretiche, fuorvianti dalla Dottrina, e dalla vita sopprannaturale, tali che viene voglia di turarsi le orecchie.....e la chiesa ridotta come la piazza del mercato: e mi  creda, lo offro come un vero calvario !
    non ho altre messe che queste, e molto probabilmente fino alla fine della mia vita non sentirò mai una Messa VO !
    è tristissimo per me dirlo, ma è la mia realtà, come parte di Via Crucis !

    RispondiElimina
  92. ussignur! ma come son messi male in germania.... non immaginavo! 3 foto da circo Orfei! quasi mi sembra un tradizionalista tettamanzi....

    RispondiElimina
  93. Giacomo Martelli9 ottobre 2011 08:29

    sono messi malissimo, ma con la cura del dott. hpiorot passerebbero dalla sifilide all'aids

    RispondiElimina
  94. Qui sto leggendo del gossip cattolico della specie più cattiva.
    Non è affatto vero che i vescovi, i vertici, sono scontenti del Papa.
    Vero sarebbe se il titolo fosse "alcuni vescovi".
    Con i vostri articoli gridati non rendete nessun servizio alla Chiesa,
    ma ormai credo che non sia fra i vostri obbiettivi.
    Voi continuate così, la Chiesa andrà avanti comunque ma per una strada più verittiera.
    Karin

    RispondiElimina
  95. ... e quando mai dare per cura la dottrina e il Magistero di 1962 anni della Chiesa ha fatto male alle anime ??

    RispondiElimina
  96. Gossip?
    Guardi Karin che la Chiesa non si limita all`Italia, e anche in Italia non credo che la maggioranza dei vescovi sia di una lealtà incondizionale verso il Papa, basti a provarlo la loro reazione al Summorum Pontificum, esca dalle sue frontiere e venga dalle mie parti, o in Francia, Germania, Austria, solo per citare i Paesi più vicini.
    No, Karin, non si tratta di gossip ma di una realtà  che semina molta confusione, che  fa molto male alla Chiesa.

    RispondiElimina
  97. Certamente che sarebbe meglio porvi rimedio, ma il punto e se no e gia troppo tardi senza che ci arrivi uno scisma, ma Roma dove era in questi 40 anni? tutti a dormire la siesta? Mica e solo la Germania in questa situazione, ce l'Austria, Irlanda
    Svizzera,etc,etc, e poi l?Italia non e che  qui la situazione sia molto meglio

    RispondiElimina
  98. Certamente che sarebbe meglio porvi rimedio, ma il punto e se no e gia troppo tardi senza che ci arrivi uno scisma, ma Roma dove era in questi 40 anni? tutti a dormire la siesta? Mica e solo la Germania in questa situazione, ce l'Austria, Irlanda
    Svizzera,etc,etc, e poi l?Italia non e che  qui la situazione sia molto meglio

    RispondiElimina
  99. Andrea Carradori9 ottobre 2011 22:29

    Signor Karin legga bene .... I VERTICI della Chiesa Tedesca ... l'articolo è preso totalmente da korazym che non è certamente un sito tradizionalista.
    Evidentemente la cosa è tanto evidente che chiunque ama il Papa e la Chiesa ha il dovere di denunciarla ...ù
    Tutti tranne lei ???!!!

    RispondiElimina
  100. E chi è il colpevole che l'ha fatto uscire dalla gabbia?

    RispondiElimina
  101. Lehmann l'ha nominato il beato ...  sempre lui!

    RispondiElimina
  102. Caro Andrea, il post è fatto bene, è veritiero, doveva essere pubblicato ed è sacrosanto che dia adito a indignazione e tristezza (a me ha dato soprattutto tristezza infinita). Cerco di capire la posizione di Karin: come al solito, anziché una discussione seria su un problema gravissimo come quello esposto, il discorso prende toni fastidiosi per causa del solito gruppuscolo oltranzista che si divide in due categorie: a) categoria dei caciaroni, che la buttano sulla rissa; b) cateogoria predicatori&profetesse, che partono con i soliti interminabili e illeggibili sermoni. E' questo che ci toglie credibilità.

    RispondiElimina
  103. Speravo che nella gabbia ce l'avesse messo il Papa, invece era finzione, sig! :'(

    RispondiElimina
  104. Roberto Martelli10 ottobre 2011 14:21

    Meglio modernisti che lefebvriani?

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.