domenica 30 ottobre 2011

1° Novembre ore 10 S.Messa solenne del sacerdoate novello don Federico Maria Pozza (ICRSP) chiesa di Gesù e Maria al Corso, Roma


martedì 1° novembre 2011, gloriosa ricorrenza liturgica di Ognissanti
Rettoria di Gesù e Maria al Corso - Roma
ore 10.00,
SANTA MESSA solenne nella forma extraordinaria del rito romano
celebrata da don Federico Maria Pozza,
novello sacerdote dell'Istituto Cristo Re Sommo Sacerdote (I.C.R.S.P.).


Il rito si avvarrà della presenza di alcuni seminaristi nonché del Rev.do Don Gilles Guitard, attuale priore romano dell'Istituto Cristo Re Sommo Sacerdote.
I cantori della Cappella Musicale dell' "Opera San Gregorio" eseguiranno la "Missa sine nomine" a quattro voci, di Giovanni Pierluigi da Palestrina guidati dal Maestro Direttore Simone Baiocchi.
All'organo "Giovanni Battista Testa 1750" il Maestro Andrea Moncada organista titolare e direttore artistico della prefata Cappella Musicale.
Con l'occasione si estende a tutti i fedeli l'invito a partecipare quanto più numerosi possibile alla solenne Liturgia.
Salga unanime con la lode all'Altissimo Iddio, il nostro più fervido ringraziamento per la sospirata grazia di questo Suo novello ministro.
Possa la faustissima occasione divenire chiave di vòlta e testata d'angolo per un'opera di saggio e lungimirante recupero della veneranda tradizione polifonica della "Schola romana" ed al contempo sugellare l'avvio di un rinnovato e partecipe interesse verso la Musica sacra la quale ardentemente desideriamo presto veder ripristinata alle sue vicarie funzioni di sentinella ed araldo della Bellezza e della Sacralità della Liturgia Cattolica.
Voglia l'Onnipotente benignamente a noi tutti concedere una rinnovata e feconda messe di ineffabili grazie e celesti benedizioni.
+ AD MAIOREM DEI GLORIAM +
(A.C.)

6 commenti:

  1. Baiocchi è un grande!!!!

    RispondiElimina
  2. E don Federico pure!

    RispondiElimina
  3. Don Pozza è milanese. Una Messa ambrosiana in diocesi non ci tiene a farla?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Don Federico é un Canonico dell'ICRSS e come tale ha l'obbligo della Messa in rito romano antico, rito proprio dell'Istituto. Mi sembra che qui si vada cercando il pelo nell'uovo.
      Questo é l'atteggiamento che hanno i progressisti verso di noi.
      Don Federico é un ottimo sacerdote ( con la "S" maiuscola), e parlare a sproposito sul suo conto é da persone invidiose. Spero che la sua esternazione, Sig. ospite, le serva solamente per dare aria alla bocca. Questo é il classico atteggiamento della persona pronta a criticare tutto e tutti, e proprio quella classica persona che riesce ad accontentarsi della Messa VO domenicale come trofeo che gli é stato dovuto. Pace e bene.

      Elimina
  4. Che bello vedere un novello sacerdote italiano!

    RispondiElimina
  5. presente spiritualmente.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.