lunedì 1 agosto 2011

S. Messe a Ferrara

Da Ferrara:
Carissimi Fratelli in Gesù Cristo Signore,
con grande gioia vi proponiamo l'lenco aggiornate delle Sante Messe in Forma Extraordinaria che si celebrano nella città di Ferrara, ad majorem Dei gloriam e ad utilitatem quoque nostra totiusque Ecclesiae, in applicazione del Motu Proprio Summorum Pontificum di S.S. Benedetto XVI e dell'Istruzione Applicativa Universae Ecclesiae della Pontificia Commissione Ecclesia Dei, cum Petro et sub Petro.
TUTTE LE DOMENICHE E LE FESTE DI PRECETTO
da oltre due anni e mezzo si celebra la SANTA MESSA presso la chiesa dei Rev.mi Padri Teatini alle ore 18 (dalla prima domenica dopo Passqua a settembre compreso) alle ore 17 (da ottobre a Pasqua) secondo le disposizione dell'Arcivescovo S.E. Rev.ma Mons. Paolo Rabitti, decreto "In continuità con le nostre radici" a cura del Coordinamento "Pro Summorum Pontificum" S.d.D. Padre Tomas Tyn O.P.
__________________________________________
TUTTI I SABATI - alle ore 8.30
Santa Messa EF
Votiva della SS. Vergine Maria -"Sancta Maria in Sabbato"
Chiesa Parrocchiale di S. Spirito, dei Rev.mi Padri Francescani dell'Immacolata
via Montebello - Ferrara
------------------------------
TUTTI I MERCOLEDI alle ore 21 (salvo diversa indicazione)
SANTA MESSA IN LATINO IN FORMA STRAORDINARIA del Rito Romano
Parrocchia della Sacra Famiglia - via Bologna - Ferrara

10 commenti:

  1. Latro Poenitens1 agosto 2011 13:03

    Aggiungo che anche tutti i Mercoledi sera alle ore 21 viene celebrata la Santa Messa in forma EF presso la Parrocchia della Sacra Famiglia in via Bologna - Ferrara.

    RispondiElimina
  2. http://honneurs.free.fr/Wikini/wakka.php?wiki=EmiliaRomagna

    RispondiElimina
  3. cosa significa in forma EF?

    RispondiElimina
  4. Extraordinaria Forma

    RispondiElimina
  5. Grazie! Perciò i sacerdoti "straordinari" stanno crescendo di numero, bene! Di sacerdoti ordinari ne abbiamo abbastanza, W i sacerdoti straordinari ;) Era una battuta!

    RispondiElimina
  6. Latro Poenitens3 agosto 2011 00:01

    La me è rimasta nella ... tastiera. Chiedo venia.

    RispondiElimina
  7. Latro Poenitens3 agosto 2011 00:07

    Sottolineo che l'espressione ufficiale usata anche nella versione italiana vaticana sia in rete che stampata è proprio "forma extraordinaria". Ipotizzo, e me ne faccio carico, senza averne le prove provate - quindi facci preventivamente ammenda nel caso ciò non corrisponda a verità - che l'espressione italiana talora usata "forma straordinaria" abbia causato parecchi rifiuti da parte di chi doveva approvare la celebrazione proprio perchè interpretavano "straordinaria" (con estrema malizia, evidentemente) come qualcosa da celebrare "straordinariamente", quindi, in pratica, mai. La Commissione Ecclesia Dei, lasciando la locuzione latina "forma extraordinaria" ha, almeno dal punto di vista strettamente formale, superato il problema mandando un segnale chiaro sul fatto che la "extroa-ordinarietà" non sta affatto nel doversi celebrare tale forma solo saltuariamente o peggio ancora mai ...

    RispondiElimina
  8. Latro Poenitens3 agosto 2011 00:10

    Ribadisco che l'espressione corretta è "FORMA EXTRAORDINARIA", NON "FORMA STRAORDINARIA". Facciamo attenzione alla terminologia, perché ha un suo peso. Se la P. CED ha voluito utilizzare l'espressione latina anche nella traduzione italiana (vedi documento sul web del vaticano e pag. 7 delle Edizioni Vaticane) il motivo c'è eccome. Io credo che sia quello del mio post precedente. Ed anche l'articolo che avevo mandato alla redazione recitava "Forma Extraordinaria" oppure EF, non "forma straordinaria". Volutamente.

    RispondiElimina
  9. Latro Poenitens3 agosto 2011 20:01

    Su questo non c'è dubbio ...  :)

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.