Post in evidenza

URGENTE APPELLO AI GRUPPI STABILI ITALIANI: comunicateci conferme o variazioni alle vostre Messe

ABBIAMO URGENTE BISOGNO DEL VOSTRO AIUTO!  Viste le ultime notizie sulla CEI e sulle risposte dei Vescovi  sul Summorum Pontificum i...

mercoledì 11 maggio 2011

Tradizionale e significativa festa. Potenza Picena la processione delle "crocette"









La processione della Santa Croce, detta delle “crocette”di Potenza Picena, già Monte Santo, Provincia di Macerata, Arcidiocesi di Fermo, è una delle più suggestive delle Marche soprattutto per la presenza dei bambini che recano in mano una piccola croce in legno addobbata con fiori ed immagini sacre; è una delle più antiche della Città e organizzata, per secoli, dalle Monache Benedettine del Monastero di S.Caterina.
E’ l'unica festa sopravvissuta alla soppressione del Monastero, poi rifiorito
perchè le brave Monache riuscirono a comperare, dopo molte difficoltà, un palazzo appartenente al Conte Prospero Compagnoni Marefoschi che divenne il nuovo Monastero. Fino a pochi anni fa, la processione partiva dall’attuale chiesa del Monastero, dedicata a San Sisto. Il Sacerdote portava in processione per le vie della Città la Reliquia della Santa Croce, appartenente alla Comunità delle Monache Benedettine.
Questa processione cadeva sempre il 3 maggio, antica festa dell’Invenzione della Santa Croce e vi partecipavano le Confraternite e tantissimi bambini, tanto che veniva detta "la processione dei bambini".
Il sacro corteo terminava nella Chiesa di San Sisto dove il Sacerdote faceva una breve omelia impartendo la Benedizione con la Reliquia della S.Croce.
Da alcuni anni la processione è stata traslata, sempre con grande afflusso di fedeli e di bambini, nella più capiente Chiesa Collegiata di Potenza Picena al sabato successivo al 3 maggio grazie all'organizzazione della Confraternita detta della Buona Morte che invita anche le Confraternite limitrofe.
In omaggio alle Monache anche ora la processione si ferma per qualche minuto nella Chiesa di San Sisto
Altre soste vengono fatte nel Centro Storico per dare la Benedizione alle quattro porte cittadine, al mare ed alla campagna che circonda la bella Città di Potenza Picena.
Uno studioso locale, Don Giovanni Cotognini, riguardo alla S. Croce e alla processione ha scritto dell’originaria Chiesa di Santa Caterina Vergine e Martire, confiscata, assieme al Monastero dopo l’unità d’Italia.
“Nella Chiesa vi erano tre altari. Uno centrale (maggiore) e due laterali. (...)
Gli altari laterali erano uno in cornu Evangelii, dedicato all'Annunziata e uno in cornu Epistole, dedicato a S.Lucia.
Nell'altare dell'Annunziata si conservavano le Reliquie di S. Benedetto, S. Caterina, S. Filippo Neri e la Reliquia della S. Croce, della Spina e del Panno della Madonna (6).
Alla nota n. 6 c'è scritto: La Croce, esposta ad immemorabili, alla venerazione e portata in processione il 3 maggio, aveva negli angoli le reliquie della S. Croce, della S. Spina, …
Sempre nello stesso paragrafo ma qualche frase più avanti, si parla delle feste che venivano celebrate nella Chiesa e c'è anche quella del 3 Maggio, festa della S. Croce ...La festa di S. Croce è una festa secolare. La memoria di un tanto giorno è stata sempre solennizzata nella Chiesa delle Benedettine. Al mattino celebrazione di Messe. Al pomeriggio, Processione. Partecipano alla processione: il Capitolo; l'uno e l'altro clero; le confraternite; tanti bambini con croci di canna abbellite con verdura, con immagini sacre. La festa è a carico delle Benedettine. Avvenuta la soppressione, la Badessa, il 17-4-1861, si rivolse al Commissario della Cassa Ecclesiastica delle Marche (Ancona) per dire che la Comunità non poteva sostenere la spesa che si aggirava circa a 70 lire, e d'altra parte se si sospendeva la festa, la devozione del popolo di Monte Santo ne sarebbe rimasta offesa. Chiedeva la Badessa, Donna Maria Teresa Cervini, il contributo dello Stato. La risposta fu negativa, perchè la festa non si trovava nell' inventario fatto dall' inviato del Governo. ( La festa era annotata nel libro di amministrazione sotto il titolo: Culto ) ".
Nella Chiesa c’era anche un Organo con 7 registri andato purtroppo perduto.
La Chiesa di Santa Caterina è stata recentemente restaurata ed è tornata al primitivo splendore anche se è stata destinata a scopi profani.

Andrea Carradori

Foto : L’ex chiesa di Santa Caterina e immagini della processione di sabato 7 maggio 2011.
Un particolare ringraziamento per le foto al Confratello Cav.Mariano Mercuri di Petriolo e per le notizie storiche alle Rev.de Monache Benedettine di Potenza Picena.

105 commenti:

  1. c'è qualcosa di strano oggi nei server...
    mancano le ultime tre pagine del 12 MAGGIO contenenti i post PIù RECENTI:

    -scambio del segno di pace,
    -Conferenza a Firenze
    -dibattito sul concilio (Introvigne-Rohneimer)
    come mai ?  la redazione le ha eliminate, o è un difetto del mio PC (ultravecchio con poca RAM) ?
    che altro ? (inizi d'incendio ad aruba, come qualche giorno fa...)

    RispondiElimina
  2. <span>Anch'io non riesco a leggere le ultime pagine! Problema del server?</span>

    RispondiElimina
  3. non ci sono nemmeno sul mio pc!

    RispondiElimina
  4. Confermo, siccome non vedo motivo di soppressione, sarà una falsa manovra o un problema del server.

    RispondiElimina
  5. oggi è 13 maggio13 maggio 2011 09:57

    ma guarda caso....
    a quanto pare, un venerdì 13  in piena regola...secondo credenza popolare !
    *DONT_KNOW*

    RispondiElimina
  6. oggi è 13 maggio13 maggio 2011 09:58

    <span>ma guarda caso....  
    a quanto pare, un venerdì 13  in piena regola...secondo credenza popolare !  </span>
    *DONT_KNOW*

    RispondiElimina
  7. Perchè questa regressione del blog?

    RispondiElimina
  8. anch'io stamattina mi sono meravigliata di questo.
    combinazione anche il server blogger.com è fuori uso e non si possono aggionare né si può ancora interventire sui blog di blogspot.
    Ogni tanto, la 'manutenzione' fa di questi scherzi; ma non così a lungo: blogspot è in tilt da ieri mattina.

    RispondiElimina
  9. <span>anch'io stamattina mi sono meravigliata di questo.  
    combinazione anche il server blogger.com è fuori uso e non si possono aggionare né si può ancora intervenire sui blog di blogspot.  
    Ogni tanto, la 'manutenzione' fa di questi scherzi; ma non così a lungo: blogspot è in tilt da ieri mattina.</span>

    RispondiElimina
  10. <span>anch'io stamattina mi sono meravigliata di questo.    
    combinazione anche il server blogger.com è fuori uso e non si possono aggionare né si può ancora intervenire sui blog di blogspot.    
    Ogni tanto, la 'manutenzione' fa di questi scherzi; ma non così a lungo: blogspot è in tilt da ieri mattina. E anche su blogspot non sono visibili gli articoli di ieri!</span>

    RispondiElimina
  11. Non ho letto (ancora) l'Istruzione, ma il commento del sito. Il riassunto promette molto bene. Speriamo che la lettura diretta mantenga tali promesse ;) .

    RispondiElimina
  12. Blogger ha dei problemi. Sono partiti tutti i commenti ed i post relativi al 12 Maggio. E' come se tutto si fosse fermato all'11 ... gli ingegneri sono al lavoro ...

    RispondiElimina
  13. Non mi sembra che questo blog sia con il sistema blogger.
    TOC,TOC, REDAZIONE, non vi è possibile nemmeno darci un piccolo avviso o spiegazione?
    Tutto è bloccato? Non mi sembra , dal momento che possiamo scrivere questi commenti che passano.

    RispondiElimina
  14. Per chi legge il francese:

    http://www.summorum-pontificum.fr/

    Avviso: *DONT_KNOW* Il card. Canizarès che doveva celebrare la Santa Messa  di sempre in San Pietro al termine del Convegno sul SP NON LO FARÀ, si è impegnato altrove....e ti pare, celebrare per i neocatecumenali con il "rito" neocat, senza nulla modificare e togliere, nemmeno il candelabro ebreo sulla mensa va bene, ma celebrare per i cattolici "tradizionalisti" con la Santa Messa Antica, anche per sottolineare la gioia dell`uscita dell`Istruzione, no.

    RispondiElimina
  15. Ringraziamo il Signore, poichè LA FIDUCIA che sempre riponiamo in Lui e nel SOMMO PONTEFICE, non viene mai delusa ;)
    Il Documento, infatti, SMANTELLA ogni precedente allarmismo, il Santo Padre ancora una volta sottolinea invece l'importanza di questa Riforma e la RIABILITAZIONE del Rito antico MAI IN CONTRASTO con il resto della santa Chiesa, al contrario, è proprio il Summorum Pontificum che è diventato ora e definitivamente, IL CUORE E IL MOTORE DELLA VERA RIFORMA liturgica.... e senza nulla imporre :)
    e faccio notare le parole usate dalla Presentazione del Documento ove leggiamo:

     "In ragione dell’aumento di quanti richiedono di poter usare la forma extraordinaria, si è reso necessario dare alcune norme in materia".

    IN RAGIONE DELL'AUMENTO.... ;)
    avanti tutta amici, il Papa non solo è con noi, ma da noi si attende LA PACE E L'UNITA' NELL'APPLICAZIONE DEL SP....
    Grazie Santo Padre!

    RispondiElimina
  16. dal Documento:

    <span>8. Anche nei santuari e luoghi di pellegrinaggio si offra la possibilità di celebrare nella forma extraordinaria ai gruppi di pellegrini che lo richiedano (cf. Motu Proprio Summorum Pontificum, art. 5 § 3), se c’è un sacerdote idoneo.</span>

    <span>21. Si chiede agli Ordinari di offrire al clero la possibilità di acquisire una preparazione adeguata alle celebrazioni nella forma extraordinaria. Ciò vale anche per i Seminari, dove si dovrà provvedere alla formazione conveniente dei futuri sacerdoti con lo studio del latino<sup>8</sup> e, se le esigenze pastorali lo suggeriscono, offrire la possibilità di apprendere la forma extraordinaria del Rito. :) </span>
    <span>22. Nelle Diocesi dove non ci siano sacerdoti idonei, i Vescovi diocesani possono chiedere la collaborazione dei sacerdoti degli Istituti eretti dalla Pontificia Commissione Ecclesia Dei, sia in ordine alla celebrazione, sia in ordine all’eventuale apprendimento della stessa.</span>

    <span>23. La facoltà di celebrare la Messa sine populo (o con la partecipazione del solo ministro) nella forma extraordinaria del Rito Romano è data dal Motu Proprio ad ogni sacerdote sia secolare sia religioso (cf. Motu Proprio Summorum Pontificum, art. 2). Pertanto in tali celebrazioni, i sacerdoti a norma del Motu Proprio Summorum Pontificum, non necessitano di alcun permesso speciale dei loro Ordinari o superiori. ;) </span>

    <span>29. La concessione di usare la formula antica per il rito della Cresima è stata confermata dal Motu Proprio Summorum Pontificum (cf. art. 9 § 2). Pertanto non è necessario utilizzare per la forma extraordinaria la formula rinnovata del Rito della Confermazione promulgato da Papa Paolo VI.</span>

    RispondiElimina
  17. E che dire della parte per cui il gruppo di fedeli può anche essere formato da persone provenienti da altre parocchie o pure altre diocesi? :-D
    In questo modo il modernista di turno non potrà cavarsela dicendo 'ma va, sono solo 4 gatti'.

    RispondiElimina
  18. Luisa: i commenti funzionano perchè sono ospitati dalla piattaforma js-kit.
    Se i post invece sono ospitati su blogger (come di fatto è, basta vedere l'icona accanto all'indirizzo nella barra) è tutto fermo.
    Scherzi del destino! =-X (o dell'inquilino del piano di sotto).

    RispondiElimina
  19. Grazie Guy! Capisco poco o niente all`informatica, ma mi dicevo che la REDAZIONE poteva farci un piccolo segno su questo thread,  immagino che siano bloccati.
    Ho l`impressione che anche il blog di Raffaella è bloccato.
    Strano, no? =-X

    RispondiElimina
  20. Anche Rorate Caeli è su "BLOCCHER" (idem Colafemmina). Ironia delle ironie, anche cattoliciromani è down (vuoi vedere che registrano picchi di accessi solo quando ci sono notizie relative alla c.d. FORMA EXTRA-ORDINARIA-DEL-RITO-ROMANO-ESCLUSO-L'-AMBROSIANO :-D :-D
    )

    RispondiElimina
  21. COMUNICAZIONE DELLA REDAZIONE:

    Cari amici
    putroppo Blogger è fuori uso.


    senza dubbio l'inquilino del piano di sotto oggi, 13 maggio, Fatima e Rosario.... sta mettendo a dura prova l'informatica a favore dell'Istruzione sul SP
    MA NOI RESISTIAMO!!

    RispondiElimina
  22. Letta: bello, molto bello. Forse non perfettissimo, ma lo ritengo un documento equilibrato che preserva le motivazioni del SP e fa anche della ottime concessioni, come Caterina sta già illustrando.
    Insomma: Deo Gratias!

    RispondiElimina
  23. Ci mancherebbe! Avanti con la festa delle crocette a Potenza Picena! :-D

    RispondiElimina
  24. :-D mi confermi così che il vantaggio avuto da Rinascimento Sacro nella pubblicazione del Documento in tempo reale, risponda alla Divina Provvidenza, alla Sua volontà, alla Sua benevolenza....
    Guy, Guy...non perdere tempo in lidi aridi!!
    :-D

    RispondiElimina
  25. se  l'inquilino dei sotterranei è al lavoro, e oggi fa lo straordinario, per giunta (!), temo che non ci sia da stare allegri, Caterina !
    indubbiamente il Rosario è l'arma migliore, come ben sapeva S. Padre Pio....
    (ma per oggi il nemico ha una mezza vittoria, mi pare....come intimidazione generale, di certo)

    RispondiElimina
  26. <span>19. I fedeli che chiedono la celebrazione della forma extraordinaria non devono in alcun modo sostenere o appartenere a gruppi che si manifestano contrari alla validità o legittimità della Santa Messa o dei Sacramenti celebrati nella forma ordinaria e/o al Romano Pontefice come Pastore Supremo della Chiesa universale.</span>

    RispondiElimina
  27. <span>6. I testi del Messale Romano di Papa Paolo VI e di quello risalente all’ultima edizione di Papa Giovanni XXIII, sono due forme della Liturgia Romana, definite rispettivamente ordinaria e extraordinaria: si tratta di due usi dell’unico Rito Romano, che si pongono l’uno accanto all’altro. L’una e l’altra forma SONO ESPRESSIONE DELLA STESSA LEX ORANDI DELLA CHIESA. Per il suo uso venerabile e antico, la forma extraordinaria deve essere conservata con il debito onore.”</span>

    RispondiElimina
  28. <span>da parte mia rimango del parere che oggi, 13 maggio, si dovrebbe rievocare con maggior attenzione l'apparizione di Fatima e tutto il discorso sospeso, di grave portata per la Chiesa e per il mondo, connesso a quelle richieste della Madre Celeste, non ancora esaudite, come si era sperato anche l'anno scorso, nel viaggio di papa Benedetto in Portogallo: tanti cattolici nel mondo lo avevano supplicato che fosse lui il Papa che procedesse alla consacrazione della Russia al Cuore Immacolato, condizione chiesta dalla Madonna per invocare da Dio la pace stabile nel mondo.  
    La Conferenza svoltasi a Roma (9-13 maggio) vuole ricordare alla Chiesa questo evento così importante e sottovalutato, la grande promessa della PACE fatta da Maria SS.ma, ricordato qui da alcuni giorni:  
    <span>La Madonna di Fatima ci ha assicurato solennemente che quando questa Consacrazione sarà compiuta nel modo appropriato, la Russia sarà convertita alla Fede Cattolica ed un periodo di pace verrà concesso a tutto il mondo.Nessun’altra soluzione può funzionare.</span></span>

    RispondiElimina
  29. Nell'Istruzione è chiamata "Forma Extra-Ordinaria"

    Quel "Messa di sempre" andrà a finire nell' art 19 ... :-D
    E così facile farsi negare la Forma Extra-Ordinaria...
    così come è facile anche appartenere alla categoria dei "gruppi" descritti nell' art 19 ... :-D

    RispondiElimina
  30. :-D cara memory....io sono sempre allegra quando l'inquilino del piano di sotto è al lavoro, semplicemente perchè è una CONCESSIONE DEL PADRONE DEI PIANI ALTI e di conseguenza se LUI lo permette, io sono al sicuro ugualmente perchè mi attiverò per fare al meglio il compito di Battezzata :-D

    il nemico NON HA MAI VITTORIA, ciò che ottiene è la vittoria di Pirro, è ILLUSIONE, E' GLORIA PLATONICA, E' SOLO UN MOMENTO DI EUFORIA.... ;)

    RispondiElimina
  31. L'art 19 è una benedizione: almeno elimina i falsi cattolici e le motivazioni storpie.

    RispondiElimina
  32. "ova".... il punto 19 e 6 sono sacrosanti.... osare appoggiare o sostenere che la Messa che celebra il Pontefice NON E' VALIDA, è incoerente poi con l'attesa delle Sue richieste a riguardo proprio dello stesso SP.... ;)
    Benedetto XVI ci sta dimostrando e TESTIMONIANDO di come la Messa seppur con rito moderno, QUANDO E' BEN FATTA (vedasi a Venezia) ha il DIRITTO e la legittimità di essere accolta.... dopo di che, se uno VUOLE ricorrere al Rito antico, ecco che gli è concesso a dispetto di quanti, in questi 40 anni, aveva preteso la completa abolizione...

    Viva il Papa!
    :)

    RispondiElimina
  33. moltissimi utenti della piattaforma blogspot sono in allarme:
    leggete un po' qui
    <span>Blogspot <span>non </span>va più</span>
    http://blog.merlinox.com/blogspot-non-va/
    dove mi pare che sia mostrato un espediente per rimediare (sempre però nell'arco di 24 ore almeno)...
    .....ma poi alla fine, l'autore avverte, (con una stoccata briosa finale):
    <span>"Attenzione: le modifiche ai DNS possono necessitare anche di 24 ore per i domini esteri e 48 per i .it! Blogspot si è accorto subito delle modifiche ma questo <span>non </span>significa che il vostro blog adesso vada… purtroppo i tempi di propagazione degli aggiornamenti dei DNS sono <span>diabolici</span><span>."</span></span>
    -------
    ecco,  per l'appunto.....  :(

    RispondiElimina
  34. Ora chi lo dirà a Luisa... (che si ostina anche a chiamare la Forma E<span>xtraordinaria... "Messa di sempre")...</span>
    <span>ed al redattore che tempo fa diceva che non sono (o esprimono) proprio la stessa cosa... (Ricorrendo ad un artifizio linguistico)</span>

    RispondiElimina
  35. HAHAHAHA
    La poverina dovrà finalmente scegliere tra andare alla messa di sempre dalla FSSPX o smettere di sostenerli per continuare ad andare alla forma straordinaria presso la FSSP
    HAHAHAHA

    RispondiElimina
  36. Messaggio chiaro anche per la redazione di Messainlatino.it

    RispondiElimina
  37. Vi consolate con poco, beati voi.
    Già che ci siete, tra una risata e l'altra, dite al vostro padrone di rimettere in funzione Bloccher!

    RispondiElimina
  38. =-O  bè la Messa nella forma Straordinaria E' la Messa DI SEMPRE.... quella Ordinaria nasce da quella di SEMPRE  e non il contrario... è anche per questa ragione che non si è potuta abolirla.... il SP non è semplicemente il "regalo" del Papa ai fedeli tradizionalisti, è UN ATTO DOVUTO DI GIUSTIZIA, Ratzinger ha sempre definito UN ABUSO il tentativo di volerla eliminare perchè, sosteneva, eliminando il rito antico non si avrebbero avute le radici PER IL NUOVO.... ;)

    L'UNICO RITO NELLE DUE FORME: ossia la Messa di SEMPRE E' UNA SOLA e che chi vuole potrà ricevere o nella FORMA DI SEMPRE "STRAORDINARIA" O NELLA FORMA NUOVA "ORDINARIA"....

    RispondiElimina
  39. La pentola blogger è bruciata, ma il coperchio jS-kit funziona :-P
    Trovo suggestivo che il post nel quale si commenta l'istruzione abbia come corredo un semplice altare tridentino e tanti bimbi col crocefisso in mano, piccoli belli e sorridenti come quelli che videro Nostra Signora a Fatima. E la "gioia" di tanti "giovani" come i kiki, priori farlocchi, liturgisti "della forma ordinaria" (una volta si diceva "della mutua", mutatis mutandis il concetto è quello) che aspettavano inutilmente che oggi si tornasse al regime dell'indulto, non ha ovviamente prezzo!

    RispondiElimina
  40. Pensate a dare alla messa tridentina l'onore che le è dovuto, poi potrete dar lezioni agli altri sulle pagliuzze che hanno nell'occhio, ipocriti!

    RispondiElimina
  41. E "sempre Messa". (E cerchiamo di andarci a Messa ! Invece di parlarne solo)
    Cambia la Forma, ma E' IDENTICA la "Sostanza".
    Grande plauso al Papa per aver voluto sottolineare ciò che era pacifico ed evidente.

    RispondiElimina
  42. ....sto leggendo molte segnalazioni dai blogger di Blogspot già da aprile 2011, di problemi alla manutenzione....neppure loro sanno dare spiegazioni....

    RispondiElimina
  43. <span>bè la Messa nella forma Straordinaria E' la Messa DI SEMPRE.... quella Ordinaria nasce da quella di SEMPRE  e non il contrario... è anche per questa ragione che non si è potuta abolirla.... </span>

    arrampicamenti sugli specchi

    RispondiElimina
  44. Ospite, non rigirare il coltello nella piaga ;) :) :-D :-P

    RispondiElimina
  45. Io ne penso che tu non potrai mai chiedere una messa VO al tuo Ordinario visto che non adempi al punto 19 dell'istruzione

    RispondiElimina
  46. Ecco due commenti, della più alta intelligenza e finezza 8-) , senza dubbio scritti da persone non "concernées" (scusate ma non so tradurlo in italiano) dal Summorum Pontificum, ma spendo comuunque due parole per dire  a quei perditempo che continuerò  a chiamare la Santa Messa Antica, la Messa di sempre !

    RispondiElimina
  47. E' proprio vero che la Madonna Santa è la vincitrice di tutte le eresie! Speriamo che questo provvidenziale blocco di Blogger nell'anniversario di Fatima dia tempo ai soliti esagitati di riflettere. Questo documento è OTTIMO. E anche le sue presunte "debolezze" sono in realtà punti di forza che tolgono scuse ai modernisti. Ma tolgono anche scuse ai settari che sono sempre lì a creare problemi inutili col loro fanatismo disonorando e di di fatto intralciando al santa battaglia per la liturgia.

    E non sarà l'ultima istruzione su questo punto, come si evince dal testo e da tante altre cose. Perciò sale in zucca e contare fino a 1000 prima di dire idiozie! E che Dio ci conservi Benedetto per qualche altro decennio! ( almeno 10 anni ancora, Signore! lo so che è anziano, classe 1927, ma Tu puoi tutto no?).

    Viva Il Papa. Viva Benedetto XVI. Viva Maria!

    RispondiElimina
  48. certamente, è un momento!...ma quanti danni riesce a fare in quel momento, che può durare anni e decenni !

    RispondiElimina
  49. Luis Moscardò13 maggio 2011 16:57

    Il Nom è valido e legittimo; si può dire che è brutto e inadeguato?

    RispondiElimina
  50. Luis Moscardò13 maggio 2011 17:01

    ...per il semplice motivo che così è. Questo piaccia o non piaccia. La circonlocuzione è una costante pretesca.

    RispondiElimina
  51. Io NE penso che "." dovrebbe studiare la grammatica italiana, anzichè perdere tempo sui siti che promuovono la messa in latino. Quando sarà arrivato a livello da IV ginnasio, potrà tornare e dire la sua :)

    RispondiElimina
  52. Luis Moscardò13 maggio 2011 17:03

    ...uhm... sì: più che nasce ne prende spunto ne ne occupò il posto....

    RispondiElimina
  53. E a questo punto mi sa che bisognerà pensare a un pellegrinaggio annuale a Potenza Picena in occasione della processione delle crocette per ringraziare il Signore di questo importante passo sulla via della restaurazione della normalità liturgica del Santo Sacrificio.

    RispondiElimina
  54. <span>Se</span> celebrato conformemente alle rubriche, e <span>senza abusi di alcun tipo</span>, il NOM è sicuramente valido e legittimo. Chi oserebbe mai affermare il contrario?
    Quindi la messa con pre-predica, monizioni inventate, alleluia delle lampadine, canone rifatto con inserti a piacere, pagnottone e ministre ordinarie (ma non <span>ordinate</span>) della comunione che tanto piacciono a Ospite sono un obbrobrio che grida vendetta al cospetto di Dio!

    RispondiElimina
  55. se vogliamo precisare: nasce dall'"aver<span> fatto a pezzi l'antico edificio</span> ecc....", nasce da un atto di distruzione e manipolazione selvaggia della Liturgia Divina nata dalle mani del Signore ! 

    RispondiElimina
  56. Aggiungo: potrò dubitare della validità di messe che vadano, nella forma e nella sostanza, contro il dettato della costituzione conciliare Sacrosantum Concilium, per esempio nel punto relativo all'obbligatorietà del canto gregoriano? Ospite avrà mica l'ardire di affermare che un documento del conciliovaticanosecondo si può interpretare anzichè leggere stando in ginocchio???? :-D :-D :-D :-$ :-$ :-$

    RispondiElimina
  57. Vedrete, amici, quanto sarà invocato l`art.19!
    Ognuno si consola come può, non potranno più parlare di "tolleranza" di "atto di misericordia", allora si attaccano là dove possono...  troveranno nel documento altre parole nel tentativo prevedibile di sminuirne, se non vanificarne, la portata, chi lo farà solo a parole e chi purtroppo lo farà nei fatti, perchè avrà il potere di farlo.

    RispondiElimina
  58. <span><span>Chi oserebbe mai affermare il contrario?     ... La FSSPX</span></span>

    RispondiElimina
  59. E allora andate sul forum della FSSPX, avete sbagliato cliente.

    RispondiElimina
  60. <span>Per un cattolico l'articolo 19 è d'un'ovvietà disarmante: non vedo problemi</span>

    RispondiElimina
  61. Il problema è che anzichè romper la tasche a chi ama il rito tridentino, dovreste prendere a quattro mani l'enorme coraggio che vi fa scrivere in anonimo su un blog e andare dai vostri parroci a chiedere che la messa Novus Ordo che amate tanto ritorni ad assomigliare ad un rito cattolico. Invece no, state qua a sgranocchiare compresse di Maalox. Ma fatevi una vita santo Cielo!

    RispondiElimina
  62. An excellent comment of Michael Brendan Dougherty on this site:

    http://www.crisismagazine.com/2011/vatican-instruction-released-the-good-and-the-bad

    RispondiElimina
  63. e per quanti anni ancora l'Onnipotente ascolterà queste grida e invocazioni di soccorso, lasciando che la Barca vada alla deriva !...
    tanti anni quanti ancora i pontefici lasceranno passare prima di decidersi ad obbedire alla richiesta della Madonna il 13 luglio 1917, ed ottenere così la vera PACE NEL MONDO  e nella Chiesa, quella pace che il mondo e i suoi poteri  non potranno mai dare, perchè fondati sull'egoismo e sul sopruso, non sul Cuore di Nostro Signore, Principe della Pace e della Madre Immacolata, Madre della Chiesa e dell'umanità redenta in Cristo.
    Non mi faccio illusioni che questa legge, per quanto ben intenzionata, riuscirà a portare nella Chiesa la cosiddetta "pace liturgica"; temo che vedremo ancora vincere il più forte, ovvero i potenti che dettano legge (effettiva) dal 1965 ad oggi.
    E quali sanzioni sono previste se se qualcuno si oppone ? o se come accade spesso, qualche vescovo impedirà l'applicazione del MP ? Nessuna, quindi continueranno a comandare loro nelle diocesi dove già spadroneggiano. Non sono giurista, ma vorrei che qualche esperto mi mostrasse il valore COGENTE DI QUESTA  disposizione attuativa ODIEERNA. E che la spieghi a tutti , per rassicurare i piccoli, i fedeli oppressi e minacciati in vari modi, che da adesso in poi il MP sarà CERTAMENTE ATTUATO.

    RispondiElimina
  64. <span>
    <p>e per quanti anni ancora l'Onnipotente ascolterà queste grida e invocazioni di soccorso, lasciando che la Barca vada alla deriva !...
    </p><p>tanti anni quanti ancora i pontefici lasceranno passare prima di decidersi ad obbedire alla richiesta della Madonna il 13 luglio 1917, ed ottenere così la vera PACE NEL MONDO  e nella Chiesa, quella pace che il mondo e i suoi poteri  non potranno mai dare, perchè fondati sull'egoismo e sul sopruso, non sul Cuore di Nostro Signore, Principe della Pace e della Madre Immacolata, Madre della Chiesa e dell'umanità redenta in Cristo.
    </p><p>Non mi faccio illusioni che questa legge, oggi corredata di "disposizioni attuative", per quanto ben intenzionata, riuscirà a portare nella Chiesa la cosiddetta "pace liturgica"; temo che vedremo ancora vincere il più forte, ovvero i potenti che dettano legge (effettiva) dal 1965 ad oggi.
    </p><p>E quali sanzioni sono previste se se qualcuno si oppone ? ...se come accade spesso, qualche vescovo impedirà l'applicazione del MP ? Nessuna, quindi i tiranni continueranno a comandare loro nelle diocesi dove già spadroneggiano. Non sono giurista, ma vorrei che qualche esperto mi mostrasse il valore COGENTE DI QUESTA  disposizione attuativa ODIERNA. E che la spieghi a tutti , per rassicurare i piccoli, i fedeli già oppressi e minacciati in vari modi, che da adesso in poi il MP sarà CERTAMENTE ATTUATO.
    </p></span>

    RispondiElimina
  65. Tha author doesn't even know who is responsible for Ecclesia Dei! The whole comment is unprecise and stucked in stereotypes

    RispondiElimina
  66. <span>perchè avrà il potere di farlo.</span>
    proprio così, Luisa: è proprio quello che sto dicendo più sopra, per frenare gli entusiasmi.
    Caterina e molti altri osannanti dimenticano una cosa importante, anzi due:
          FATTA LA LEGGE, TROVATO L'INGANNO
    ..o, come diceva Enrico,  il diavolo E' NEI C AVILLI  !
     e i nemici della Messa di sempre NE TROVERANNO DI CAVILLI, vedrete : metteranno all'opera tutti gli azzeccagarbugli del regno modernista, PER INTERPRETARE LA LEGGE come vogliono lor signori tiranni e paggi e valletti in largo seguito.....:(

    RispondiElimina
  67. <span>non è questo un blog pro-FSSPX per caso?</span>

    RispondiElimina
  68. Riassimo qui i miei interventi nella pagina precdente:


    Che ne dite di questo?        
    10. § 1. La Pontificia Commissione esercita tale potestà, oltre che attraverso le facoltà precedentemente concesse dal Papa Giovanni Paolo II e confermate da Papa Benedetto XVI (cf. Motu Proprio Summorum Pontificum, artt. 11-12), anche attraverso il potere di decidere dei ricorsi ad essa legittimamente inoltrati, quale Superiore gerarchico, avverso un eventuale provvedimento amministrativo singolare dell’Ordinario che sembri contrario al Motu Proprio.      

    Intendo bene che l'Ecclesia Dei è considerata "superiore gerarchico", rispetto ai vescovi contrari, oltre a veder confermate le precedenti facoltà? "potere di decidere come superiore gerarchico" mi sembra un bel colpo. E tuttavia c'è la fregatura dell'ulteriore ricorso alla Segnatura... insomma burocratia... 

    21. Si chiede agli Ordinari di offrire al clero la possibilità di acquisire una preparazione adeguata alle celebrazioni nella forma extraordinaria. Ciò vale anche per i Seminari, dove si dovrà provvedere alla formazione conveniente dei futuri sacerdoti con lo studio del latino8 e, se le esigenze pastorali lo suggeriscono, offrire la possibilità di apprendere la forma extraordinaria del Rito.  

    certo dovremo fare i conti con la realtà effettiva: Ma questo è un punto importante! Peccato che fa zoppicare un po' quel "se le esigenze pastorali lo suggeriscono", perché sappiamo come queste siano strettamente legate alla mens del vescovo e di sacerdoti piuttosto che a quell dei fedeli assetati... Ma affidiamo tutto alla nostra Madre. Oggi è una data particolare!

    la nota di p. Lombardi dice: "Si incoraggiano perciò i vescovi a rendere possibile nei seminari una formazione adeguata a tal fine, e si indica la possibilità di ricorrere, se mancano altri sacerdoti idonei, alla collaborazione dei sacerdoti degli Istituti eretti dalla Commissione "Ecclesia Dei" (che usano normalmente la forma extraordinaria)".
    si incoraggia, si indica, nessuno più "prescrive".... 

    In alcuni punti l'istruzione non sembra penalizzante ma incoraggiante.  
    in fondo la Messa uso antiquior vogliamo soltanto che NON SIA NEGATA ad oltranza o CENTELLINATA o tenuta nelle RISERVE INDIANE, senza nessuna possibilità di 'pastorale' corrispondente.     
    Abbiamo diritto di avere Chiese 'vive' anche per la catechesi e tutta la vita sacramentale e non solo Altari in prestito per qualche ora. Ci sono tante Chiese vuote o trasformate in musei; ma nessuna di queste sembra venga affidata a un sacerdote della Tradizione... Anzi, finora i vescovi hanno addirittura smantellato comunità già fiorenti (pensiamo a quella di Don Fichera, confinato in un paesino di montagna, ad esempio...)

    RispondiElimina
  69. esattamente come l'imperator concilio DOCET ET DIKTAT:
       ci voleva un punto variamente interpretabile, e sarà quello decisivo per imporre, ancora una volta il pugno di ferro ai sudditi speranzosi che chiedevano a gran voce:  "Costituazione, costituzione!...."
    ed eccola, la carta costituzionale, col suo bravo punto AMBIVALENTE variamente strumentalizzabile:
    ....c'è poco da illudersi,  il CV2 colpisce ancora , mentre il Regime, col suo beffardo sorriso rivolto ai sudditi, è pronto a dire, rassicurandoli con un ghigno:
         "Ve la dò io la Tradizione....e la Messa di sempre! ....certo, sempre che si ottemperi il PUNTO 19, altrimenti...non avanzerete diritti di sorta....."
    (e sarà punto e a capo........come sempre da 45 anni)

    RispondiElimina
  70. <span>Th<span>e</span> author doesn't even know who is <span>in charge </span>for <span>the</span> Ecclesia Dei!</span>

    Please revise your English before pointing out the "unprecisions" of others! :-D

    RispondiElimina
  71. <span>esattamente come l'imperator concilio DOCET ET DIKTAT:  
       ci voleva un punto variamente interpretabile, e sarà quello decisivo per imporre, ancora una volta il pugno di ferro sui sudditi speranzosi che chiedevano a gran voce:  "Costituzione, costituzione!...."  
    ed eccola, la carta costituzionale, col suo bravo punto AMBIVALENTE variamente strumentalizzabile:  
    ....c'è poco da illudersi,  il CV2 colpisce ancora , mentre il Regime, col suo beffardo sorriso rivolto ai sudditi, è pronto a dire, rassicurandoli con un ghigno:  
         "Ve la dò io la Tradizione....e la Messa di sempre! ....certo, sempre che si ottemperi il PUNTO 19, altrimenti...non avanzerete diritti di sorta....."  
    (e sarà punto e a capo........come sempre da 45 anni)</span>

    RispondiElimina
  72. <span><span>Th<span>e</span> author doesn't even know who is <span>in charge </span>for <span>the</span> Ecclesia Dei!</span>  
     
    Please revise your English before pointing the "unprecisions" of others out! <img></img></span>

    RispondiElimina
  73. <span><span>Th<span>e</span> author doesn't even know who is <span>in charge </span>for <span>the</span> Ecclesia Dei!</span>  
     
    Please revise your English before pointing out the "unprecisions" of others!</span> :-D

    RispondiElimina
  74. <span>Riassumo qui alcunii miei interventi nella pagina precdente:  
     
    Che ne dite di questo?          
    10. § 1. La Pontificia Commissione esercita tale potestà, oltre che attraverso le facoltà precedentemente concesse dal Papa Giovanni Paolo II e confermate da Papa Benedetto XVI (cf. Motu Proprio Summorum Pontificum, artt. 11-12), anche attraverso il potere di decidere dei ricorsi ad essa legittimamente inoltrati, quale Superiore gerarchico, avverso un eventuale provvedimento amministrativo singolare dell’Ordinario che sembri contrario al Motu Proprio.       
     
    Intendo bene che l'Ecclesia Dei è considerata "superiore gerarchico", rispetto ai vescovi contrari, oltre a veder confermate le precedenti facoltà? "potere di decidere come superiore gerarchico" mi sembra un bel colpo. E tuttavia c'è la fregatura dell'ulteriore ricorso alla Segnatura... insomma burocratia...   
     
    21. Si chiede agli Ordinari di offrire al clero la possibilità di acquisire una preparazione adeguata alle celebrazioni nella forma extraordinaria. Ciò vale anche per i Seminari, dove si dovrà provvedere alla formazione conveniente dei futuri sacerdoti con lo studio del latino8 e, se le esigenze pastorali lo suggeriscono, offrire la possibilità di apprendere la forma extraordinaria del Rito.    
     
    certo dovremo fare i conti con la realtà effettiva: Ma questo è un punto importante! Peccato che fa zoppicare un po' quel "se le esigenze pastorali lo suggeriscono", perché sappiamo come queste siano strettamente legate alla mens del vescovo e di sacerdoti piuttosto che a quell dei fedeli assetati... Ma affidiamo tutto alla nostra Madre. Oggi è una data particolare!  
     
    la nota di p. Lombardi dice: "Si incoraggiano perciò i vescovi a rendere possibile nei seminari una formazione adeguata a tal fine, e si indica la possibilità di ricorrere, se mancano altri sacerdoti idonei, alla collaborazione dei sacerdoti degli Istituti eretti dalla Commissione "Ecclesia Dei" (che usano normalmente la forma extraordinaria)".  
    Si incoraggia, si indica, nessuno più "prescrive"....   Ma il testo dell'istruzione mi sembra più 'forte' 
     
    In alcuni punti l'istruzione non sembra penalizzante ma incoraggiante.    
    in fondo la Messa uso antiquior vogliamo soltanto che NON SIA NEGATA ad oltranza o CENTELLINATA o tenuta nelle RISERVE INDIANE, senza nessuna possibilità di 'pastorale' corrispondente.       
    Abbiamo diritto di avere Chiese 'vive' anche per la catechesi e tutta la vita sacramentale e non solo Altari in prestito per qualche ora. Ci sono tante Chiese vuote o trasformate in musei; ma nessuna di queste sembra venga affidata a un sacerdote della Tradizione... Anzi, finora i vescovi hanno addirittura smantellato comunità già fiorenti (pensiamo a quella di Don Fichera, confinato in un paesino di montagna, ad esempio...)</span>

    RispondiElimina
  75. <span><span>Th<span>e</span> author doesn't even know who is <span>in charge </span>for <span>the</span> Ecclesia Dei!</span>  
     
    Please revise your English before pointing the "unprecisions" of others out</span> :-D <span>!</span>

    RispondiElimina
  76. ma, scusate se faràò la Cassandra della situazione....
    voi tutti che già vi sentite la vittoria piena in tasca, vi siete chiesti CHI HA IL POTERE ESECUTIVO, cioè CHI di fatto farà rispettare queste leggi ?
    Non basta fare una legge,  bisogna garantire che essa SIA RISPETTATA.
    Chi si fa garante, chi ha l'autorità per farla rispettare ?

    RispondiElimina
  77. Either you say "to be responsible for" or "to be in charge of" ( and not for). Go back to highschool , pal!

    RispondiElimina
  78. Rombo di tuono13 maggio 2011 17:51

    Ma perché qualcuno qui non fa una bella "Associazione Articolo 19" simile a quella dei diffidati che non possono venire allo stadio la domenica perché colpiti da un provvedimento anti-tifosi-violenti e se ne vantano? Già li vedo. "Sei anche tu un Articolo 19"? "Sì grazie a Dio sono un Articolo 19, forza Torres e forza monsignor Fellay!"

    RispondiElimina
  79. <span>ma, scusate se farò la Cassandra della situazione....  
    voi tutti che già vi sentite la vittoria piena in tasca, vi siete chiesti CHI HA IL POTERE ESECUTIVO, cioè CHI di fatto farà rispettare queste leggi ?  
    Non basta fare una legge,  bisogna garantire che essa SIA RISPETTATA.  
    Chi si fa garante, chi ha l'autorità per farla rispettare ?</span>

    RispondiElimina
  80. io l'ho data come una bella notizia nell'altra pagina. Al suo posto celebra Brandmuller

    RispondiElimina
  81. I forgot: "stucken" for stuck; and "either" is never used at the beginning of a sentence, but please continue to make a fool of yourself :-D

    RispondiElimina
  82. sono due giorni che blogger ha problemi e oggi sono scomparsi gli articoli di ieri e non si possono inserire i commenti.
    Lo strano è che non ci sono comunicazioni uffciali con spiegazione e previsioni. Almeno non ne ho trovate

    RispondiElimina
  83. And you shouldn't express yourself by saying "please revise" but "please do revise": may be I am a fool, actually I surely am one, but you really should go back studying your grammar, buddy! ;-)

    RispondiElimina
  84. Bof. Io vado alla messa NO tutte le domeniche, e se ho la coscienza a posto, mi comunico. Difficile che il celebrante non mi noti, con il trambusto che combinano le mie piccole pesti. Sono battezzato, cresimato e sposato col rito nuovo, ho fatto regolari richieste per il battesimo VO delle sopracitate pesti. Ho fatto qualche puntata a Montalenghe, e allora? E' uno splendido paesino della splendida collina canavesana, che male c'è a farci una gita? Se c'è qualcuno che NON rientra nell'art. 19 sono io e quelli come me, quindi si mettano l'anima in pace i conigli ruggenti, otterremo la Messa se lo vorrà Iddio e anche di più. Certo, se il vescovo si mette di traverso può inventarsi qualunque cosa, ma allora la malizia sta in lui, non nel documento.

    RispondiElimina
  85. sembra giusta questa proposta! almeno così sarà chiaro che non avete niente in comune colla Chiesa Cattolica e con il Motu Proprio e la sua Istruzione. bravo!

    RispondiElimina
  86. <span>sembra giusta questa proposta! almeno così sarà chiaro che non avete niente in comune colla Chiesa Cattolica e con il Motu Proprio e la sua Istruzione. bravo!</span>

    RispondiElimina
  87. Please do revise? AHAHAHAHAHAHAHHAAHHAAHAH

    RispondiElimina
  88. Got some sickness, buddy? You seem suffering an awful lot.  :(
    Don't worry though, lil kids' teachers are usually nice people: the ones who will be in charge of your grammar will take care of your sensitivities by all means. Don't be afraid, be well, ole chap!

    RispondiElimina
  89. Anche il testo francese parla di "prudence"...ma la frase finisce con lo zelo pastorale e lo spirito di accoglienza generosa ( traduco da francese) che devono guidare il sacerdote.

    RispondiElimina
  90. e secondo te che dovevano fare? Creare un'altra burocrazia per far rispettare un documento? Il testo è chiaro: se i vescovi fanno i furbi, E.Dei decide ed eventuali appelli vanno in Segnatura dove per qualche annetto ci sarà Burke. Bingo!

    L'autorità per farla rispettare servirà meno quando ci saranno più cattolici (e vescovi) obbedienti alla mens del Papa. Diamoci da fare per servire la Chiesa con gioia e disciplina cattolica e vedrete che sempre più persone scopriranno la Liturgia. Questa istruzione e il Motu proprio ci danno tutti gli strumenti che servono per difenderci dai modernisti MA ANCHE per liberarci dei settari che sono la nostra palla al piede. DIPENDE DA NOI, non esiste aspettare la pappa pronta dall'alto. Se usata bene, questa istruzione toglie ogni scusa ai vescovi liberali. Oltretutto, ci saranno altri documenti e altri strumenti in futuro. L'istruzione afferma esplicitamente che l'aumento dei fedeli tradizionali richiedeva maggiore precisione legislativa. Aumentiamo ancora e avremo ancora di più. Ma ci vuole CARITA', pazienza e fedeltà a Pietro. Questa non è una battaglia per toglierci delle soddisfazioni, ma per le ANIME, per la Chiesa, e la Chiesa non siamo solo noi. Basta con la mentalità da fortezza assediata e da "vera chiesa" come se il Papa e tutti gli altri fossero dei surrogati.

    E' ovvio che i problemi non finiscono oggi, anzi, ma il vento è cambiato e la legge è con noi. Adesso nessuno ci può accusare di "andare contro il Papa", nessuno può fare finta che il Motu proprio non ci sia o non conti per loro se chiediamo la Messa antica. Certo bisogna farlo in modo diverso da come fanno di solito certi tradizionalisti che si rivolgono al vescovo con modi che praticamente suonano così: "Brutto modernista che non sei altro, se non ci fai avere al messa delle 11 in cattedrale tutte le domeniche e feste comandate e potere assoluto nelle parrocchie avremo la prova che da te non ci potevamo aspettare nulla e che non sei cattolico!"

    E poi si lamentano che il vescovo ha reagito male! Se c'erano mezzi legislativi da usare per essere "candidi come colombe e astuti come serpenti", Benedettto ce li sta dando tutti. Ma noi invece scegliamo di essere candidi come serpenti e astuti come colombe, e poi diamo la colpa al Papa se non cambia mai nulla.

    RispondiElimina
  91. by the way, "stucken" must be some dutch.....  ;-)
    take care of your stomach and dont shout too much...   :-D

    RispondiElimina
  92. Tip of the Day:Either ... or
    <p>Usage Tip
    </p><p>'Either … or' is used in sentences giving a positive sense. Either one or the other subject does a given action. Subjects connected by 'either … or' take either a plural or singular verb conjugation depending on the subject (a singular or a plural) closer to the conjugated verb.
    </p><p>Example Sentences
    </p><p>Either she or the boys have made a mess in this room.
    Either the students or the teacher takes a day off every month.</p>

    RispondiElimina
  93. By the way, I hope you don't teach your english to your kids  ;-)

    RispondiElimina
  94. Ottimo commento sulla Bussola di Introvigne.
    <span>Sono esclusi dai benefici della Universae Ecclesiae non solo i fedeli che «appartengano» ai gruppi che il Papa in altra occasione ha chiamato «anticonciliaristi» ma anche coloro, che pur senza «appartenervi», li «sostengano» con parole, scritti o offerte. Non solo coloro che contestano l’autorità del Papa ma anche quelli che contestano «solo» la nuova Messa. E per essere rubricati fra tali contestatori non è necessario mettere in dubbio la «validità» del nuovo rito; è sufficiente contestarne la «legittimità». I due concetti, canonicamente, non sono sinonimi, e la norma sembra scritta quasi apposta per descrivere la posizione della Fraternità Sacerdotale San Pio X, la quale afferma che – a certe condizioni – la nuova Messa è valida, ma afferma pure che non è «legittima», cioè non è una Messa cui i fedeli possano assistere senza mettere in pericolo la loro fede. </span>

    RispondiElimina
  95. con quale autorità Introvig

    RispondiElimina
  96. Sarebbe stato meglio Raymond....

    RispondiElimina
  97. oggi è 13 maggio13 maggio 2011 19:33

    vi dirò: io abito a 1000 miglia dalla FSSPX, non ho mai avuto contatti con loro, però posso assicurarvi che le Messe a cui ssamo costretti ad assistere nella mia diocesi, nel giro di due decenni hanno fatto proprio quell'effetto lì, su tanti e anche su di me : hanno causato lil franare della fede, non solo nei laici, ma anche nei sacerdoti; pensate che cosa mi è toccato sentire in un'omelia della festività della Sacra Famiglia: il sacerdote parlando di Gesù che da bambino cresceva in una famiglia con i suoi probelemi , fatiche e travagli come tutte le famiglie del mondo, a un certo punto ha detto "anche Gesù era un bambino come tutti gli altri, dovette essere educato...perchè faceva i capricci, era un po' disubbidiente!"...:( :(
    vi rendete conto ?
    e questo che cos'è se non devastazione della Fede, e a che cosa è dovuto secondo voi ? certo anche alla formazione ricevuta in seminario, basata sulle scienze umanemoderne, anzichè su S. Tommaso...e poi ?
    potevamo mai sentire fino al concilio un sacerdote che diceva che Gesù da bambino faceva i capricci ? (avallando in tal modo nei poveri fedeli l'idea che anche Gesù fosse nato col peccato originale...: quale nuova nozione dottrinale avranno  appreso quei malcapitati parrocchiani?
    quindi, dico, come si fa a dare torto alla FSSPX ?
    giorno per giorno mi accorgo di una devastazione senza misura, che aumenta di intesnità, da dieci anni a questa parte, per le sciiocchezze e anche le volgarità che dobbiamo sentire nelle omeli, si tratta di un crollo incommensurabile, e voi pensate che non ci sia alcun nesso con questa Messa riformata ?

    RispondiElimina
  98. oggi è 13 maggio13 maggio 2011 19:35

    <span>vi dirò: io abito a 1000 miglia dalla FSSPX, non ho mai avuto contatti con loro, però posso assicurarvi che le Messe a cui siamo costretti ad assistere nella mia diocesi, nel giro di due decenni hanno fatto proprio quell'effetto lì, su tanti e anche su di me : hanno causato li franare della fede, non solo nei laici, ma anche nei sacerdoti; pensate che cosa mi è toccato sentire in un'omelia della festività della Sacra Famiglia: il sacerdote parlando di Gesù che da bambino cresceva in una famiglia con i suoi probelemi , fatiche e travagli come tutte le famiglie del mondo, a un certo punto ha detto "anche Gesù era un bambino come tutti gli altri, dovette essere educato...perchè faceva i capricci, era un po' disubbidiente!"... :( :(  
    vi rendete conto ?  
    e questo che cos'è se non devastazione della Fede, e a che cosa è dovuto secondo voi ? certo anche alla formazione ricevuta in seminario, basata sulle scienze umanemoderne, anzichè su S. Tommaso...e poi ?  
    potevamo mai sentire fino al concilio un sacerdote che diceva che Gesù da bambino faceva i capricci ? (avallando in tal modo nei poveri fedeli l'idea che anche Gesù fosse nato col peccato originale...): quale nuova nozione dottrinale avranno  appreso quei malcapitati parrocchiani?  
    quindi, dico, come si fa a dare torto alla FSSPX ?  
    giorno per giorno mi accorgo di una devastazione senza misura, che aumenta di intensità, da dieci anni a questa parte, per le sciocchezze e anche le volgarità che dobbiamo sentire nelle omeli, si tratta di un crollo incommensurabile, e voi pensate che non ci sia alcun nesso con questa Messa riformata ?</span>

    RispondiElimina
  99. oggi è 13 maggio13 maggio 2011 19:39

    <span><span>vi dirò: io abito a 1000 miglia dalla FSSPX, non ho mai avuto contatti con loro, però posso assicurarvi che le Messe a cui siamo costretti ad assistere nella mia diocesi, nel giro di due decenni hanno fatto proprio quell'effetto lì, su tanti e anche su di me : hanno causato li franare della fede, non solo nei laici, ma anche nei sacerdoti; pensate che cosa mi è toccato sentire in un'omelia della festività della Sacra Famiglia: il sacerdote parlando di Gesù che da bambino cresceva in una famiglia con i suoi probelemi , fatiche e travagli come tutte le famiglie del mondo, a un certo punto ha detto "anche Gesù era un bambino come tutti gli altri, dovette essere educato...perchè faceva i capricci, era un po' disubbidiente!"... :( :(    
    vi rendete conto ?    
    e questo che cos'è se non devastazione della Fede, e a che cosa è dovuto secondo voi ? certo anche alla formazione ricevuta in seminario, basata sulle scienze umanemoderne, anzichè su S. Tommaso...e poi ?    
    potevamo mai sentire fino al concilio un sacerdote che diceva che Gesù da bambino faceva i capricci ? (avallando in tal modo nei poveri fedeli l'idea che anche Gesù fosse nato col peccato originale...): quale nuova nozione dottrinale avranno  appreso quei malcapitati parrocchiani?    e come potranno ancora credere che Gesù è Dio ?
    quindi, dico, come si fa a dare torto alla FSSPX ?    
    giorno per giorno mi accorgo di una devastazione senza misura, che aumenta di intensità, da dieci anni a questa parte, per le sciocchezze e anche le volgarità che dobbiamo sentire nelle omeli, si tratta di un crollo incommensurabile, e voi pensate che non ci sia alcun nesso con questa Messa riformata ?</span></span>

    RispondiElimina
  100. oggi è 13 maggio13 maggio 2011 19:40

    <span><span><span>vi dirò: io abito a 1000 miglia dalla FSSPX, non ho mai avuto contatti con loro, però posso assicurarvi che le Messe a cui siamo costretti ad assistere nella mia diocesi, nel giro di due decenni hanno fatto proprio quell'effetto lì, su tanti e anche su di me : hanno causato li franare della fede, non solo nei laici, ma anche nei sacerdoti; pensate che cosa mi è toccato sentire in un'omelia della festività della Sacra Famiglia: il sacerdote parlando di Gesù che da bambino cresceva in una famiglia con i suoi probelemi , fatiche e travagli come tutte le famiglie del mondo, a un certo punto ha detto "anche Gesù era un bambino come tutti gli altri, dovette essere educato...perchè faceva i capricci, era un po' disubbidiente!"... :( :(      
    vi rendete conto ?      
    e questo che cos'è se non devastazione della Fede, e a che cosa è dovuto secondo voi ? certo anche alla formazione ricevuta in seminario, basata sulle scienze umanemoderne, anzichè su S. Tommaso...e poi ?      
    potevamo mai sentire fino al concilio un sacerdote che diceva che Gesù da bambino faceva i capricci ? (avallando in tal modo nei poveri fedeli l'idea che anche Gesù fosse nato col peccato originale...): quale nuova nozione dottrinale avranno  appreso quei malcapitati parrocchiani?    e come potranno ancora credere che Gesù è Dio ?  
    quindi, dico, come si fa a dare torto alla FSSPX ?      
    giorno per giorno mi accorgo di una devastazione senza misura, che aumenta di intensità, da dieci anni a questa parte, per le sciocchezze e anche le volgarità che dobbiamo sentire nelle omeli, si tratta di un crollo incommensurabile, e voi pensate che non ci sia alcun nesso con questa Messa riformata ?</span></span></span>

    RispondiElimina
  101. Perchè Guy tu la odi?
    Art. 19 Art. 19 :-D

    RispondiElimina
  102. er tripparolo :-)))13 maggio 2011 20:28

    Credevo che a dirlo fossi solo io...
    invece ci sono ottime conferme... :-D

    RispondiElimina
  103. Luis Moscardò14 maggio 2011 00:24

    ..."più ti sembra tutto inutile, più credi che sia vero che il giorno della fine non ti servirà l'inglese" ....

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.