sabato 30 aprile 2011

il 3° Convegno sul Summorum Pontificum su Avvenire!






Un gentilissimo lettore ci riferisce che un'intera pagina (l'ultima) di Avvenire è stata dedicata al Convegno su Summorum Pontificum che si terrà a Roma all'Angelicum il 13-15 Maggio prossimi (così come aveva fatto, se pur in maniera più defilata)

La circostanza che sia stata dedicata l'ultima pagina non ci faccia dispiacere: solitamente le prime e le ultime sono quelle maggior visibilità.
E speriamo che essendo la notizia nell'edizione della vigilia della Beatificazione di Giovanni Paolo II, periodo in cui, ci immaginiamo, il quotidiano "religioso" è diffusissimo, sia una coincidenza (speriamo fortunata) perchè il "nostro" convegno sia parimenti diffuso (se pur appresa quasi per caso, da almeno da parte di alcuni).


qui sopra una foto della pagina
(grazie al lettore A.L. per la segnalazione
e per la foto con il cellulare)
.

In attesa di poter leggere la pagina e magari relazionarVi meglio, diamo la notizia. Sperando di farVi cosa gradita!




AGGIORNAMENTO
Dopo aver verificato, e così come precisato da alcuni lettori, rendiamo noto che non si tratta di una pagina con articoli, ma "solo" uno spazio "pubblicitario" a tutta pagina.
Ringraziamo comunque il lettore che ci ha fornito l'occasione di dare la notizia, che resta per altro positiva, sia per la disponibilità di accettare sul quotidiano l'evento (se pur pagando, ma non sarebbe stato difficile negarla, se così fosse stato disposto) sia per la diffusione su scala nazionale e la visibiltà (su un quotidiano illustre e di fatto autorevole come l'Avvenire), che avrà la notizia in questi giorni.

14 commenti:

  1. Confermo la notizia, ma ho la senzazione (magari sbagliata) che si tratti di una semplice - ancorché opportuna - inserzione.

    RispondiElimina
  2. <span>Confermo la notizia, ma ho l'impressione (magari sbagliata) che si tratti di una semplice - ancorché opportuna - inserzione a pagamento.</span>

    RispondiElimina
  3. Bene bene bene bene!! Anche se a pagamento, purché se ne parli...

    RispondiElimina
  4. Giberti ha visto giusto. Anch'io ho acquistato Avvenire oggi e posso confermare che non si tratta di un articolo né di un annuncio del giornale, ma di una pagina pubblicitaria acquistata - giustissimamente - dai promotori del convegno stesso. Ripensando anche al caso del recente post sulle presunte "confessioni collettive" di una parrocchia milanese, colgo l'occasione per invitare amichevolmente e con la massima simpatia la redazione a essere un poco più pignola nella verifica delle notizie prima di pubblicare degli articoli. In questo caso niente di male; speriamo anzi che il quotidiano riservi attenzione al convegno e alle interessanti relazioni che saranno lette!

    RispondiElimina
  5. la redazione forse non ha avuto modo di leggere la pagina.
    si capisce che però vuole dare una notizia comunque positiva e si riservava il diritto di verifica.
    come sei polemico, angelo!

    RispondiElimina
  6. Io mi sono iscritto al convegno e non vedo l'ora di parteciparvi. In quei giorni soggiornerò presso il monastero di una mia cara zia che è suora di clausura. Sono ansioso soprattutto di assistere al solenne Pontificale nella Basilica di S. Pietro officiato dal cardinale Canizare presso l'Altare della Cattedra (fatto mai avvenuto finora!). Spero, inoltre, di riuscire a parlare con mons. Pozzo sui casi di Mirano e Vetrego, giusto per avere un consiglio.

    RispondiElimina
  7. Non mi sembra di essere stato polemico, anzi ho sottolineato il tono amichevole dell'invito. E' MOOOOOOLTO importante che questo blog sia il più possibile inattaccabile. Dovresti sapere che, purtroppo, la causa della Tradizione ha tanti nemici e quindi è fondamentale dimostrarsi fermi, ma al tempo stesso equilibrati, solidi e il più possibile esatti. L'ottima Redazione, in quanto tale, ha il dovere di leggere e controllare. Lo dico davvero con la massima simpatia e proprio perché ritengo importantissimo il ruolo di q. blog. Grazie dell'impegno!

    RispondiElimina
  8. anch'io penso di venire

    RispondiElimina
  9. fatti e parole30 aprile 2011 18:11

    ma guarda....le vie del Signore sono davvero impensabili : ora si serve pure di Avvenire, per aiutare la Messa di S. Pio V ad essere conosciuta e apprezzata (?) dai cattolici del 3. millennio !   *DONT_KNOW*

    RispondiElimina
  10. hai ragione (son l'ospite di sopra). avevo frainteso! e condivido il tuo consiglio!
    Ma questa volta l'inesattezza della redazione è stata veniale e si è pure corretta.

    RispondiElimina
  11. Con la beatificazione di Woitila anche gli arcinemici della messa antica sono tutti al sicuro.
    Per cui vi dedicano pure una pagina su Avvenire...al condannato si concede anche l'onore di dire qualcosa prima di salire sul patibolo.
    Ringrazio Dio che la FSSPio X non è caduta nei tranelli e nelle meline della curia.
    Voi avete dato troppa fiducia a papa Benedetto che alla prova dei fatti vi ha subito mollato...in mare aperto come la zattera della Medusa.

    RispondiElimina
  12. f. Marie des Anges30 aprile 2011 23:33

    ora aspettiamo gli interventi di demolizione di Messori, Tornielli, Intovigne ed altro fuoco amico....

    RispondiElimina
  13. Luis Moscardò1 maggio 2011 00:48

    Grazie agli Organizzatori! Di cuore. Ho partecipato al II Convegno "Summorum Pontificum, un dono per tutta la Chiesa" ed è stato interessantissimo oltre che ben organizzato.
    Ciò premesso, e apprezzando lo sforzo anche economico di una tale inserzione, non posso non notare con un sorriso amaro che ciò che per gli altri è facile, per noi è difficile, ciò che per gli altri è gratis, per noi è "pagando"....
    E forse è anche per questo che noi siamo più forti!

    RispondiElimina
  14. Ma perché bisogna sempre lagnarsi? Io vorrei sapere da Elio se solo dieci anni fa sarebbe stato pensabile, tanto per parlare solo del post, un evento come quello in oggetto, organizzato in un'università pontificia e coronato da un Pontificale in rito antico in S. Pietro. Ci rifletta e poi mi dica anche che cosa pensava potesse fare di più B. XVI in pochi anni...

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.