venerdì 25 febbraio 2011

Nuovo centro S. Messa antica a Barletta.

Ogni domenica
ore 20:00
chiesa del Purgatorio
in Corso Garibaldi - Barletta (Bt)

verrà celebrata la
SANTA MESSA
nella forma straordinaria del Rito Romano
.
I nostri rallegramenti e i migliori auguri!

22 commenti:

  1. orari sempre fattibili....

    RispondiElimina
  2. critiche sempre costruttive.
    lettori sempre incontentabili.

    RispondiElimina
  3. Anche la provincia di Foggia ringrazia!

    RispondiElimina
  4. La disfida di Barletta...... è stata vinta!
    Sì, Sì: "Gutta cavat lapidem"......
    Grazie Gesù

    RispondiElimina
  5. Sia lode al Signore.
    Noi a Taranto ci dobbiamo accontentare solo del primo sabato di ogni mese...e speriamo che duri.

    RispondiElimina
  6. antonio peschechera da Barletta25 febbraio 2011 19:45

    Purtroppo questo è il tipico giochetto sporco, senza toglier nulla alla grazia del Santissimo Sacramento, dei vescovi massoni e modernisti quali sono il 99% dei vescovi pugliesi. Ordiniamo ad un prete diocesano di celebrare la Santa Messa così non facciamo venire più i sacerdoti della Fraternità San Pio X a Barletta e in questo modo dividiamo la comunità dei cattolici tradizionalisti della città della disfida da quelli conservatori. Il vescovo di Trani-Barletta-Nazareth mi disse poco tempo fa testualmente: "vabbè che ci vuole a celebrare la Messa antica; dite a ..... di salire sull'altare e di celebrarla" questa è la considerazione della Santa Messa Gregoriana che hanno questi signori; è una Messa come le altre e che ci vuole? Ci vuole la santità personale e la concentrazione necessaria per farlo; non si può celebrare alle ore 19,00 la Messa per i Neocatecomunali e la Santa Messa di San Pio V alla 20,00. Cristo regni.

    RispondiElimina
  7. antonio peschechera da Barletta25 febbraio 2011 19:52

    Comunque la cosa davvero straordinaria è che domenica 27 febbraio alle ore 18,00 don Aldo Rossi della FSSPX celebrerà la Santa Messa Tridentina nella Chiesa di San Nicola in Bisceglie presso la Villa padronale di Carrara San Francesco 15 in Bisceglie. Chiunque voglia avere informazioni mi può chiamare al 3356953180. La battaglia quindi, continua, in attesa della Vittoria della fede su tutti quelli che hanno le chiese magari chiuse per mancanza di vocazioni, ma non hanno la fede. (cfr Sant'Atanasio)

    RispondiElimina
  8. ore 20 orario comodissimo, perché non farla alle 24? Così ogni domenica è NATALE...

    RispondiElimina
  9. ore 20 orario comodissimo, perché non farla alle 24? Così ogni domenica è NATALE...

    RispondiElimina
  10. pepito sbazzeguti26 febbraio 2011 00:24

    Nel Sud credo sia rimasta ,se non sbaglio,solo la Basilicata ad essere priva di una Messa Tridentina. Lucani SVEGLIATEVI!!

    RispondiElimina
  11. bè chiamalo poco...26 febbraio 2011 02:44

    Bè, sei sconvolto perchè il vescovo la considera una messa come le altre ( e se siamo cattolici accettiamo che la messa ha lo stesso valore supremo e salvifico sia nella forma ordinaria che straordinaria...) avercene di vescovi così!
    generalmente la considerano come un teatrino in latino per sottosviluppati mentali che non si sono ancora abberverati alla santa fonte del concilio....

    RispondiElimina
  12. Ma non c'è nessun problema.

    Se i fedeli della Fraternità San Pio X non devono andare alle Messe motu proprio, che problema c'è se si comincia a celebrare vicino a una cappella della San Pio X ?

    I due riti (di San Pio V) sono molto diversi.... Lo dice la Fraternità....che poi si lamenta se qualcuno li prende sul serio!

    RispondiElimina
  13. Verrei volentieri anche a Messa da voi.

    Chiedo però se la domenica successiva potrò andare alla chiesa del Purgatorio o se mi sarà sconsigliato...

    Quanto livore, cari amici della San Pio X, la vostra mentalità è sempre più settaria!

    RispondiElimina
  14. Domanda sincera e senza malizia: veramente la fraternità di S. Pio X afferma che i sui fedeli non devono frequentare una messa in latino celebrata da un prete che non appartenga alla fraternità?

    RispondiElimina
  15. @jacu

    credo sia veramente la loro posizione ufficiale

    http://disputationes-theologicae.blogspot.com/2011/01/posizioni-contraddittorie-ed-ambigue.html

    RispondiElimina
  16. Redazione di Messainlatino.it26 febbraio 2011 12:13

    Come sopra: lettori sempre incontentabili.

    FZ

    RispondiElimina
  17. Come fa allora a definirsi cattolica una fraternità che vieta ai suoi membri di partecipare a una messa in latino, celebrata da un prete cattolico non appartenente alla fraternità?

    RispondiElimina
  18. perché non tornate finalmente nella solo vera Chiesa, sotto Pietro? 

    RispondiElimina
  19. Deo Gratias! per la celebrazione del Divino Sacrificio secondo la forma straordinaria o rito antico!
    Te Deum laudamus!!! Chi celebrerà la s.Messa a Barletta?
    In definitiva abbiamo due SS.Messe in latino: una a  Barletta e una a Bisceglie. E' cosi?
    Mentre TRANI dorme tra le braccia di Morfeo.....

    RispondiElimina
  20. antonio peschechera da Barletta27 febbraio 2011 09:33

    Anacoreta il deserto è la tua patria dove meditare: chi ti ha detto che la FSSPX non vuole che si vada alle Messe motu proprio? io certamente non l'ho detto nè lo penso e se vuoi sapere come la pensa la FSSPX abbi l'umiltà di chiederlo a loro. Ieri sera ho visto un cartone animato con i miei figli e in una scena il leone diceva qualcosa alla prima di una cordata di scimmie; quando il messaggio arrivava all'ultima scimmia quest'ultima lo stravolgeva completamente dicendo l'esatto contrario di quello originale. Intelligenti pauca. Antonio Peschechera

    RispondiElimina
  21. Rutilio Namaziano28 febbraio 2011 18:57

    Da quelle parti non è un brutto orario: da turista (e a metà settembre) ho visto chiese piene proprio a quell'ora!

    RispondiElimina
  22. Sono un fedele Cattolico della FSSPX di Barletta. E' successo che un mio concittadino ha sollevato la questione della validità della Messa Gregoriana celebrata dal Parroco (santo prete) incaricato dal Vescovo.
    Acclarato che questo sacerdote non è costretto a celebrare la messa in oggetto, perchè altrimenti ne avrebbe compromesso la validità, anche noi fedeli della FSSPX possiamo parteciparvi, così come mi ha personalmente confermato un esponente della stessa Fraternità.
    Semmai colui che è stato "costretto" a concedere la Messa è stato proprio il nostro Vescovo, incalzato anche da chi ora la contesta.
    Comunque io e la mia famiglia adesso possiamo andare a messa tutte le domeniche preferendo quella del sacerdote della FSSPX quell'unica (purtroppo)domenica al mese che il distretto italiano ci concede.
    Prosit

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.