martedì 22 febbraio 2011

Mons. Fellay e Assisi

Proseguiamo con la pubblicazione della più recente intervista del Superiore Generale della Fraternità S. Pio X. Il quale ipotizza una giustificazione 'geopolitica' nella decisione del Pontefice: poco a che vedere con l'ecumenismo, e molto più con un tentativo (che a mons. Fellay pare un po' disperato) di appeasement con un mondo maomettano aggressivo e violento. Che quello sia lo scopo soggiacente la scelta del Papa, è in effetti del tutto verosimile se si considera che, specie a margine del recente sinodo dei vescovi del Medio Oriente, il Santo Padre deve avere avuto piena contezza dei segni di un vero e proprio progetto di genocidio cristiano nei paesi a maggioranza araba; pulizia etnica, anzi religiosa, che i mass-media occidentali si sforzano di camuffare per evitare di alimentare ulteriormente l'animosità araba, ma che traspare chiaramente dal numero crescente di martiri della Fede: le bombe ai copti in Egitto, la caccia al cristiano in Irak, l'assassinio di don Santoro e del vicario apostolico in Turchia, pochi giorni fa lo sgozzamento del missionario polacco in Tunisia, ecc. Secondo il generale Lyautey, il "pacificatore" del Marocco e grande teorico delle guerre coloniali, la mentalità araba tende a percepire i gesti di buona volontà più che altro come segnali di debolezza; ma è comprensibile che il Santo Padre tenti di fare tutto quanto è in suo potere per proteggere i suoi figli perseguitati in terra islamica.
Sottolin. nostre.
Enrico


III – Assisi 2011

- 21. Il Santo Padre ha annunciato la prossima riunione di Assisi. Lei ha reagito nella sua omelia a Saint-Nicolas, del 9 gennaio 2011, e ha fatto sua l’opposizione che fu di Mons. Lefebvre in occasione della prima riunione di Assisi, 25 anni fa. Pensa di intervenire direttamente presso il Santo Padre?
Se me ne sarà data l’occasione e se essa potrà portare dei frutti, perché no?

- 22. È così grave chiamare le altre religioni ad operare per la pace?
Sotto un certo aspetto, e solo sotto tale aspetto, no. Chiamare le altre religioni ad operare per la pace – una pace civile – non è un problema; ma in questo caso non si tratterebbe del livello religioso, ma di quello civile. Non sarebbe un atto di religione, ma molto semplicemente l’atto di una società religiosa che opera civilmente in favore della pace. E non sarebbe la pace religiosa ad essere ricercata, ma la pace civile tra gli uomini. Invece, chiedere che in occasione di questa riunione si pongano degli atti religiosi è un’assurdità, perché tra le religioni vi è un’incomprensione radicale. In queste condizioni non si capisce cosa significhi tendere alla pace, quando non si è neanche d’accordo sulla natura di Dio, sul significato che si dà alla divinità. Ci si chiede veramente come si possa giungere a qualcosa di serio.

- 23. Si può pensare che il Santo Padre non intenda l’ecumenismo alla stessa maniera di Giovanni Paolo II. Non si tratterebbe di una differenza di grado nello stesso errore?
No, io credo che egli l’intenda alla stessa maniera. Egli dice proprio: «È impossibile pregare insieme». Ma bisogna vedere cosa intenda con questo esattamente. Ne ha data una spiegazione nel 2003, in un libro intitolato «La fede, la verità, la tolleranza, la cristianità e le religioni del mondo». Trovo che egli tagli il capello in quattro. Cerca di giustificare Assisi. Ci si chiede proprio come questo sarà possibile il prossimo ottobre.

- 24. Degli intellettuali italiani hanno manifestato pubblicamente la loro inquietudine sulle conseguenze di una tale riunione. Conosce altre reazioni all’interno della Chiesa?
Hanno ragione. Vediamo altre reazioni all’interno della Chiesa? Negli ambienti ufficiali, no. Da noi, evidentemente sì.

- 25. Vi sono state delle reazioni dalle comunità Ecclesia Dei?
Che io sappia, no.

- 26. Come spiega che il Santo Padre che denuncia il relativismo in campo religioso e che si era anche rifiutato di assistere alla riunione di Assisi del 1986, possa voler commemorare tale riunione reiterandola?
Per me è un mistero. Non lo so. Penso che forse egli subisca delle pressioni o delle influenze. Probabilmente è spaventato per le azioni anticristiane, le violenze anticattoliche: le bombe in Egitto, in Iraq. Forse è questa la ragione che lo ha spinto ad attuare quest’atto di una nuova Assisi, atto che non voglio chiamare disperato, ma che è stato posto in maniera disperata… Prova a fare qualcosa. Non mi stupirei se fosse così, ma non so niente di più.

- 27. Vi è la possibilità che il Santo Padre rinunci a questa manifestazione religiosa?
Non si sa molto bene come verrà organizzata. Bisognerà vedere. Suppongo che cercheranno di provare a minimizzarla, poiché, ancora una volta, per l’attuale Papa è impossibile che dei gruppi differenti possano pregare insieme quando non riconoscono lo stesso Dio. Ci si chiede quindi ancora e sempre cos’è che possano fare insieme!

- 28. Che devono fare i cattolici di fronte a quest’annuncio di un’Assisi III?
Pregare che il Buon Dio in un modo o in un altro intervenga perché la cosa non avvenga, e in ogni caso incominciare già a riparare.


Fonte: Sanpiox.it

338 commenti:

  1. Che tristezza ... grazie a Dio a capo della Chiesa c'e' Benedetto XVI ...

    RispondiElimina
  2. Simon de Cyrène22 febbraio 2011 14:54

    Sì, penoso. I.P.

    RispondiElimina
  3. Il bello è che più leggo blog come questi, più mi sto allontanando dalla Chiesa Cattolica, sia perchè sono arcistufa di polemiche e di litigi all'interno di quella che dovrebbe essere una chiesa unica ed unita (e poi si criticano i protestanti)  e sia perchè mi rendo conto di quanto la Chiesa nel passato fosse distante dal messaggio evangelico. Un sentito GRAZIE!

    RispondiElimina
  4. Nell'altro thread scrivevo: "ammiccare ad Econe".

    Quà siamo proprio al baciamano.

    Ubi Petrus Ibi Ecclesia !

    RispondiElimina
  5. Messainlatino.it
    Per il rinnovamento nel solco della tradizione (di Econe).

    Si potrebbe iniziare a correggere il titolo della testata.
    Giusto per coerenza.

    RispondiElimina
  6. <span>Messainlatino.it  
    Per il rinnovamento della Chiesa nel solco della tradizione (di Econe).  
     
    Si potrebbe iniziare a correggere il titolo della testata.  
    Giusto per coerenza.</span>

    RispondiElimina
  7. La chiesa nel passato era specchio e modello del messaggio evangelico, nonostante tutte le debolezze umane e gli errori di alcuni che erano costituiti nella dignità sacerdotale o episcopale, come di semplici preti e laici.
    La chiesa oggi evade in gran parte il messaggio evangelico, e come aggravante ci sono pure gli scandali di coloro che siedono in alto, scandali che fanno impallidire quelle piccole pecche degli ecclesiastici del passato.
    Naruralmente qua, per "chiesa", intendo l'insieme dei fedeli, e non certo il Corpus Mysticum, che è sempre lo stesso.
    Sarebbe poi interessante sapere in cosa consiste per lei, caro Ospite, il messaggio evangelico... quanto è abusata oggi questa parlola! MESSAGGIO EVANGeLICO, sulle bocche di cani e porci, di gente che parla, parla, e invece dovrebbe tacere. Oggi non c'è nulla di più vago del concetto di messaggio evangelico, che viene ridotto al mero amore del prossimo, dimenticandoci che il più grande comandamento è l'amore per Dio, e il servirlo, e solo dopo viene quello per il prossimo, come dice lo stesso Gesù; oppure viene ridotto alla mera povertà, e ci si dimentica sempre della castità e soprattutto dell'obbedienza, così come ci si dimentica di cosa vestiva Gesù cristo e dove celebrò la sua ultima cena... si ignora che il vero messaggio evangelico è che CRISTO, NOSTRA PASQUA SI E' IMMOLATO, PER LIBERARCI DALLA SCHIAVITU' DEL PECCATO E DELLA MORTE,E COSì PURE CHE EGLI SOLTANTO E' LA VIA, LA VERITA' E LA VITA, e che noi tutti siamo chiamati a farci battezzare nel nome del Padre, del Figlio, e dello Spirito Santo, e siamo chiamati a conversione! E poi, tu dicis!!!!!!, la chiesa dovrebbe essere unita e unica, e te la prendi proprio con coloro che lavorano per questa unità: ma chi credi che sia lo scismatico vero tra Fellay e molti cardinali e vescovi?? Se poi ti stai allonrandando dalla chiesa, allora ti stai dividendo da essa, e io l'unico creatore di divisioni che conosco è SATANA. Compiaciti dunque, perchè col tuo comportamento e modo di pensare lo stai ben servendo.

    RispondiElimina
  8. <span>La chiesa nel passato era specchio e modello del messaggio evangelico, nonostante tutte le debolezze umane e gli errori di alcuni che erano costituiti nella dignità sacerdotale o episcopale, come di semplici preti e laici.  
    La chiesa oggi evade in gran parte il messaggio evangelico, e come aggravante ci sono pure gli scandali di coloro che siedono in alto, scandali che fanno impallidire quelle piccole pecche degli ecclesiastici del passato.  
    Narutalmente qua, per "chiesa", intendo l'insieme dei fedeli, e non certo il Corpus Mysticum, che è sempre lo stesso.  
    Sarebbe poi interessante sapere in cosa consiste per lei, cara Ospite, il messaggio evangelico... quanto è abusata questa parlola! MESSAGGIO EVANGELICO, sulle bocche di cani e porci: di gente che parla, parla, e invece dovrebbe tacere. Oggi non c'è nulla di più vago del concetto di messaggio evangelico, che viene ridotto al mero amore del prossimo, dimenticandosi che il più grande comandamento è l'amore per Dio, e il servirlo, e solo dopo viene quello per il prossimo, come dice lo stesso Gesù; oppure viene ridotto alla mera povertà, e ci si dimentica sempre della castità e soprattutto dell'obbedienza, così come ci si dimentica di cosa vestiva Gesù cristo e dove celebrò la sua ultima cena... si ignora che il vero messaggio evangelico è che CRISTO, NOSTRA PASQUA SI E' IMMOLATO, PER LIBERARCI DALLA SCHIAVITU' DEL PECCATO E DELLA MORTE,E COSì PURE CHE SOLTANTO EGLI E' LA VIA, LA VERITA' E LA VITA, e che noi tutti siamo chiamati a farci battezzare nel nome del Padre, del Figlio, e dello Spirito Santo, e a conversione! E poi, tu dicis!!!!!!, la chiesa dovrebbe essere unita e unica, e te la prendi proprio con coloro che lavorano per questa unità: ma chi credi che sia lo scismatico vero tra Fellay e molti cardinali e vescovi?? Se poi ti stai allontandando dalla chiesa, allora ti stai dividendo da essa, e io l'unico creatore di divisioni che conosco è SATANA. Compiaciti dunque, perchè col tuo comportamento e modo di pensare lo stai ben servendo.</span>

    RispondiElimina
  9. @ Placentinum non si preoccupi, non sono di quelli che ama un evangelo smieloso che riduce il tutto al servire il prossimo.

    RispondiElimina
  10. Simon de Cyrène22 febbraio 2011 15:46

    Mi si permatta di insistere: che Messainlatino lanci un appello su internet interpellando <span>tutti gli amanti della Tradizione (che quindi amano genuinamente  la Santa Chiesa in unione con Pietro) facciano un appello pubblico alle istanze della FSSPX affinchè queste si convertiscano e facciano ritornare la parte di gregge sotto la loro responsabilità di nuovo sotta la ferula petrina , in tutta umiltà e con spirito di soprannaturale obbedienza. Perchè, come tutti ben sappiamo, Ubi Petrus Ibi Ecclesia. I.P</span>

    RispondiElimina
  11. Simon, noi che amiamo la vera Tradizione, preghiamo affinchè ritornino "cum Petro et sub Petro".
    E per quel poco che possiamo, cerchiamo di fornire l'unico argomento a fedeli, amici e simpatizzanti della FSSPX:

    Ubi Petrus Ibi Ecclesia !

    L'unico argomento, dai Padri della Chiesa ad oggi.

    Speriamo lo Spirito Santo faccia il resto, inducendoli a ravvedersi.

    RispondiElimina
  12. I primi commenti alla notizia sono davvero più catastrofici: parlare di:
    - penoso....mi sto allontanando dalla Chiesa (solo perchè da un blog puramente cattolico ci si pongono domande scomode ? ) suvvia!!

    Vorrei rammentarvi le riflessioni di Don Alfredo Morselli:
    http://blog.messainlatino.it/2011/01/santo-padre-io-non-ho-paura.html 

    ciò che manca a mons. Fellay sono le conclusioni... QUELL'OSARE laddove il Papa OSA quale "segno di contraddizione" e questo non toglie nulla alla LIBERA DISCUSSIONE nella Chiesa, non siamo mica dentro un Soviet! santa pazienza!! :-D


    ******

    Ora, mons. Fellay ammette due cose importanti:

    1- Chiamare le altre religioni ad operare per la pace – una pace civile – non è un problema; ma in questo caso non si tratterebbe del livello religioso, ma di quello civile. Non sarebbe un atto di religione, ma molto semplicemente l’atto di una società religiosa che opera civilmente in favore della pace. E non sarebbe la pace religiosa ad essere ricercata, ma la pace civile tra gli uomini.

    2- Cerca di giustificare Assisi. Ci si chiede proprio come questo sarà possibile il prossimo ottobre.

    appare dunque evidente che anche mons. Fellay "brancola nel buio"....ma NON chiude le porte ad una FUTURA COMPRENSIONE dell'evento... senza dubbio dipenderà molto da come l'evento avverrà, ma proprio per questo noi abbiamo fiducia in Benedetto XVI....
    inutile fasciarsi la testa non prima di essersela rotta anche se molti di noi ne hanno già avuta pessima esperienza...

    Personalmente, ripeto, avrei evitato  una "nuova Assisi", NON MI PIACE lo "spirito" senza il Santo....... ma credo molto anche nelle Profezie dei Santi....e nell'equilibrio del Vicario di Cristo... :-D
    Benedetto XVI è ben cosciente di ciò che ha sempre affermato e lo ha detto chiaramento che non è possibile "pregare insieme".... ma al tempo stesso è diventato necessario e fondamentale che TUTTE QUELLE REALTA' CHE VANTANO UNA SORTA DI SPIRITUALITA', o chiamatela come vi pare, SI INCONTRINO perchè ciò che è attaccato oggi è LA RELIGIONE...

    Mons. Fellay, assai più ragionevolmente di talune risposte qui dentro, NON ESCLUDE AFFATTO l'azione del Pontefice, il problema che rimane aperto è IL COME AVVERRA'....E COSA SI DIRA'....
    e su questo PREGHIAMO!

    RispondiElimina
  13. Sora Caterina ha letto bene?
    "Pregare che il Buon Dio in un modo o in un altro intervenga perché la cosa non avvenga, e in ogni caso incominciare già a riparare."

    Non cerchi di minimizzare o di dare altre interpretazioni.
    Quelle sono parole gravi.

    Lei ccià dù piedi in una scarpa, e dapparecchio. Faccia una scelta chiara, decisa!

    RispondiElimina
  14. Cara Caterina, catastrofico è leggere ciò che sempre più spesso si legge in questi blog.

    RispondiElimina
  15. Cari amici di "messainlatino" vi ringrazio per aver postato l'intervista a Mons. Fellay. Dopo averla letta mi trovo daccordo con quello che diece Mons. Fellay.
    Quello che mi rattrista è il tenore di certi commenti quì sopra. Vi scorgo una forma di pregiudizio ideologico che non capisco dove voglia andare a parare. Mons. Fellay mi pare molto più cattolico ed equilibrato di tanti altri vescovi e mi pare anche molto preoccupato di difendere il ruolo del Santo Padre e della sua autorità di Vicario di Cristo e successore di San Pietro.
    Le giuste perplessità per l'incontro interreligioso di Assisi scaturiscono proprio dal desiderio di difendere l'autorevolezza e il carattere speciale del ruolo petrino quale interprete della unica e vera religione che è quella di Cristo.
    Il Vicario di Cristo non può mettersi alla pari con i leaders delle varie (false) religioni, ma piùttosto dovrebbe con carità e mansuetudine invitare tutti a prendere in considerazione il santo vangelo e a convertirsi alla fede cattolica.
    Proprio perchè amo il Papa ho i miei dubbi su Assisi......

    Mi dispiace che persone che dicono di amare il Santo Padre finiscano con l'essere tanto dure verso Mons. Fellay.
    Mi ricordo la frase di Gesù durante la passione al soldato che lo perquoteva: "Perchè mi perquoti, se ho sbagliato dimostrami dove ho errato"......
    Cari amici di "messainlatino" continuiamo coraggiosamente a difendere la verità da qualsiesi parte essa venga.....

    Ho notato che appena si parla in termini corretti e sereni della Fraternità San Pio X vengono gli interventi duri e cattivi di persone che attaccano senza misericordia......
    "Con la misura con cui misurate verrà misurato a voi in cambio".....
    Sono sacerdote da 24 anni, non faccio parte della San Pio X, ma non ho notato mai nelle posizioni di Mons. Lefevre e dei suoi successori la benchè minima dottrina contraria alla fede cattolica......
    In tanta opposizione a loro noto tanta cattiveria luciferina.
    don Bernardo    

    RispondiElimina
  16. Perchè giudichi il tuo fratello?

    RispondiElimina
  17. Lato positivo : Mons. Fellay sta preparando un accordo pratico (unico possibile) con la Santa Sede. Sulla stampa fa il buono.

    Lato negativo: quando sta tra i suoi (alcuni dei quali sedevacantisti) si esprime come Mons. Tissier. Vedi Saint Nicolas.

    Insomma : AMBIGUO COME SEMPRE

    RispondiElimina
  18. Quanto è facile scaricare tutto dando del luciferino a chi non la pensa come noi o ha idee differenti ...

    RispondiElimina
  19. <span>Lato positivo : Mons. Fellay sta preparando un accordo pratico (unico possibile) con la Santa Sede. Sulla stampa fa il buono.  
     
    Lato negativo: quando sta tra i suoi (alcuni dei quali sedevacantisti) si esprime come Mons. Tissier. Vedi Saint Nicolas.  
    </span>
    <span></span>
    <span>Per me tra poco fanno l'accordo pratico, ma ci racconteranno che è dottrinale....</span>

    RispondiElimina
  20. Caro Don Bernardo,
    riguardo ai post contro Mons Fellay, dipende dal fatto che ora che si parla di possibile imminente conclusione dei colloqui, non manca occasione per sperimentare i morsi del viscerale e pervicace accanimento di chi riesce a dialogare con tutti quelli che ritengono la Chiesa 'rifondata' dal V2, ma non con i veri cattolici, che non rifiutano il V2 ma solo le sue ormai evidenti (per chi vuol vederle) ambiguità.
    Ricordami nella preghiera, pensando a S. Maria Maggiore. Quella prima (dopo 40 anni) Messa ci ha portati fin qui ed ora proseguiamo, nel Signore... 

    RispondiElimina
  21. e lei sempre molto caritatevole e con la pistola puntata ad ogni spiraglio di apertura

    RispondiElimina
  22. Da che pulpito ...

    RispondiElimina
  23. <span>Caro Don Bernardo,  
    riguardo ai post contro Mons Fellay, dipende dal fatto che ora che si parla di possibile imminente conclusione dei colloqui, c'è chi non perde occasione per farci sperimentare i morsi di un accanimento, frutto di viscerale  pervicace e inguaribile avversione... </span>
    <span>guarda caso, sono coloro che riescono a dialogare con tutti quelli che ritengono la Chiesa 'rifondata' dal V2, ma non con i veri cattolici, che non rifiutano il V2 ma solo le sue ormai evidenti (per chi vuol vederle) ambiguità.  
    Ricordami nella preghiera, pensando a S. Maria Maggiore. Quella prima (dopo 40 anni) Messa ci ha portati fin qui ed ora proseguiamo, nel Signore... </span>

    RispondiElimina
  24. state semplicemente mostrando la vostra avversione pertinace e viscerale nei confronti di veri cattolici.
    Proprio voi che dialogate con tutti, purché considerino la Chiesa 'rifondata' dal V2 (ricorda un'arma di infausta memoria), ma non con i cattolici, che non rifiutano il V2, ma solo le sue ambiguità, ormai ampiamente riconosciute

    RispondiElimina
  25. calma er tripparolo.... lei riporta una frase, io ne porto un'altra, mettiamole insieme, provengono dalla stessa persona, ergo ho sottolineato che mons. Fellay OLTRE NON VA, NON HA LA CONCLUSIONE.... le ho citato con il link le riflessioni portate da Don Alfredo Morselli ( il quale appunto OSA ), utilissime per unire per altro.... le affermazioni dello stesso Ratzinger quando disse e scrisse: "NON E' POSSIBILE PREGARE INSIEME" ordunque, che ci andiamo a fare ad Assisi? :-D

    Caro er tripparolo, mi creda, chi sta con i piedi in più scarpe è la stessa Santa Sede con certe scelte (queste ed altre....) che noi, piccolo gregge ignorante, non comprendiamo, ma obbediamo, crediamo e ci fidiamo.....ma obbedire non significa tacere.... obbedienza si, non ignoranza... ;)  

    Il Papa condanna il sincretismo, e noi gli crediamo, però si rifà Assisi che 25 anni fa fece scaturire il sincretismo nel mondo cattolico.... può negare questo?, può negare il pollo sacrificato sull'altare dedicato a santa Chiara e il Budda VENERATO sull'altare nella cripa di san Francesco? può negare l'intercomunione condannata da Paolo VI e da Giovanni Paolo II?
    Il Papa dice chiaramente che in questi incontri interreligiosi che DEVONO RIMANERE UNA ECCEZIONE "non è possibile pregare insieme" ma ognuno è invitato a farlo per il bene della Pace....

    Amico mio (posso? ) lei è in grado di spiegare ad una ignorante come me come ciò potrà avvenire senza rischiare il sincretismo o senza dover dire che "tutte le religioni sono uguali ed invocano lo stesso Dio?" altrimenti dovremmo ragionevolmente dire che NON prteghiamo lo stesso Dio e dunque esistono altri dei? Se è si come la mettiamo con il Primo Comandamento?
    Prego, scriva, la leggerò volentieri!
    ;)

    RispondiElimina
  26. <span>Ubi,</span>

    <span><span>Messainlatino.it    
    Per il rinnovamento della Chiesa nel solco della tradizione (di Econe)</span></span>


    pronto un altro ritornello?

    RispondiElimina
  27. Vede cara mic, personalmente ho avversione per gente come lei, che crede di essere più cristiana (e NOTI bene non ho detto cattolica) di chi non ama il latinorum ... e personalmente nonostante gli abusi considero il CVII una grazia, perchè ha sfrondato la chiesa cattolica da tante sovrastrutture che niente avevano di evangelico.

    Poi dica pure quello che vuole ... con me aria sprecata.

    RispondiElimina
  28. Basterebbe leggere ad esempio le fonti francescane dove francesco stesso dice che anche le parole di scritti pagane andavano convervate perchè con essere di poteva scrivere la parola "Dio" e perchè ogni bene viene da Dio. Basterebbe comprendere che in ogni religione ci sono dei semi di verità proprio perchè Dio è unico e le altre religioni altro non sono che tentativi di conoscere Dio che a noi si è rivelato. Basterebbe comprendere che ogni uomo è nostro fratello e sorella e che tutto fa parte di una immensa fraternità che ha come Padre Dio.

    Basterebbe conoscere Francesco, troppo spesso diviso tra chi lo infantilizza in un pagliaccio alla Zeffirelli e chi lo dipinge in modo totalmente contraio.

    RispondiElimina
  29. <span>Basterebbe leggere ad esempio le fonti francescane dove francesco stesso dice che anche le parole di scritti pagane andavano convervate perchè con essere di poteva scrivere la parola "Dio" e perchè ogni bene viene da Dio. Basterebbe comprendere che in ogni religione ci sono dei semi di verità proprio perchè Dio è unico e le altre religioni altro non sono che tentativi di conoscere Dio che a noi si è rivelato. Basterebbe comprendere che ogni uomo è nostro fratello e sorella e che tutto fa parte di una immensa fraternità che ha come Padre Dio.  E che solo con il dialogo ed il rispetto reciproco si può sperare di mettere alla luce quei semi e farmi germogliare.E per fortuna c'e' chi in Vaticano tutto questo l'ha capito ... dopo anni di sbagli.
    </span>

    <span>
    Basterebbe conoscere Francesco, troppo spesso diviso tra chi lo infantilizza in un pagliaccio alla Zeffirelli e chi lo dipinge in modo totalmente contraio.</span>

    RispondiElimina
  30. Avete mai notato come le parole di Mons. Fellay e/o della FSSPX scatenano sempre un putiferio?

    RispondiElimina
  31. cosa c'entro io col latinorum?
    è vietato amare il Latino, la nostra lingua Sacra, ma non solo il Latino?
    che lei abbia avversione per me non mi tocca, ma rispetto a quel che dice, penso che il CV2 non abbia eliminato le sovrastrutture, che tuttora persistono, e tra le tante cose ha laicizzato i sacerdoti e clericalizzato i laici e forse alla fine è riuscito perfino a buttare il bambino insieme all'acqua sporca.... non per usare una frase fatta, ma proprio perché anziché gestire un sano rinnovamento ha provocato una sorta di mutazione genetica nella Chiesa... C'è un prima e un dopo, in mezzo una frattura colmabile solo con la Grazia di Dio

    RispondiElimina
  32. ...cosi Simon avrà la sua promozione in loggia?

    RispondiElimina
  33. questo ritratto oleografico di Francesco non è meno falso di quelli che critica, Ospite.
    Chissà perché Francesco si era messo in testa di convertire il sultano? 
    Si legga quello che ci ha ricordato molto bene Padre Scalese sui "semina verbi", che si riferivano alla filosofia e alla poesia in cui il cristianesimo si è inculturato e non alle false religionicontro le quali le ricordo solo il primo comandamento, per poi passare all'Incarnazione di Cristo... Cos'è venuto a fare, morendo anche in Croce il Signore (e Risorgendo), se tutti adorano lo stesso Dio?

    RispondiElimina
  34. "progetto di genocidio cristiano nei paesi a maggioranza araba"..."l'animosità araba"..."la mentalità araba". Ma che? I Copti egiziani sono forse indoeuropei? Vengono da Brembate di Sotto i Cristiani dell'Irak (come Tarek Aziz)?
    Questo modo di usare le parole è veramente disdicevole in quanto tenderebbe a far dimenticare che le prime vittime della persecuzione sono proprio gli arabi (arabi) cristiani. O mi sono perso qualcosa? Per quel che mi sembra di aver capito sono proprio gli Arabi (arabi) cristiani che in questa epoca scura stanno dimostrando, col martirio, la loro fede, dandoci - forse inutilmente - lezioni di coraggio e coerenza di cui abbiamo moooooolto bisogno. Noi, a loro differenza, chiacchieriamo.
    E cosa ci sarebbe di sbagliato da parte del Papa nel tentativo di pervenire ad un "di appeasement con un mondo maomettano aggressivo e violento"? O, trattandosi di "arabi" chissenefrega se li scannnano?

    RispondiElimina
  35. Un poco più su Areki scrive Today, 16:41:01    "<span>Perchè giudichi il tuo fratello?"</span>
    Mentre egli stesso pochi minuti prima Areki 16:38:04 egli stesso aveva dato del "luciferino" a chi non gli aggrada.Roba da ridere, che pulpiti... che prediche...

    RispondiElimina
  36. Quindi Visiteur vada fino in fondo.. quando un buddhista prega le sue preghiere, queste dove vanno ? Hanno valore per la sua anima?
    Salgono al Dio unico?  Se si, chi é questo dio?

    RispondiElimina
  37. <span>Un poco più su Areki scrive Today, 16:41:01    "<span>Perchè giudichi il tuo fratello?"</span>  
    Mentre egli stesso pochi minuti prima Areki 16:38:04 egli stesso aveva dato del "luciferino" a chi non gli aggrada.</span>
    <span>Roba da ridere, che pulpiti... che prediche...</span>

    RispondiElimina
  38. ... é la voce della coscienza...

    RispondiElimina
  39. <span>questo ritratto oleografico di Francesco non è meno falso di quelli che critica, Ospite.  
    Chissà perché Francesco si era messo in testa di convertire il sultano?   
    Si legga quello che ci ha ricordato molto bene Padre Scalese sui "semina verbi", che si riferivano alla filosofia e alla poesia in cui il cristianesimo si è inculturato e non alle false religioni, non contro ma nei confronti delle quali, le ricordo solo il primo comandamento, per poi passare all'Incarnazione di Cristo... Cos'è venuto a fare, morendo anche in Croce il Signore (e Risorgendo), se tutti adorano lo stesso Dio?</span>

    Peccato che forse non tutti se lo ricordino, in Vaticano!

    RispondiElimina
  40. DIRE CHE L'UNICA VERITA' CHE HA SALVATO, CHE SALVA E CHE SALVERA' GLI UOMINI E' CRISTO SIGNORE NON SIGNIFICA ESSERE OSTILI ALLE ALTRE RELIGIONI AI CUI MEMBRI VA ANNUNCIATO IL VANGELO PER ESPLICITO MANDATO DEL SALVATORE.
    NOI COME CATTOLICI SIAMO TENUTI A CREDERE ALLA DOTTRINA DELLA CHIESA DI CUI NON FANNO PARTE QUESTI INCONTRI DI ASSISI PER I QUALI SIAMO LIBERI DI DISSENTIRE.
    TUTTO QUELLO CHE DECIDE IL PAPA E' SEMPRE GIUSTO E NON PENSO CHE NEL SUO AGIRE VI SIA IL PERICOLO DI METTERE IN PERICOLO LA FEDE DEI CATTOLICI.
    NEL PASSATO TANTI PAPI UMANAMENTE HANNO DATO IL CATTIVO ESEMPIO E NEL PASSATO RECENTE LO HANNO FATTO CON QUALCHE BACIO CHE NON FOSSE DESTINATO ALLA SACRA BIBIA.....

    RispondiElimina
  41. il chissenefrega se li scannano è una conclusione tutta sua

    e comunque le risulta che i musulmani (che non sono solo arabi), perché alla fine è di musulmani che si sta parlando, siano degli agnellini?

    RispondiElimina
  42. Mi sembra importante (forse per la prima volta da parte della FSSPX) il tentativo di capire un atto del Papa che va contro il proprio modo di pensare. Attenzione ad un particolare: in ballo c'è la ripetizione (pur riveduta e corretta) di un atto che alla sua prima apparizione (Assisi 1986), provocò la decisione di Mons. lefebvre di ordinare i quattro Vescovi. Il fatto di voler comunque capire mi sembra perciò quasi miracoloso e porterà mormorii interni alla Fraternità. E' vero che il finale, come ha fatto notare qualcuno - sembra ritornare su una posizione di arroccamento, ma si può pretendere un cambiamento radicale, proprio su questo punto tanto "doloroso" per la FSSPX?
    Capisco umanamente l'Ospite che sente la "nausea" di tanta divisione e contrasto, ma non si scandalizzi: già tra gli Apostoli, mentre Gesù stava salendo a Gerusalemme per immolarsi per noi, loro discutevano su chi fosse il più grande... Coraggio!

    RispondiElimina
  43. non è il semplice fatto di avere idee differenti, è il disprezzo e la menzogna che vengono qualificati luciferini, Ospite

    RispondiElimina
  44. ...certo, gli agnellini non dicono "<span>Decapitate chi chiunque dica che lIslam e violento</span>" (come nella foto in alto)

    RispondiElimina
  45. Ospite é CHIARO che si puo' chiamare luciferino il peccato che si fa giudicando gli altri !
    Non é che non si puo' più condannare niente percché ...senno' si giudica il proprio fratello

    RispondiElimina
  46. Amicus Plato, sed magis amica véritas22 febbraio 2011 18:09

    INUTILE, INGIUSTA ED INVALIDA "SCOMUNICA": Sii MILLE volte benedetta, poichè ci salvasti dalle sconcezze che si vedono ingiro. AMEN!

    RispondiElimina
  47. <span>Quindi Ospite? Vada fino in fondo!  Quando un buddhista prega le sue preghiere, queste dove vanno ? Hanno valore per la sua anima?  
    Salgono al Dio unico?  Se si, chi é questo dio?</span>

    RispondiElimina
  48. O felix culpa, quœ talem ac tantum meruit habere redemptorem !

    RispondiElimina
  49. Quando Gesù venne tentato dal diavolo venne tentato a suon di sacra scrittura....
    e poi invece di attaccarti alla cattiveria luciferina..... prova a rispondere agli argomenti..... 

    RispondiElimina
  50. Alla ragazzina che si lamenta: nessuno ti ha chiesto di venire a farlo qui

    RispondiElimina
  51. Stefano78(giustificazionista)22 febbraio 2011 18:58

    ..oppure si potrebbero lanciare queste provocazioni per crare un po' di casino e per fare propaganda anche contro bolg come questo, mettendolo nel calderone dei "sedevacantisti"?

    RispondiElimina
  52. Simon de Cyrène22 febbraio 2011 18:59

    Di questo passo bisognerebbe portare Lutero, Calvino e Zwingli agli altari, grazie a loro ci fu il Concilio di Trento e la Messa Tridentina come la conosciamo.
    O satana stesso, grazie a chi abbiamo avuto un tale Redentore.....
    O Giuda...  nuovo patrono?

    RispondiElimina
  53. <span>"ho avversione per gente come lei,"</span>

    Ma che bella e buona cristiana!
    E parla di "evangelico"......

    RispondiElimina
  54. Simon de Cyrène22 febbraio 2011 19:04

    Intanto quel che mi dispiace è vedere gente pronta a firmare appelli per documenti ancora inesistenti ma di certo non per lottare e fare appelli per la conversione di chi chiaramente si mette volontariamente, e colpevolmente ai margini dell'Unica Chiesa del Cristo, molto pubblicamente con discorsi estremi.  E neanche pronti a pregare, digiunare e mortificarsi per la conversione di costoro. Penoso. Ubi Petrus Ibi Ecclesia I.P.

    RispondiElimina
  55. Questo lo avevamo capito!
    Reta da capire che cosa la signorina intende per "evangelo " e "evangelico".....

    RispondiElimina
  56. Ma la pianti Simon!
    Guardi che la sua maschera di pseudo tradizionalista è caduta!

    RispondiElimina
  57. Mamma mia, ospite, ma abbia pazienza, non tutti i cattolici sono pronti a cambiare fede, per essere apprezzati da i bloghisti dalla sensibilità più moderna. Certi cattolici temono ancora il giudizio di Dio, più di quello degli uomini. Perciò non si schifi di noi, ma preghi per noi, perchè possiamo sempre servire Dio come e dove esso vuole, senza ingannarci, ma seguendo quello che la Santa Chiesa ci ha sempre insegnato.

    RispondiElimina
  58. Il fatto è uno solo:
    sta supnando la campanella che segna la fine della ricreazione.
    Rientrano gli anglicani, rientrano gli anglo-luterani ...
    e qualcuno fa ancora il discoletto dispettoso e punta i piedi a terra...


    Ubi Petrus Ibi Ecclesia !

    RispondiElimina
  59. Ripetere giova soprattutto quando si pongono domande e non vengono assolte....
    mi rivolgo a quegli "ospiti" anonimi che non fanno altro che accusare chi, a sostegno anche dei testi proposti dalla Redazione per APPROFONDIRE i problemi che ecclesialmente siamo chiamati (ed invitati dal Papa IN INTERNET  A FARE ), sembrerebbe sempre remar contrario....accusati di catstrofismo (qui sta bene la risposta del cardinale Biffi che poi riproporrò....) e quant'altro... ergo, ripropongo la domanda a questi signori che vedono l'infernale nei "tradizionalisti", di rispondere a questa semplice domanda che ho rivolto, fraternamente, più sopra:

    Il Papa dice chiaramente che in questi incontri interreligiosi, che DEVONO RIMANERE UNA ECCEZIONE, "non è possibile pregare insieme" ma ognuno è invitato a farlo per il bene della Pace....  
     
    Amico mio (posso? ) lei è in grado di spiegare ad una ignorante come me come ciò potrà avvenire senza rischiare il sincretismo o senza dover dire che "tutte le religioni sono uguali ed invocano lo stesso Dio?" altrimenti dovremmo ragionevolmente dire che NON prteghiamo lo stesso Dio e dunque esistono altri dei? Se è si come la mettiamo con il Primo Comandamento?  
    Prego, scriva, la leggerò volentieri!  
    ;)

    RispondiElimina
  60. non conosce neanche le citazioni dei Padri!

    RispondiElimina
  61. Simon de Cyrène22 febbraio 2011 19:39

    Spiegazione per ignoranti: vivo a Ginevra e  durante la celebrazione della domenica (nella forma straordinaria) al tempo stesso nel tempio vicino ci sono i calvinisti protestanti che fanno il loro culto, mentre più lontano ci sono gli evangelici che fanno la loro scuola della domenica, più lontano qualche bravo musulmano un po' radicale  fa lla preghiera anche se non è venerdì e così qualche ebreo ortodosso ad circa un chilometro su per giù a volo d'uccello anche se non è sabato..
    Si figuri che tutti preghiamo per la pace e non penso che ci sia sincretismo: o mi sbaglio?
    Preghiamo per la pace senza sapere che l'uno o l'altro stia facendo. Ora guarda caso, si è deciso che il 22 aprile ognuno farà quel che ha sempre fatto al proprio posto ma allo stesso tempo. Sincretismo vuol dire pregare allo stesso tempo?
    Adesso ad Assisi invece di essere i rappresentanti delle diverse comunità relogiose  della mia città a decidere di un giorno o di un'ora, questa decisione viene presa a livello del villaggio planetario: ognuno pregherà, per conto suo, per la pace.
    Un messaggio politico per eccellenza, che non ha nulla di sincretistico, ma che mostra alla società che i vari rapppresentanti delle religioni presenti pregano ognuno per la pace.
    Niente di magisteriale quindi, niente confusionario ( o allora bisognerebbe legiferare in ogni città in modo tale che mai due celebrazioni religiose differenti abbiamo luogo nello stesso tempo): addirittura Mgr Fellay sembra capirlo! Eppure se ce ne sono che hanno delle difficoltà a capire queste cose si trovano nella sua comunità.
    Non esiti a pormi altre domande, cara LDCaterina63. I.P.

    RispondiElimina
  62. Il fatto è che confondete Arabi con Musulmani. Se aveste ragione i coopti e i cristiani iracheni sarebbero vittime di se stessi. troppo difficile? O troppo scomodo?

    RispondiElimina
  63. Simon de Cyrène22 febbraio 2011 19:45

    Mic, non avendo argomenti continua ad abbassarsi insultando chi non la pensa come lei gratuitamente?
    Felix culpa è nell'Exultet, cara Mic.
    E' sicura che lei sia già andata all'offizio del Sabato Santo? Guardi che la si canta allora... I.P.

    RispondiElimina
  64. <span>Simon, noi che amiamo la vera Tradizione,  </span> =-O :-D 8-)

    Il vaut mieux lire que d`être aveugle!
    Quella simaptica squadra non si accontenta più delle etichette pseudocriptononsochecosa, adesso diventano anche i "veri tradizionalisti"!
    Il mondo è bello perchè è variabile, e questo blog, che attira come il miele le mosche , sembra molto attrattivo per questi provocatori, ma in fondo anche la provocazione può essere un`arte, talvolta anche intelligente, quei falsi tradizionalisti ma veri modernisti, in fondo sono solo dei disturbatori, che non hanno nessun rispetto per i tardizionalisti.
    In particolare la maschera di Simon è caduta in modo plateale da Tornielli, e ciò che ci è stato dato da vedere è una persona che non ama nè i tradizionalisti, nè la Messa con il Rito Antico, altro che vero tradizionalista!

    RispondiElimina
  65. <span><span>Simon, noi che amiamo la vera Tradizione,  </span> =-O :-D 8-)  
     
    Il vaut mieux lire ça que d`être aveugle!  
    Quella simaptica squadra non si accontenta più delle etichette pseudocriptononsochecosa, adesso diventano anche i "veri tradizionalisti"!  
    Il mondo è bello perchè è variabile e questo blog, che attira come il miele le mosche , sembra molto attrattivo per questi provocatori, ma in fondo anche la provocazione può essere un`arte, talvolta anche intelligente, quei falsi tradizionalisti ma veri modernisti, in fondo sono solo dei disturbatori che non hanno nessun rispetto per i tradizionalisti.  
    In particolare la maschera di Simon è caduta in modo plateale da Tornielli, e ciò che ci è stato dato da vedere è una persona che non ama nè i tradizionalisti, nè la Messa con il Rito Antico, altro che vero tradizionalista! </span>

    RispondiElimina
  66. Perchè non possiamo essere tutti d'accordo su un appello come quello che propone lui?

    RispondiElimina
  67. Al redattore censuratore certe verità scottano?

    RispondiElimina
  68. Fai altrettanto con gli argomenti anche tu!

    "<span>Perchè giudichi il tuo fratello?" è un argomento?</span>
    <span>Eppure lo hai scritto tu dopo che hai giudicato come "luciferini" tutti coloro che a ragione ed in ossequio al Santo Padre, rifiutano gli argomenti di Fellay.</span>

    RispondiElimina
  69. ha ragione l'ospite. cattolica adulta e sopratutto moderna.Viva il concilio vaticanorum secundo.Abbasso il latinorum! Forza Bartimeo,forza Tripparolo. "O Roma o morte" "Qui si fa la chiesa universale o si muore!"Lutero cominciò,Cranmer proseguì, Vaticano II perfezionò e Ratzinger completerà con l'aiuto dei fratelloni maggioroni :-D

    RispondiElimina
  70. Forza Lut.. cioè Tripparolo ed ospite neocatecumena. Dov'è Bartimeo, dov'è Sinclair, amato dalla loggia 44 ?

    RispondiElimina
  71. Sono contentissimo per il rientro di anglicani e luterani, e penso ai tanti martiri cattolici inglesi morti per difendere la Messa cattolica e la transustanziazione che gioiranno per il rientro degli ormai exscismatici nella chiesa cattolica.
    Ai cattocomunisti e ai modernisti che dall'interno ostacolano la retta dottrina dico"Verranno da oriente ad occidente e siederanno a mensa nel Regno di Dio, mentre voi sarete cacciati fuori....."

    RispondiElimina
  72. Caro Simone che e' poco Cireneo in quanto mi embra che e' piu' dalla parte dei Crocifissori che quello che aiuta a portare la Croce. Ognuno a casa propria o nel suo tempio puo' pregare quello che vuole , anche gli asini volanti. Ma dentro alle Chiese Cristiane, che sono il Tempio di Gesu, ci pregano solo i Cristiani secondo riti e preghiere che sono quelle Cristiane autorizzate dalla Chiesa Cattolica e da Gesu'.E non ci possono pregare altri esponenti di altre religioni che pregano altri  idoli, divinita' o che ne so io. Altrimenti e' profanazione di luogo Sacro, il nostro luogo Sacro, il luogo Sacro dei Cattolici. Le ns. Chiese non sono una saletta per fumatori di calumet della pace  , scannamento di polli o venerazioni di statuette varie. Si studi il Vangelo, gli atti degli apostoli....non si entra in comunione con chi venera idoli o che professa nelle stesse scritture anticristianesimo come Islam ed Ebrei . Prima di entrare in una Chesa Cattolica queste eprsone dovrebbero  strisciare  e chiedere perdono. E se si vuol fare un convegno politico ci sono le sale conferenze degli hotel. Poiche' le cose verificatesi ad Assisi  scandalizzano le anime dei Cattolici....quelli veri ed offendono Gesu', in quanto sono abominio.

    RispondiElimina
  73. Simon de Cyrène22 febbraio 2011 20:22

    Concordo. I.P.

    RispondiElimina
  74. Concordo anch'io.
    Se mi è permesso con una aggiunta: il "dovrebbero  strisciare  e chiedere perdono" esteso anche a noi tutti...
    poichè mi risulta che fu Crocefisso a causa dei nostri peccati...

    RispondiElimina
  75. Non lo faranno mai Don Bernardo perchè chi segue la santa e sana dottrina cattolica è inattaccabile!
    Grazie per la sua riflessione.
    Le altre religioni restano e resteranno, come ho dimostrato, false menzogne di satana.
    CVCRCI

    RispondiElimina
  76. Amicus Plato, sed magis amica véritas22 febbraio 2011 20:37

    <span><span>Ospite</span> 
    <span>Perchè non possiamo essere tutti d'accordo su un appello come quello che propone lui?</span></span>
    Perche' la FSSPX è una congregazione che è SEMPRE stata non solo cattolica, ma anzi è sempre stata parte integrante di quella frazione della Chiesa che non si mai nè stancata, nè vergognata di essere COSCIENTE & MILITANTE. E che è SEMPRE cum Petro e Sub Petro, anche malgrado "Simone". 

    RispondiElimina
  77. La verità è che c'è qualcuno che è arcistufo dei giochi di parole e del policamente corretto.

    RispondiElimina
  78. A ginevra (Carouge - Plan les Ouates) c'é un priorato fsspx. Faccia un giretto...

    RispondiElimina
  79. Bene, domenica prossima, farò un appello: dove sei Simon?

    RispondiElimina
  80. E che ne sa' lei caro ospite che noi tanti Cattolici scandalizzati e confusi non abbiamo gia' strisciato e non continuiamo a strisciare ? E pertanto , visto che chi non ha mai strisciato davanti a Gesu' ,( anzi , ha pure fatto dei balletti ed ha posto statuette del casio sul  Tabernacolo), sono sicuramente chi professa altre religioni e pseudo tali,  e che  han gia' fatto ad Assisi cose offensive con il bene placido di certa gerarchia , pertanto concludo che sono loro sotto processo e quindi e' inutile capovolgere la frittata in senso relativistico per allontanarsi dal problema centrale e rimandare a noi gia' striscianti il suo monito inopportuno sul Vangelo che conosciamo certo meglio di lei. Poiche' chi non si scandalizza di fronte a certe cose , sicuramente ha qualcosa che non va'. Noi proprio poiche' strisciamo davanti a Gesu' ci scandalizziamo verso chi invece lo offende. Chiaro?

    RispondiElimina
  81. Simon de Cyrène22 febbraio 2011 20:53

    Lo conosco, ma sono sincretisti: dicono la messa alla stessa ora che i calvinisti alla Cattedrale Saint Pierre.
    Perciò non ci andrò mai ad una messa lì, visto che non siamo in perfetta comunione e che. salvo in caso di necessità assoluta ( come un matrimonio o un decesso di amici) non parteciperò mai ad una messa illecita e', ovviamente, ammeno di essere in punto di morte, mai vi comunicherò. I.P.

    RispondiElimina
  82. Don Bernardo sono pienamente d'accordo con lei, mi inchino e bacio le sue mani sacerdotali.

    RispondiElimina
  83. Don Bernardo sono pienamente d'accordo con lei, mi inchino e bacio le sue mani sacerdotali.

    RispondiElimina
  84. E ricordatevi che il futuro beato gp2 non ha fatto entrare in Chiesa  la statua di Fatima ad Assisi, la MADRE DI DIO , che non e' potuta entrare a casa Sua , a casa del suo Figlio, altrimenti avrebbe offeso gli esponenti delle altre religioni,) inaugurando il political correct di tutti coloro che hanno tolto presepi e crocifissi dalle scuole, per non offendere islamici, buddisti e veneratori delle tribu' mau mau...Altro che Totus Tuus.NON MI FATE ARRABBIARE , PERCHE' QUANDO HO SCOPERTO QUESTO NON CI HO DORMITO!!!! E NON MI DITE UBI PETRUS se poi c'e' chi critica altrimenti indico una crociata .....DOVE E' LA FEDE? DOVE E' LA FEDE? DOVE E' LA FEDE?<span>"<span>Se avvenisse</span> - dice San Paolo - <span>che noi stessi o un Angelo venuto dal cielo vi insegnasse altra cosa da quanto io vi ho insegnato, che sia anatema</span>" (<span>Gal</span>. 1,8).</span>

    RispondiElimina
  85. E concludo. Ma tutti gli abusi, le riforme post conciliari, dove sono scritte? Chi parla di  una improbabile verita' evangelica....mi spiega in quale passo del Vangelo l'ha trovata? Le riforme sono autorizzate  nella Bibbia, nel Vangelo, nelle Encicliche, nel Magistero, nel Catechismo? NO. Sono scritte in altri Concili? NO. ANZI, I PRECEDENTI Concili dicono di non cambiare altrimenti sia ANATEMA! I giuramenti di incoronazione dei Papi parlano di non modificare niente! Allora, chi ha autorizzato tali abusi , tali riforme di Sacramenti, Liturgie? E se lo ha fatto , non ha tradito la Fede, la Dottrina, il Vangelo, I concili. il Catechismo, il Magistero, la Fede e la Dottrina e Gesu'? Allora perche' se un fedele istruito o meglio un Vescovo fa' delle critiche deve sentirsi dire Ubi Petrus Ibi Ecclesia. Io domando invece a costoro. Dove e' la Fede, la Dottrina, il Magistero....dove e' IL VANGELO, DOVE E' GESU'.....in quello che fanno?Sopratutto quando seguono il Protestantesimo scismatico ed eretico? Dove e' Pietro che dopo aver rinnegato Gesu' gli professa 3 volte il suo amore per pascere le sue pecorelle? Dove e' il buon Pastore ? Se io vedo cattivi pastori e' mio dovere la correzione fraterna! Ed essa non e' disobbedienza.....poiche si critica la disobbedienza alla Fede e chi disobbedisce deve essere ripreso!!!

    RispondiElimina
  86. Il "puro più puro" è arrivato.
    Non ne dubitavo.

    Ubi Petrus Ibi Ecclesia !

    RispondiElimina
  87. Ubi Petrus Ibi Ecclesia !

    RispondiElimina
  88. Ospite, dove e' la tua fede? Perche' io non ne vedo!E se non ti scandalizzi di fornte alle offese recate a Gesu', allora non ne hai proprio. Per cui, se non sai dove e' la Fede,  tu non sai neanche dove e' Pietro!

    RispondiElimina
  89. <span>Ospite, dove e' la tua fede?</span>
    <span></span>
    <span>Quì: <span>Ubi Petrus Ibi Ecclesia !</span></span>

    RispondiElimina
  90. Qui dove......? E dove e' Gesu', perche la Fede l'ha inventata Gesu'. Se non segui la Fede non sai neanche dove e' Pietro, e quindi non sai neanche dove e' la Chiesa. Un Papa divento' Ariano, e quindi eretico, pertanto Pietro non e' al di sopra della Fede e della Dottrina ed anche S. Paolo si permise di riprendere l'errore di Pietro il quale , con umilta' ammise l'errore. Per cui occorre chiedersi prima dove e'  la Fede e poi dove e' Pietro. Anche la Massoneria e' a Roma, dove e ' Pietro, negli stessi palazzi allo stesso numero civico,  ma non mi risulta segua la Fede. Pertanto sapere l'indirizzo civico di Pietro non e' sufficiente. Tu devi dimostrare la Fede, non l'indirizzo del Papa. Fino ad ora non hai dimostrato niente.

    RispondiElimina
  91. All`oratorio di ST. Joseph alle ore 10:00, per chi è interessato e abita Ginevra.

    <span>Lo conosco, ma sono sincretisti: </span> =-O :) :-D

    RispondiElimina
  92. <span> 
    <span>Lo conosco, ma sono sincretisti: </span> =-O :) :-D   </span>

    De mieux en mieux!

    RispondiElimina
  93. Ubi Petrini ibi Ecclesia,sub jugo Magni Magistri Universali ecclesiae :*

    RispondiElimina
  94. mic, non dovevamo contare fino a 1000 prima di rispondere a certe bassezze che non meritano neanche di essere lette?
    ci siamo cascati ancora...

    RispondiElimina
  95. papofilo fino alla chiesa universale22 febbraio 2011 21:51

    "Sì,Sì No,No" è il nemico n.1.Parla troppo chiaramente. Non vorrei mai che qualcuno lo seguisse nei ragionamenti... :(

    RispondiElimina
  96. Ehh,sì, qui ci vuole l'anglican-papofilo Sinclair per rintuzzare l'attacco al cuore del modernismo V2. Domani tutti dal Gran Maestro in loggia per altre lezioni su come gestire meglio i blog cattolici

    RispondiElimina
  97. Cos'è? Una succursale della Cattedra di Pietro... una dependance... ?

    "ma mi faccia il piacere"

    RispondiElimina
  98. Ma perchè npn si riesce mai a fare un discorso teologico serio?

    RispondiElimina
  99. purtroppo non ho contato. Ma l'exultet è nato da solo?

    RispondiElimina
  100. Beh.....ogni blog cattolico ha i suoi massoni infiltrati pagati per stare davanti al computer per far finta di essere Cattolici Apostolici Romani e mettere zizzagna.

    RispondiElimina
  101. Tu  quale Chiesa segui....la Contro Chiesa o la Super Chiesa Universale?

    RispondiElimina
  102. Si parla di loggia massonica?
    Guardate un pò  che cosa succede in Francia!
    La Grande Loggia di Francia, a Lione, trasloca, inaugura i suoi nuovi locali e chi è presente all`inaugurazione?
    Un rappresentante del cardinal Barbarin!
    Inaugurazione di moschee? Non manca mai il vescovo del luogo....ma una  loggia massonica!
    Normale ? Roma non ha niente da dire?

    http://lesalonbeige.blogs.com/my_weblog/2011/02/la-grande-loge-de-france-sinstalle-%C3%A0-villeurbanne.html#comments

    RispondiElimina
  103. Amicus Plato, sed magis amica véritas23 febbraio 2011 00:18

    Mi sa che, all'altro mondo, ne avrai di sorprese

    RispondiElimina
  104. Amicus Plato, sed magis amica véritas23 febbraio 2011 00:20

    <span> ammeno di essere in punto di morte, mai vi comunicherò. I.P.</span>
    Mi sembra che, a Roma, la pensino diversamente

    RispondiElimina
  105. No Simon de Cyrèene, non ha risposto alla domanda.... :)  provo a riformularla:
    Il Primo Comandamento ci dice di amare quell'UNICO Dio che noi sappiamo essersi rivelato in Gesù Cristo....gli altri "non lo sanno" oppure lo rifiutano, i dialoghi avvengono per questo...PER FARLO CONOSCERE A TUTTI....mi sbaglio?
    Ora, fino a qual punto si può chiedere ai NON cristiani di PREGARE L'UNICO DIO se essi ne seguono un 'altro che per altro "non è Dio" dal momento che a parte le tre religioni monoteiste, gli altri adorano LE DIVINITA' quelle che Dio ci VIETA DI INVOCARE?
    Lo stesso Ratzinger riconosce che "NON E' POSSIBILE PREGARE LO STESSO DIO" e allora, che cosa si farà ad Assisi?
    secopndo molti è un incontro di PREGHIERA ergo?

    Ha ragione mons. Fellay quando dice che un conto è la PACE SOCIALE=CIVILE altra cosa è ciò che si propone ad Assisi definendolo INCONTRO DI PREGHIERA PROMOSSO DALLA CHIESA CHE DEVE SPONSORIZZARE IL DIO RIVELATO E NON DIFENDERE IL "DIO SCONOSCIUTO" (cfr san Paolo)....
    Gesù stesso proclama: VI DO LA MIA PACE, NON COME QUELLA CHE IL MONDO VI DA....
    tuttavia lo stesso mons. Fellay non giunge a nessuna conclusione lasciando la porta aperta.... e questo mi sembra comprensibile...
    Noi andiamo avanti con il Papa, ma è lecito anche il chiederci "dove, a fare che"?

    Non confondiamo l'Ecumenismo con l'incontro INTERRELIGIOSO DI ASSISI.... ;)

    RispondiElimina
  106. bravissima Caterina ! è importante che ribadiamo questa convinzione : che la VERA PACE ci viene donata solo DAL VERO DIO CHE E' GESU' CRISTO SALVATORE, che l'ha data ai suoi -VI LASCIO LA MIA PACE- e la dà a tutti coloro che a LUI, Figlio del Padre Celeste, con lo Spirito Santo, è il solo Vero Dio, che i non battezzati non hanno ancora conosciuto.
    Lui stesso ha detto : Vi dò la MIA PACE; NON COME LA Dà il mondo, IO la dà a voi.
    L'abbiamo detto cento volte in mille modi nei threads precedenti e tantissimi cattolici hanno in tutto il mondo esposto  i fondatissimi timori di gravissimi pericoli di indifferentismo, apostasia dal cristianesimo e sincretismo connessi a questo meeting, che lascia tutti sconcertati e confusi, essendo in palese grave contraddizione con il deciso dissenso motrato nel 1986 dal card. Ratzinger, rispetto al papa che volle Assisi1.
    Per questo occrre rimanere saldi nella vera Fede, quella in Gesù Cristo unico Vero Dio e Signore, e per questo concordo con l'altra tua dichiarazione di fermezza e chiarezza nel precisare CON CHI si debba stare quando diciamo UBI, ovvero DOVE SIA la Chiesa di Cristo e dove siano i veri cattolici:

    RispondiElimina
  107. ....occorre sempre precisare con chi il cattolico deve sempre stare, come tu dici:
        <span>oggi è il momento più propizio per stare con Pietro e DIFENDERLO, APPOGGIARLO E SOSTENERLO <span>senza per questo rinunciare a gridare dai tetti la verità</span>.... io sto con PIETRO, NON CON JOSEPH RATZINGER....  </span>
    Grazie, Caterina.
    Dunque: stare con Pietro, difendere, appoggiare e sostenere il Papa soprattutto con la preghiera, ma anche testimoniando continuamente la Verità e la Dottrina eterna ed immutabile di Cristo Capo della Chiesa, di cui Pietro è il Vicario, Custode e garante di quel Depositum Fidei che gli è affidato ab initio da Cristo stesso !
    stando quindi noi <span>sempre con Pietro, non con Simone :</span> devoti al Papa in quanto Vicario di Cristo ed OVE SIA SEMPRE custode supremo persseverante della vera Fede inalterata, che egli DEVE riconfermare in tutto il Gregge, senza incertezze e/o incoerenze o divergenze dal PIETRO DI SEMPRE (=TUTTI I PAPI), dovute ad influenze del pensiero umano proveniente da Simone, (dalla sua forma mentis umana-storica) che possano far deviare il Magistero inalterato di Pietro, che egli invece deve sempre, in ogni secolo, costantemente indefettibilmente esercitare, secondo Divino Mandato di Nostro Signore.
    (grazie di aver chiarito il senso dell'UBI Petrus....e speriamo che chi lo travisa voglia capirlo una volta per tutte....)

    RispondiElimina
  108. <span>....occorre sempre precisare con chi il cattolico deve sempre stare, come tu dici:  
        <span>oggi è il momento più propizio per stare con Pietro e DIFENDERLO, APPOGGIARLO E SOSTENERLO <span>senza per questo rinunciare a gridare dai tetti la verità</span>.... io sto con PIETRO, NON CON JOSEPH RATZINGER....  </span>  
    Grazie, Caterina.  
    Dunque: stare con Pietro, difendere, appoggiare e sostenere il Papa soprattutto con la preghiera, ma anche testimoniando continuamente la Verità e la Dottrina eterna ed immutabile di Cristo Capo della Chiesa, di cui Pietro è il Vicario, Custode e garante di quel Depositum Fidei che gli è affidato ab initio da Cristo stesso !  
    stando quindi noi <span>sempre con Pietro, non con Simone :</span> devoti al Papa in quanto Vicario di Cristo ed OVE SIA SEMPRE custode supremo perseverante della vera Fede inalterata, che egli DEVE riconfermare in tutto il Gregge, senza incertezze e/o incoerenze o divergenze dal PIETRO DI SEMPRE (=TUTTI I PAPI), dovute ad influenze del pensiero umano proveniente da Simone, (dalla sua forma mentis umana-storica) che possano far deviare il Magistero inalterato di Pietro, che egli invece deve sempre, in ogni secolo, costantemente indefettibilmente esercitare, secondo Divino Mandato di Nostro Signore.  
    (grazie di aver chiarito il senso dell'UBI Petrus....e speriamo che chi lo travisa voglia capirlo una volta per tutte....)</span>

    RispondiElimina
  109. Secondo me Mons. Fellay sta preparando l'accordo pratico. In fondo sta limando alcune prese di posizione pubbliche sul Papa.

    Forse si è reso conto che l'accordo dottrinale ora non è possibile.

    RispondiElimina
  110. Credo che verso aprile o maggio avremo l'accordo della Fraternità.

    Sugli accordi dottrinali non nutro nessuna speranza, saranno quattro frasette insignificanti. Roma non è pronta ad altro. Ma mi rallegrerò se finalmente la Fraternità firmerà un accordo. Anche se pratico, l'unico possibile.

    A quel punto Mons. Fellay dovrà avere il coraggion di scaricare i sedevacantisti e personaggi come Mons. Tissier.

    RispondiElimina
  111. Ma al Cagliari tartassato dagli arbitri, dai guardialinee, dalla Lega, dai giornalisti pennivendoli questa gente non ci pensa?

    RispondiElimina
  112. della coscienza di chi legge o della (in)coscienza dell'intevistato?

    RispondiElimina
  113. ripeto ... sa che pulpito :)

    RispondiElimina
  114. Mic conosco bene l'episodio del sultano ... se lo vada a leggere lei nei vari libri contenuti nelle fonti ... chi ha una immagina oleografica di Francesco è chi lo espremizza ... da una parte gli iper tradizionalisti come lei ... dall'altra gli iper progressisti. Se lo vada a leggere, vedrà che forse un pò più di luce sul vero significato dello spirito di Assisi non le farà male.

    RispondiElimina
  115. Non rispondo neppure ... andate a leggere. Punto.

    RispondiElimina
  116. Rispondo SE voglio rispondere.

    RispondiElimina
  117. O be ... non è che i cristiani in passato sia stati molto pià mansueti ...

    RispondiElimina
  118. prendendo il caso opposto, gli iraniani per esempio non sono arabi, anzi sono della nostra stessa stirpe, però sono in maggiornaza musulmeni sciiti. L'ospite qui ha fatto un'osservazione correttissima

    RispondiElimina
  119. gli anglo-luterani sono un gruppetto di poche migliaia di persone; adesso dire "è finita la ricreazione, rientrano tutti tranne i discoli lefebvriani", proprio mentre all'interno della chiesa moderna il Papa non riesce a richiamare NEANCHE i SUOI vescovi fa un po' ridere

    RispondiElimina
  120. ognuno di tutti questi prega per conto suo alla stessa ora, va bene, ognuno risponderà di se stesso; ma se io cattolico li invito tutti e dico venite qua e pregate, non li sto invitando a fare qualcosa che va contro il Primo Comandamento della mia religione? a questo punto sono io ad essere responsabile. Non è una cosa difficile da capire

    RispondiElimina
  121. Sopra scrive "non rispondo" neppure, qui risponde  che risponde se vuole...la nostra ospite, che mi ricorda qualcuno, ha solo dimenticato di scrivere : punto.

    RispondiElimina
  122. <span>
    <span>Sopra scrive "non rispondo neppure", qui risponde  che risponde SE vuole...la nostra ospite, che mi ricorda qualcuno, ha solo dimenticato di scrivere : punto.  </span></span>

    RispondiElimina
  123. Simon de Cyrène23 febbraio 2011 14:32

    No, cara Caterina63: (1) lei da un'intenzione al Papa che egli NON ha espresso. L'incontro di AssisiIII non fa parte di alcun dialogo intereligioso: o allora mi dimostri dove il Santo Padre lo avrebbe affermato.
    (2) Il idsocrso del Santo Padre è stato proprio nell'ottica della pace sociale=civile alal quale tutte le religioni serie dovrebbero associarci
    (3) Ergo l'esempio ch ele ho dato più sopra è valido: non è perchè ognuno prega in una stessa città ( in questo caso Assisi) le proprie deità che si fa sincretismo: o almeno non più sincretismo che una messa della FSSPX che ha luogo nella stessa cità e alla stessa ora che il culto di un'altra religione. i.P.

    RispondiElimina
  124. Simon de Cyrène23 febbraio 2011 14:35

    Inutile fare appelli, cara Luisa, io partecipe solo a messe secondo la forma straordinaria lecite!
    Pedipiù rifuggo l'ottusità media del fedele FSSPX medio come la peste, soprattutto a Ginevra.
    Ma grazie per l'invito. I.P.

    RispondiElimina
  125. <span>ognuno di tutti questi prega per conto suo alla stessa ora, va bene, ognuno risponderà di se stesso; ma se io cattolico li invito tutti e dico venite qua e pregate, non li sto invitando a fare qualcosa che va contro il Primo Comandamento della mia religione? a questo punto sono io ad essere responsabile. Non è una cosa difficile da capire</span>

    RispondiElimina
  126. Simon de Cyrène23 febbraio 2011 14:40

    Caro Ospite delle 12:49, convenire gente a venir pregare in una stessa città, ma ognuno restando in un luogo proprio, non mi sembra essere un atto che vada contro il primo comandamento. Se la sincronicità fosse motivo di sincretismo, o se il fatto di celebrare diffrenti riti in una stessa città, allora quante messe della FSSPX sarebbero sincretiste? O se il curato, il pastore, il rabbino, l'ayattollah decidono al bar di chiedere ai loro "parrocchiani" rispettivi di pregare per la pace nel mondo o nella loro città, dove sta il sincretismo? I.P.

    RispondiElimina
  127. il problema non è che ognuno prega nella stessa città. Il problema è che il Papa invita positivamente fedeli di false religioni perché preghino nei loro diversi modi, rendendosi complice e sembrando approvare ciò che fanno. Riesci a fare questa semplice distinzione che risolve lo stupido esempio da te portato delle diverse funzioni alla stessa ora?

    RispondiElimina
  128. Simon de Cyrène23 febbraio 2011 14:50

    Caro Amicus: c'è una sola Verità. Sia l'Unica Chiesa di Cristo è nella Chiesa Cattolica Romana, definita dal Santo Pontefice e dai Vescovi in unioni con lui, sia non lo è.
    La comunione, come il suo nome indica, non è solo partecipare al rituale sacerdotale del consumo della Vittima offerta a Dio, ma è anche entrare in comunione con Cristo stesso, il Suo Corpo e tutta la Sua Chiesa. Non è quindi possibile comunicare nel quadro di una comunità che non è pienamente, formalmente E materialmente, in piena comunione con la Santa Chiesa Cattolica Roman. Farlo sarebbe SINCRETISMO!.
    Ovviamente, in caso di necessità, dato che la consecrazione è in questo caso valida anche se non lecita, ci si può comunicare. Ci si ricordi che  se c'è l'obbligo di andare alla Santa Messa ogni domenica non ce n'è nessuno di comunicare. Grazie per il suo intervento. I.P.

    RispondiElimina
  129. Simon de Cyrène23 febbraio 2011 14:53

     Certo Luisa! In effetti, gli amici della FSSPX considerano che Benedetto XVI farà del sincretismo perchè alla stessa ora, anche se in luoghi diversi, ma nella stessa città, diverse religioni pregheranno le loro deità. Ergo, ragionando per l'assurdo, dato che la FSSPX a Ginevra dice la messa al tempo stesso che altre religioni, ne deduco che sono sincretisti. Ecco tutto. I.P.

    RispondiElimina
  130. Simon de Cyrène23 febbraio 2011 14:59

    Non ho ben capito di cosa si renda il Papa complice!
    Ad esempio, a me sembra che da sempre i Papi hanno accettato di avere sinagocghe a Roma: era questo segno di complicità?
    Mi sa che lei manca di capacità di guardare un evento in quanto tale senza trasformarlo con prismi ideologici. Mi scusi se mi sbaglio. I.P.

    RispondiElimina
  131. Simon de Cyrène23 febbraio 2011 15:08

    Sono convinto con Anacoreta che Fellay cerchi un accordo pratico, ma lo sono meno che il Santo Padre glielo dia senza essere sicuro che la dottrina della FSSPX sia almeno un minimo in linea con quella del Magistero Autentico. Essere cum Petro et sub Petro non è un gioco di parole, richiede vero spirito di Santa Obbedienza. I.P.

    RispondiElimina
  132. <span> non è perchè ognuno prega in una stessa città ( in questo caso Assisi) le proprie deità che si fa sincretismo: o almeno non più sincretismo che una messa della FSSPX che ha luogo nella stessa cità e alla stessa ora che il culto di un'altra religione. i.P.</span>


    Amici qui si sta raggiungendio dei vertici !

    Le proprie deità? Beh....senza dubbio, il nostro caro Simon distingue le deità dall`unico Dio che si è incarnato in Gesù Cristo...
    E la Santa Messa della FSSPX.....un`altra religione? L`astio gioca veramente dei brutti scherzi, annebbia la ragione, e fa delirare.
    Si fermi Simon, perchè si sta ridicolizzando.
    Ah, vi informo che alle ultime notizie Simon si autodefinisce:<span> "cattolico " tradizionalista integralista apostolico e romano".</span>
    <span> </span>
    <p><span></span>
    </p>

    RispondiElimina
  133. <span><span> "non è perchè ognuno prega in una stessa città ( in questo caso Assisi) le proprie deità che si fa sincretismo: o almeno non più sincretismo che una messa della FSSPX che ha luogo nella stessa cità e alla stessa ora che il culto di un'altra religione. i.P."  
     
     Amici qui si sta raggiungendo dei vertici !  
    Le proprie deità? Beh....senza dubbio, il nostro caro Simon distingue le deità dall`unico Dio che si è incarnato in Gesù Cristo...  
    E la Santa Messa della FSSPX.....un`altra religione? L`astio gioca veramente dei brutti scherzi, annebbia la ragione e fa delirare.  
    Si fermi Simon, perchè si sta ridicolizzando.  
    Ah, vi informo che alle ultime notizie Simon si autodefinisce:<span> "cattolico " tradizionalista integralista apostolico e romano".</span>  </span></span>

    RispondiElimina
  134. Simon de Cyrène23 febbraio 2011 16:03

    Cara Luisa, ma sarà lei mai capace una sola volta di rispondere sul fondo? Vada in Pace

    RispondiElimina
  135. Ma che la pianti con la FSSPX! È RIDICOLO!
    Non so cosa dire? Un pizzico di FSSPX e sono salvo!
    Lo abbiamo capito che lei disprezza la FSSPX, è chiaro, palese.
    Si tenga il suo disprezzo se le  fa piacere nutrire sentimenti di quel tipo, ma cerchi di non innondare questo spazio con il suo astio.
    Talvolta mi viene l`idea, senza dubbio errata,  che il signor Simon è un "ancien" della FSSPX, che viene dalla FSSPX, troppo esagerato e invadente il suo astio, simile a chi detesta ciò che ha adorato....

    RispondiElimina
  136. Simon de Cyrène23 febbraio 2011 16:12

    <span>Cara Luisa, ma sarà lei mai capace una sola volta di rispondere sul fondo? Vada in Pace</span>

    RispondiElimina
  137. Gentilissimo e amabilissimo Simon io non parlo della Santa Messa all`Oratoire de Saint Joseph, delle ore 10:00, con la FSSPX, ma di quella di cui lei dovrebbe conoscere e il luogo e l`ora, con la FSSP.
    Dunque domenica prossima alla fine della Messa, farò un appello: Simon dove sei? 

    RispondiElimina
  138. Sincretismo con la FSSPX, come se la FSSPX praticasse un`altra religione!
    Heureusement que le ridicule ne tue pas!
    Non sarà che il signor Simon sia un ex-lefebvriano che detesta ciò che  prima ha adorato?
    Troppo irrazionale è il suo astio!

    RispondiElimina
  139. Simon, si fermi prima di cadere nel ridicolo il più assoluto! 

    RispondiElimina
  140. Simon de Cyrène23 febbraio 2011 17:03

    Ci spieghi cara Luisa, lei la paladina della FSSPX su tutti i blogs, che ci verrebbe a fare ad una messa secondo la forma straordinaria celebrata da un istituto Ecclesia Dei.
    (1) Sia lei è una fedele della FSSPX ed in questo caso, come lei ben sà, i suoi superiori, e non solo l'usualmente ridicolo Caquerai ma anche Fellay la dissuadono di frequentarla: qundi come giustificherebbe la sua partecipazione in anima e coscienza?
    (2) Sia lei frequenta ordinariamente la messa secondoo la forma straordinaria presso la San Pietro: in questo caso sarei interessato di sapere perchè lei non va da quella della FSSPX...  per ragioni di orario immagino?
    Grazie. I.P.

    RispondiElimina
  141. Sul fondo dei suoi ritornelli? Seguirlo nelle profondità oscure del suo astio? Giammai.
    Non sarà che ho fatto centro dicendo che lei è un ex-lefebvriano?

    PS: vada a leggere come il Papa parla della FSSPX, non troverà mai la benchè minima  traccia dell`odio, del disprezzo  che lei esprime in modo viscerale.

    RispondiElimina
  142. <span>
    <span>Sul fondo dei suoi ritornelli? Seguirlo nelle profondità oscure del suo astio? Giammai.  
    Non sarà che ho fatto centro dicendo che lei è un ex-lefebvriano?  
     
    PS: vada a leggere come il Papa parla della FSSPX, non troverà mai la benchè minima  traccia dell`odio, del disprezzo  che lei esprime in modo viscerale.  </span></span>

    RispondiElimina
  143. Rutilio Namaziano23 febbraio 2011 17:44

    Magari avvenisse! Molti, in un campo e nell'altro, non lo sanno o fingono di non saperlo, ma entrambi hanno - in modo diverso - bisogno dell'altro.

    RispondiElimina
  144. Gentilissimo, e purtroppo ridicolo, concittadino, io non sono nè  lefebvriana nè una paladina della FSSPX, è lei che è un nemico acerrimo della FSSPX, il suo è un astio viscerale incontrollabile che le fa dire delle tali enormità che, come cattolica, non posso che fargliele notare.
    Siccome poi l`irrazionalità del suo astio le annebbia la mente, non si rende nemmeno conto delle cav****te che scrive, dettandomi dove dovrei e dove non dovrei andare a Messa!
    Dunque domenica, alla fine della Messa, farò il mio appello: Simon dove sei?

    RispondiElimina
  145. Simon de Cyrène23 febbraio 2011 18:07

    Soprattutto lei mostra assoluta e definitiva mancanza di argomenti. Vada in Pace

    RispondiElimina
  146. Simon de Cyrène23 febbraio 2011 18:07

    <span>Soprattutto lei mostra assoluta e definitiva mancanza di argomenti. Vada in Pace</span>

    RispondiElimina
  147. Simon de Cyrène23 febbraio 2011 18:09

    <span>Soprattutto lei mostra assoluta e definitiva mancanza di argomenti. Vada in Pace</span>

    RispondiElimina
  148. Mi sembra che sia lei a necessitare un "goutte à goutte" di sedativi, magari , se fosse possibile, sarebbe consigliabile  aggiungere un rimedio miracolo contro l`astio, l`arroganza e le menzogne.

    RispondiElimina
  149. <span><span>
    <span>Mi sembra che sia lei a necessitare un "goutte à goutte" di sedativi, magari , se fosse possibile, sarebbe consigliabile  aggiungere un rimedio miracolo contro l`astio, l`arroganza e le menzogne.</span></span></span>

    RispondiElimina
  150. <span>
    <span>Mi sembra che sia lei a necessitare un "goutte à goutte" di sedativi, magari , se fosse possibile, sarebbe consigliabile  aggiungere un rimedio miracolo contro l`astio, l`arroganza e le menzogne.</span></span>

    RispondiElimina
  151. Pace?
    <span><span>Mi sembra che sia lei a necessitare un "goutte à goutte" di sedativi, magari , se fosse possibile, sarebbe consigliabile  aggiungere un rimedio miracolo contro l`astio, l`arroganza e le menzogne.</span></span>

    RispondiElimina
  152. Sarà, ma io credo di aver capito chi è Simon de Cyrene (che ovviamente non vive dove dice) anzi ha perfettamente ragione Luisa perchè anche secondo me è un ex Fsspx...

    RispondiElimina
  153. Sarà, ma io credo di aver capito chi è Simon de Cyrene (che ovviamente non vive dove dice) anzi ha perfettamente ragione Luisa perchè anche secondo me è un ex Fsspx...

    RispondiElimina
  154. Sarà, ma io credo di aver capito chi è Simon de Cyrene (che ovviamente non vive dove dice) anzi ha perfettamente ragione Luisa perchè anche secondo me è un ex Fsspx...

    RispondiElimina
  155. Sarà, ma io credo di aver capito chi è Simon de Cyrene (che ovviamente non vive dove dice) anzi ha perfettamente ragione Luisa perchè anche secondo me è un ex Fsspx...

    RispondiElimina
  156. Sarà, ma io credo di aver capito chi è Simon de Cyrene (che ovviamente non vive dove dice) anzi ha perfettamente ragione Luisa perchè anche secondo me è un ex Fsspx...

    RispondiElimina
  157. Sarà, ma io credo di aver capito chi è Simon de Cyrene (che ovviamente non vive dove dice) anzi ha perfettamente ragione Luisa perchè anche secondo me è un ex Fsspx...

    RispondiElimina
  158. l'appello di domenica sarà di questo tipo..

    Luisa:     Simon dove sei? 
    Simon:    "Ubi Petrus, Ibi Ecclesia" 

    Luisa:     Ma no, non dov'é Pietro dov'é Simon! Simon dove sei? 

    Simon:    "Ubi Petrus, Ibi Ecclesia

    Luisa:     Simon, vabbé che anche Pietro si chiamava Simone ma io voglio sapere : Simon dove sei? 
    Simon:    "Ubi Petrus, Ibi Ecclesia...

    RispondiElimina
  159. <span>l'appello di domenica rischia di essere di questo tipo..  
     
    Luisa:     Simon dove sei?   
    Simon:    "Ubi Petrus, Ibi Ecclesia"   
    Luisa:     Ma no, non dov'é Pietro dov'é Simon! Simon dove sei?   
    Simon:    "Ubi Petrus, Ibi Ecclesia  
    Luisa:     Simon, vabbé che anche Pietro si chiamava Simone ma io voglio sapere : Simon dove sei?   
    Simon:    "Ubi Petrus, Ibi Ecclesia... </span>
    <span></span>

    RispondiElimina
  160. ma ci arrivi? tollerare una cosa è diverso da invitare positivamente. Se si sta commettendo qualcosa di male e io non intervengo perché mi è impossibile per un qualche motivo non pecco; se ti dico vieni a casa mia a fare quella cosa illecita, allora pecco. Cosa ca**o ci vuole a capirlo?

    RispondiElimina
  161. IL CARINALE BARBARIN SI VANTA DI AVER IMPARATO A MEMORIA LA CHAHADA, AFFERMA CHE UN CATTOLICO PUO' RECITARLA  E ESORTA I CATTOLICI A IMITARLO  

    A l’occasion d’une conférence prononcée dans la cathédrale de Versailles le 4 janvier 2011, l’archevêque de Lyon, le cardinal Philippe Barbarin, prince de l’Église et primat des Gaules, s’est vanté d’avoir appris par cœur la chahâda (1) pour la réciter au chevet des musulmans mourants. La chahâda n’est pas une phrase banale. Elle est le premier des cinq piliers de l’Islam. C’est la profession de foi qui permet de reconnaître un musulman : « Je crois qu’il n’y a qu’un seul dieu, Allah, et Mahomet est son messager ».

    http://www.laportelatine.org/communication/videotheque/laportelatine/barbarin_shahada.php

    RispondiElimina
  162. il cardinale Barbarin (Lione)

    RispondiElimina
  163. Tutti i cattolici dovebbero essere con Pietro e sottomessi a Pietro, francamente se ho pregato per Benedetto XVI, ora non lo faccio più, dopo il decreto di beatificazione di Giovanni Paolo II e l'indizione della riunione di Assisi III, le preghiere sono finite, posso pregare per Joseph Ratzinger, ma per la sua conversione. Un papa cattolico non può e non deve avallare questi fatti! E' sotto ricatto è tiranneggiato, questo non lo so e francamente non mi importa! Una cosa è certa non si può essere cerchiobottisti. C'è una bolla infallibile che è l'Unam sanctam, di Bonifacio VIII che definisce che è necessario per la salute eterna essere sottomessi al Romano Pontefice, senza se e senza ma. Ci sono, però, innumerevoliti atti pontifici, che condannano tutto quello che è stato detto e fatto dal Vaticano II in poi da coloro che si fregiano o si sono fregiati del titolo di Romani Pontefici.
    Trovate una soluzione  congrua e non di comodo.
    Poi smettiamola con questo buonismo da circoli ACLI, c'è un odio un odio giusto ed invocato da Dio stesso. Dio odia il peccato e l'errore, il cattolico odia l'errore e l'errante con buona pace di Giovanni XXIII: "Perfecto odio oderam illos et inimici tui facti sunt mihi". L'errore non è un "ens rationis" è portato avanti da un errante e quindi, questo va condannato. Poi se si scende sul sentimentale tutto va bene, ma va ben separato dalla teologia.
    Il fatto è uno solo e ve lo dice qualcuno che dal 1978 conosce "il tradizionalismo", Benedetto XVI, vuole tenere dentro tutti dai tradizionalisti ai carismatici e focololarini, più propenso per questi ultimi ovviamente. Non ho visto hai funerali di esponenti del tradizionalismo un segretario di stato Vaticano, come per la "la capa" dei focolarini!

    RispondiElimina
  164. Redazione di Messainlatino.it23 febbraio 2011 22:47

    A me piacerebbe avere un rimedio miracoloso contro le discussioni che degenerano in alterco. Purtroppo ne sono al momento sprovvisto, mi sa che non l'hanno ancora inventato. Non posso quindi far di più, in quanto moderatore, che rivolgere un modesto invito a moderare i toni del dibattito.

    FZ

    RispondiElimina
  165. Simoneo il Cireneo :-D cattolico tradizionalista ;) integralista :-D apostolico e romano,ma  della gran loggia aperta Lyon's :-D :-D :-D  . Grazie di questa informazione che mi ha messo di buon umore veramente...se un tale che scrive cose simili si dichiara  un "tradizionalista" noi che saremmo ? Forse ottusi medioevalisti retrogradi antimodernisti ...Va' col tuo astio Simoneo,va al Bar Trippa presso la loggia 44

    RispondiElimina
  166. <p>Circulez il n`y rien à voir..., tutto è normale, niente da segnalare... un cardinale all`inaugurazione di una moschea,  con i massoni all`inaugurazione di una loggia massonica, tutto OK, niente da dire, silenzio e champagne!
    </p><p>Ma gli stessi che tacciono o lodano e giustificano, salgono al fronte con fucili e mitra per colpire la FSSPX e accusarla di eresia, di errori dottrinali, di avere un`idea falsa di Tradizione, di non rispettarla.
    </p><p>Senza dubbio si riferiscono alla Tradizione postconciliare, quella che permette fra l`altro  ad un cardinale di farsi rappresentare all`inaugurazione dei nuovi locali di una loggia massonica, quella che permette ad un sacerdote di prestare la "sua" chiesa ai protestanti per matrimoni  e funerali, di mettere a disposizione dei musulmani locali della parrocchia per le loro preghiere e riunioni, quella che permette ad un sacerdote durante matrimoni  e funerali di invitare tutti a comunicarsi, tanto Dio ama tutti ed è lo stesso per tutti, quella che suggerisce ad un vescovo francese di sopprimere la Messa a beneficio di un incontro di preghiera, durante la settimana di preghiera per l`unità dei cristiani, quella che permette allegramente a certi sacerdoti di concelebrare con pastori protestanti, di portare in processione per il Corpus Domini una focaccia infilzata in cima ad un`asta, quella tradizione postconciliare che ha permesso e permette tutte le aberrazioni liturgiche....allora perchè stupirci?
    </p><p>Tutto è OK,  gli errori non sono stati e non sono corretti , non sono stati e non sono condannati, allora che cosa ne deduce il fedele cattolico? Che va bene così, che è giusto così.
    </p><p>L`ignoranza, che induce l`indifferenza, regna sovrana, l`eccezione è diventata la norma, gli errori nuove verità, ma va bene così.
    </p>

    RispondiElimina
  167. <span>

    Circulez il n`y rien à voir..., tutto è normale, niente da segnalare... un cardinale all`inaugurazione di una moschea,  con i massoni all`inaugurazione di una loggia massonica, tutto OK, niente da dire, silenzio e champagne!
    Ma gli stessi che tacciono o lodano e giustificano, salgono al fronte con fucili e mitra per colpire la FSSPX e accusarla di eresia, di errori dottrinali, di avere un`idea falsa di Tradizione, di non rispettarla.
    Senza dubbio si riferiscono alla Tradizione postconciliare, quella che permette fra l`altro  ad un cardinale di farsi rappresentare all`inaugurazione dei nuovi locali di una loggia massonica, quella che permette ad un sacerdote di prestare la "sua" chiesa ai protestanti per matrimoni  e funerali, di mettere a disposizione dei musulmani locali della parrocchia per le loro preghiere e riunioni, quella che permette ad un sacerdote durante matrimoni  e funerali di invitare tutti a comunicarsi, tanto Dio ama tutti ed è lo stesso per tutti, quella che suggerisce ad un vescovo francese di sopprimere la Messa a beneficio di un incontro di preghiera, durante la settimana di preghiera per l`unità dei cristiani, quella che permette allegramente a certi sacerdoti di concelebrare con pastori protestanti, di portare in processione per il Corpus Domini una focaccia infilzata in cima ad un`asta, quella tradizione postconciliare che ha permesso e permette tutte le aberrazioni liturgiche....allora perchè stupirci?
    Tutto è OK,  gli errori non sono stati e non sono corretti , non sono stati e non sono condannati, allora che cosa ne deduce il fedele cattolico? Che va bene così, che è giusto così.
    L`ignoranza, che induce l`indifferenza, regna sovrana, l`eccezione è diventata la norma, gli errori nuove verità, ma va bene così.
    </span>

    RispondiElimina
  168. Cosa farei senza il Hpoirot che mi aggiunge conoscenza alla mia ignoranza sui fatti ecclesiali ? Grazie Hpoirot :)  

    RispondiElimina
  169. be, è chiaro quale chiesa seguono i vari Simoniaci con Berti, Trippe e Meduse e anglican-papofili ed altro...la Super Chiesa universale ! La obbedienza cieca pronta ed assoluta ad ogni belato di chi siede sul trono è solo la preparazione all'Anticristo che siederà sul trono di Pietro. Essi sono i preparatori psicologici forse ignari, ma addestrati in loggia. 

    RispondiElimina
  170. "Tera,guera e fero, se scrivono co'2 ere, se no è erore"23 febbraio 2011 23:05

    <span>Sono convinto con Anacoreta che Fellay cerchi un accordo pratico.."</span>
    Invece penso siano i "Vaticani" che vogliono un accordo pratico, a prescindere dalla dottrina, tipo quelli che sono stati fatti con gli Assiri ed i Melkiti scismatici. Accordo con i quattro gatti dei melkiti scismatici, che sta facendo ripiombare nello scisma i melkiti cattolici. 

    RispondiElimina
  171. Alterco?
    Qui mi sembra che ci sia una persona che dall`alto di uno scranno (mi sembra si dica così) dà dell`ignorante a chi non la pensa come lui, fa delle considerazioni sulla FSSPX che non stanno nè in cielo nè in terra, trasuda di astio viscerale nei suoi commenti, come al solito,  privo di argomenti, accusa gli altri di esserlo, io non so quale sia la parte di verità, di provocazione, e di menzogna nei contributi di Simon, ma di certo i suoi commenti intrisi di arroganza non possono restare senza reazione.

    RispondiElimina
  172. <span>
    Qui mi sembra che ci sia una persona che dall`alto di uno scranno (mi sembra si dica così) dà dell`ignorante a chi non la pensa come lui, fa delle considerazioni sulla FSSPX che non stanno nè in cielo nè in terra, trasuda di astio viscerale nei suoi commenti, come al solito,  privo di argomenti, accusa gli altri (me) di </span><span>mostrare "assoluta e definitiva mancanza di argomenti"....</span><span>, io non so quale sia la parte di verità , di provocazione, e di menzogna nei contributi di Simon, ma di certo i suoi commenti intrisi di arroganza non possono restare senza reazione.</span>

    RispondiElimina
  173. <span><span>Reçu 5 sur 5!</span></span>

    <span><span>Ma mi sia pemesso di dire che qui mi sembra che ci sia una persona che dall`alto di uno scranno (mi sembra si dica così) dà dell`ignorante a chi non la pensa come lui, fa delle considerazioni sulla FSSPX che non stanno nè in cielo nè in terra, trasuda di astio viscerale nei suoi commenti, si spinge perfino a dirmi dove devo andare e dove non dovrei andare a Messa....poi , come al solito, privo di argomenti, finisce per accusare gli altri (me) di </span><span>mostrare "assoluta e definitiva mancanza di argomenti"....</span><span>, io non so quale sia la parte di verità , di provocazione e di menzogna nei contributi di Simon, ma di certo i suoi commenti intrisi di arroganza non possono restare senza reazione.</span></span>

    RispondiElimina
  174. notare che il Barbarin dice nel video di aver imparato questa frase quando era parroco di Creteil, cioé 30 anni fa'
    Altro esempio della distanza abissale che c'é (e ancor più c'era nel passato) tra l'Italia e la Francia,
    ve l'immaginate un prelato fare questi scempi nell'Italia del 1978 ????
    Passero' per un arterioscelerotico ma mi ripeto: <span>l'Italia é un'eccezione in occidente</span>. Gli eventi all'estero vanno giudicati in un contesto molto molto più grave che il corrispondente epocale Italiano. Cio' é vero più si risale nel tempo e fino al Concilio.

    RispondiElimina
  175. <span>notare che il Barbarin dice nel video di aver imparato questa frase quando era parroco di Creteil cioé 30 anni fa'  
    Altro esempio della distanza abissale che c'é (e ancor più c'era nel passato) tra l'Italia e la Francia,  <span>ve l'immaginate un prelato fare questi scempi nell'Italia del 1978 ?
    </span></span>
    <span>Passero' per un arterioscelerotico ma mi ripeto: <span>l'Italia é un'eccezione in europa</span>. Gli eventi all'estero vanno giudicati in un contesto molto molto più grave che il corrispondente epocale Italiano. Cio' é vero più si risale nel tempo e fino al Concilio.</span>
    <span></span>

    RispondiElimina
  176. <span><span>notare che il Barbarin dice nel video di aver imparato questa frase quando era parroco di Creteil cioé 30 anni fa'    e di averla imparata</span></span>
    <span><span>"...per non trovarmi impreparato nel caso mi fossi trovato a assistere un musulmano sul letto di morte, perché non posso sapere che tipo di uomo la Provvidenza metterà sulla mia strada perché io lo aiuti..." </span> 
    <span>Passero' per un arterioscelerotico ma mi ripeto: <span>l'Italia é un'eccezione in europa</span>. Gli eventi all'estero vanno giudicati in un contesto molto molto più grave che il corrispondente epocale Italiano. Cio' é vero più si risale nel tempo e fino al Concilio.</span>  
    </span>

    <span>E' chiaro come il sola che Barbarin NON ha la fede...  E' un a</span>ltro esempio della distanza abissale che c'é (e ancor più c'era nel passato) tra l'Italia e la Francia,  <span>ve l'immaginate un prelato fare questi scempi nell'Italia del 1978 ?  
    </span>
    <span></span>
    <span></span>

    RispondiElimina
  177. Solitamente si odia l'errore e non l'errante, l'errante si punisce non per odio, ma per il bene della sua anima e per quello delle anime che a causa sua rischiano di perdersi. Questa è vera carità, punire l'errore, punendo logicamente chi erra. La nostra epoca ha messo al bando le punizioni, partendo dalle famiglie, dove padri e madri sono stati fatti sentire degli aguzzini dagli psicologi all'ultimo grido, niente punizioni!!! Dialogare come tra amici con i figli!!! Altrimenti diventano depressi! E ci siamo trovati in un mondo di bamboccioni che vivono alle spalle dei genitori e fanno cose assurde perchè si annoiano e sono imbottiti di psicofarmaci perchè sono depressi già da fanciulli. Così è capitato anche nella Chiesa, con tanti mea culpa per aver soppresso l'errore anche duramente nel passato. E abolendo la punizione, l'errore penetra nelle menti e fa disastri a catena, peggio della bomba atomica. Tutti possono tutto e l'escluso è il Bene e il Giusto. Benedetto XVI ci parlò mesi fa di bastone da ripristinare, ma era un discorso come un altro, nel calderone della diplomazia, nel calderone dei discorsi ad effetto. L'errore ancora dilaga impunito e gli errenti mietono vittime, la prima sono loro stessi, perchè non c'è nessuno che abbia pietà per essi, nessuno che li fermi con una camicia di forza, li lasciano farsi del male e fare del male. Ma siamo nell'era dei manicomi chiusi, della retorica buonista, che di buono non ha nulla, perchè priva di Carità.

    RispondiElimina
  178. <span><span><span>notare che il Barbarin dice nel video di aver imparato questa frase quando era parroco di Creteil <span>cioé 30 anni fa'</span>  e di averla imparata</span></span>  
    <span><span>"...per non trovarmi impreparato nel caso mi fossi trovato a assistere un musulmano sul letto di morte, perché non posso sapere che tipo di uomo la Provvidenza metterà sulla mia strada perché io lo aiuti..." </span>   
    <span></span></span></span>
    <span><span><span><span>E' chiaro come il sola che Barbarin NON ha la fede...  E' un a</span>ltro esempio della distanza abissale che c'é (e ancor più c'era nel passato) tra l'Italia e la Francia,  <span>ve l'immaginate un prelato fare questi scempi nell'Italia del 1978 ?</span></span></span></span>
    <span><span><span><span></span></span></span></span>
    <span><span><span>Passero' per un arterioscelerotico ma mi ripeto: <span>l'Italia é un'eccezione in europa</span>. Gli eventi all'estero vanno giudicati in un contesto molto molto più grave che il corrispondente epocale Italiano. Cio' é vero più si risale nel tempo e fino al Concilio.</span>    </span> 
    </span>

    RispondiElimina
  179. Simon de Cyrène24 febbraio 2011 10:23

    Cara Redazione di Messa in Latino (FZ): condivido appieno il suo cruccio. Purtroppo alcuni qui non sapendo soa rispondere in merito sempre, e sottolieno sempre, debbono fare processi di intenzione ed offendere il prossimo.
    Che soluzione avere? Promuovere da parte di MIL gli interventi ragionati e sopprimere quelli meramente emozionali da un lato, e poi, forse, essere un po' meglio accolgiente per chi passa il suo tempo in atteggiamenti apertamente sedevacantisti o di critica sitematica del Magistero Autentico di Santa Romana Chiesa.
    Giusto suggestioni. Grazie. I.P

    RispondiElimina
  180. Simon de Cyrène24 febbraio 2011 10:26

    <span>Cara Redazione di Messa in Latino (FZ): condivido appieno il suo cruccio. Purtroppo, alcuni qui non sapendo cosa rispondere in merito <span>sempre</span>, e sottolieno <span>sempre</span>, debbono fare processi di intenzione ed offendere il prossimo con il quale non condividono le loro opinioni. 
    Che soluzione avere? Promuovere da parte di MIL gli interventi ragionati e sopprimere quelli meramente emozionali da un lato, e poi, forse, essere un po' meno accogliente per chi passa il suo tempo in atteggiamenti apertamente sedevacantisti o di critica sistematica del Magistero Autentico di Santa Romana Chiesa.  
    Giusto suggestioni ma che aiuterebbero grandamente alla causa della forma straordinaria. Grazie. I.P</span>

    RispondiElimina
  181. Simon de Cyrène24 febbraio 2011 10:41

    Cara Luisa,


    Come suo usuale modus operandi, lei, non avendo argomenti, offende a spada tratta chi non la pensa come lei.
    Se le ho chiesto dove lei va usualmente a messa non è di certo per dettarle dove lei dovrebbe andare: figuriamoci!
    No, la ragione è un'altra e molto più semplice.


    (1) Se lei va usualmente dalla FSSPX, vuol semplicemente dire che è una seguace di quest'organizzazione, il che è coerente colle sue prese di posizione non troppo genuinamente cattoliche. Ma, ovviamente, se lei viene "ogni tanto" ad una messa FSSP allora  eliè "disobbediente" ai suoi gurus, cioè il ridicolo Caquerait ed il suo vescovo Fellay, che sono molto adamanti su questo punto come già mostrato e citato piû volte da tante parti anche su questo blog.


    (2) Se lei, invece è solita frequentare la FSSP, mentre a Ginevra il centro FSSPX è molto più "fornito" in orari di messe eccetera, vuol dire che per lei , in fondo in fondo, ben sa che è "sbagliato" andare presso i lefebvriani. E se è "sbagliato" sarebbe interessante sapere perchè, visto che qui lei li difende a spada tratta e, spesso, contro ogni ragione. Sarebbe indice di una forma di crassa ipocrisia da parte sua.


    Francamente, onestamente, non ho desiderio di incontrarla da nessuna parte. I.P.

    RispondiElimina


  182. Ma che la pianti ii Cireneo con le sue ipocrite e menzognere prestazioni che oramai non illudono più chi ha capito il doppio, se non triplo, gioco in cui si compiace prendendo coloro che lo leggono per degli imbecilli, ingenui e creduloni.
    Lui che pontifica, giudica, offende e insulta chiunque non condivida le sue opinioni, con un terreno di predilezione, per sfogare il suo veleno, e cioè la FSSPX, lui che si definisce "cattolico tradizionalista integralista  apostolico romano"( ho forse dimenticato qualcosa?) ma che giudica  una "sconceria" l`appello al Papa in difesa del SP e ha parole vergognose per chi ha firmato (vedi Tornielli), dunque anche per i gestori di questo blog e questo blog che mette in primo piano questo appello, lui che non ha una parola di comprensione e sostegno per i cattolici che subiscono le angherie, le vessazioni dei vescovi ribelli al Papa, per i quali non spende una sola parola non dico di condanna ma nemmeno di rimprovero.
    Da quel che leggiamo, seguendo alla traccia i suoi commenti, Simon il Cireneo ci mostra che non è tradizionalista, che non ama e non difende la Santa Messa con il Rito antico,  che non è per niente solidale con chi la ama, con chi testimonia la sua  sofferenza e le sua difficoltà confrontato all`opposizione dei vescovi.
    Che Simon sia un ex-lefebvriano o fra coloro che considerano che la Tradizione è rinata con il Vaticano II, che la Tradizione è quella postconciliare, che sia solo un provocatore, che sia ginevrino o no, in realtà a me non può interessarmi di meno, ma di una cosa sono certa e cioè che con le sue etichette, il suo astio viscerale, le sue emozioni molto mal gestite, la sua arroganza, le maschere di Simon, almeno quelle che ci riguardano, . sono definitivamente cadute

    RispondiElimina
  183. <span>
    Ma che la pianti il Cireneo con le sue ipocrite e menzognere prestazioni che oramai non illudono più chi ha capito il doppio, se non triplo, gioco in cui si compiace prendendo coloro che lo leggono per degli imbecilli, ingenui e creduloni.  
    Lui che pontifica, giudica, offende e insulta chiunque non condivida le sue opinioni, con un terreno di predilezione, per sfogare il suo veleno, e cioè la FSSPX, lui che si definisce "cattolico tradizionalista integralista  apostolico romano"( ho forse dimenticato qualcosa?) ma che giudica  una "sconceria" l`appello al Papa in difesa del SP e ha parole vergognose per chi ha firmato (vedi Tornielli), dunque anche per i gestori di questo blog e questo blog che mette in primo piano questo appello, lui che non ha una parola di comprensione e sostegno per i cattolici che subiscono le angherie, le vessazioni dei vescovi ribelli al Papa, per i quali non spende una sola parola non dico di condanna ma nemmeno di rimprovero.  
    Da quel che leggiamo, seguendo alla traccia i suoi commenti, Simon il Cireneo ci mostra che non è tradizionalista, che non ama e non difende la Santa Messa con il Rito antico,  che non è per niente solidale con chi la ama, con chi testimonia la sua  sofferenza e le sua difficoltà confrontato all`opposizione dei vescovi.  
    Che Simon sia un ex-lefebvriano o fra coloro che considerano che la Tradizione è rinata con il Vaticano II, che la Tradizione è quella postconciliare, che sia solo un provocatore, che sia ginevrino o no, in realtà a me non può interessarmi di meno, ma di una cosa sono certa e cioè che con le sue etichette, il suo astio viscerale, le sue emozioni molto mal gestite, la sua arroganza, le maschere di Simon, almeno quelle che ci riguardano, sono definitivamente cadute.</span>

    RispondiElimina
  184. Simon ... torni in loggia... quello é il suo posto...

    RispondiElimina
  185. Simon de Cyrène24 febbraio 2011 11:55

    Cara Redazione in Latino: TROVO QUESTI INTERVENTI DI LUISA CONTINUAMENTE OFFENSIVI, AD PERSONAM. Non sono accettabili! Vi chiedo di intervenire presso quest'individuo pregandolo di postare SOLO quando ha qualcosa de  dire o da dimostrare senza fare processi di intenzione, evitado le menzogne e controllando le proprie emozioni ormonali.
    Grazie. I.P.

    RispondiElimina
  186. Simon de Cyrène24 febbraio 2011 11:57

    <span>Hpoirot lasci perdere lei: gli ordini li dà al suo cane o a sua moglie, non a me!  
    Già Anacoreta le ha fatto notare quanto il suo modo di pensare sia labile e qui non fa che mostrarlo ulteriormente: se LEI NON E D'ACCORDO contrargomenti!  Non Offenda!  
    Vada in Pace</span>

    RispondiElimina
  187. Piccolo, piccolo Simon!
    Fa male, vero, essere stato smascherato?

    RispondiElimina
  188. Simon, Simon....fa male, vero, essere stato smascherato?

    RispondiElimina
  189. Simon, Simon....fa così male all`orgoglio essere stati smascherati?

    RispondiElimina
  190. si solo che il cristiano quando non é mansueto va CONTRO il Vangelo,
    mentre nell'altro caso si UBBIDISCE alla religione terrorizzando e uccidendo un'infedele...

    RispondiElimina
  191. Simon, Simon, fa così male all`orgoglio essere stato smascherato?

    RispondiElimina
  192. <span>Amicus Plato, sed magis amica véritas</span><img></img><span></span>
    <span><span><span></span><span>Perchè non possiamo essere tutti d'accordo su un appello come quello che propone lui?</span></span>  
    Perche' la FSSPX è una congregazione che è SEMPRE stata non solo cattolica, ma anzi è sempre stata parte integrante di quella frazione della Chiesa che non si mai nè stancata, nè vergognata di essere COSCIENTE & MILITANTE. E che è SEMPRE cum Petro e Sub Petro, anche malgrado "Simone". </span>


    LA FSSPX NON E' CATTOLICA! L'HA DETTO IL PAPA!
    Basti vedere la lettera che ha mandato ai vescovi dopo il caso Williamson. O qualcuno al solito verrà fuori dicendo che è il papa a non essere cattolico?

    RispondiElimina
  193. hei hei hei ... qui ci si scalda un tantino... non é un'offesa dire di tornare in loggia...
    e lo penso seriamente, mi spiace ma non riesco a trovare nessun'altra logica per quello che dice...

    RispondiElimina
  194. Penso che Simon sia piuttosto irritato dal fatto che a leggere molti commenti sembra che la FSSPX sia cattolica, mentre, come dice il Papa anche nella sua lettera ai vescovi dopo il caso Williamson, non lo è.

    RispondiElimina
  195. <span>hei hei hei ... qui ci si scalda un tantino... non é un'offesa dire di tornare in loggia...  ma magari il modo é un po' diretto. Riformulo.</span>
    <span><span>Simon ... di grazia, ci faccia il piacere di tornare in loggia... </span></span>

    RispondiElimina
  196. Secondo me manca umiltà. Abbiamo fior di Papi, cardinali, vescovi e sacerdoti che vivono la loro condizione di consacrati a Cristo dopo un'enorme preparazione teologica/biblico/liturgica, e commenti come questo pretendono di stabilire che il papa, alias Joseph Ratzinger, non è cattolico. Per amor di verità, mi pare il caso di concludere che Anteo non è cattolico piuttosto che non lo sia Benedetto XVI.

    RispondiElimina
  197. lei Simon, non fa altro che lanciare provocazioni con le sue insistenti e menzognere definizioni e considerazioni su chi difende la Tradizione Apostolica (che comprende anche quella conciliare rettamente interpretata) nonché sulla FSSPX, alla quale non apparteniamo, ma che difendiamo perché la riconosciamo perfettamente cattolica.
    Ora ha appena pronunciato un giudizio di 'pensiero labile' nei confronti di un interlocutore e non è nemmeno l'insulto più grave uscito dalla sua tastiera... e poi pretenderebbe di non venire insultato? Non mi pare che l'insulto sia la nostra caratteristica; ma, a volte, quando le provocazioni e le menzogne ripetute e martellanti superano un certo limite, credo che una reattiva indignazione non possa suscitare le meraviglie di nessuno...

    RispondiElimina
  198. Simon de Cyrène24 febbraio 2011 12:42

    <span>Scrive Luisa: "</span><span>Sincretismo con la FSSPX, come se la FSSPX praticasse un`altra religione!  "</span>
    Brava! Lo spieghi al vescovo Fellay ed al suo accolita Caquerait!
    Vada in Pace

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.