venerdì 31 dicembre 2010

Messori: i cattolici invisibili

Interessante, quanto semplice, "Aperitivo" di Vittorio Messori uscito sulla Bussola, quotidiano on line di informazione cattolica.

Quei segni perduti dell'identità cattolica
di Vittorio Messori

Riflettendo ieri sul tema del prosciutto spagnolo e dell’astinenza quaresimale dalle carni il venerdì, mi sono tornate in mente le parole pronunciate più volte da Benedetto XVI circa le minoranze creative. Sì, perché l’astenersi dalle carni il venerdì e specialmente i venerdì di Quaresima era un segno d’identità cattolica, uno dei tanti segni che abbiamo perso nel giro di pochi decenni. Il Papa ci dice che il futuro per il cristianesimo sarà quello di essere una minoranza attiva e creativa, dato che nelle società secolarizzate non è più tempo del cristianesimo di massa. Alcuni segni di identità, il raccogliersi attorno a dei simboli, è fondamentale per una minoranza creativa. Peccato che noi abbiamo finito per perderli praticamente tutti: avevamo una lingua liturgica comune, il latino, che non c’è più. Abbiamo perso i segni distintivi dell’abito sacerdotale e ora per strada in molti casi non siamo più in grado di distinguere un prete o un religioso. Abbiamo perso il digiuno e l’astinenza, mentre un tempo era norma anche nelle mense scolastiche e aziendali l’attenzione a non servire carne di venerdì o comunqe ad avere menu alternativi. Abbiamo perso quel segno della fede nella resurrezione dei corpi che era la sepoltura sotto terra, ora sostituita in sempre maggiori casi dalla sciagurata cremazione. Abbiamo perso l’usanza del velo per le donne in chiesa, precetto paolino presente nelle Sacre Scritture, abolito proprio da coloro che si rifanno alla Scrittura a ogni pie’ sospinto. Abbiamo perso le processioni come pure le feste patronali, che sopravvivono solo grazie all’illusorio boom folkloristico e sono ormai organizzate dalle pro loco. Il cattolico non è più distinguibile, e questo sarebbe il meno. Il problema è che lui stesso, in qualche caso, non riesce più a capire chi è, a raccogliersi attorno a dei simboli e a delle usanze. Lungi da me ogni anacronismo e ogni falsa nostalgia. Credo però che così come c’è necessità di una «riforma della riforma» liturgica, allo stesso modo servirebbe un recupero di segni di identità per le minoranze creative che sono il futuro del cristianesimo.

108 commenti:

  1. E chi è che ci ha fatto perdere tutto questo patrimonio?
    VESCOVI E PRETI!
    Dovrebbero solo vergognarsi.

    RispondiElimina
  2. Optime!

    Messori, con semplicità, ricorda in questo breve testo che  amare certe cose troppo frettolosamente buttate via, e in qualche misura volerle di nuovo, non significa essere retrogradi, non significa essere nostalgici, non significa essere antiquati, non significa essere incapaci di capire i tempimoderni: significa solo essere consapevoli del propio patrimonio. Consapevolezza che dagli anni sessanta e settanta i cattolici han perso.  E siccome tuttora la maggior parte dei cattolici crede un gran guadagno aver buttato via un patrimonio che tutti ci invidiavano, è cosa buona e giusta che un giornalista e scrittore del calibro di Messori, ricordi come non ci può essere futuro senza tradizioni.

    Oggi tutti i cattolici progressisti si scandalizzano per il fatto che l'Unione Europea disconosce le propie radici cristiane ed arriva a ignorarle del tutto in una agenda distribuita agli studenti e in cui invece ricorda con dovizia di particolari le festività delle altre religioni.

    Ma e la Chiesa cosa ha fatto fin dagli anni sessanta se non distruggere le propie tradizioni e radici? 

    RispondiElimina
  3. prego: non dalla fine degli anni 60, ma precisamente dal 1962, nel proclamare di non voler più usare l'arma del rigore, ovvero di non voler più distinguere l'errore dalla Verità!
    e fu parola d'ordine: "Tutti insieme appassionatamente verso la nuova civiltà dell'amorre uiniversale (senza più l'impiccio very uncorrect del Santo Nome di Nostro Signore Gesù Cristo: era un ostacolo troppo grande per la nuova religione mondiale ONNIvora che si profilava all'orizzonte magnifico ....<span>)</span>

    RispondiElimina
  4. <p>prego: non dalla fine degli anni 60, ma precisamente dal 1962, nel proclamare di non voler più usare l'arma del rigore, ovvero di non voler più distinguere l'errore dalla Verità!
    </p><p>e fu parola d'ordine: "Tutti insieme appassionatamente verso la nuova civiltà dell'amore universale (senza più l'impiccio very uncorrect del Santo Nome di Nostro Signore Gesù Cristo: era un ostacolo troppo grande per la nuova religione mondiale ONNIvora che si profilava all'orizzonte magnifico ....<span>)</span>
    </p><p>e la lucerna fu messa SOTTO il moggio....e cominciò così a spegnersi in tutte le coscienze, cominciando dai pastori che inziarono a magnificare il futuro del grande abbraccio fraterno e dialogico dove l'essere cattolici era ormai visto come rischio di "superbia" e di non-accoglienza del DIVERSO !
    </p><p>ci si cominciò a vergognare del Nome di Gesù, davanti al quale ogni ginocchio si dovrà piegare, e per rispetto alla dignità delle altre religioni (quelle ispirate da demonia....) si rinunciò all'apostolato, sia tra i laici ma anche tra il clero.
    </p><p>Primo tratto distintivo e stile di parola del nuovo cattolico: DIALOGARE, e a tal fine supremo <span>nascondere accuiratamente le differenze e la propria identità*</span>; NON CONFESSARE la propria Fede in Gesù Unico Salvatore del mondo, VERA LUCE DEL MONDO, INNALZATO SULLA CROCE DI REDENZIONE.
    </p><p>E fu così che laici e sacerdoti cominciarono a seppellire quel talento della Fede che da 19 secoli e mezzo era stato donato loro (le sempre più rare eccezioni a questo stile di comportamento, solo Dio le conosce ormai....).
    </p><p>*cfr.: "cerchiamo sempre ciò che ci unisce ecc...."
    </p><p>Chiesa Apostolica: che significa  oggi ?
    </p>

    RispondiElimina
  5. Questo scritto di Messori testimonia comunque che la consapevolezza del valore di ciò che si è buttato e della conseguente necessità di riappropiarsene è presente non solo in molti giovani, ma anche in persone che vissero gli anni febbrili del postconcilio; è consolante vedere come alcune di queste persone hanno l'onestà intellettuale e il coraggio di dire certe cose.

    Sarà dura, nessuno lo ignora, ma la ricostruzione di ciò che il neomodernismo ha distrutto non è impossibile ma, anzi, fattibile, per quando lunga e forse dolorosa.

    Grazie a Dio e a papa Benedetto la Chiesa ha fra le mani una "macchina" di proporzioni faraoniche: la messa antica. Con tale ausilio ricostruire sarà più facile.


    bon année

    RispondiElimina
  6. Ma come già comparso su questo blog, il Venerdi il magro c'è ancora!

    http://blog.messainlatino.it/2009/12/e-venerdi-no-carne.html

    RispondiElimina
  7. ....in questi casi non è saggio fare lo scarica barili o il cercare in altri il capro espiatorio.....
    c'è una situazione allarmante e non da oggi, anzi, oggi sta emergendo e questo è un bene in sè.... il danno infatti deriva dagli anni passati in cui queste cose non si potevano dire o se le dicevi eri giudicato un pazzo....

    Oggi, a Dio piacendo, porterò 4 baldi giovani al Te Deum..... due di loro che in famiglia hanno perduto questa identità cattolica e non vivono la Tradizione, si sono lasciati convincere dalle poche parole che ho detto loro: "non vi dovete sentire obbligati con me, ma con l'invito che è GESU' CHE VI RIVOLGE e con la coscienza retta che non può nascondere che abbiamo Qualcuno da ringraziare per l'Anno appena trascorso...."
    attorno a noi tutto si prepara PER IL CENONE, qui "la tradizione" è SANTA E SACRA, le lenticchie, il cotechino....la nuova moda di baciarsi a mezzanotte nelle piazze per cominciare bene l'Anno.... e all'anima ci si pensa? a cominciare bene l'Anno IN GRAZIA DI DIO, ci si pensa? no!

    Non dipende solo dai Vescovi e preti, molto dipende dalle FAMIGLIE, DAI GENITORI.... DA NOI CHE CI RITENIAMO ADULTI!
    io ho un marito retto e corretto nel suo lavoro, onesto e lavoratore, ma sfacciatamente, battezzato, è provocatoriamente anti-cattolico.... ma gli ho impedito di IMPORRE a me ed ai figli le sue negazioni..... ergo io e i figli procediamo nella TRADIZIONE delle vere feste soprattutto nei riguardi di Dio.... lui facesse quel che vuole....ma non è abbandonato a se stesso perchè, come rammenta san Paolo, è sufficiente che almeno uno dei due, la moglie, preghi..... ed è così che un briciolo di identità cattolica persiste....

    A Mezzanotte, se non siamo nelle Chiese, ricordiamoci di dire un Pater, un'Ave ed un Gloria in onore della Santissima Trinità affinchè trovi il suo spazio ed il suo posto nel mondo fra gli uomini.....
    Auguri a tutti! e... Te Deum Laudamus!!


    :)

    RispondiElimina
  8. Oggi è Venerdì ... io cotechino con le lenticchie però lo mangio lo stesso. Tradizione di fine d'anno ....
    MD

    RispondiElimina
  9. ..........tante volte mi viene da piangere entrare nella mia chiesa di San Michele a Gimino in Istria......balaustre buttate via....tolta la tela barocca dell'Altare Grande, poi ripristinata su un'altare laterale???.........stravolto l'altare di Santa Barbara....scomparsa anche Lei....!....Due volte hanno restaurato il presbisterio cambiando due mense...e buttando soldi via per niente....!!! L'attuale L'altare del Battessimo...diventato un sgabucino per la suora....!!!!Hanno tirato su' tutta la pavimentazione della chiesa vecchia piu' di 300 anni.....e poi le beole vendute tra amici!!!!! In piu' volevano togliere il bellissimo Tabernacolo ...un gioiello d'arte......ma hanno visto che potevano daneggiarlo...l'hanno lasciato li'!!!! La suora toglie tutti i crocifissi dei altari, candelabri.........alla fine dittemi voi......questi preti suore...ti portano ti strappano l'anima!!!! Altroche' essere Cattolico...mi vergogno!!!!!! Gurdo la mia Chiesa solo dall' esterno.....non ci entro...sto' malissimo!!!!! Adesso questa bella frittata che se la mangino...preti...suore....anche perche' la gente non ci crede PIU'....PIU'......!!! Buon Anno a tutti!!!

    RispondiElimina
  10. Puoi sostituire il magro con un altra pratica; ad esempio una recita di un ulteriore S. Rosario.

    RispondiElimina
  11. Cerchiamo di fotografare la prassi ordinaria e non di appellarci al Magistero della Chiesa che è pieno di ottimi pronunciamenti. Ad esempio: nella Sacrosanctum Concilium viene data facoltà di utilizzare le lingue volgari, mentre il latino rimane la lingua principale ed ufficiale. Prassi capovolta. Si dice ancora, per quanto riguarda il canto sacro che "al canto gregoriano, a parità di condizioni, gli si riservi il posto principale"! Prassi disattesa. Potrei continuare con moltissimi altri esempi di come i pronunciamenti del Magistero siano stati totalmente disattesi, e financo irrisi dai preti. La religione cattolica è diventata, nella prassi quotidiana, una religione sel-service: del Magistero si prende quello che più ci piace e si rigetta quello che non ci interessa o disturba. Duole constatare che i primi a trattare così i  pronunciamenti del Magistero sono i preti, certamente, come dice <span><span>LDCaterina63,  </span><span>anche i laici e le famiglie hanno le loro colpe, ma il pesce, lo sappiamo benissimo, inizia a deteriorarsi dalla testa.</span></span>
    <span>Buon anno a tutti.</span><span></span><span> </span>
    <span></span>

    RispondiElimina
  12. Che ti devo dire Bartrippa, il problema non è questa sera con il cenone (ci vorrebbe veramente uno spirito di forte santità per resistere alle tentazioni), ma cosa mangi tutti i restanti venerdì dell'anno, specialmente quelli di quaresima. Solo la tua coscienza può rispondere a questo e a noi... francamente non interessa. 

    RispondiElimina
  13. Veramente interessa anche il Venerdi di oggi. Ma la cosa è semplice; si può sostituire il magro con un altra opera di preghiera, penitenza o carità (non vale per la Quaresima però).

    RispondiElimina
  14. C'è del vero.
    Il problema è che da un lato non bisogna pensare che i segni esteriori, rituali o meno, non servano più; dall'altro non bisogna ridurli a pure formalità, che si proseguono in modo sclerotizzato, ma riappropriarsi del loro significato. Si può anche cessare l'uso di un segno, se lo si ritiene non più utile o controproducente: ma bisognerebbe avere l'accortezza di sostituirlo con qualcos'altro.
    Non ho nessun problema ad affermare che questo non è stato fatto, non bene almeno. Senza accusarne, peraltro, il Magistero o comunque le decisioni della Chiesa: molte cose veramente non avevano più senso, magari ora suscitano nostalgie ma allora fu bene eliminarle. Ma non tutte. E non per sostituirle con il nulla.

    Perché contrapporre un'identità "esteriore" a una "interiore"? L'una esprime l'altra, l'una rafforza l'altra. E se lo dico io....

    RispondiElimina
  15. A parte il fatto che ciascuno ha una coscienza a cui rispondere per vedere se il venerdì fa penitenza oppure no. Perchè l'astensione dalle carni ha una sola finalità: la penitenza. E che penitenza ci sarebbe se non mangio una bistecca che costa 5 euro e mi mangio un pesce che ne costa 50?

    Bisogna sempre attuare le regole senza ignorarne o travisarne lo spirito. Altrimenti si scade nel puro formalismo.

    Per chi questa sera mangerà di grasso: con il vespro inizia già il giorno di domani che è festivo.  

    RispondiElimina
  16. Buon Anno a tutti, offrendo le difficoltà dei tempi bui che ci è dato vivere confidando nel Signore che ha già vinto! 

    RispondiElimina
  17. Rimando al mio commento: http://opportuneimportune.blogspot.com/2010/12/hypocritae.html

    RispondiElimina
  18. Nobis quoque peccatoribus31 dicembre 2010 12:51

    Se si segue il Vangelo "andate e convertite tutte le genti" il cattolicesimo restera' di massa. Ancor oggi i cattolici sono un numero insopportabilmente grande per la setta...

    Saluti e Buon Anno a tutti!

    Te Deum laudamus in Te Dominum confitemur


    FdS

    RispondiElimina
  19. i segni del identità cattolica sparita , che non siano i frutti del concilio vaticano secondo ? o no?

    RispondiElimina
  20. Grazie a messori per questo articolo, conciso , chiaro,concreto.  chi criticava la bussola a priori....dovrebbe pensare un po di più prima di esprimere giudizi .Buon anno a tutti.

    RispondiElimina
  21. La bussola non è stata criticata a priori; ma a posteriori ne è stata constatata la refrattarietà a certi argomenti riguardanti la Tradizione. Ad esempio, non c'è traccia dell'eccellente Convegno di Roma sul Concilio

    RispondiElimina
  22. ...un bellissimo ricordo da quando ero ragazzino...per Natale si facevano  i Vesperi con i Salmi.....e durante il canto del Magnificat...il prete benediva e incensava....tutti gli Altari laterali della Chiesa. Adesso nessuno fa' niente! Trovi il prete...accomodato davanti la TV.Sincere condoglianze a questa Chiesa!!!!

    RispondiElimina
  23. La differenza stridente tra i cattolici di una volta e il cattolicesimo annacquato di oggi diventa palese nella produzione artistica. Esempio recentissimo ( http://fidesetforma.blogspot.com/2010/11/laltare-della-sagrada-familia-e-i.html ) è l'assurdo presbiterio della Sagrada Familia.

    RispondiElimina
  24. <span>La bussola non è stata criticata a priori; ma a posteriori ne è stata constatata la refrattarietà a certi argomenti riguardanti la Tradizione. Ad esempio, non c'è traccia dell'eccellente Convegno di Roma sul Concilio... e devo anzi aggiungere che Tornielli ha dichiarato il falso quando qualcuno glielo ha fatto notare e ha dichiarato di non averne avuto notizia. Potrei fare il copia-incolla della mail che avevo inviato a La Bussola con un testo informativo.</span>
    non mi sono neppure presa la briga di smentirlo, tanto non serve a nulla!

    RispondiElimina
  25. <span>f. marie des anges </span><span>così commentava in un altro post: "</span><span>A mio parere però nessuno ha messo abbastanza in rilievo lo scarto assoluto fra l'esterno della basilica, grandioso esempio di rielaborazione innovativa di modelli tradizionali (rosoni, guglie, statuaria ovunque....) e l'interno, rigorosamente ispirato alla più vieta freddezza posconciliare: non solo, come è già stato segnalato in questo blog, niente inginocchiatoi (e Gaudì, che voleva che, finita la Sagrada, quantdo all'interno fosse risuonato il tantum ergo tutta barcellona avrebbe dovuto buttarsi in ginocchio, si rivolta nella tomba...): ma perssochè assoluta mancanza di immagini (come si concilia con le facciate?); una minima pala d'altare; vetrate astratte; niente altari laterali, niente retablo, le candele sull'altar maggiore bassissime come bianchi candelotti di dinamite (anche qui, cosa c'entra con lo slancio verticale di tutta la chiesa il candelotto-tracagnotto?). Ci sono reliquie? Non credo...  
    C'è la via crucis? e sarà figurativa, riccamente figurativa nello stle di Gaudì, o astratta? L'altare del santissimo com'è? Statue di Santi e Sante? Insomma, mi pare che il tradimento del gaudì-pensiero, della sua visione geniale di come rinnovare in modo sublime restando totalemtne aderenti alla tradizione, sia palese.</span><span>"                 </span>
    <span></span><span>
    </span>

    RispondiElimina
  26. Mail finita nello SPAM, no?
    MD

    RispondiElimina
  27. Buon anno a tutti ... donando le gioie che emergono dalla Luce che sgorga dalle tenebre a tutti quelli che vedono solo tenebre!
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  28. A noi ... a noi chi?
    MD>

    RispondiElimina
  29. E così un altro commentatore di nome Davide parlava di un articolo della Crippa ripreso sul paparatzingerblog : " ...Non dice nulla sull'adeguamento liturgico effettuato in ossequio al Concilio Vat II e alle sue "norme", e soprattutto non mi dice niente sul tradimento effettuato ai progetti di Gaudì soprattutto sull'altare e il ciborio di luce. Questo articolo francamente vuoto non apre prospettive di riflessione sugli interventi discutibili nella parte scultorea del portale della Passione e quindi non anticipa una riflessione su quanto ancora manca e su come si intende eseguirlo per completare l'opera. Per fortuna in architettura molto si può migliorare in corso d'opera. L'altare di luce proprio nella cattedrale di Maiorca di Gaudì è un capolavoro che era pensato dall'autore anche per la Sagrada ma che oggi proprio nella Sagrada è stato miseramente ridotto a capriccio estetico sullo sfondo, per non parlare delle balaustre in ferro ottenute tagliando delle sezioni di tubo metallico nero e saldandole tra loro ad un telaio come nemmeno la peggiore decorazione da pizzeria di terza serie presenta più da decenni nel nostro paese che pur non è (più) famoso per la qualità della sua architettura. Mi chiedo cosa debba volerci per stimolare interventi competenti ed appassionati sui mezzi di informazione. Eppure l'occasione era giusta. Fortunatamente non mancano anzi crescono giovani sempre più innamorati della tradizione e delle sue infinite variazioni."

    RispondiElimina
  30. <span>A noi ... a noi chi? 
    </span>

    Gli appartenenti alla specie umana (Homo sapiens sapiens).

    RispondiElimina
  31. Quanto ha ragione il dott. tornielli!
    E' la 4 volta che mi offendi ... ma non me la prendo. Cattolicamente compatisco!
    Buon anno
    Matteo

    RispondiElimina
  32. Ragionando cosi allora il giovedi sera non si dovrebbe mangiare la carne.. A me risulta che il giorni di penitenza sia il venerdi.

    RispondiElimina
  33. Bartimeo, non credo di averti mai offeso. Puoi dire lo stesso?
    C'è bisogno, in questo caso, di specificare che scherzo?
    SINCERI auguri di un sereno e prospero 2011 per te e famiglia!

    RispondiElimina
  34. Abiti, riti, manifestazioni esterne, templi espiatori  ... Ma è cristianesimo questo di Messori? O è soltanto ostentazione di rispettabilità sociale o di baciapilismo per fortuna decotto? L'amore e non i riti sacrificali chiede il Signore; dalla nostra capacità di condivisione e di essere lievito siamo giudicati.

    RispondiElimina
  35. Il tuo commento fa la rima con la brillante battuta di un tale che mi diceva di infilarmi in quel posto i commenti e di andare in quel tal paese perchè avevo vinto un viaggio ( senza che la redazione intervenne. anz lo fece per cancellare la mia risposta a tono) !
    specificare gli scherzi è d'uopo!
    Accetto poi gli auguri ... ma una grattatina me la dò lo stesso! :-D :-D :-D :-D :-D :-D
    MD

    RispondiElimina
  36. Vedo che Barteccetera chiude l'anno in gloria!
    Crede che questa sua ironia offensiva ad ogni piè sospinto sia proprio tanto pregevole?
    Sarebbe da ignorare; ma è talmente ricorrente e mirata alle persone più che ai contenuti che davvero è diventata perfino stucchevole!
    Ma sembra andare a genio alla Redazione... e allora buon pro a tutti!

    RispondiElimina
  37. Se le stagioni si debbono giudicare dai frutti... dal lievito.... non è che nel post-concilio qualcosa sia andato storto o non abbia funzionato....???

    RispondiElimina
  38. di nuovo la solita ironia denigratoria, perfino in una occasione come gli auguri...
    andrebbe, come ho già detto, ignorata, se non passasse davvero il segno!
    Inoltre è anche usata a spropostio, perché parla di "vede solo tenebre" a chi ha appena detto che il Signore ha già vinto. 
    Inoltre ancora, nemmeno le difficoltà e le verità oscurate - che sono REALI e non immaginarie -, sono 'tenebra'; ma diventano addirittura occasioni-dono per approfondire la Fede e conoscere sempre di più la Verità

    RispondiElimina
  39. <span>di nuovo la solita ironia denigratoria, perfino in una occasione come gli auguri...  
    andrebbe, come ho già detto, ignorata, se non passasse davvero il segno!  
    Inoltre è anche usata a sproposito, perché parla di "vede solo tenebre" a chi ha appena detto che il Signore ha già vinto.   
    Inoltre ancora, nemmeno le difficoltà e le verità oscurate - che sono REALI e non immaginarie -, sono 'tenebra'; ma diventano addirittura occasioni-dono per approfondire la Fede e conoscere sempre di più la Verità e non sono né viste né riconosciute proprio da chi non è nella Luce della Verità che "splende nelle tenebre" (Giov.), ma non può sgorgare dalle tenebre...</span>

    RispondiElimina
  40. Ad uno domanda Lei risponde sempre con acrimonia e pregiudizio!
    Le ho posto una domanda in maniera sintetica. Che la sua mail fosse finita nello spam. Cosa possibile e probabile. ma mi rendo conto che chi siede su un trono non conosca l'umiltà del dubbio ma la certezza dell'EGO!
    Le auguro buon anno ....
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  41. Risponda ad una domanda una volta:
    in che cosa consiste la denigrazione?
    Matteo Dellanoce
    Ps ai miei occhi questa è denigrazione "<span>credo che l'islamità radicale sia meno devastante degli scempi liturgici " e non l'augurio di vedere la luce e di lasciare perdere le tenebre.</span>

    RispondiElimina
  42. ma scusate.....ma quale lievito!!!! Ma vorrei vedere se qualcuno di noi..non ha addobbato la propria casa per Natale.....rendendola bella, pulita...ordinata...alle volte si tira fuori le cose piu' belle......allora perche' la casa di Dio..deve essere misera, triste? La bellezza con gusto...fa' parte di un dono....di un anima creativa......e perche' no...donarla a Dio in questa bellezza esteriore!!!! Evitiamo di parlare di lievito...di fantasie.....perche' sembra che tutto vada bene???MA!

    RispondiElimina
  43. Un terzo della popolazione mondiale è cristiana. un po' di più di un quinto è cattolica. C'è un fermento di unione a più livelli. soprattutto con il mondo ortodosso. Certo che ci sono problemi 8 che io considero opportunità) in europa soprattutto, ma non si può parlare di universalità del cattolicesimo limitandosi ad una visione parziale poi della realtà.
    C'è una nascita di nuovi movimenti e di nuove realtà associative che non hanno pari nel mondo e nella storia, un combattere la buona battaglia su più fronti, un impegno per la Vita e per la testimonianza della Verità e di Cristo Via in parti del mondo dove i regimi la fanno da padroni e l'uomo è schiavo dell'uomo e non solo di quello!
    Questi sono i frutti del VII.
    Negarli è arrendersi al demonio!
    Matteo Dellanoce
    PS certo che se IO sono Chiesa ( che fa da contraltare al noi siam chiesa) allora il cattolicesimo si riduce a 800mila persone ...

    RispondiElimina
  44. Volevo ricordare che l'amore e' sopratutto quello per Dio caro Ministrante, e Dio ricambia con il suo amore che poi possiamo dividere con gli altri. La Crocifissione di Cristo e' un rito sacrificale che ha fatto Dio e lo offre a noi. Non e'  l'amore umano autoreferenziale che fa' il Cristianesimo . Comunque io avevo lanciato un'idea anche a questa redazione , ossia il pregare il Rosario non solo privatamente , ma anche pubblicamente. Per esempio gruppi possono riunirsi e pregare di fronte ad un edicola di Maria, dentro la Chiesa ma anche in particolari luoghi , questo pero' per attrarre , per coinvolgere, per pescare uomini . La PREGHIERA E' UN ATTO DI AMORE, UN SACRIFICIO DI TEMPO e DEL CUORE,  che Dio usa per redimere le Ns. anime e quelle degli altri ....questo e' amoree e carita'!..Magari fare anche processioni, pregando!
    Basta con un Cattolicesimo di parole ed intenzioni sociali.......

    RispondiElimina
  45. <span>combattere la buona battaglia su più fronti</span>
    Pervertire il presbiterio di Gaudì è combattere la buona battaglia? A me sembra proseguire le distruzioni dell'odio rivoluzionario spagnolo del 1936...

    RispondiElimina
  46. Ho finito il bonus e non posso più rispondere a chi continua a guardare il dito ed a lasciare perdere la Luna.
    Lasciamo stare! povero Papa e povera Chiesa!
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  47. Questa è vecchia, vorrebbe forse che tutti fossimo lebbrosi senza dita? lei mi sembra di buona cultura, perchè chiudere gli occhi di fronte agli sfregi all'arte liturgica? Dire quello che ho detto è attaccare il Papa?
    Sicuro di aver letto?

    RispondiElimina
  48. E poi questo modernismo, questo progressismo, cosa propone? Un vecchio protestantesimo , vecchio di 500 anni, ed e' qui la novita'?  I protestanti hanno buttato tutto alle ortiche, devozioni, sacramenti, dogmi, preghiere, tutto in nome di un'elevazione, contro le ipocrisie romane. E come sono finiti? una religione scismatica spappolata, piena di vizi e corruzioni, ridotta a molteplici confessioni  PROTESTANTI ERETICHE che nascono ogni giorno in cui ognuno si sveglia e si fa' PAPA. Il mondo anglosassone e' stato il primo a pervertirsi, divorzio, aborto, sesso libero, sex, drugs and rock& roll, preti gay. Ed adesso noi dobbiamo imitare loro per un Cristianesimo di condivisione? Condivisione di cosa, della merenda in comune con le schitarrate di stampo social-comunista. Al cesso preghiere, penitenza, contrizione? Ma io voglio stare vicino a Dio, a Gesu', voglio che la mia anima sia pulita da lui, dalle sue grazie....se voglio socializzare vado al bar od in discoteca . Ed i disastri del Protestantesimo li abbiamo visti......che cristianesimo e' quello? L o stesso Beato Newman venuto a Roma e convertitosi  al Cattolicesimo ammmiro' le devozioni, le processioni italiane e ne scopri' il valore.

    RispondiElimina
  49. Se vogliamo essere formali, facciamolo bene.
    Il venerdì non inizia il giovedì sera: il venerdì liturgico coincide con il giorno "solare" e civile.
    Invece la domenica e la solennità inizia ai vespri del giorno prima: quindi effettivamente il "cenone" di San Silvestro rientra già nel giorno di Capodanno. Che poi il cenone non sia esattamente una... "liturgia vigilare", peraltro, è fin troppo vero...

    RispondiElimina
  50. Per essere precisissimi:

    i giorni feriali iniziano con la mezzanotte: i giorni festivi iniziano con i Primi Vespri. E siccome domani è un giorno festivo, il suo inizio è

    oggi ai Primi Vespri. Ragazzi, cercate di parlare a ragion veduta!!!!!!

    buon anno

    RispondiElimina
  51. Christe eleison31 dicembre 2010 16:35

    non per alimentare il flare, perché la chiudo qui, ma mi fa capire come uno dei suoi bersagli preferiti (nemmeno l'unico, purtroppo) possa aspettarsi da lei una domanda innocente, contenuta in parole che hanno un senso recondito evidente?
    Almeno avesse il coraggio di riconoscere quello che dice! Anzi approfitta dell'occasione per mettere un altro 'carico da undici' offensivo, sempre diretto alla persona (e non al contenuto). 
    Grazie sempre alla compiacenza della Redazione, alla quale evidentemente questo stile di comunicazione risulta congeniale o magari lo ritiene à la page...

    RispondiElimina
  52. Il Curato D'Ars trasferito in una parrocchietta passava i primi tempi giorni interi in ginocchio davanti all'altare. La gente si sparse la voce e  la Chiesa si riempiva....negli anni milioni di persone dalla Francia lo andavano a trovare. Confessava ore ed ore al giorno, digiuni, Rosari. Quante conversioni. E Padre Pio, sofferenze, penitenze, decine di Rosari al giorno, confessioni per ore ed ore. Il premio? Devoti a Dio questi santi convertivano con uno sguardo, con una parola, atei, bestemmiatori, comunisti , massoni, famiglie distrutte...., ,..ha convertito l'Europa. Questi sacrifici sono pesanti., a volte noiosi, umilianti , solitudine ...ed allora ecco il Cristianesimo sociale....niente fatica, camminate con i centri sociali, messe veloci, non c'e' bisogno di confessare, di pregare...... , impegno sociale di facciata .....interviste in televisione, immigratolatria...vitto ed alloggio e' assicurato , le adulazioni degli altri sono la ricompensa.....e loro svuotano le Chiese, non convertono nessuno, anzi fanno perdere la fede, si convertono al mondo. Vade Retro.....

    RispondiElimina
  53. Sa cosa ha scritto e detto il Papa nel suo ultimo viaggio inspagna in merito alla Agrada famiglia?
    se fosse un monco direi che guarda al braccio e non alla luna. Ma il senso è sempre lo stesso!
    fine
    MD
    PS vado a cuocere il cotechino!

    RispondiElimina
  54. Il discorso del Papa è stato splendido, ciò non toglie che l'adeguamento liturgico della Sagrada Familia sia estremamente discutibile, come ha dimostrato il prof. Colafemmina (vedere il link delle 13.37.31).

    RispondiElimina
  55. Grazie Antonello,
    ore 17,30 Vespri ore 18 Messa ( NO ) ore 19,15 aperitivo con amici ore 20 Cotechino con le lenticchie ore 21 adorazione Eucaristica!
    Capra e cavoli insomma!
    Buon anno a tutti!
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  56. La trippa al bar non l'ho mai mangiata: è compresa nell'aperitivo delle 19,15?

    RispondiElimina
  57. Christe eleison31 dicembre 2010 18:03

    non mi interessa alimentare alcun flare con lei,
    ma mi chiedo chi possa prendere come innocua la sua domanda rivolta ad uno dei bersagli preferiti  (purtroppo nemmeno l'unico) delle sue battute ironiche che marcano stretto chiunque non la pensa come lei
    e ne approfitta anche per mettere un 'carico da undici' nuovamente denigratorio.
    Complimenti!
    E complimenti anche alla Redazione, che non solo tollera, ma evidentemente apprezza un comportamento del genere, magari ritenendo di essere pluralista o forse anche à la page

    RispondiElimina
  58. Grazie Baronio per le sue verissime riflessioni...... speriamo che le si legga anche in Vaticano ..........
    Il Signore sta dando sonore mazzate per svegliare i sonnolenti successori degli apostoli e romani pontefici........ è impossibile se hanno un minimo di comprendonio non accorgersi della situazione....... e si cerchi al più presto di correre agli opportuni rimedi.

    RispondiElimina
  59. Caro ministrane presto scoprirai dove ti portano queste idee ...... quando qualche buon mussulmano ti taglierà la gola o qualche massone in nome della democrazia ti tapperà la bocca......

    RispondiElimina
  60. Si, ma ragionando cosi (penso che il precetto del magro si riferisca al giorno "solare" e civile) bisognerebbe allora cominciare ad osservare il magro da giovedi sera.

    Comunque il problema non si pone visto che il precetto del magro si riferisce al giorno "solare" e civile.

    Dato che non siamo in Quaresima il magro si può commutare in un altra opera di preghiera, penitenza o carità.

    Ad esempio possiamo dire un S. Rosario!

    RispondiElimina
  61. Ma è inutile farsi questi ragionamenti che rischiano anche di farci fare qualcosa di sbagliato. Meglio dire ad esempio un S. Rosario in sostituzione.

    Ciao!

    RispondiElimina
  62. <span>Dunque , dice VUOTO SPINTO: </span>

    <span>1) C'è un fermento di unione a più livelli ,  soprattutto con il mondo ortodosso</span><span> (dico io: l'ECUMENISMO che da anni è felice di ribadire ciò che ci unisce e di tacece ciò che ci divide )</span><span>
    </span>
    <span> 
    2) C'è una nascita di nuovi movimenti e di nuove realtà associative che non hanno pari nel mondo e nella storia, (dico io: ESAGERATO e immensamente ignorante - non dico nulla di nuovo)</span>

    <span>3) c'è un combattere la buona battaglia su più fronti (SARA', MA  IO VEDO UN CONTINUO AUMMENTO DELLA DESISTENZA E DELL'IRRILEVANZA DEL CATTOLICESIMO)</span>

    <span>4) un impegno per la Vita e per la testimonianza della Verità e di Cristo Via in parti del mondo dove i regimi la fanno da padroni e l'uomo è schiavo dell'uomo e non solo di quello (QUESTO IMPEGNO C'E' SENZ'ALTRO, MA SONO IMPARAGONALIBI I RISULTATI OTTENUTI DALLE MISSIONI ATTUALI RISPETTO ALLE MISSIONI PRECONCILIARI NON DIMENTICHIAMO CHE IL POST CONCILIO STA PERDENDO L'EUROPA).</span>

    <span>   </span><span>Questi sono i frutti del VII.  Negarli è arrendersi al demonio! (SE AVEVO DUBBI ORA E' CHIARO : ME NE ANDRO' ALL'INFERNO! PERO' INSIEME CON ME TRA LE  DOLENTI NOTE DEVONO VENIRE MIC, BARONIO, DON CAMILLO, Sì Sì NO NO, il prof. PASTORELLI , LUISA, CATERINA E  TANTI ALTRI SCIAGURATI CHE HAN LASCIATO LE LORO ERESIE SUL BLOG).</span>

    <span> </span>
    BUON ANNO A TUTTI, MINOSSE COMPRESO

    RispondiElimina
  63. Auguri a  tutti di buon anno nuovo.

    RispondiElimina
  64. Er tripparolo va, controcorente...


    Buon anno a tutti,

    Claudio

    RispondiElimina
  65. Buon anno nuovo a tutti!

    RispondiElimina
  66. <span>
    <p>caro Sagmarius,
    </p><p>il sig. "vuotospinto" segue come principio  primo la negazione del'evidenza, figlia ed ancella fedele del sistema della menzogna di leninista memoria; sia lui che tutti i suoi compari di pensiero superfan-conciliari, che fanno del CVII un deus-quo-maius-cogitari non potest (tra cui i moltissimi detentori di cattedre mediatiche e scolastiche), spesso sedicenti cattolici, --> quindi veri lupi in veste di agnelli suadenti-dialettici, hanno dimenticato una Verità elementare:
    </p><p>- che Cristo ha detto, in più occasioni: "Chi non è con me, è contro di me!"
    </p><p>- che tanti Santi, in conseguenza di questa sua Parola, hanno detto e fatto, come programma di vita il seguente: 
    "La morte, ma non peccati"  ! (altro che medicina della misericordia e simili melensaggini conciliar-buoniste-ecumeniste);
    </p><p>- che tra di essi S. Massimiliano Kolbe, rifacendosi a questo invito di Cristo stesso alla sequela chiara e INTEGRALE A LUI, SENZA COMPROMESSI, secondo il Sì sì- no no, ha affermato:
    </p><p>"L'Ecumenismo è il nemico dell'Immacolata",<span> </span>e di questa convinzione ha fatto il suo programma di vita cristiana e milizia cattolica apostolica, nella Milizia dell'Immacolata, <span><span><span> </span>fondata (guarda un po', le coincidenze storiche non "casuali"....) a Roma la sera del 16 ottobre 1917.</span></span>
    </p></span>

    RispondiElimina
  67. Buon anno Sagmarius ... in effetti non hai che confermato ciò che io dico! Solo che a te, come a Mons. Fellay, piace dire che il mondo della cattolicità è devastato per poi ergersi a salvatori del medesimo ( e questo è egoismo alla stato puro, volontà di potenza ed agire strategico); a me piace guardare al positivo che Dio ci ha donato e con umiltà mettermo al suo servizio ( di Dio e del positivo) per continuare nella paziente ed amorevole opera di evangelizzazione. Questo è agire comunicativo. Come dire? Che al sergente di ferro di Platoon Mons. Fellay, preferisco gli Enrico V che ci guidano da 2000 anni Inclusi Paolo Vi, GPII e BXVI! Io amo cantare Non nobis Domine sed nomine Tuo da gloria! Concludo ringraziandoti per il vuoto spinto! In effetti, come insegnano i mistici, dobbiamo svuotarci per dare sempre più forza ed evidenza della Luce che illumina la nostra vita.Morire del nostro EGO per permettere all'Amore di Dio di trionfare!
    Grazie e sentiti auguri.
    Buon anno a te ed a tutti voi!
    Matteo Dellanoce

    RispondiElimina
  68. "Baciapilismo"? Ma chi è 'sto ministrante, Nichi Vendola?

    RispondiElimina
  69. Visto che mi ringrazi per il VUOTO SPINTO, ti chiedo scusa e ti prometto di non usarlo più, a patto che lasci parlare MIC senza sfotterla.
    BUON ANNO A TUTTI

    RispondiElimina
  70. Il cattolicesimo Romano si è ormai ridotto ad essere una setta nascosta.

    RispondiElimina
  71. Il Cattolicesimo Romano si è ormai ridotto ad essere una setta nascosta. Siamo tornati ai tempi delle catacombe!

    RispondiElimina
  72. Mai sfottuto mic ... sepre combatutta!

    RispondiElimina
  73. "la nostra capacità di condivisione......"

    Ma che vai dicendo! Che vuol dire capacità di condivisione......

    RispondiElimina
  74. Simon de Cyrène1 gennaio 2011 13:44

    Magistrale Angelus del Santo Pontefice oggi!
    Buon Anno 2011 a tutti!
    I.P.

    RispondiElimina
  75. La liturgia era in crisi già ai tempi di P9.

    RispondiElimina
  76. Auguro a tutti un sereno 2011. Rivolgiamo, in questo primo giorno del nuovo anno, una preghiera a Dio anche per il S.Padre, memori della richiesta fatta nel 2005: "Pregate per me, perché io non fugga, per paura, davanti ai lupi".

    RispondiElimina
  77. Bar Trippa non mi meraviglia che tu sia sempre lo stesso bastian contrario. Comunque la tua ostentazione mi ributta abbastanza perche'il cotechino, affinche' tu sia edotto almeno in questo, viene mangiato all'inizio dell'anno o quantomeno a mezzanotte del 31 poiche' il cotechino e' fatto di maiale (forse non sai neanche questo) e poiche' significa abbondanza dato che i tuoi avi ed i miei non erano nell'oro, mangiavano il maiale nei giorni migliori. Le lenticchie poi indicano i soldi, le monete da ottenere con l'anno nuovo. Ti ho spiegato quindi le ragioni del mangiare cotechino o zampone e lenticchie,all.inizio d'anno visto che alla fine si mangia di magro,anche se so che non t'importa sapere, quanto distruggere o contestare che e' nel tuo spirito. Ma ho raccontato questo per altri che forse non lo sanno e per identificare l'ignoranza di certi arroganti.

    RispondiElimina
  78. Bar della trippa e del vino, versate un altro goccio di vino,va' e tas che l'e' mej.Dov'e' il magnabusecche ed il simoniaco di cirene ? Va a magna' trippa con loro, del tuo stesso stampo :spiriti inquieti ed ironici che si abbeverano del piacere di abbassare tutto al loro basso livello.Ovvero spiriti chiamati "baronti" dai medium che forse frequentate nelle notti di luna piena. 

    RispondiElimina
  79. Scusi, Caterina, premesso che apprezzo molto i suoi richiami alle tradizioni religiose anche su Youtube (dove grazie a lei ho rintracciato un vecchio canto religioso che temevo perso), considerato che allo stesso tempo lei si straccia continuamente le vesti per il comportamento di tante persone di cui qui si parla, mi potrebbe spiegare una cosa: se suo marito - come lei, non richiesta, ci informa - non è credente, che l'ha sposato a fare? E non le sorge il dubbio che forse suo marito si tiene lontano dalla Chiesa anche perché infastidito dal tono esagitato della moglie?
    Buon anno a tutti!

    RispondiElimina
  80. No a noi Cattolici
    praticanti

    RispondiElimina
  81. Condivido il disappunto e rinnovo ai responsabili del sito perchè i disturbatori seriali siano censurati .
    San Silvestro Papa ora pro nobis

    RispondiElimina
  82. <span>Condivido il disappunto e rinnovo ai responsabili del sito perchè i disturbatori seriali siano censurati .  
    San Silvestro Papa ora pro nobis</span>

    RispondiElimina
  83. Egregio Tale , lei ha irriso alla Chiesa Cattolica Pre Concilio Vat II con i MIgliaia di Santi e Beati che quei riti hanno osservato , e con questi si sono Santificati .

    RispondiElimina
  84. Caro mardunolbo,
    grazie mille!
    MD

    RispondiElimina
  85. sai mai che lascino delle scie!

    RispondiElimina
  86. al rogo, al rogo, al rogo ... ma se poi lascia delle scie chimiche come la mettiamo?

    RispondiElimina
  87. Per me, questo "Ministrante" fa parte di una loggia massonica coperta che annovera come adepti Melloni, Fabio Granata, Don Ciotti, Rosy Bindi e Dylan Dog e che ha come scopo quello di provocare i tradizionalisti. Come possiamo prenderlo sul serio?

    RispondiElimina
  88. se avessi per le mani Basaglia ....

    RispondiElimina
  89. vedo che sei capace di fare ricerche su wiki!
    Bravo! Continua così!
    Poi arrogante ... el farmacista l dà via del so'
    MD

    RispondiElimina
  90. Siamo scesi proprio in basso se c'è qualcuno che si sente in dovere di "sparare" miserevoli giudizi su situazioni familiari dichiarate da qualcuno di cui non si condividono le opinioni.
    Nelle famiglie possono esistere benissimo divergenze di vedute su materie così coinvolgenti come quelle religiose. L'importante è saperle governare cristianamente.
    Caterina ha anche spiegato il comportamento da lei tenuto per l'educazione dei figli. E, comunque, non pare che per questo esistano particolari dissidi in famiglia.

    RispondiElimina
  91. Bravo Antonello, qui c'è tanta gente che parla (scrive) solo perché ha la bocca, senza mettere in moto il cervello e, come conseguenza, senza documentazione alcuna.

    RispondiElimina
  92. La mettiamo che Lei insuffla fotte fotte  e il fuoco si spegne !!!!!
    Ho riso tutta la sareta sul suo insufflare coranico .
    Ai responsabili del sito questi sono i risultati delle pubblicazioni comiche irridenti , alle volte triviali .
    Si finisce col ridere di argomenti Sacri me ne pento .

    RispondiElimina
  93. Vede se Lei fosse  una persona seria e rispottosa non scherzerebbe con argomenti seri .
    Le scie chimiche e le modificazioni climatiche con sistemi a microonde tipo HAARP ( che non è fantasia ma un sistema in uso alla USAF vedere sito <span><span>www.haarp.alaska.edu/</span></span> ) sono denunciati da diversi parlamentari Europei e Italiani , oltre che da migliaia di cittadini di tutti i paesi .
    I rischi e i danni alla salute di tali irrorazioni sono enormi e se tutti avessero la sua testolina saremmo veramente messi male .
    Ma per grazia di Nostro Signore Gesù Cristo non sono tutti vigliacchetti e le denunce  e i comitati e le preghiere si moltiplicano .
    Poi quando saremo dinanzi a Dio renderemo conto delle nostre azioni ed anche delle OMISSIONI .
    Per i fratelli nella fede che incuriositi vogliono approfondire l'argomento si veda.
    <span><span>www.tankerenemy.com</span></span>
    <span><span><span>www.sciesardegna.it/</span></span></span>
    <span><span><span>Un buon motivo per pregare e per affezionarsi di meno a questo mando sempre più falso e anticristico .</span></span></span>
    <span><span><span>Santa Lidwina ora pro nobis .</span></span></span>
    <span><span><span>San Michele defende nos in proelio</span></span></span>

    RispondiElimina
  94. Lupi tradiprotestanti ... va da sè!
    MD

    RispondiElimina
  95. <span>Vede se Lei fosse  una persona seria e rispettosa non scherzerebbe con argomenti seri .  
    Le scie chimiche e le modificazioni climatiche con sistemi a microonde tipo HAARP ( che non è fantasia ma un sistema in uso alla USAF vedere sito <span><span>www.haarp.alaska.edu/</span></span>  ;) sono denunciati da diversi parlamentari Europei e Italiani , oltre che da migliaia di cittadini di tutti i paesi .  
    I rischi e i danni alla salute di tali irrorazioni sono enormi e se tutti avessero la sua testolina saremmo veramente messi male .  
    Ma per grazia di Nostro Signore Gesù Cristo non sono tutti vigliacchetti e le denunce  e i comitati e le preghiere si moltiplicano .  
    Poi quando saremo dinanzi a Dio renderemo conto delle nostre azioni ed anche delle OMISSIONI .  
    Per i fratelli nella fede che incuriositi vogliono approfondire l'argomento si veda.  
    <span><span><span>www.tankerenemy.com</span></span></span>  
    <span><span><span><span>www.sciesardegna.it/</span></span></span></span>  </span>
    <span><span><span>www.haarp.alaska.edu</span></span></span>
    <span><span><span></span></span>


    <span><span><span>Un buon motivo per pregare e per affezionarsi di meno a questo mondo sempre più falso e anticristico .</span></span></span>  
    <span><span><span>Santa Lidwina ora pro nobis .</span></span></span>  
    <span><span><span>San Michele defende nos in proelio</span></span></span>
    <span><span><span>San Pio V ora pro nobis</span></span></span>
    </span>

    RispondiElimina
  96. miiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii ... me stò a grattà!
    MD

    RispondiElimina
  97. Ai responsabili del sito  che hanno  cancellato un mio precedente messaggio sullo stesso argomento defidendolo poco serio ,
    a Viterbo al Palazzo della Provincia c'erano alcuni sindaci e assessori del  territorio insieme alla sala gremita dai cittadini molto preoccupati di quello che sta succedendo sulle nostre teste , vigliacchetti permettendo , e nessuno rideva .
    A cagliari Idem alcune centinaia di persone si sono costituite in comitati per la denunce di queste <span>vigliaccate</span>.
    Quindi vi chiedo gentilmente di rispettare  la giusta apprensione di moltissimi cittadini seri e di informarvi prima di liquidare i problemi gravi di un intera popolazione come fantasie complottiste .
    La Messa con Rito Latino ha valore se apre gli occhi e ci rende cristiani attivi nella società , nel denunciare le ingiustizie , nel compiere il nostro lavoro , nell aiutare chi è nel bisogno se no è puro formalismo .
    SCRIBI E FARISEI DOCET

    RispondiElimina
  98. Sembra che come finanziatore occulto ci sia Mazinga zeta!
    chissà! Si dice che Al Gore sia alquanto inquieto al proposito! Lui preferisce Goldrake!

    RispondiElimina
  99. Di tutte queste buffonate , stia certo ,un giorno dinanzi a Dio ne renderà conto .

    RispondiElimina
  100. Se il Papa dice che non è più il tempo per un cristianesimo di massa. siamo alla frutta, visto che neppure Pietro crede più che Gesù può regnare sulla società, viene uccisa la speranza. Come se Gesù non fosse più Dio, come se a Lui non fosse tutto possibile, come se dipendesse da noi la Grazia che Lui elargisce, come e quando vuole. Diciamo che forse se i cattolici facessero il loro dovere, partendo dall'alto, la società potrebbe essere ancora cattolica, ma certo che se i cattolici  pensano, dicono e agiscono come i pagani, ci vuole proprio un miracolo. Grazie al cielo sono convinta che Dio possa ancora fare miracoli e sono certa che Gesù non vada mai "giù di moda" è sempre il meglio che può capitare a chiunque e il suo regno calza a pennello per ogni tipo di uomo e società, infatti chi si allontana da Lui non è più felice, ma più disperato. Dunque faccio un appello ai nostri pastori:parlate di più di Gesù, fatelo conoscere ed amare è l'unico che può fare qualcosa per l'uomo di ogni tempo, è l'unico che può, anzi che deve regnare. Non crediamo più nella Divina Provvidenza e nei miracoli? Questa società può, anzi deve essere ricristianizzata, questo  a mio parere dovrebbe dire Pietro, se non ci crede lui, chi ci può credere?

    RispondiElimina
  101. <span><span>
    <p><span>Il 3 luglio 1972, il giornalista Seymour Hers (futro premio Pulitzer) pubblica sulla <span>prima pagina del <span>New York Times</span></span> un articolo nel quale denuncia operazioni segrete durante la guerra del Vietnam. Tali operazioni, condotte da CIA e Casa Bianca, consistevano nell’irrorazione di sostanze chimiche sulle nubi del Vietnam, della Cambogia e del Laos.<span><span> </span></span></span><span>conosciuta anche come Operation Intermediary e Operation Compatriot) fu molto vasta. Ha operato dal 20 marzo 1967 al 5 luglio 1972. L'obiettivo era estendere la stagione dei monsoni sul Vietnam del Nord e sugli </span><span>itinerari di rifornimento dei Vietcong</span><span> impedendo l'uso di strade e sentieri. Dalla  presentazione fornita dal Dipartimento della Difesa:</span><span> </span>

    </p><p><span>Tabella 2. Obiettivo </span><span>
    Aumentare la pioggia in aree attentamente selezionate per impedire al nemico l'uso delle strade attraverso:
    (1) Fondi stradali ammorbiditi
    (2) Frane lungo le carreggiate
    (3) Ripulire gli incroci del fiume
    (4) Mantenimento della saturazione del suolo oltre l'estensione del tempo normale. </span>
    <span>
    (US Senate, Subcommittee on Oceans and International Environment; 20 March 1974; p. 89)</span><span><span> </span></span><span>
    <p> Al bamboccione che a 40 anni parla ancora di mazinga zeta e goldrake , rinnovo l'invito cresca e sia serio perche la vita èè una cosa seria .
    </p></span>
    </p></span></span><span><span>Chiedo scusa ai partecipanti del blog per lo spazio che ho occupato con argomenti che esulano dal Tema Liturgico ma sentendomi dare del pazzo ho voluto puntualizzare .Scusate</span></span>
    <p> </p>

    RispondiElimina
  102.  volta le dico che ha ragione. Che non capiti più...

    RispondiElimina
  103. Per una volta le do ragione. Però veda che non capiti più: mi procura attacchi di panico e turbe psichico, cognitive e somatiche...

    RispondiElimina
  104. Osservazioni molto caritatevoli, da un punto di vista cattolico, eleganti da un punto di vista estetico e del buon gusto e certamente approfondite da un punto di vista della conoscenza dei fatti. Cara Caterina sappia che non tutti i partecipanti del forum sono come costui. Le auguro Buon Anno.

    RispondiElimina
  105. e se Pietro non conferma i fedeli del Gregge nella vera Fede in Gesù Crocifisso per la salvezza del mondo, chi dovrà mai dovrà farlo al posto suo ? chi potrà essere al posto suo "sale della terra" e "luce del mondo", dal momento che il Vicario stesso di Cristo decide di nascondere la lucerna della vera Fede, temendo che annunciare Gesù significhi minare la pace ?
    dopo che Gesù ha detto:
    "Vi lascio la MIA PACE, vi dò la MIA PACE; NON come la dà  il mondo, IO LA DO' A VOI",
    perchè il Papa, capo visibile della Chiesa Cattolica e pastore universale di tutti gli uomini (cristiani e non), luce e guida umana che richiama tutto il mondo a conoscere l'Unico Vero Dio Trinitario, svelatosi in Gesù Cristo, Verbo Eterno del Padre, Luce da Luce, Dio fatto Uomo, e dovrebbe chiamare a conoscerLo e adorarLo come l'Atteso da tutte le genti, PERCHE' non lo fa, e si nasconde in posizione paritaria (?) e rispettosa (?) in mezzo agli adoratori di dèi falsi e bugiardi ? (come fece il suo predecessore....) ?
    Se Gesù Cristo non viene annunciato quale Unico Salvatore dal suo Vicario, pastore supremo, Capo visibile della Chiesa di Cristo, a tutti i popoli, come Gesù stesso ha comandato a Pietro, a tutti i "Pietro" della storia,
    da CHI altro mai potrà Egli essere annunciato, conosciuto e adorato quale Unicio Vero Dio Salvatore ?

    RispondiElimina
  106. Scusate se torno ai primi post: credo che il venerdì di magro con ciò che si porta in tavola oggi abbia del ridicolo. Mio marito si abbuffa anche senza toccare la carne.
    Durante la quaresima io digiuno il venerdì. 
    ..........
    Avendo una certa età provo profonda nostalgia per quei segni identitari persi per strada. Conservo i miei veli e mi scandalizzo quando osservo in chiesa ragazze con l'ombelico fuori o peggio. E poi donne sbracciate e scollate...A me è rimasto il pudore che fin da piccola mamma pretendeva quando si andava alle funzioni, che ho poi trasmesso ai miei figli. 
    Mi sono commossa quando dopo tanti anni (all'estero) partecipai ad una messa in latino con canti gregoriani e l'organo che dava i brividi.  Turisti di tutta Europa pregavano e cantavano nella stessa lingua. 
    Attualmente devo recarmi fuori la mia parrocchia se desidero ascoltare la messa, poichè qui durante la funzione oltre alle chitarre si suonano tamburi africani ed altri strumenti esotici che invitano a muoversi ai ritmi incalzanti. 
    E non per ultimo i preti in "borghese". Quanta tristezza!

    (Scusate l'intrusione) Buon anno!

    RispondiElimina
  107. Altrochè medioevo, questi si che sono tempi oscuri!

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.