venerdì 19 novembre 2010

Potenza Picena, Domenica 21 novembre Santa Messa nel rito tridentino


Domenica 21 novembre 2010 a Potenza Picena, Arcidiocesi di Fermo, Provincia di Macerata, nella bella Chiesa di San Francesco alle ore 16,30 sarà cantata la Santa Messa in latino nel rito romano antico.
Nella celebrazione, promossa dalla Parrocchia e dal gruppo “stabile” dei fedeli , si pregherà anche per i cattolici perseguitati in Iraq e in ogni parte del mondo secondo quanto stabilito dalla Conferenza Episcopale Italiana per domenica 21 novembre.
Nei giorni scorsi due Piccole Sorelle , testimoni oculari dell’eccidio di Baghdad, hanno scritto un’impressionante lettera ripresa, dal blog di Marco Tosatti, dal sito cattolico Cantuale Antonianum.
“Sembra proprio di leggere, scrive Cantuale Antonianum, i documenti del II-III secolo dell'era cristiana, che ci testimoniano il martirio dei primi cristiani”.
Il commento di Cantuale Antonianum prosegue : " Una lettera del genere, nella sua spaventosa chiarezza, non può non commuovere e dovrebbe spingere il Santo Padre, una volta appurati i fatti, a dichiarare al più presto martiri della fede e santi della Chiesa universale questi fratelli siriaci che hanno mescolato il loro sangue a quello del sacrificio redentore che stavano celebrando”.
Per questo, al termine della Santa Messa in latino, sarà intonato il Salve Regina in canto gregoriano a cui seguiranno le Litanie Lauretane per invocare protezione sui fratelli cattolici così duramente provati soprattutto in Medio Oriente.
Il servizio musicale sarà curato dalla Schola Cantorum "Giuseppe Bezzi" della Basilica di San Nicola di Tolentino. Soprano Solista : Anna Maria Paoloni Mazza.
Vi invito a leggere la lettera delle Piccole Sorelle su : http://www.cantualeantonianum.com/2010/11/acta-martyrum-da-baghdad-la-lettera.html

Andrea Carradori

Nessun commento:

Posta un commento

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.