domenica 19 settembre 2010

Ripresa delle funzioni in Università Cattolica

Mercoledì 29 settembre 2010
(memoria di S. MICHELE ARCANGELO)

S. Messa Tridentina
in Università Cattolica, L.go Gemelli 1, Milano
Cappella S. Cuore ore 18.00
Celebra P. Konrad zu Loewenstein

18 commenti:

  1. :-D  mo faccio la gelosa....spero che per le 8 di mattina la Messa ci sia anche qui a Venezia da noi per san Michele, prima che padre Konrad venga da voi...

    Vedi san Michele come siamo messi? MANDACI SANTI SACERDOTI!!!!!

    RispondiElimina
  2. E invece ce lo teniamo tutto per noi a Milano... e se riusciranno ad organizzarsi faranno pure la Messa in canto...  8-)

    RispondiElimina
  3. vabbè...giusto perchè state messi maluccio anche voi possiamo condividerci questo santo Sacerdote.... ma cerchiamo di stare pronti a fare enormi sacrifici, fioretti e suppliche perchè dobbiamo strappare, per la Festa di san Michele, qualche Vocazione santa..propongo UN TRIDUO che possiamo fare spiritualmente con quanti vorranno unirsi....e unire qualche digiuno e qualche piccolo sacrificio-offerta...solitamente da lassù si commuovono quando facciamo così..... ;)

    RispondiElimina
  4. <span>Sancte Michael Archangele, defende nos in proelio; contra nequitiam et insidias diaboli esto praesidium. Imperet illi Deus, supplices deprecamur: tuque, Princeps militiae caelestis, Satanam aliosque spiritus malignos, qui ad perditionem animarum pervagantur in mundo, divina virtute in infernum detrude.

    Amen.</span>
    <span></span>
    <span>San Michele Arcangelo, difendici nella battaglia; sii nostro aiuto contro la malvagità e le insidie del diavolo.
    Che Dio eserciti su di lui il suo dominio, preghiamo supplichevoli: e tu, o Principe della milizia celeste, col divino potere ricaccia nell'inferno Satana e gli altri spiriti maligni che si aggirano per il mondo per perdere le anime.

    Amen.</span>

    RispondiElimina
  5. Perdonate l'OT mi è stato chiesto se il cardinale Newman sia stato mai fatto Vescovo prima....qualcuno mi disse di NO....me lo confermate? qualcuno sa spiegarmi? se non erro il cardanalato fu appunto un regalo, un dono di stima da parte di Leone XIII...

    Grazie per chi darà a breve una risposta...

    RispondiElimina
  6. Uh, digiuno? Io sono esentato vero? Se no deperisco...

    RispondiElimina
  7. Ma fino a Giovanni XXIII non erano strettamente legati cardinalato e episcopato...

    RispondiElimina
  8. Richelieu, Mazarino e Ruffo, erano laici. Dato che il cardinale è un Principe della Chiesa, e dato che, nella Chiesa solo i chierici possono godere di autorità, quando i laici venivano fatti cardinali, ricevevano la tonsura e l'obbligo del Breviario. 

    RispondiElimina
  9. Stando a Milano, la Messa dovrebbe essere in Ambrosiano.

    RispondiElimina
  10. Redazione di Messainlatino.it19 settembre 2010 23:15

    No, la Cattolica è un'enclave di rito romano.

    RispondiElimina
  11. Il Carinale Newman non era vescovo, come non lo sono, oggi, alcuni altri, tra cui Tucci, Vanhoye. Anche nella diocesi di Napoli, proprio durante il pontificato di Leone XIII, si aveva un arcivescovo, che non era Cardinale (Mons. Vincenzo Sarnelli) e un Canonico della Cattedrale che era Cardinale ma non vescovo (Card. Giuseppe Prisco). Quest'ultimo fu elevato alla porpora perché stimatissimo dal Papa, che apprezzava in lui il limpido neotomismo. Alla morte dell'Arcivescovo, poi, fu lo stesso Papa Leone XIII a consacrarlo Vescovo e a nominarlo alla sede arcivescovile di Napoli.

    RispondiElimina
  12. Mi permetto di correggere: Mazarino non era vescovo, ma Armand-Jean du Plessis de Richelieu, sì!
    A tal proposito, cari amici, vorrei suggerirvi di visitare (e di mettere tra i preferiti) questo simpatico e precisissimo sito sulla gerarchia cattolica:

    http://www.catholic-hierarchy.org/

    RispondiElimina
  13. Anche ieri la Santa Messa Tridentina all'Università Cattolica è stata monopolizzata dalla presenza di una trentina fra sedevacantisti e lefebvrianiintenti a distribuire opuscoli e materiale delle loro conventicole gallicane

    Per il bene di questa pia iniziativa è impellente che gli organizzatori prendano le distanze da questi perniciosi eretici antipapisti... anzichè invitarli e frequentarli nel corso della settimana!

    *DONT_KNOW*

    RispondiElimina
  14. opuscoli? io non mi sono accorto di niente. dove li vendevano?

    RispondiElimina
  15. Ovviamente non li vendevano, i sedevacantisti come ben sai sono più furbi dei serpenti.
    Invece li regalavano a man bassa anche a sconosciuti.
    Sono tornato a casa con due copie di Sodalitium e una de cinghiale corazzato.
    Se il Movimento dell'Indulto vuole emergere deve chiarire una volta per tutte che sedevacantisti e gallicani vari non sono Cattolici ma al massimo Giansenisti.
    Invece sta passando l'idea che siano Cattolici, anzi Cattolici molto osservanti.
    O che addirittura si possa essere Cattolici fedeli al Papa nella vita di tutti i giorni e sedevacantisti nel segreto (la teoria del sodalitium pianum).
    Smascheriamoli.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.