giovedì 2 settembre 2010

Magdi Cristiano Allam sulla visita "umiliante" di Gheddafi: "Ribelliamoci!"

Il Gentilissimo Magdi Cristiano Allam, che abbiamo contattato per chiedergli una sua autorevole e competente opinione sull'imbarazzante e fastidiosa visita di Gheddafi a Roma nei giorni scorsi, ci ha permesso e suggerito di pubblicare (per intero, e di questo lo ringraziamo) il suo editoriale apparso ieri (31 agosto 2010) sul suo blog IoAmoL'Italia.it, blog che porta il nome del suo movimento etico-politico, per cui è stato eletto al Parlamento Europeo.
Blog che invitiamo a visitare per conoscere un interessante punto di vista, morale, competente e diverso dal solito, senz'anima, con cui siamo ormai abituati a vedere e valutare le cose e gli avvenimenti
A Magdi Cristiano Allam rivolgiamo i nostri migliori voti augurali per il suo impegno "Europeo"! Buon lavoro!
.
.

..

Appello agli italiani: Affranchiamoci dalla schiavitù del petrolio per non dover subire più le umiliazioni di Gheddafi.
.
"Cari italiani, chi più di me, nativo dell’Egitto e che ha scelto l’Italia come patria d’adozione, comprende e condivide la necessità della collaborazione tra gli stati e i popoli e che potrebbe, ad esempio, assicurare la prospettiva di un Mediterraneo di pace, democrazia, libertà e prosperità. Sarei più che felice se la presenza degli italiani in Libia si traducesse in un rapporto proficuo alla realizzazione di questi nobili ideali che sicuramente servono a garantire i legittimi interessi di entrambi i popoli.
Cari italiani, dobbiamo però ribellarci all’umiliante messinscena del dittatore libico Gheddafi che paga le donne italiane per fungere da platea osannante il suo delirante appello all’islamizzazione dell’Europa; che ci ricatta pretendendo 5 miliardi di euro all’anno o in caso contrario non collaborerà per frenare l’invasione dei clandestini che si rifugiano in Libia al punto che, ci ammonisce, l’Europa potrebbe diventare Africa; che costringe il nostro capo di governo Berlusconi a chinare il capo per accedere alla tenda eretta sul suolo italiano quasi si trattasse di zona extraterritoriale e che assurge a simbolo del suo arbitrio e della liceità dei suoi capricci.
Cari italiani, è giunta l’ora di dire basta alla schiavitù al petrolio e al gas! Basta all’idolatria del dio denaro! Basta con le costanti umiliazioni da parte di tiranni sanguinari e terroristi patentati che ci percepiscono come una landa deserta e ci considerano una terra di conquista! Basta con la sottomissione alla paura e alla viltà svendendo la nostra dignità e rinunciando alla nostra libertà!
Cari italiani, mobilitiamoci insieme ai 20 mila connazionali che da un giorno all’altro furono espulsi da Gheddafi nel 1970 costringendoli ad abbandonare in Libia tutti i loro averi e che ad oggi vantano 3 miliardi di euro di indennizzo per i beni confiscati; mobilitiamoci al fianco dei 120 piccoli e medi imprenditori italiani che a tutt’oggi vantano un credito di 650 milioni di euro che Gheddafi non ha ancora saldato; mobilitiamoci come maggioranza di un popolo fiero e dignitoso che pretende legittimamente di poter essere pienamente se stesso a casa propria e che non accetta più di essere denigrato e umiliato da un pazzo criminale che pensa di poter fare tutto ciò che vuole qui a casa nostra.
Cari italiani, sottoscriviamo un appello al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi per dirgli che noi non ci stiamo! Noi italiani perbene che scegliamo di tenere la schiena dritta e amiamo andare avanti a testa alta non siamo più disposti a farci insultare da un pazzo megalomane e schizofrenico, da un criminale condannato dal Tribunale internazionale dell’Aja, dalla magistratura francese, dai governi di diversi stati e dal popolo libico privato della propria libertà per il massacro di migliaia di innocenti! Noi italiani che siamo orgogliosi delle nostre radici giudaico-cristiane e che riconosciamo nella nostra identità cristiana il fulcro della civiltà laica e liberale, condanniamo il pensiero del dittatore libico che vorrebbe sottomettere l’Europa all’islam e difenderemo fino all’ultimo le nostre radici, la nostra fede, i nostri valori, la nostra identità e la nostra civiltà! Diciamo a Berlusconi: proprio perché Gheddafi è un pazzo criminale al punto che è considerato persona non grata nella gran parte dei paesi del mondo, il problema non è lui, il problema è lei che ci costringe a subire le sue follie e le sue umiliazioni.
Caro Berlusconi, noi non ci stiamo più! Noi vogliamo un’Italia affrancata dalla schiavitù del petrolio, del gas e del denaro; un’Italia fiera e libera che vada avanti con la schiena dritta e a testa alta; un’Italia certa e orgogliosa della propria identità cristiana; un’Italia che salvaguardi la dignità dei propri cittadini a partire dalle donne che non possono essere ridotte a oggetto da strumentalizzare; un’Italia forte dentro che non consente a nessuno di calpestare i propri valori e di violare le proprie regole; un’Italia che non debba più prostituirsi a Gheddafi, Putin, Ahmadinejad, Erdogan, Lukashenko, Chavez e i peggiori tiranni della nostra epoca.
Se questa gentaglia serve agli interessi dell’Eni, della Fiat, della Finmeccanica, dell’Unicredit e degli altri poteri forti che si sono ingrassati privatizzando gli utili e socializzando le perdite, noi italiani perbene diciamo basta! Noi non ci stiamo più!"
.
Magdi Cristiano Allam
(Bruxelles, 31 agosto 2010)

81 commenti:

  1. come si fa a non condividere al 1000 x 1000 ogni singola parola?!?!
    Grazie di esistere!

    RispondiElimina
  2. Per favore, non date spazio a quest'infiltrato servo di Israele! Uno che ha tradito il suo popolo e ora viene a farci falsi sermoni.

    RispondiElimina
  3. Di tutta questa faccenda una sola cosa è veramente interessante; non quello che ha detto gheddafi, che sapevamo già ancor prima che partisse, ma quello che hanno detto i vescovi e i vari politici sinistroidi, che hanno detto che gheddafi non doveva permettersi, che i musulmani vadano a fare lezioni di corano a casa propria.... Proprio loro, vescovi e politici, che fino all'altro ieri lottavano per avere le moschee (anche più di una) nella propria città e cedevano chiese e locali parrocchiali per darli ai poveri, sfortunati musulmani, che non hanno un luogo di culto dove, guarda caso, danno lezioni di corano (con l'unica differenza che quello che dicono in queste moschee rimane segreto, al contrario di quello che ha detto gheddafi). E tutto questo perché gheddafi è venuto in Italia per quello che ha fatto Berlusconi.

    Comincio a pensare, cari amici, di scrivere una lettera a Berlusconi per dirgli di cominciare a parlare bene della riforma liturgica, delle chitarre, dei balletti e dei palloncini in chiesa, dei canti insulsi e della teologia dei cattolici adulti. Chissà che i vescovi non comincino a dire qualche Messa in latino in più...

    RispondiElimina
  4. Radici giudaico-cristiane? 
    Riconosciamo nella nostra identità cristiana il fulcro della civiltà laica e liberale?

    Parli per sè.

    RispondiElimina
  5. Caro Cristiano Magdi Allam la civiltà laico e liberale è quella che stiamo vivendo ed è un incubo. Io mi accontento di una civiltà cristiana. Ma chi Ti ha preparato al Catechismo?

    RispondiElimina
  6. Questo appello mi ha colpito in modo particolare e mi ha indotto a riflettere su tutti i concetti chiaramente espressi; ancor più, mi ha messo in crisi!
    Primo perché chi lo ha lanciato é una persona originaria del "terzo mondo", cioé appartenente a quella categoria di persone che molti, purtroppo, considerano esseri inferiori. Secondo perché Magdi Cristiano Allam é giunto a queste conclusioni dopo un percorso non facile che lo ha portato ad operare delle scelte per lui non certo indolori. Terzo, e motivo più importante, perché ci obbliga a pensare, a riflettere su quali siano per noi i valori importanti.
    <span>Noi che oramai abbiamo adottato il consumismo quale regola di vita, noi che sfruttiamo sconsideratamente ed egoisticamente i beni che Dio ci ha messo a disposizione, noi che evitiamo accuratamente di lascirci coinvolgere emotivamente quando sentiamo parlare di guerre, genocidi, persecuzioni, povertà e fame, dovremmo meditare accuratamente su questo invito che riporta così crudelmente (per la nostra vanità) un richiamo al nostro essere cristiani per procedere a fronte alta sulla strada che duemila anni fa qualcuno ci ha indicato.</span>
    <span>Bravo Allam, e grazie! </span>

    RispondiElimina
  7. <span>Radici giudaico-cristiane e si caro gianluca, abbiamo radici giudaiche! che ti piaccia o no è così.</span>
    <span>Proprio qualche giorno fa,  dalle tue parti si è svolto un importante convegno tra ebrei e cristiani. Saprai infatti che Montresta è un centro sorto da ebrei... gran parte dei sardi sono figli di deportati ebrei, giudeo-cristiani e cristiani... condannati ad metalla. Grazie a loro sangue abbiamo avuto la fede prima che altri popoli.</span>
    <span>Vogliamo ingnorare la verità della storia?</span>

    RispondiElimina
  8. Giudaico-cristiano... Un tempo giudaico faceva rima con massonico...

    RispondiElimina
  9. Gheddafi, Putin, Erdogan, Lukashenko, e i peggiori tiranni della nostra epoca, sono tutti amici del sig. Berlusconi, con cui fanno affari d'oro, e le donne le ha volute Gheddafi ma messe a disposizione dell'Italia per rabbonirsi il Colonello (che in fatto di donne non è molto diverso dagli attegiamenti del Cavaliere).

    RispondiElimina
  10. quale integrazione2 settembre 2010 11:12

    quando Magdi si chiede sgomento: "...ma gli italiani la amano?", è naturale la risposta: i cattoprogressisti, a braccetto con i laicisti di ogni "fede" politica, proprio no !

    RispondiElimina
  11. Il termine giudaico-cristiano è stato coniato di recente. Esso vuole fare intendere che il cristianesimo discende dall'ebraismo e ne è logicamente subordinato. Tu sai benissimo che tutto questo è FALSO! L'arrivo di Gesù crea una cesura insanabile con Israele: il giudaismo segue le sue vie, il cristianesimo ben altra.
    Il giudeo-cristianesimo è, purtroppo, il presente e il futuro: il cristiano potrà pregare il suo Dio tenendo però ben presente di essere sottomesso ai suoi "fratelli maggiori" e di dover per questo lavorare per la maggior gloria di Israele. E quindi collaborare all'attuale sterminio dei musulmani, cosa che sta puntualmente avvenendo.

    Se tu ti senti un giudeo-cristiano è un problema tuo. Ma non estendere la definizione a tutti noi, per favore!

    RispondiElimina
  12. <span>Condivido del tutto l’editoriale di Magdi Cristiano.
    E’ giunta l’ora che gli italiani tutti aprano gli occhi e decidano con forza e coraggio di dire no allo svendere la propria dignità in cambio di ricchezze e denari che fanno perdere completamente di vista i veri valori fondanti il vivere comune.
    Si è ormai completamente persa di vista la vera essenza dell’uomo, l’importanza dei principi che si riconoscono nella nostra identità, nella nostra storia e nella nostra tradizione.
    Occorre che con grande determinazione si fermi questo scempio che oramai sta riducendo la nostra millenaria cultura e la nostra civiltà nella più desolante rovina.</span>

    RispondiElimina
  13. Redazione di Messainlatino.it2 settembre 2010 11:38

    Spiritualmente, siamo tutti semiti (Pio XI, 1938)

    RispondiElimina
  14. "un’Italia che non debba più prostituirsi a Gheddafi, Putin, Ahmadinejad, Erdogan, Lukashenko, Chavez e i peggiori tiranni della nostra epoca."
    Questa poi è una firma: sono tutti i leader in rotta con il potere finanziario mondiale. la grande colpa di Berlusconi è di frequentarli e quindi si sospetta sia uno di loro, anche se in realtà è un baciapile a 360°!
    Sveglia, sveglia!

    RispondiElimina
  15. ... radici qui s'intende "derivazione" culturale non certo connotato genetico di razza (sennç si dovrebbero menzionare, chessò, pure i cimbri...). Ma che la Cristianità sia derivata dall'impianto giudaico è vero ma non troppo: un giudeo convertito è un cristiano (e spesso queste figure sono vicine alla santità, ne abbiamo esempi assai recenti) "Ecce nova facio omnia"....

    RispondiElimina
  16. il giudaismo attuale è quello Talmudico, rabbinico, nato dopo l'assemblea di Yavne e la distruzione di Gerusalemme. E' un giudaismo 'spurio', che condanna e maledice i notzrì (cioè i cristiani). 
    Il giudaismo 'puro' è diventato Cristianesimo, perché il Signore Gesù ha portato ha compimento la Storia della Salvezza e introdotto la Creazione Nuova, in Lui... 
    Quindi è il giudaismo che è confluito nel cristianesimo. Oggi, stiamo assistendo a tentativi sempre più pressanti di far confluire il cristianesimo nell'ebraismo, che si è riappropriato di Gesù come Rabbi e Profeta, ovviamente non come Figlio di Dio

    RispondiElimina
  17. Infatti la nuova identità dei cristiani, data dall'essere in Cristo è 'teologale', non 'etnica': terra-popolo-nazione...

    RispondiElimina
  18. <span>Il giudaismo attuale è quello Talmudico, rabbinico, nato dopo l'assemblea di Yavne e la distruzione di Gerusalemme. E' un giudaismo 'spurio', che condanna e maledice i notzrì (cioè i cristiani).   
    Il giudaismo 'puro' è diventato Cristianesimo, perché il Signore Gesù ha portato a compimento la Storia della Salvezza e introdotto la Creazione Nuova, in Lui...   
    Quindi è il giudaismo che è confluito nel cristianesimo. </span>
    <span>Oggi, stiamo assistendo a tentativi sempre più pressanti di far confluire il cristianesimo nell'ebraismo, che si è riappropriato di Gesù come Rabbi e Profeta, ovviamente non come Figlio di Dio</span>

    RispondiElimina
  19. Ahmadinejad no. Non è suo amico

    RispondiElimina
  20. Gheddafi è un dittatore bambino, già a ventinove anni era al potere, dopo aver cacciato re Idris di Libia, da tenente si promosse colonnello, già nel 1968-69 aveva il potere assoluto. Lui negli anni ottanta lanciò un missile contro il territorio italiano, rivendicò la proprietà libica della Sicilia, aiutò i terroristi degli anni ottanta, fu bombardato a suo tempo da R. Regan, per non parlare della repressione sanguinaria interna, del suo nazionalismo folle e della sua poliedrica carriera politico mentale da socialista a tradizionalista islamico. Un dittatore sporco di sangue ottenebrato dal suo delirio di onnipotenza, un dittare infantile ed immaturo, viste le sue dichiarazioni farneticanti ed un narciso. La Bibbia dice ''I superbi saranno dispersi nei pensieri dei loro cuori'' e poi c'è Berlusconi, vanaglorioso, narciso che ha infilato l'ennesimo autogol, per usare il suo linguaggio da pallonaro, un uomo patetico che celebra un dittatore in casa sua facendosi ridere dietro da tutto loccidente. Il potere è la vera forma di anarchia diceva Pasolini, Berlusconi è un anarchico fa quello che gli passa per la mente, ma l'Italia, la sua fede cristiana non possono piegarsi alle sue ingenue feste imperiali con l'amico dittatore della sponda sud tanto cara ad un altro esserino vanaglorioso che si fece dare la spada dell'Islam e cavalcava un cavallo biaco sui deserti libici. Pietà di noi Signori e di questi poveri superbi.

    RispondiElimina
  21. Come si può sostenere il cristianesimo in Europa se non si comincia a pulire il fango nella Chiesa Cattolica? !!!!!

    RispondiElimina
  22. Solo una cosa....2 settembre 2010 12:05

    ...non ho capito: é Gheddafi ad avere sfruttato le donne?
    O ha sfruttato la nostra dabbenaggine donnista (dabbenaggine che non ci impedisce di esibirle - per <span>loro</span> scelta - in mutande anche sul Corriere dei Piccoli, se esistesse ancora).

    RispondiElimina
  23. caro multinick, le nostre radici giudaiche cristiane si riferiscono ALLA FEDE DI ABRAMO, NON ALLA RAZZA.... questa distinzione è importante e la fa perfino Cristo:
    Giovanni cap. 8
    Di nuovo Gesù disse loro: "Io vado e voi mi cercherete, ma morirete nel vostro peccato. Dove vado io, voi non potete venire". <sup></sup><span>22</span>Dicevano allora i Giudei: "Forse si ucciderà, dal momento che dice: Dove vado io, voi non potete venire?". <sup></sup><span>23</span>E diceva loro: "Voi siete di quaggiù, io sono di lassù; voi siete di questo mondo, io non sono di questo mondo. <sup></sup><span>24</span>Vi ho detto che morirete nei vostri peccati; se infatti non credete che io sono, morirete nei vostri peccati".

    Non a caso Gesù ripete a noi: voi siete nel mondo, ma non siete di questo mondo....i giudei , che rifiutano Cristo, sono di questo mondo.... ;)
    e ancora dallo stesso capitolo:

    Gesù allora disse a quei Giudei che avevano creduto in lui: "Se rimanete fedeli alla mia parola, sarete davvero miei discepoli; <sup></sup><span>32</span>conoscerete la verità e la verità vi farà liberi". <sup></sup><span>33</span>Gli risposero: "Noi siamo discendenza di Abramo e non siamo mai stati schiavi di nessuno. Come puoi tu dire: Diventerete liberi?". <sup></sup><span>34</span>Gesù rispose: "In verità, in verità vi dico: chiunque commette il peccato è schiavo del peccato. <sup></sup><span>35</span>Ora lo schiavo non resta per sempre nella casa, ma il figlio vi resta sempre; <sup></sup><span>36</span>se dunque il Figlio vi farà liberi, sarete liberi davvero. <sup></sup><span>37</span>So che siete discendenza di Abramo. Ma intanto cercate di uccidermi perché la mia parola non trova posto in voi. <sup></sup><span>38</span>Io dico quello che ho visto presso il Padre; anche voi dunque fate quello che avete ascoltato dal padre vostro!". <sup></sup><span>39</span>Gli risposero: "Il nostro padre è Abramo". Rispose Gesù: "Se siete figli di Abramo, fate le opere di Abramo! <sup></sup><span>40</span>Ora invece cercate di uccidere me, che vi ho detto la verità udita da Dio; questo, Abramo non l'ha fatto. <sup></sup><span>41</span>Voi fate le opere del padre vostro". Gli risposero: "Noi non siamo nati da prostituzione, noi abbiamo un solo Padre, Dio!". <sup></sup><span>42</span>Disse loro Gesù: "Se Dio fosse vostro Padre, certo mi amereste, perché da Dio sono uscito e vengo; non sono venuto da me stesso, ma lui mi ha mandato. <sup></sup><span>43</span>Perché non comprendete il mio linguaggio? Perché non potete dare ascolto alle mie parole, <sup></sup><span>44</span>voi che avete per padre il diavolo, e volete compiere i desideri del padre vostro.

    RispondiElimina
  24. la penso esattamente come te, Giuseppe (amico di fb)

    RispondiElimina
  25. IO MI DISCOSTO come cristiano da questi "slogan" populisti, filo-americani massonici. Io non ho radici giudaiche, e non le desidero! Semmai derivo da quel paganesimo che GENEROSAMENTE E SUBITO HA CREDUTO IN CRISTO GESU' ( a differnza dei giudei che lo insultano e lo bestemmiano ANCORA OGGI). Mi sono assai stufato di vedere queste presunte ma non provate radici giudaiche. Le private citazioni dei Papi al riguardo sono contro la storia offendono la Tradizione e la storia. Mi da gioia che Cristiano Allam si sia fatto battezzare, tuttavia gli (vi) consiglio di leggere ciò che pensavano delle radici "giudaiche" i SANTI convertiti dall'ebraismo... un po' di serietà. (siamo tutti semiti, ovvero siamo tutti di "passaggio"... la nostra meta non è la terra (come una Nazione crede)... ma il Regno dei Cieli.

    RispondiElimina
  26. Il problema si chiama Silvio Berlusconi, non è persona idonea, vista la sceneggiata patetica col tiranno libico, al governo di un paese cristiano.

    RispondiElimina
  27. Spiace vedere Allam citato e lodato su un blog che, difendendo il venerabile rito romano, dovrebbe attenersi alla Tradizione, anche nei giudizi "politici" che essa dovrebbe orientare. Il sionismo e il filogiudaismo non fanno parte della tradizione cattolica, se non negli ultimi, scellerati 50 anni. Pio XII affermò che i giudei erano "popolo riprovato e maledetto"; la preghiera del rito romano antico ai "perfidi giudei" dovrebbe essere nota ai responsabili di questo blog. Eppure, gli slogan e la necessità di tirare a campare hanno la meglio. Evidentemente, dandone per certa la buona fede, la redazione di "Messa in latino" ha le idee confuse. Citare Pio XI senza averlo capito è grave. Alle anime belle che ancora parlano -- senza saperne nulla-- di "giudeocristianesimo" (sic) e di "radici giudaico-cristiane" (chi nega Cristo e chi lo considera Dio dovrebbero essere uniti, non si sa bene in nome di cosa, quando tutto li distingue, a parte le origini razziali: quando porta acqua al proprio mulino, il discorso sull'etnia è bene accetto) mi viene da dire: tornate al Catechismo di S. Pio X, ai padri della Chiesa, non limitandovi a spararla grossa dopo un'eccessiva frequentazione televisiva, e dopo aver inconsapevomente attinto al peggio del settarismo protestante. Siete o non siete cattolici?

    RispondiElimina
  28. Le parole sono pietre, in questo campo, e il riferimento a supposte radici giudaico-cristiane è spesso associato ad appelli per l'ingresso di Israele in Europa.

    RispondiElimina
  29. Non è che sia semplicemente "associato": ne è il cavallo di Troia. Qualcuno dica qualcosa, ad es., sulle origini, sulle fonti e sui "riferimenti" (un paio di rabbini!) di "Nostra Aetate", ove non c'è una sola testimonianza scritturistica o patristica a sostegno di testi contorte, contradditorie in sè e rispetto alla tradizione. Altrimenti, si taccia e ci si limiti a, molto italiotamente, tirare a campare, come banderuole al vento.

    RispondiElimina
  30. Vedo pure, pubblicizzato su questo sito, un libro sul sant'uomo di Lefevbre, non esattamente un amante --quanta ragione aveva!-- della "civiltà laico-liberale" e delle radici giudeo-cristiane. Ma a che gioco giocate?

    RispondiElimina
  31. Se Allam non fosse eurodeputato di un partito d'opposizione si sarebbe rivolto in questi termini al Presidente del Consiglio? Naturalmente si tratta solo di un dubbio.

    RispondiElimina
  32. Sì, ma nel senso di Pio XI, non in quello che vorrebbero oggi veicolare nell'opinione pubblica cristiana i mass media ... o no?

    RispondiElimina
  33.  Per molti uomini di Chiesa: Edith Stein su una lapide nel duomo di Spira è definita "ebrea e cattolica"!

    RispondiElimina
  34. LETTERA AL PRIMO MINISTRO SILVIO BERLUSCONI:SIG. PRIMO MINISTRO DOVREBBE CHIEDERE AL SUO AMICO GHEDDAFFI DI POTER FARE ALTRETTANTO IN LIBIA,E CIOE' ANDARE E METTERE UNA BELLA ROULOTTE DI CINQUANTA METRI NEL BEL MEZZO DI TRIPOLI,CON TANTO DI MACCHINE E AEREI PRIVATI, INVITARE 500 RAGAZZE LIBICHE NATURALMENTE HOSTESS, E REGALARE LORO UN BEL VANGELO,SENZA POI LESINARE DI PARLARE DELLA fIGURA DI GESU' CRISTO,E DI INVITARLE ALLA CONVERSIONE AL CRISTIANESIMO,DICENDO LORO,CHE SAREBBERO MOLTO PIU' LIBERE DELLE MUSULMANE,SCHIAVE DEGLI UOMINI,POI DOVREBBE DIRE CHE LE AMAZZONI ERANO DONNE CHE GLI UOMINI LI USAVANO UNA VOLTA E POI ZAC! LI FACEVANO FUORI,NON ERANO AL LORO SERVIZIO,COME QUESTE CHE IL DITTATORE CHIAMA (AMAZZONI),IMPROPRIAMENTE,SE QUEST'ULTIMO NON ACCETTA VUOL DIRE CHE NON E' TANTO SUO AMICO E NEMMENO NOSTRO....UN'ALTRA COSA,MA NON AVEVA DETTO L'ANNO SCORSO QUANDO E' VENUTO PER IL PRIMO ATTO DELLA COMMEDIA,CHE VOLEVA FATTA L'AUTOSTRADA DA CINQUE MILIARDI DI DOLLARI,PER FERMARE I MIGRANTI( CHE SCOMMETTO FERMA SOLO I CRISTIANI,MENTRE LASCIA PASSARE I MUSULMANI),E ADESSO VIENE CHE LI VUOLE OGNI ANNO,(DIVENTA SEMPRE PIU' INGORDO)COSA VUOLE CHE LAVORIAMO PER MANTENERE LUI E LE SUE MOGLI E IL SUO POPOLO? DIMENTICA CHE QUANDO SIAMO ANDATI AD OCCUPARLO,ERA UN DESERTO LA LIBIA E CHE NOI ITALIANI ABBIAMO PIANTATO 30000000 DI ULIVI,FATTO SCUOLE OSPEDALI E STRADE.....IL BEDUINO COSA VUOLE DI PIU'? MA VADA A Q UEL PAESE E ANCHE CHI CI DA' CONFIDENZA ABBASSANDOSI A LUI.....NOI AMIAMO L'ITALIA,NON L'AMANO I COMUNISTI CHE STANNO ZITTI E ANCOR DI PIU' LE DONNE COMUNISTE,NON SI E' LEVATA UNA VOCE,COSA CHE FANNO QUANDO PARLA IL PAPA.....CHE STARNAZZANO A TUTTO ANDARE!!!!1 

    RispondiElimina
  35. Non sono sardo, probabilmente c'è un omonimo. Le nostre (di noi del "continente") radici culturali sono greco-romane e cristiane. 

    RispondiElimina
  36. Magdi Allam o Allen?

    RispondiElimina
  37. La mia è un'opinione controcorrente: il beduino del deserto fa solo folklore inoffensivo, quando morirà il potere verrà preso dal figlio che ama il calcio e le belle donne e forse anche l'alcool, insomma la classica ipocrisia delle classi agiate musulmane (di qualsiasi scuola giuridica), diciamo che è solo ricco e corteggiato da tutti i paesi occidentali, non ultimi americani e presunti difensori della libertà; se non l'Italia tanti altri paesi sono pronti a prostituirsi a lui.....
    M.C. Allam, che non è certo il mio modello preferito di statista, non mi pare che nel passato abbia dato piena prova di autonomia di giudizio in merito alle decisioni geopolitiche di altri paesi che affacciano sul mediterraneo; insomma le "intelligenze col nemico"sono una prassi del giornalismo italiano degli ultimi tempi, ma lui mi pare la persona meno indicata per pontificare al riguardo.....

    RispondiElimina
  38. certo....ma della Pace di Cristo, non quella della politica massonica....Gesù entrando, da Risorto, lo spiega: PACE A VOI! VI DO LA MIA PACE....NON COME QUELLA CHE IL MONDO VI DA....
    noi siamo SEMITI è più corretto e lo insegnavano già i Padri della Chiesa spiegando L'IRONICA FRASE posta da Pilato sulla Croce: INRI JESUS NAZARENO RE DEI GIUDEI.....
    Cristo NON è re dei giudei, la sua discendenza ABRAMITICA  lo è per parte di Maria SPOSA DI GIUSEPPE DELLA DISCENDENZA DI DAVIDE MA DEL QUALE SAPPIAMO CHE NON COLLABORO' GENETICAMENTE AL CONCEPIMENTO...
    siamo semiti non giudei..... ;)
    il giudaismo, dopo l'avvento del Messia decise di NON credere a Cristo, per questo i Padri, accusati oggi di essere i creatori dell'antisemitismo, spiegavano invece L'ANTIGIUDAISMO SEGUENDO L'ESEMPIO DI SAN PAOLO Lettera ai Romani 11
    "essi (i giudei) QUANTO AL VANGELO SONO VOSTRI NEMICI" a causa della loro durezza di cuore e al non voler credere al Messia venuto...

    la differenza è enorme: dire che siamo semiti significa difendere LA VERA FEDE DI ABRAMO CHE ATTESE IL MESSIA, CHE CREDETTE ALLE PROMESSE DI DIO, difendere pertanto la nostra stessa fede in Cristo del quale nell'A.T. ci sono le radici che profetizzano la sua venuta...alla quale abbiamo creduto! e lo siamo grazie al BATTESIMO...
    dire che siamo "giudei" significa rinnegare Cristo....attendere ancora il Messia e imbastire la fede SULLA RAZZA....sulla discendenza CARNALE...

    Purtroppo le accuse ingiustificate che si fanno oggi contro le prediche dei Padri della Chiesa per timore di essere accusati di antisemitismo, contro un legittimo antigiudaismo - di quel giudaismo che è nemico del Vangelo....come rammenta san Paolo - non rende giustizia alla verità e getta confusione....ambiguità...penalizzando LA CONVERSIONE A CRISTO!

    RispondiElimina
  39. Redazione di Messainlatino.it2 settembre 2010 16:14

    Evidentemente, non abbiamo per niente lo stesso concetto di Tradizione. Anzi siamo più che convinti che questo abbraccio mortifero e innaturale con i "giudizi politici" che invochi (nei quali possono rientrare, come in un pacchetto, stupidaggini varie: dall'antisemitismo al reazionarismo, dal creazionismo al culto dell'uomo forte) siano il peggior nemico di noi stessi tradizionalisti.
    Enrico

    RispondiElimina
  40. ci arrampichiamo sugli spechi per dimostrare che il cristianesimo è disceso da un altro pianeta e non invece nato in seno un preciso popolo e contesto storico culturale. Guai a dire che Gesù Cristo era ebreo! è bestemmia.

    RispondiElimina
  41. <span>ci arrampichiamo sugli spechi per dimostrare che il cristianesimo è disceso da un altro pianeta e non invece nato in seno un preciso popolo e contesto storico culturale. Guai a dire che Gesù Cristo, gli Apostoli e tutti i discepoli erano ebrei! E' bestemmia o è semplicemnte la verità?</span>
    <span>vedere la storia senza pregiudizi no he? è forse vergogna?</span>

    RispondiElimina
  42. Te lucis ante terminum2 settembre 2010 17:00

    Ottimo questo editoriale di Magdi Allam, persona che ho avuto la fortuna di conoscere direttamente, seppur brevemente.
    Personalmente non vedo nulla di sbagliato nel parlare di radici giudaico cristiane come fa, ad esempio, Multinik: il Dio dell'AT adorato dagli Ebrei è anche il nostro? Sì. Gesù è venuto ad abolire la legge, i profeti, i il decalogo? No di certo: "Iota unum aut unus apex non praeteribit a lege" (Mat 5,18). I due comandamenti fondamentali di Gesù, l'amore per Dio (e non un altro Dio, ma quello che sul Sinai ha dato a Mosè le Tavole dell'Alleanza) e l'amore per il Prossimo non sono forse citazioni del Levitico e del Deuteronomio? Certo gli Ebrei non sono identici a noi, mancano della fede in Gesù Figlio di Dio e nostro Salvatore che è venuto non ad abrogare ma a compiere la Legge (Mt 5,17) e la fede in Lui è indispensabile alla salvezza (non basta la fede nell'AT come sosteneva, ad esempio Dossetti) ma, come spiega bene Ratzinger nel "Gesù di Nazaret" Cristo ha portato il Dio d'Israele a tutto il mondo. Visto ciò non mi sembra affatto sbagliato parlare di radici giudaico cristiane: questa affermazione non implica assolutamente un'equivalenza tra noi e loro ma una parentela stretta e delle radici comuni sicuramente sì.

    RispondiElimina
  43. é  doloroso leggere alcuni interventi poco ortodossi che negano alla civiltà ebraica cittadinanza in Europa, gli ebrei presenti a Roma e nell'ellade almeno cento anni prima di Cristo, diffusi in tutto il continente, hanno dato altissimo contributo culturale e sociale alla costruzione della identità europea. La gente è ignorante, non sa nulla, pensate alla rete di sinagoghe presenti in Europa nel medioevo dalla Polonia alla penisola Iberica. L'ignoranza è penetrata nei cristiani, dimentichi di tutto sono ora vicini a posizioni inquietanti , da mentalità fascistoide, povera Chiesa.

    RispondiElimina
  44. Quando gheddafi (volutamente minuscolo) dice che vuole cinque miliardi all'anno dall'europa per fermare gli immigrati africani non fa altro che praticare quello che dice il corano ovvero chiedere il tributo (jiza) per la protezione dei miscredenti (noi cristiani) che, come noto, in terra islamica saremmo dhimmi (esseri inferiori).
    Certi politici dovrebbero studiarlo il corano, capirebbero che i musulmani le idee le hanno ben chiare su come si conquista un continente e soprattutto, sono terribilmente prevedibili.

    RispondiElimina
  45. Ho seguito con commozione la sua conversione e lo ho ammirato per i rischi che correva esponendosi in pubblico. L'ho conosciuto a Cervia mentre presentava un suo libro, che mi ha anche autografato, e lo ho difeso pubblicamente quando due autorevoli "insegnanti sinistrorsi delle superiori" gli hanno detto che il XV settembre era una invenzione mediatica americana. Poi ha cominciato a girare tutte le diocesi ricevendo in cambio la possibilità di pubblicizzare il partito che stava fondando. Improvvisamente ha piantato tutto, ha sfruttato l'abbrivio, e per farsi eleggere ha portato acqua ad un altro partito. Uscito anche da questo ora fa altro. Nel thread vi sono anche cose che condivido sui poteri forti. Magari fosse possibile ribaltare tutto subito. Credo invece che il confuso messaggio che lancia non  faccia altro che rafforzarli. Fra qualche settimana le caldaie di tutti gli italiani dipenderanno dal gas di Putin. Ci potremo recare al lavoro (e alla Messa tradizionale) con la benzina di Gheddafi da cui forse dipende anche  la certezza dei risparmi di tanti italiani. Certo che non mi piace tutto ciò, ma chi pontifica disdica prima il proprio contatore, venda l'auto, metta a disposizione qualche stanza per gli sbarcati clandestinamente e rinunci alle commesse di lavoro.  Se vogliamo fare una rivoluzione europea contro i poteri giudaico masso protestanti europei che strozzano i cattolici io ci sto, ma sfruttare la cosa contro Berlusconi è puerile e serve proprio a questi signori per mantenere l'Italia e l'Europa a sovranità limitata. (E magari a sostituire un Presidente statalista di radice comunista con uno di radice fascista.) Se non si cambia alla base la nostra costituzione massocattocomunista, che fonda lo Stato sul lavoro, anzichè sulla persona resta solo la battaglia personale sui valori, quella politica o si fa per interesse o è tempo buttato.

    RispondiElimina
  46. ospite dell'ospite2 settembre 2010 17:41

    Ospite sei rimasto indietro! La propaganda politica si fa in spiaggia.

    RispondiElimina
  47. Caterina 63, semiti sono gli arabi, e tutti i popoli aramaici e gli ebrei stessi. Giudei sono gli abitanti della Giudea, il regno d'Israele , dopo la morte di re Salomone si divise in regno del Nord e del Sud:Efraim o d' Israele  il nome del regno del nord e Giuda il regno del sud, con capitale Gerusalemme.  Praticamente le tribù del nord si divisero da quelle del sud. Il regno del Nordfinisce nel 721 ad opera di Sargon II di Assiria.I giudei sono gli abitanti della Giudea che, politicamente parlando, hanno continuato idealmente la monarchia davidica. Il regno di giuda sopravviverà per circa due secoli dalla morte di SAlomone, figlio di David, fino al 597 a. C. anno della deportazione in Babilonia ad opera di Nabucodonosor.Gli Ebrei sono nostri amici , parlare di giudei nei toni da te pronunciati sembrerebbe poco serio storicamente, poichè dire ebreo e giudeo è la stessa cosa, infatti al nord del paese si svilupperà una religione che i giudei non consiserarono più come la loro, al nord si negava la centralità del tempio di Gerusalemme, al tempo di Gesù i samaritani erano considerati nemici ed estranei alla religione ebraica. Studiate.

    RispondiElimina
  48. "non ho radici GIUDAICHE" non so a chi stia rispondendo.... ;)

    quanto a Multinick ti invito a rileggere la differenza che c'è fra l'essere SEMITI (e lo siamo in forza del Battesimo che ci riveste di Cristo che in quanto UOMO ha la sua discendenza Davidica in virtù della FEDE DI ABRAMO...) e l'essere GIUDAICI che con Abramo ha poco da spartire...
    NON siamo Ebrei!!!! Gesù lo fu per nascita certo, da parte di MARIA E NON DI GIUSEPPE e sarà Gesù stesso a specificare che non è importante questa discendenza CARNALE se non si crede nel Messia venuto, Incarnato, morto e Risorto...il giudaismo nasce per un evento politico storico con l'esilio Babilonese e per essere pignoli nasce il giudaismo QUANDO CESSA DI ESISTERE IL REGNO VERO D'ISRAELE.... quando si formerà il popolo ebraico IL SEMITA GIA' ESISTEVA.... ;)

    Gesù Cristo che non venne a cancellare nulla ma a PORTARE A COMPIMENTO, annulla, neutralizza tutte queste sofferte scorribande  E RIFORMA UNA NUOVA ALLEANZA CON L'ISRAELE CREDENTE....i Cristiani, cioè noi, in questa Nuova Alleanza, costituiamo quella parte semita CREDENTE.... La Vergine Maria è, nella simbologia teologica biblica, L'ELETTA FIGLIA DI SION, MADRE DEI CREDENTI IN CRISTO, sostenitrice dell'Israele che crede....

    Il concetto di radici Giudaico-Cristiane va letto alla luce della NUOVA ALLEANZA ben spiegate NEL PRIMO CONCILIO DI GERUSALEMME (Atti 15 ) nel quale gli Apostoli porranno LA PRIMA DIVISIONE E SPACCATURA fra ciò che ritenevano imporre i giudei (la circoncisione ) da ciò che ritenevano più importante e DEFINITIVO i cristiani: IL BATTESIMO...

    e possiamo dire di più: se prima non era necessaria questa distinzione nella terminologia, oggi lo è diventato....proprio a causa dell'uso ambiguo che si vuol dare al termine....
    Abramo era forse giudaico? fondò forse il giudaismo ? ;)

    disse Ratzinger in una omelia del 2000:

    <span>La splendida immagine di Apocalisse 12, una donna vestita di sole coronata di dodici stelle, incinta e sofferente per i dolori del parto, è Israele che dà la nascita a colui "che doveva governare tutte le nazioni con scettro di ferro" (Sal 2, 9); e tuttavia questa donna si trasforma nel nuovo Israele, madre di nuovi popoli, ed è personificata in Maria, la Madre di Gesù. Questa unificazione di tre significati — Israele, Maria, Chiesa — mostra come, per la fede dei cristiani, erano e sono inscindibili Israele(=da Abramo all'Incarnazione per mezzo di Maria) e la Chiesa.</span>
    ********************

    <span>Essere antisemita equivale ad essere anticristiano. E' quanto ha detto Benedetto XVI in un discorso pronunciato  venerdì sera, presso la nunziatura apostolica di Parigi, di fronte ai rappresentanti della comunità ebraica.</span>
    l'antigiudaismo NON è  come l'essere antisemita....

    RispondiElimina
  49. Gentile Mario.... faccia lo sforzo di approfondire la differenza che c'è fra l'essere semiti e l'errato uso del termine "giudaico" oggi nella Chiesa - senza dubbio - in campo pastorale e allora comprenderà che siamo in sintonia con la Tradizione...
    Se mi dicessero: sei giudea cristiana....gli risponderei NO! se vuole capire il perchè legga Atti capitolo 15.... :-D
    se mi dicessero sei SEMITA cristiana (termine in disuso perchè effettivamente non ha senso ) gli direi: SI! SONO SEMITA-DI PASSAGGIO su questa terra, credo nella rivelazione di Dio ad Abramo il quale ATTESE LA VENUTA DEL MESSIA E LA VIDE... come spiega il vangelo di giovanni ;) , ergo è più corretto dire ora "sono CRISTIANA" ossia DI CRISTO... non apparteniamo ad un Popolo eletto, MA E' IL POPOLO - che ha creduto e crede - AD APPARTENERE A CRISTO...la Nuova Alleanza ha tolto di mezzo i paletti che ci facevano uomini e popoli di diversa provenienza, SEPARATI FRA NOI, in tal senso siamo un POPOLO solo e ciò che ci unisce non è una razza, una lingua, una nazione, MA E' IL CRISTO mediante il Battesimo e l'Eucarestia....

    Ma sempre quella fede primordiale d'Abramo-semitica sta alla radice della nostra CULTURA=STORICA cristiana.... ;)

    RispondiElimina
  50. Non so proprio che dire, caro Enrico: su questo blog postate il giuramento antimodernista e un articoletto di Magdi Cristiano Allam. La confusione, è proprio vero, è il carattere dei tempi ultimi. Senza offesa: fate ridere i polli.

    RispondiElimina
  51. POVERO GESU'!!!

    <span>GESU' NEL TALMUD</span>
    <span>secondo un brano ci riporta alla polemica con i cristiani:

    Abbahu dice: “Se qualcuno ti dice “Io sono Dio ('anî' el)”, egli è un mentitore; (se ti dice) “Io sono il figlio dell'uomo ('anî ben-'a dâm)”, alla fine egli dovrà pentirsene; (se ti dice) “Io ascenderò al cielo”, lo dice e non lo può fare” (Talmud Palestinese, Ta'anit II, 1, 65b). </span>
    <span></span>
    <span>Abbahu è un rabbino vissuto a Cesarea nel III secolo. Il testo riporta in chiave polemica affermazioni sulla identità di Gesù. </span>
    <span></span>
    <span></span>
    <span>un altro brano ci fa intravedere una discussione sulla interpretazione della Torah:
    Rabbi Eliezer disse: una volta camminavo al mercato superiore di Sefforis e incontrai uno dei discepoli di Gesù il Nazareno (Ješu han-nôsrî), chiamato Giacobbe del villaggio di Sekhanja. Egli mi disse: “Nella vostra Torah è scritto: “Non porterai il denaro di una prostituta nella casa del Signore” (Dt 23,19). Com'è? Non si può con esso costruire un cesso per il sommo sacerdote?”. Io non gli risposi. Ed egli mi disse: “Così mi ha insegnato Gesù il Nazareno: “Fu raccolto a prezzo di prostitute e in prezzo di prostitute tornerà” (Mi 1,7); da un luogo di sozzura è venuto e in un luogo di sozzura andrà”. La parola mi piacque; perciò io fui arrestato a motivo di eresia (minut) (Talmud B abilonese Ab. Zarâ 16b).</span>
    <span></span><span>


    R. Eliezer ben Hyrkanos, maestro del famoso R. Aqiba, è scomunicato per un certo tempo dalla sinagoga, perché apprezza una interpretazione troppo libera della Torah data da un cristiano a Sefforis, vicino Nazareth.
    Stessa cosa accadde al Rabbino di Roma Zolli, amico di Pio XII e convertito al Cattolicesimo.... senza nulla togliere alla cultura Ebraica nel corso della sua storia, mi appare esagerato parlare di ignoranza NEI cristiani e il confondere il tutto con l'ennesimo slogan del fascistoide....
    Furono gli Ebrei a "scomunicare" i Cristiani, ma approfondire questa verità non piace e non è politicamente "corretto"...e se per farlo si viene tacciati di fascismo, il non farlo è indice di comunismo? ma per favore!


    </span>

    RispondiElimina
  52. Lei si studi i PADRI DELLA CHIESA completamente assenti nei suoi ragionamenti....sic...storici!
    Le sue concezioni sul giudaismo sono di questo tempo....se lei toglie dalla storia EBRAICA il fondamento della teologia che ne dispiega i passi, resterà fermo alla teoria....
    Abramo infatti era Sumero...se proprio vuole fare il professore...la città di UR era anticamente fra le atre città sumeriche che popolavano la Mesopotamia....sul Golfo Persico....i Musulmani definiscono Abramo il fondatore del popolo arabo... ergo?
    cosa ne dovremo dedurre secondo il suo metodo storico? :-D
    Probabilmente ha perso gli ulteriori interventi in tema postati sopra...
    ad ogni modo la geneaologia terminologica è la seguente:
    - semiti: Abramo riceve gli ordini da Dio
    - Israeliti: entra sulla scena Mosè e si costituisce e si forma il Popolo di Israele promesso ad Abramo, la discendenza...
    - Ebrei il regno d'Israele;
    - giudei-diudaismo dopo i fatti Babilonesi e la caduta del regno d'Israele...
    - GESU' CRISTO...I CRISTIANI NUOVA ALLEANZA...

    ergo, siamo semiti, non giudei!
    se poi lei ha paura di usare i termini per l'accusa di antisemitismo o di razzismo è un problema suo, io sono con la coscienza a posto e non ho sensi di colpa... il mio avvocato è Gesù Cristo non l'attuale Israele!

    RispondiElimina
  53. Vorrei chiarire un paio di punti. !) E' grazie alla serietà, alla costanza e al sacrificio del popolo ebraico che il messaggio di salvezza è arrivato fino a noi
    2) Gesù, Guiseppe, Maria e tutti gli apostoli e tutti i primi cristiani erano e SONO ebrei ( EBREI SI NASCE) e gli uomini sono circoncisi e si sono fidati di Gesù proprio perchè ebrei E QUINDI  conoscitori delle leggi di DIO.
    3) Dio non si rimangia la parola quando ha benedetto il popolo ebraico.
    4) Esiste un disegno di salvezza anche per gli ebrei, Dio lo sa: e non credo che l'uomo conosca le idee di Dio
    5) finiamola con questo odio verso gli ebrei, sono i nostri fratelli IN PRIMA LINEA ..e hanno bisogno dell' aiuto dei cristiani.

    RispondiElimina
  54. Redazione di Messainlatino.it3 settembre 2010 00:24

    E allora ridi...

    RispondiElimina
  55. Redazione di Messainlatino.it3 settembre 2010 00:30

    Stai bestemmiando, e nemmeno te ne accorgi. La tua è l'eresia di Marcione, il quale predicava che vi fossero due dei, il Dio degli Ebrei, della Legge e dell'Antico Testamento, malvagio e corrotto, e il Dio del Nuovo Testamento, manifestato in Gesù Cristo, buono e salvatore, l'unico da adorare.
    Eresia, naturalmente, condannata da tutti i Padri.
    Enrico

    RispondiElimina
  56. Filippo Burighel3 settembre 2010 02:16

    Come si fa? Basta non essere democristiani.

    Sorry, ma è oiù forte di me.

    RispondiElimina
  57. Filippo Burighel3 settembre 2010 02:16

    Eh alè! Era un po' che non si leggeva questa idiozia!

    RispondiElimina
  58. Filippo Burighel3 settembre 2010 02:27

    Erdogan non mi sembra una affatto un tiranno. Si può discutere su certe sue idee islamiste (da islamismo che è un'ideologia politica), ma credo sia da persone ottuse definirlo per questo un tiranno. E' un capo di governo democraticamente eletto che segue le regole della democrazia e non ha fatto finora nessun atto tirannico. Almeno non più di quanto fatto precedentemente dai governi ultra-laici dei suoi predecessori.
    Analogamente dicasi per Putin. Il suo populismo è sicuramente pervasivo e l'impronta ancora molto statalista della Federazione Russa e un'egemonia culturale di certi ambienti dell'URSS che fu rendono complesso il realizzarsi di una piena democrazia in Russia. Ma anche qui il consenso di Putin è reale e enorme.
    E' la democrazia, bellezza. Se ancora non hai capito come funziona è un problema tuo.

    RispondiElimina
  59. Filippo Burighel3 settembre 2010 02:29

    Certo, ospite. Te e l'Economist (quello che NON ha previsto la crisi economica a dispetto del suo nome...) potete pure andare a confezionare la cioccolata, assieme alle marmotte.

    RispondiElimina
  60. Filippo Burighel3 settembre 2010 02:34

    Redazione, non credo che il senso di quel post richiamasse l'eresia di Marcione. Penso volesse intendere, in maniera abbastanza goffa, che il diavolo ha ingannato gli ebrei e che il giudaismo sia una forma di satanismo. Un'affermazione non nuova, direi per nulla condivisibile, ma non propriamente un'eresia.

    RispondiElimina
  61. Filippo Burighel3 settembre 2010 02:38

    Non condivido l'ultima frase di mario (anche perché non ci vedo nulla di divertente), però effettivamente accostare Allam a Pio X è alquanto bizzarro... Che dire, non solo Padre Lombardi pecca nel saper cogliere l'opportunità giornalistica...

    RispondiElimina
  62. Ma tu non eri berlusconiano???

    RispondiElimina
  63. Matteo Castagna3 settembre 2010 13:00

    Ecco i presupposti religiosi, teologici, storici e culturali per cui non si può concordare con Allam: "...Noi italiani che siamo orgogliosi delle nostre radici giudaico-cristiane e che riconosciamo nella nostra identità cristiana il fulcro della civiltà laica e liberale..." Né religiosamente, né teologicamente, né storicamente né culturalmente le nostre radici sono giudaico-cristiane. Sono solo cristiane e per la precisione CATTOLICHE, APOSTOLICHE ROMANE! Nell'identità cristiana Cattolica Apostolica Romana non c'è posto per la pseudo civiltà laica e liberale. Il Magistero condanna il liberalesimo almeno 600 volte. La società laica è mirabilmente condannata da S.S.Pio IX (cfr. Sillabo) perché va contro i primi due comandamenti e perché non riconosce la Regalità Sociale di Nostro Signore Gesù Cristo. Allam si è convertito alla religione giudeo-conciliare, che non ha nulla a che vedere col Cattolicesimo. Peccato, è un omo intelligente, speriamo e preghiamo perché si converta.

    RispondiElimina
  64. Matteo Castagna3 settembre 2010 13:02

    bravo! Parli per sè. Come si permette di parlare a nome degli italiani? Con quale presuntuosa autorità?

    RispondiElimina
  65. Matteo Castagna3 settembre 2010 13:03

    Beh, per ora sappiamo che lo ha battezzato Ratzinger

    RispondiElimina
  66. Matteo Castagna3 settembre 2010 13:08

    Non è sbagliato. Ebrea è la razza (giudea sarebbe la religione) e cattolica è la religione. Un esempio di conversione esemplare che si rende ambiguo ai tempi d'oggi a causa della solfa del filo-giudaismo conciliare e post-conciliare

    RispondiElimina
  67. Redazione di Messainlatino.it3 settembre 2010 13:20

    Matteo C., questi proclami insensati falli sul sito di don Abramovicz, non qui.
    Enrico

    RispondiElimina
  68. Te lucis ante terminum3 settembre 2010 16:46

    Mario, la Redazione ha semplicemente riportato un interessante articolo che diversi utenti (io compreso) del tutto o in buona parte condividono mentre altri, come te no. Non mi sembra che ci sia nulla che faccia ridere i polli, anzi, inoltre bisognerebbe avere almeno un po' di rispetto per uno che rischia la propria vita e vive sotto scorta per la scelta di aderire alla vera Fede Cattolica.
    Aggiungo, in generale, che qualche commento che  qui si legge, così carico di antisemitismo livoroso da negare pure l'evidenza, non fa che fornire nuove munizioni a chi vuole rappresentare in modo caricaturale gli amanti della Tradizione come una congrega di antisemiti fascistoidi: fa più danno un Williamson alla causa della Tradizione che 10 Nourrichard...si ascolti il Santa Padre e si legga con attenzione il suo Gesù di Nazaret...

    RispondiElimina
  69. Pazzesco scoprire che un sito votato alla Tradizione cattolica consideri<span> il Creazionismo " in un pacchetto, stupidaggini varie".</span>
    Magari si scopre che sono evoluzionisti....segni dei tempi, dominati dal pensiero debole, tempi di "falsi profeti" e "falsi agnelli".....

    Cristiani, state attenti, molto attenti.....

    IN CRISTO

    RispondiElimina
  70. Redazione di Messainlatino.it4 settembre 2010 00:18

    Evoluzionisti? Ovvio: c'è forse alternativa per chi non voglia credere ad una teoria complottista universale per cui i biologi, i geologi, gli astronomi, i genetisti, i chimici, ecc. di tutto il mondo si sarebbero messi d'accordo per ingannarci tutti? Tanto varrebbe allora credere che la Terra sia al centro dell'universo e accusare quei perversi di astronomi (e astronauti) di aver fatto un patto per nascondere la verità.
    Tradizionalismo non è sinonimo di troglodismo fanatico: è questo il messaggio importante da trasmettere.
    Enrico

    RispondiElimina
  71. Bene, bene, quindi Sermonti, per esempio, ma anche tutti i sontenitori dell"Intelligent Design" sono dei 'cretini'.
    Per altro, come non collegare questa presa di posizione con il fatto che la maggior parte di "<span>biologi, geologi,  astronomi,  genetisti, chimici" sono atei??</span>

    Questa presa di posizione è comunque "interessante".....è sempre bene che il grano si separi dal loglio....

    <span>Cristiani, state attenti, molto attenti!!</span>
    <span>Candidi come colombe, sì, ma anche scaltri come serpenti. 
     
    IN CRISTO</span>

    RispondiElimina
  72. Redazione di Messainlatino.it4 settembre 2010 01:02

    Bellarmino, era ateo anche Giovanni Paolo II, che ha definito l'evoluzionismo "più di un'ipotesi... la convergenza nei risultati di questi studi indipendenti... costituiscono un argomento significativo in favore della teoria"?
    E' ateo J. Ratzinger, che da cardinale ha espresso "supporto per una certa teoria dell'evoluzione per spiegare lo sviluppo e la diversificazione della vita sulla terra", chiarendo che non c'è antitesi tra evoluzionismo e creazione (che non è creazionismo...) in quanto queste due cose rispondono a realtà differenti?
    Già San Pio X aveva chiarito che una "speciale creazione" concerne solo l'uomo, non le altre specie, e Pio XII aveva precisato il concetto riferendolo solo all'anima umana, non al corpo umano che, come oggi mostra la genetica, ha il 98% del genoma eguale ad alcuni primati (=grosse scimmie), dimostrandone l'origine da un progenitore comune. Atei dunque anche i due papi Pii, uno dei quali santo e l'altro venerabile?
    E Origene, che pur visse ben prima di Darwin, osservava come il raccondo della Genesi dovesse intendersi in senso allegorico: "Quale persona intelligente potrebbe pensare che ci furono un primo, un secondo e un terzo giorno, che ci furono sera e mattino, senza l'esistenza del sole, della luna e delle stelle?". Di alcune proposizioni di Origene l'ortodossia è discussa, ma non certo di questa.
    Enrico

    RispondiElimina
  73. Stai attento Enrico. Se continui così farai  incavolare anche padre Livio. Potresti essere fulminato dalla Gospa......

    RispondiElimina
  74. Penso sovente al Padre Origene. Ebbe il coraggio di evirarsi.

    RispondiElimina
  75. E' incredibile come io la pensi allo stesso modo, ed è incredibile che ci voglia il Signor Magdi Cristiano Allam, comunque un persona "straniera", per svegliare il popolo italiano.Grazie.

    RispondiElimina
  76. Cara Redazione,
    che "<span>il raccondo della Genesi dovesse intendersi in senso allegorico" siamo (ovviamente) daccordo, </span>
    <span>ma noto più che altro la Prudenza (maiuscolo) dei due Papi citati e la sprezzante Vostra sicumera.....</span>

    Se questo atteggiamento vige anche in altri argomenti in cui Vi cimentate, non c'è di che stare allegri.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.