martedì 21 settembre 2010

III anniversario del motu proprio a Bosaro


Riceviamo da Bosaro (Diocesi di Adria Rovigo)
Desidero far partecipi i lettori ed amici del blog di quanto si è fatto nella parrocchia di Bosaro per celebrare degnamente il giorno nel quale, tre anni fa, entrava in vigore il “Summorum Pontificum”.
Ospite di don Camillo Magarotto, segretario dell’Associazione che riunisce i sacerdoti desiderosi di camminare secondo il rinnovamento ecclesiale e liturgico indicato dal Papa, insieme con il parroco del luogo e con un altro confratello vicentino, ci siamo alternati nella celebrazione di diverse S. Messe nell’arco della giornata.
Alcune con il Messale di Paolo VI (ma rigorosamente “coram Deo”), altre con quello di Giovanni XXIII del 1962.
Buona la presenza dei fedeli a tutte le celebrazioni programmate.
La bella e antica chiesa intitolata a San Sebastiano, dove riposa anche la serva di Dio Maria Bolognesi, mistica contemporanea morta nel 1980, sta ritrovando – per merito di don Camillo – la sua piena funzionalità liturgica nel rispetto delle forme consegnate dalla Tradizione.
C’è da lodare il Signore che, pur tra ostacoli e imprevisti, accompagna e benedice quanti lavorano e soffrono perché riaffiori, nella Chiesa, il senso del sacro e del bello.
Continuiamo dunque così!

Un saluto, nella fede, a tutti.

d. Pierangelo Rigon

Nessun commento:

Posta un commento

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.