lunedì 13 settembre 2010

Cambiare una lampadina...

Quale Ecumenismo?

Si è fulminata una lampadina.....come ci comporteremo?


Quanti carismatici occorrono per cambiare una lampadina?
Dieci! Uno per cambiarla, e nove per pregare contro lo spirito delle tenebre.

Quanti teologi della liberazione occorrono per cambiare una lampadina?
Neanche uno! E’ la società che deve cambiare!

Quanti atei o agnostici occorrono per cambiare una lampadina?
Dipende da quanta gente riescono ad aggregare per fare una manifestazione di piazza durante la quale rivendicare che qualcuno si muova per cambiare questa lampadina.

Quanti Calvinisti occorrono per cambiare una lampadina?
Neanche uno! “Quando Dio vuole cambiare una lampadina, figliolo, può farlo senza il tuo aiuto!”

Quanti Membri della Federazione Giovanile Evangelica occorrono per cambiare una lampadina?
Chi lo sa? Non sono molto sicuri della differenza tra la luce e le tenebre…

Quanti Ecumenici occorrono per cambiare una lampadina?
Un numero imprecisato. Se anche riuscissero ad accordarsi sull’esistenza della lampadina, potrebbero lo stesso finire per non cambiarla, per non emarginare coloro che volessero far uso di altre forme di luce…

Quanti battisti dell’UCEBI occorrono per cambiare una lampadina?
Uno solo! Uno in più potrebbe implicare una collaborazione esagerata.

Quanti Ortodossi occorrono per cambiare una lampadina?
Tutti, l'importante è che ci sia il Patriarca per poter svitare la lampadina bruciata e rimettere quella nuova, scelta da un apposito Sinodo che abbia accolto alla fine il consenso di tutte le chiese autocefale.

Quanti Cattolici occorrono per cambiare una lampadina?
La risposta si complica: sembrerebbe sufficiente dire la Curia Romana, basta che ci sia un Papa per svitare e riavvitare la lampadina, ma non è così. In verità serve un Concilio, possibilmente Ecumenico, che tenga conto del parere di tutti i vescovi della terra. Nel frattempo che questi si mettano d'accordo, suggeriamo di fare una buona scorta di candele....

Quanti membri di chiesa Valdese occorrono per cambiare una lampadina?
Uno per cambiarla, e nove per ribadire quanto preferissero quella vecchia.

Quanti membri del Sinodo delle Chiese Ecumeniche Evangeliche occorrono per cambiare una lampadina?
Ecco un atto sinodale: “Noi scegliamo di non schierarci pro o contro l’esigenza di una nuova lampadina. Tuttavia, se, nel vostro cammino, avete trovato una lampadina che funzioni per voi, bene. Siate autorizzati a scrivere un sermone sul vostro rapporto personale con la lampadina (o fonte di luce o risorsa non scura, basta che sia prettamente biblica) e a presentarla nei prossimi mesi all’attenzione dell’apposita commissione sinodale, quando saranno esaminate varie tradizioni lampadinarie – fra cui quella a incandescenza, quella fluorescente, quella a lunga durata, quella colorata – ognuna delle quali rappresenta un altrettanto valido sentiero di luminosità...(omissis)”.


Nel frattempo l'umanità rimane al buio.....


Caterina63

23 commenti:

  1. :-D  Complimenti, Caterina!

    RispondiElimina
  2. diversità di carismi13 settembre 2010 12:23

    <span>
    <p><span><span> Stanno insieme a tavola un Benedettino, un Cappuccino, un Domenicano, un Gesuita ed un Canonico del Clero diocesano.</span></span>
    <span><span>Stanno cantando tutti insieme il "Benedicite" prima di pranzo. 
    A questo punto, va via la luce. 
    Con il black out, si fanno avanti le diversità di vocazioni.</span></span>
    <span><span>Il benedettino, che sa a memoria il canto, continua a cantare imperterrito.</span></span>
    <span><span>Il cappuccino, Ordine Penitente, si getta a terra, si percuote il petto, comincia a gridare che è successo a causa dei suoi peccati e che tutto vada in sconto, espiazione e riparazione dei suoi e di quelli del mondo intero.
    Il domenicano, Ordo Predicatoris, si lancia in un sermone: "La Luce. 
    Si fa presto a dire Luce. 
    Cos'è la luce? 
    E poi, quale luce? 
    Luce Increata, cioè Dio Stesso. 
    Luce creata si deve distinguere: luce del primo giorno o luce del quarto giorno? 
    Se è luce del primo giorno è la luce del Fiat Lux. 
    Se è la luce del quarto giorno è la luce del sole. Bla, bla, bla, etc...".</span></span>
    <span><span>Il gesuita cambia la lampadina. 
    E così tutti hanno modo di vedere che il canonico stava già mangiando!!</span></span>
    </p></span>

    RispondiElimina
  3. muhahahahahahah!!!! :-D :-D :-D

    RispondiElimina
  4. ma non è relativismo anche questo?

    RispondiElimina
  5. quale è la visione giusta?  iL cattolico, quale continuità può trovare, salvo arrampicandosi sugli specchi, tra la Mortalium Animos e le giornate di preghiera interconfessionali?

    RispondiElimina
  6. La lampadina si é fulminata 40 anni fa ed in molti hanno tentato maldestramente di sostituirla ma con esito negativo. Ora ci tenta qualcun altro... con risultati incoraggianti da quanto leggo in questo blog.

    RispondiElimina
  7. ...bè non l'ho creato io eh!!! :-D  ma lo condivido....l'umanità resta nel buio....

    RispondiElimina
  8. <p><span>cara Caterina, l'autore si è scordato il meglio:</span>
    </p><p><span>                quanti neocatecumenali<span>  </span>……?</span>
    </p><p><span>...ed io ormai, che mi espando da 48 anni, sto per inghiottire la Chiesa, grazie al "rifondatore" Kiko, ben illuminato -dicitur-dall'Alto!</span>
    </p><p> 
    </p><p> :( ......
    </p>

    RispondiElimina
  9. <span>

    <span>cara Caterina, l'autore si è scordato il meglio:</span>
    <span>                quanti neocatecumenali<span>  </span>……?</span>
    <span>...ed io ormai, che mi espando da 48 anni, sto per inghiottire la Chiesa, grazie al "rifondatore" Kiko, ben illuminato -dicitur-dall'Alto!</span>

    :(  ......
    </span>

    RispondiElimina
  10.                                                                                                  (ri)spett.le    Buio


    ciò che lei dice  invero  non è molto  ecclesially   correct;  dunque la prego di passare oltre.....soprassieda,   per favore  !
    (se pur vorrà continuare  ad espandersi...lo faccia, lo faccia !  nell'assordante silenzio  dei  vigilantes  diurni e notturni circa la NECESSARIA ILLUMINAZIONE, quella di sempre, alla quale <span>la Chiesa Madre e Maestra, </span>previdente e provvidente nella sua Augusta Docenza bimillenaria, in tutte le sue aule scolastiche, fino al 1968, aveva sempre provveduto !...)
    *DONT_KNOW*

    RispondiElimina
  11. errata corrige:
         ....mi espando da 42 anni  (v. 1968: Roma, Parrocchia dei Martiri Canadesi)....

    RispondiElimina
  12. certo. E' l'incontro sulla morale e sulla prassi e la dottrina non conta più nulla!

    RispondiElimina
  13. ....non devi "inghiottire tu la Chiesa" ma lascia che la Chiesa sia ad inghiottire te....
    Kiko l'ha fatta sua a modo suo, ma la promessa del Cristo vale PER LA SUA DI CHIESA, non per quella costruita dagli uomini.... ;)
    non scoraggiarti....come ho spiegato nel blog di mic, dovete sostenervi quanti più fedeli potete, fare GRUPPO oramai si va avanti con le stesse armi usate dal nemico... e quando il gruppo è ben compatto, chiedete la presenza della FSSP, di mandarvi uno di loro a predicare, se il gruppo sarà ben compatto, non potranno dire di no...
    docili, ma ASTUTI, Kiko fa il Cuculo...orbene, riusando le stesse armi, possiamo invertire la rotta...
    questo è combattere LA BUONA BATTAGLIA!
    non è la Tradizione che può tramandare NOI, siamo NOI che dobbiamo portare nelle nostre realtà la Tradizione...
    :)

    RispondiElimina
  14. magari  fosse così facile  !

    RispondiElimina
  15. Sonetto in vernacolo toscano sul tema delle lampadine

    Vu' siete di' mmondo la luce,
    diceva a' seguaci i' Signore;
    fedele la Chiesa produce
    da secoli i'su' gran lucore.

    Da tanto schiarisce le genti
    i' Ppapa coi' su' magistero:
    pac'[e] a' cori e luce alle menti,
    pe' mmillenni l'è stato davvero.

    Ma la luce consuma energia
    e alla terra sottrae le risorse,
    i' chhiaror nòce all'ecologia,
    dai'Cconcilio lo  misero in forse

    e inventarono, mondo bisbetico,
    una.......Chiesa a risparmio energetico

    RispondiElimina
  16. per caso l'autore è un certo m. n.?

    RispondiElimina
  17. per caso l'autore è un certo m. n.?

    RispondiElimina
  18. per caso l'autore è un certo m. n.?

    RispondiElimina
  19. grazie, Ospite toscano!    :)
    questo sonetto val bene un sorriso, che lei regala a chi cammina incerto, sia pur brancolando nel buio....o nella penombra causata da chi ha deciso
    di risparmiare invitando gli utenti a dir tutti insieme così  :
                  "M'illumino di meno ! "       :)

    RispondiElimina
  20. <span>grazie, Ospite toscano!     :)   
    questo sonetto val bene un sorriso, che lei regala a chi cammina incerto, e spera ancora di veder chiaro qualcosa, sia pur brancolando nel buio....o nella penombra causata da chi ha deciso  di risparmiare invitando gli utenti a dir tutti insieme così  : 
                  "M'illumino di meno ! "        :) </span>

    RispondiElimina
  21. E mentre tutti decidono chi deve cambiare la lampadina e in quanti occorrono per farlo, arriva un piccolo Cattolico tradizionalista con la sua scaletta e già che c'è, risistema il vecchio ma efficentissimo lampadario...e tutti vedettero MOLTO meglio.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.