lunedì 27 settembre 2010

Anche la Calabria si muove

Se non ci sbagliamo, questo è il primo segnale 'tridentino' che ci giunge dalla Calabria, che finora, unica tra le grandi regioni, appariva essere un deserto desolato e senza oasi, in materia di celebrazioni more antiquo. La notizia, quindi, ha un interesse particolare. Et ce n'est qu'un début.


Sabato 18/09/2010 presso la chiesa del Santo Cristo in via dei Bianchi a Reggio Calabria, il Rev. Don Mark Withoos, Officiale della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, ha tenuto un incontro di catechesi dal titolo “Le preghiere ai piedi dell’altare: preparazione al Sacrificio”. Questa catechesi segue quella tenuta dal Rev. P. Vincenzo M. Nuara OP, Officiale della Pontificia Commissione Ecclesia Dei il 26 giugno u.s., intitolata “La Liturgia Tradizionale: storia, riti, teologia” e si inquadra in un programma di incontri spirituali che, ogni terzo sabato del mese, permetterà ai fedeli di conoscere e approfondire la conoscenza del grandissimo tesoro spirituale rappresentato dalla Liturgia latino-gregoriana.

Domenica 19 settembre alle ore 10,30 presso la chiesa del Santo Cristo è iniziata la recita del S. Rosario in latino, seguita alle ore 11,00 dalla S. Messa Cantata, nella XVII Domenica dopo Pentecoste secondo il calendario della Tradizione, celebrata dal Rev. Don Mark Withoos. I canti (gregoriani e polifonici) sono stati eseguiti dal coro S. Paolo della Cattedrale di Reggio Calabria guidato dal maestro C. Cantarella ed il servizio all’altare è stato assicurato dal responsabile di Unavox Reggio Calabria, F. Sergi.

La chiesa era gremita e si è trattato di un ulteriore momento di Grazia per la nostra città e per la nostra Diocesi, dopo quello del 27 giugno u.s.

La prossima celebrazione della S. Messa Tradizionale a Reggio Calabria è prevista per domenica 17 ottobre p.v. (terza domenica di ottobre).

Il comitato Unavox di Reggio Calabria sente il bisogno di ringraziare Nostro Signore Gesù Cristo e la SS Vergine perché dopo tanti anni a Reggio Calabria la S. Messa Tradizionale può essere celebrata con cadenza stabile. Un sentito grazie è rivolto a Don M. Withoos ed ai sacerdoti che si alterneranno per le prossime celebrazioni.

10 commenti:

  1. Potremmo sapere come l'arcidiocesi di Palermo si stia preparando da un punto logistico alla visita del papa?
    Come sarà l'altare? Il Crocifisso sarà al centro? Ci sarà la statua dell'Immacolata patrona della Regione? Un silenzio si cela sull'organizzazione di questa visita. Non credo che mons Marini sia stato messo all'angolo dai liturgisti progressisti alle dirette dipendenze del arc. Romeo( speriamo che non diventi cardinale).

    mentre sono stati sbandierati accuratamente i costi  non abbiamo avuto modo di sapere nulla sulla sistemazione dell'altare . Speriamo che la decenza e il buon gusto prevalgano su ambiziosi palchi al modello di "guere stellari"

    RispondiElimina
  2. Il Vescovo di San Marco Argentano - Scalea invece....27 settembre 2010 13:36

    ...faceva dire: "in questa diocesi ho deciso che non si dice la Messa di San Pio V" 

    RispondiElimina
  3. Anselmo d'Aosta ma che te frega di sapere come  sarà l'altare papale. Si tratta di una messa NO e se la dicano come vogliono. Non saranno i candelieri ed il Crocifisso che renderanno il piombo (NO) oro (Messa Antica). Ed a me interessa solo quella che viene officiata in tutto l'Orbe nello stesso modo, con le stesse rubriche e nella lingua propria della Chiesa: il LATINO:

    RispondiElimina
  4. Ho servito la mia prima Messa con Don Mark Withoos. E` molto in gamba.

    RispondiElimina
  5. Redazione di Messainlatino.it27 settembre 2010 18:28

    A scanso di equivoci, occorre precisare che la Messa NO, piaccia o non piaccia, è valida. Non sarà inoltre privo d'interesse vedere come verrà celebrata la messa papale in Sicilia. Con ogni messa il papa cerca di fare un passo in avanti nell'opera di restauro della liturgia, ma incontra molti ostacoli. Bisogna capire che non è un'impresa facile.

    RispondiElimina
  6. DANTE PASTORELLI27 settembre 2010 20:26

    Proprio nelle imprese difficili si parrà la sua nobilitate. In quelle facili siam bravi tutti.

    RispondiElimina
  7. ...allora fate celebrare quella col messale del 1962 del Papa Giovanni XXIII, forse gli suona meglio!

    RispondiElimina
  8. Chi può darmi delucidazioni circa la chiesa e l'orario della messa che sarà celebrata a Reggio Calabria ? 

    RispondiElimina
  9. La S. Messa Tradizionale verrà celebrata a Reggio Calabria ogni terza domenica del mese alle ore 11,00 presso la chiesa deiBIanchi, sita n via dei Bianchi a Reggio Calabria.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.