martedì 27 ottobre 2009

Incontri bimestrali, non bimensili

''Nel comunicato della Commissione Ecclesia Dei di oggi si diceva che i colloqui proseguiranno a scadenza probabilmente a scadenza bimensile', invece bisogna leggere 'probabilmente a scadenza bimestrale', cioe' circa ogni due mesi''. Lo precisa il portavoce vaticano, padre Federico Lombardi. ''In particolare - aggiunge - la prossima riunione e' prevedibile nel mese di gennaio, dopo l'avvento e il periodo natalizio''.

Copyright (AGI), via Papa Ratzinger blog


Bimensile: agg., che avviene, si ripete, due volte al mese. Comp. di bis, due volte, e mensile (dal latino mensis, mese)

Bimestrale: agg., che dura un bimestre o che ricorre ogni due mesi. Comp. di bis, due volte, e mestris, corradicale di mensis, mese

10 commenti:

  1. Ottima precisazione. Quelli bimensili devono restare segreti!
    Preghiamo lo Spirito Santo perchè tutto vada a buon fine. E presto!
    W BXVI
    Mazzarino da ALMA PREX

    RispondiElimina
  2. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2009 15:38

    Mi ponevo la domanda a commento delpost precesdente.
    Due osservazioni:
    1) con incontri bimestrali si va alle calende greche.
    2) All'Eclesia Dei la dimesticheza con la lingua italiana, e ancor con la latina, è stata sinora proverbiale. E se si continua così...

    RispondiElimina
  3. Come immaginavo.
    Non c' è la benchè minima volontà di Roma di risolvere il problema...

    Chi paventava l' agguato romano, forse non stava proprio delirando.
    Chiedo scusa per aver pensato al delirio.

    RispondiElimina
  4. A Pastorelli voglio dire: CC ha ragione.
    Inoltre, sul tavolo delle trattative oltre al latino bisogna mettere un bilancio bimestrale delle opere buone di misericordia effettuate nei riguardi delle Chiese più povere dell'Africa.
    La FSSPX dovrà mostrare buona volontà nelle opere buone, mettendo a disposizione del papa le evidenze bimestrali delle offerte fatte alle Chiese più povere, alle comunità più povere, soprattutto in Africa, tanto amata dal papa. Senza questa disponibilità alla condivisione dei beni, alla concreta comunione ecclesiale, senza umiltà, la FSSPX non andrà da nessuna parte. Del resto basta seguire l’esempio della prima prelatura personale, l'esempio dell’ Opusdei, ché è molto gradita al papa per la capacità di accogliere il VO, per il suo pragmatismo, ma soprattutto per la disponibilità ad aiutare il papa, fornendo le risorse economiche necessarie alle Chiese più povere, realizzando, nella disciplinata condivisione dei beni con le gerarchie ecclesiastiche sensibili agli obiettivi del papa, una autentica comunione ecclesiale. Tutto il resto è flatus vocis e non aiuta il pontefice regnante.
    Un caro saluto
    Pippo Trolley

    RispondiElimina
  5. Pippo trolley c'hai proprio rotto li c....

    RispondiElimina
  6. DANTE PASTORELLI927 ottobre 2009 19:58

    Da dove vieni? Porto cipolle.
    Il solito ritornello delle rotelle arrugginite.

    RispondiElimina
  7. Fatico a seguirla... che c'entrano le "cipolle" con gli incontri bimensili con Mons. Fellay ?

    RispondiElimina
  8. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2009 20:28

    Proprio quello che ci azzecca, come dice il Robespierre molisano incorruttibile, il tuo sproloquio sulle opere di misericordia su cui già t'ho a tempo debito riposto con l'argomento a cui rispondevano C.C. e gli altri. Non capisci quello che gli altri scrivono e rispondi ricopiando le solite frasi.E non capisci neppure gli adagi più lapalissiani.

    RispondiElimina
  9. DANTE PASTORELLI27 ottobre 2009 20:33

    C.C.,

    gli accordi sui tempi li han presi le due parti, non sono stati imposti da Roma.
    Il Papa vuole arrivare a capo della questione.
    Indubbiamente gl'incontri dovrebbero essere a mio avviso almeno mensili: un mese è sufficiente per riflettere su quanto si è detto, valutare, riformulare tesi ecc.
    Ma se per chiarir tutto e bene si preferisce vedersi ogni due mesi, faccian loro. Ma non vedo da parte della Commissione Romana cattiva volontà. Almeno sino a prova contraria.

    RispondiElimina

L'inserimento senza moderazione dei commenti è limitato ai soli post usciti nella medesima giornata di inserimento e nel giorno precedente. Per i post più vecchi, i commenti saranno sottoposti a moderazione.
Qualora fosse attiva la moderazione, possono passare anche alcuni giorni prima del controllo da parte della Redazione.